ARTICOLI RECENTI

lunedì 30 dicembre 2019

COSE SPARSE CHE RESTERANNO DI QUESTO 2019 CALCISTICO

Cosa resterà di questo anno dal punto di vista calcistico? La domanda puntualmente si pone ogni dodici mesi quando l’anno solare volge al termine e si vuol provare a tracciare un bilancio dell’anno appena concluso.
E allora, cosa resterà di questo 2019 calcistico? Senza avere l’ambizione di dare una risposta esaustiva al quesito posto, proviamo a ricordare in ordine sparso cose, persone, fatti, che hanno caratterizzato questi ultimi dodici mesi. E se qualcosa ci è sfuggita (perché qualcosa ci sfuggirà di sicuro) sarà vostro compito ricordarcelo nei commenti.

ü Liverpool Campione d’Europa (battuto il Tottenham 2-0 in finale di Champions League) e campione del Mondo (1-0 dopo i tempi supplementari contro il Flamengo). E intanto ipoteca anche la Premier League dove ha finora vinto 18 partite in 19 giornate.

ü Il Fenomeno Ajax che in Champions League mette in riga il Real Madrid agli ottavi e la Juventus ai quarti. E pazienza se in semifinale si arrende al Tottenham.

ü L’incredibile cavalcata dell’Atalanta che prima conquista un posto in Champions League e poi nella fase a gironi della competizione continentale riesce in modo incredibile a conquistare la qualificazione agli ottavi dopo aver perso le prime tre partite.

ü L’exploit del calcio femminile che, complice il Mondiale, entra prepotentemente nelle case degli appassionati di calcio dando incredibile popolarità ad un movimento che finora era rimasto in sordina.

ü L’ottavo scudetto consecutivo della Juventus che vince senza troppi affanni il quinto tricolore consecutivo targato Massimiliano Allegri.

ü L’annata da record della Nazionale Azzurra che vince 11 gare consecutive, 10 gare di qualificazione europee vinte su 10, record di vittorie consecutive (10) in un anno solare, il record assoluto di vittorie (10) in un anno solare. E Mancini entra nella storia superando un mostro sacro come Vittorio Pozzo che quasi un secolo fa vinse 9 gare consecutive. Insomma un 2019 a forti tinte azzurre dopo la grande delusione del Mondiale russo seguito da casa.

ü Il Portogallo vince la Nations League (battuto 1-0 l’Olanda in finale).

ü La Finlandia per la prima volta nella sua storia conquista la qualificazione agli Europei 2020.

ü Per la serie “mai dire mai”. Antonio Conte si accomoda sulla panchina dell’Inter mentre Maurizio Sarri diventa il nuovo tecnico della Juventus.

ü Panchine girevoli. Massimiliano Allegri lascia la panchina della Juventus (dove si siede Sarri), Luciano Spalletti lascia la panchina dell’Inter ad Antonio Conte, il Milan sostituisce Gennaro Gattuso con Marco Giampaolo, ma ad ottobre l’ex tecnico della Sampdoria viene esonerato lasciando il posto a Stefano Pioli, Carlo Ancelotti dopo aver conquistato la qualificazione agli ottavi di Champions League si separa dal Napoli dove viene chiamato Gennaro Gattuso (l’ex tecnico del Napoli passa all’Everton). Non basta una finale di Champions League conquistata a giugno, gli scarsi risultati del Tottenham costano l’esonero a Pochettino che viene sostituto da José Mourinho.

ü Prima storica promozione in Serie B conquistata dal Pordenone che onora la sua prima presenza nel campionato cadetto con una prima parte di stagione da protagonista.

ü L’orribile maglia verde dell’Italia che ad ottobre contro la Grecia si presenta in campo non con la classica maglia azzurra (o bianca da trasferta), ma con un’inguardabile divisa color verde scuro. Obbrobriosa.

ü Romelu Lukaku, Matthijs De Ligt, Franck Ribery, Diego Godin, Rodrigo Lozano, Chris Smalling, Lasse Schone. Tante le facce nuove in questa serie A, dove è tornato da pochi giorni anche Zlatan Ibrahimovic.

ü La vicenda Icardi che tiene banco da febbraio ad agosto col giocatore che dopo essere stato privato della fascia di capitano finge un malanno ad un ginocchio, rientra, incidendo poco, dopo un mese e mezzo e in estate viene messo ai margini dalla società prima di accettare il prestito al Paris Saint Germain.

ü La malattia di Sinisa Mihajlovic. Il tecnico del Bologna in estate rivela di essere affetto da leucemia. Nonostante il grave problema e le conseguenti cure il serbo conferma la sua indole di guerriero cercando di non fare mai mancare il suo sostegno alla squadra.

ü Il Flamengo vince la Coppa Libertadores dopo 38 anni battendo in finale il River Plate grazie a due gol in zona cesarini di Gabigol, mattatore della manifestazione con 13 gol in 11 gare.

Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

3 commenti:

Stefano ha detto...

Le vittorie della Lazio in Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

Theseus ha detto...

Il sesto Pallone d'Oro di Messi.

Pakos ha detto...

I successi dei fratelli Inzaghi. Simone ha vinto Coppa Italia e Supercoppa con la Lazio, Pippo sta dominando il campionato di Serie B col Benevento.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails