ARTICOLI RECENTI

sabato 29 febbraio 2020

HA VINTO LA JUVENTUS!!! (rimandata Juventus-Inter, proprio come volevano i bianconeri…)

"Considerato il susseguirsi di numerosi interventi normativi urgenti da parte del Governo per rispondere a questa straordinaria emergenza a tutela della salute e della sicurezza pubblica; il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica che sono rinviate le seguenti gare della settima giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM, inizialmente previste a porte chiuse: Juventus-Inter, Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia, Udinese-Fiorentina. La data di recupero delle predette gare è fissata per il giorno mercoledì 13 maggio 2020. La finale di Coppa Italia sarà conseguentemente programmata per il giorno mercoledì 20 maggio 2020".

VENTICINQUESIMA GIORNATA: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE


La Serie A riparte sabato con la partita delle 15:00 tra Lazio e Bologna. I biancocelesti, favoriti a 1.49, nello scorso incontro hanno battuto per 3 a 2 il Genoa, mentre i rossoblu sono reduci dall'1 a 1 contro l'Udinese e sono proposti a 7.50. Alle 20:45, il Torino sarà in trasferta al San Paolo: i granata risultano gli sfavoriti del match con la quota di 7.00. La domenica del primo marzo avrà protagoniste nella gara delle 12:30 Milan e Genoa. I rossoneri, dopo lo sterile 1 a 1 contro la Fiorentina, tenteranno di imporsi sugli ospiti, la cui vittoria è offerta a 5.75. Alle 15:00, il Brescia sarà in trasferta al Mapei Stadium. I bresciani sono quotati a 4.80, mentre il Sassuolo risulta la squadra favorita a 1.72.

venerdì 28 febbraio 2020

Palla Al Centro. JUVE-INTER E REAL-BARCA: CHE SFIDE SCUDETTO!!!

 PALLA AL CENTRODiscussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Che weekend che ci aspetta. Due grandi scontri scudetto domenica sera che promettono emozioni, spettacolo e gol. All’Allianz Stadium va in scena un colossale Juventus-Inter (ahimè, a porte chiuse…), mentre in contemporanea in Spagna il Santiago Bernabeu sarà teatro del Clasico spagnolo Real Madrid-Barcellona. Due sfide che diranno molto sulle pretendenti al titolo sia in Italia che in Spagna. Due sfide che è impossibile perdersi.
Nel frattempo il menù di contorno non è da meno tra un Lipsia-Bayer Leverkusen in Germania e un Psv Eindhoven-Feyenoord in Olanda, passando per il derby di Mosca in Russia e Everton-Manchester United in Premier League.
 Tutti i Risultati IN TEMPO REALE 

⏩ I BIG MATCH DEL WEEKEND ⏪
JUVENTUS – INTER (Italia)
REAL MADRID – BARCELLONA (Spagna)
LIPSIA – BAYER LEVERKUSEN (Germania)
PSV EINDHOVEN – FEYENOORD (Olanda)
EVERTON – MANCHESTER UNITED (Inghilterra)
LIONE – ST.ETIENNE (Francia)
DINAMO MOSCA – SPARTAK MOSCA (Russia)

SORTEGGI EUROPA LEAGUE: AGLI OTTAVI E' SFIDA ITALIA-SPAGNA

Sarà Italia contro Spagna agli ottavi di finale di Europa League. Il sorteggio di Nyon ha definito gli accoppiamenti degli ottavi della seconda competizione europea per club: la Roma giocherà contro il Siviglia di Monchi mentre l'Inter affronterà il Getafe. Evitato dunque il derby italiano e il Manchester United che era sicuramente tra gli avversari più insidiosi.
I nerazzurri saranno impegnati prima in casa e poi in trasferta. La formazione di Fonseca, invece, andrà a Siviglia per la gara d'andata e poi riceverà gli spagnoli all'Olimpico per il ritorno. Le gare degli ottavi di finale sono in programma il 12 e il 19 marzo.

mercoledì 26 febbraio 2020

MEDIOCRE JUVE, SCONFITTA A LIONE

Champions League 2019-2020 – Andata Ottavi di Finale
LIONE-JUVENTUS 1-0
31' Tousart

LIONE (3-4-1-2): Lopes; Marcelo, Denayer, Marcal; Dubois (33' st Tete), Guimaraes, Tousart, Cornet (36' st Andersen); Aouar; Ekambi (21' Terrier), Dembele.
A disp.: Tatarusanu, Mendes, Traoré, Caqueret.
All.: Garcia.
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (16' st Ramsey), Rabiot (33' st Bernardeschi); Cuadrado (25' st Higuain), Dybala, Ronaldo.
A disp.: Buffon, De Sciglio, Rugani, Matuidi.
All.: Sarri.
Arbitro: Manzano (Spagna)

Una brutta Juventus perde nell'andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Lione. Decisivo un gol di Tousart alla mezzora del primo tempo. Lione che ha avuto almeno altre 2-3 occasioni ghiotte nel primo tempo. I bianconeri si sono svegliati solo nel finale, troppo poco per poter sperare di portare a casa un pareggio. La qualificazione è alla portata della squadra di Sarri (ribaltare un gol non è certo un’impresa titanica), ma se anche al ritorno giocheranno così, la strada verso i quarti potrebbe essere incredibilmente ardua.

EUROPA LEAGUE: SCOMMETTIAMO SUI SEDICESIMI DI RITORNO


Il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League inizia oggi alle 18:00 con Sporting Braga-Glasgow Rangers. La squadra di casa, favorita a 1.90, è reduce dalla sconfitta dell'andata contro i Rangers per 3 a 2. Domani alle 18:55 il Buyuksehir ospiterà lo Sporting Lisbona, che, sfavorito a 3.25, ha vinto contro la squadra turca per 3 a 1 nella scorsa partita . Alla stessa ora, giocheranno Espanyol-Wolverhampton, con gli ospiti proposti a 2.67, Malmoe-Wolfsburg, con i tedeschi favoriti alla quota di 2.35 dopo il 2 a 1 dell'ultimo match. L'Apoel Nicosia, dopo il pesante 3 a 0 dell'andata, tenterà il riscatto sul campo del Basilea, favorito a 1.67. La Roma sarà in trasferta in Belgio, proposta dai bookmaker a 2.25 contro i 3.15 riservati ai padroni di casa.

martedì 25 febbraio 2020

CHAMPIONS LEAGUE & EUROPA LEAGUE: NAPOLI E JUVE, TOCCA A VOI !!!

Tra stasera e domani scendono in campo le altre otto squadre impegnate negli ottavi di Champions League. Due le italiane chiamate in causa. Il Napoli questa sera ospita il Barcellona, mentre domani sera toccherà alla Juventus sfidare i francesi del Lione. Completano il quadro Real Madrid-Manchester City (sfida che sicuramente regalerà spettacolo e gol) domani sera e Chelsea-Bayern Monaco questa sera.
Giovedì scendono in campo le squadre impegnate in Europa League, comprese le due italiane Inter e Roma. I nerazzurri, forti del 2-0 ottenuto in terra bulgara, ospitano (a porte chiuse, vista l'emergenza coronavirus) il Ludogorets con la qualificazione quasi in tasca. Discorso simile per la Roma che dopo l'1-0 ottenuto in casa fa visita al Gent. 


domenica 23 febbraio 2020

CORONAVIRUS, RINVIATE QUATTRO PARTITE DI SERIE A

Anche lo sport si ferma, Serie A compresa. È la conseguenza inevitabile dell'emergenza Coronavirus dopo i primi casi di contagio in Italia.
"Sospendere tutte le manifestazioni sportive di ogni grado e disciplina previste nelle Regioni Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio 2020". Con questa indicazione, contenuta in una lettera inviata al Presidente del Coni Giovanni Malagò, il Governo per mano del ministro delle politiche giovanili e sport Vincenzo Spadafora, ha bloccato nella notte lo sport in Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio. Saltano, in Serie A Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari, mentre in Serie C, nel girone A Giana-Como e Lecco-Pro Patria, mentre nel girone B Arzignano-Padova e Feralpisalò-Carpi.

sabato 22 febbraio 2020

ALLA RICERCA DI TRE PUNTI PER RILANCIARCI

Un’incidente di percorso può capitare. La stagione è lunga ed è impensabile riuscire a vincerle tutte (specie se qualche volta ti capitano arbitraggi “alla Rocchi”). La sconfitta contro la Lazio di domenica scorsa pesa, ma bisogna subito cancellarla con una vittoria per arrivare al grande big match di settimana prossima contro la Juventus con il distacco invariato (diamo per scontato che la Juventus contro la Spal abbia vita facile).

Sulla nostra strada domani sera c’è la Sampdoria, che sta vivendo una stagione tribolata ed è attualmente ad un solo punto dai cugini del Genoa (che affronterà domani pomeriggio la Lazio) che occupano il terz’ultimo posto della classifica.

venerdì 21 febbraio 2020

VENTICINQUESIMA GIORNATA: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Brescia-Napoli aprirà alle 20:45 la venticiquesima giornata di Serie A. I padroni di casa cercheranno la vittoria dopo la sconfitta subita per 2 a 0 contro la Juventus nella scorsa gara. I bookmaker quotano la loro vittoria a 6.00, mentre offrono quella del Napoli a 1.55. I tre appuntamenti di sabato vedranno protagoniste Bologna-Udinese alle 15:00, alle 18:00 Spal-Juventus e alle 20:45 Fiorentina-Milan. I rossoblu, favoriti alla quota di 2.00, per metabolizzare il 3 a 0 subito la scorsa settimana contro il Genoa, dovranno cercare di battere l'Udinese, reduce dal pareggio per 0 a 0 in casa con il Verona. La vittoria della Spal contro i bianconeri è proposta a 8.50, mentre il Milan, in trasferta al Franchi, è favorito a 2.60.

Palla Al Centro. TRA DERBY DI LONDRA E DERBY DI ISTANBUL

 PALLA AL CENTRODiscussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
È il derby londinese tra Chelsea e Tottenham il big match del weekend di calcio che offre tra l’altro la sfida tra Fiorentina e Milan in Serie A, Getafe-Siviglia in Spagna, Schalke04-Lipsia in Germania e l’imperdibile derby di Istanbul tra Fenerbahce e Galatasaray.
 Tutti i Risultati IN TEMPO REALE 
 

 I BIG MATCH DEL WEEKEND
CHELSEA-TOTTENHAM (Inghilterra)
FIORENTINA-MILAN (Italia)
GETAFE-SIVIGLIA (Spagna)
SCHALKE 04-LIPSIA (Germania)
PARIS SAINT GERMAIN-BORDEAUX (Francia)
PAOK SALONICCO-OLYMPIACOS (Grecia)
FENERBAHCE-GALATASARAY (Turchia)

giovedì 20 febbraio 2020

ERIKSEN-LUKAKU: L'INTER IPOTECA LA QUALIFICAZIONE

Europa League 2019-2020 – Andata dei Sedicesimi di Finale
LUDOGORETS - INTER 0 - 2
71’ ERIKSEN – 93’ LUKAKU (rig)

LUDOGORETS (4-3-3): Iliev; Cicinho, Terziev, Grigore, Nedyalkov; Dyakov (22' st Badji), Anicet, Cauly (45' st Biton); Marcelinho, Swierczok (31' st Tchibota), Wanderson.
A disp.: Stoyanov, Tawatha, Moti, Ikoko.
All.: Vrba.
INTER (3-5-2): Padelli; D'Ambrosio, Ranocchia, Godin; Moses (27' st Barella), Vecino, Borja Valero, Eriksen, Biraghi (36' st Young); Lautaro Martinez (19' st Lukaku), Sanchez.
A disp.: Stankovic, De Vrij, Pirola, Candreva.
All. Conte,
Arbitro: Del Cerro Grande (Spagna)

Un gol di Eriksen a metà ripresa e un rigore di Lukaku in pieno recupero permettono all’Inter di portare a casa la vittoria in quel di Razgrad e di ipotizzare la qualificazione agli ottavi. Partita non particolarmente bella, illuminata dalla classe di Eriksen (un gol e una traversa per il danese). 

martedì 18 febbraio 2020

CHAMPIONS LEAGUE & EUROPA LEAGUE: RICOMINCIA LO SPETTACOLO !!!

La lunga attesa è finita. Dopo due mesi finalmente questa sera ripartono le coppe europee. E si parte col botto. Il Borussia Dortmund ospita il Paris Saint Germain di Neymar e Mbappe, mentre l’Atletico Madrid di Simeone se la vedrà con i campioni in carica del Liverpool che in Premier League ormai fanno campionato a sé (26 vittorie nelle prime 27 giornate). Due sfide che promettono subito emozioni e spettacolo. Domani sera invece toccherà all’Atalanta, impegnata contro il Valencia mentre il Tottenham di Mourinho affronterà il Lipsia, fin qui protagonista di una convincente stagione sia in Champions League che in Bundesliga dove è secondo ad un solo punto della capolista Bayern Monaco.

lunedì 17 febbraio 2020

I TRE FATTORI CHE HANNO INFLUITO SULLA SCONFITTA

A sangue freddo (si fa per dire, ho ancora il sangue che bolle per la rabbia…) mi sento di dire che la sconfitta di ieri sera ruota intorno a tre fattori (decidete voi in che misura i tre fattori hanno influito): arbitraggio, demeriti dell’Inter, meriti della Lazio.

Partiamo dall’arbitraggio di Rocchi. Un rigore molto generoso per la Lazio, un rigore abbastanza netto negato all’Inter e, come anche scritto ieri sera, altri due-tre episodi molto discutibili. Non è la prima volta che Rocchi influisce negativamente (sono così tanti gli episodi che rammentarli tutti è impossibile). E bisogna anche inserire l’arbitraggio di Rocchi in un contesto di situazioni che da un lato ci stanno sfavorendo (per non dire danneggiando) e dall’altro stanno favorendo Lazio e Juventus (Chiffi, per dirne una, ieri è sorvolato su un intervento killer di Cuadrado e espulso con un eccesso di zelo l’attaccante bresciano Aye).

domenica 16 febbraio 2020

COME VOLEVASI DIMOSTRARE: LA DECIDE ROCCHI

Serie A 2019-2020 – 24^ Giornata
LAZIO - INTER 2 - 1
44' Young – 50’ Immobile (rig.) – 69’ Milinkovic-Savic

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva (35' st Cataldi), Luis Alberto, Jony (18' st Lazzari); Caicedo (18' st Correa), Immobile.
A disp.: Proto, Guerrieri, J. Lukaku, Vavro, Patric, Bastos, Parolo, Minala, Adekanye.
All.: Inzaghi.
INTER (3-5-2): Padelli; Godin (41' st Sanchez), De Vrij, Skriniar; Candreva (31' st Moses), Vecino, Brozovi (31' st Eriksen), Barella, Young; Martinez, R. Lukaku.
A disp.: Handanovic, Berni, Bastoni, D'Ambrosio, Ranocchia, Asamoah, Biraghi, Borja Valero, Sanchez.
All.: Conte.
Arbitro: Rocchi


I miei timori della vigilia si sono, ahimè, rivelati fondati. A decidere il big match della 24esima giornata è ancora una volta l’arbitro Rocchi che concede un rigore alquanto farlocco alla Lazio, nega un rigore all’Inter, non vede una trattenuta in area ai danni di Skriniar (se era rigore quello su Immobile…), fischia tutto il fischiabile (compreso un tocco di petto fatto passare per tocco di mano) e influisce pesantemente sull’esito della sfida. Sfida che vede, ovviamente, vincere la Lazio grazie al rigore realizzato da Immobile e al gol di Milinkovic Savic che ribaltano l’iniziale vantaggio di Young. Il campionato (alla luce anche degli episodi che vedono coinvolta la Juventus) è bello che indirizzato, forse sarebbe il caso di concentrarci sulle coppe.

sabato 15 febbraio 2020

UN'ESAME DA SCUDETTO DA SUPERARE A PIENI VOTI

Dopo la fantastica vittoria in rimonta nel derby e dopo il passo falso in semifinale di Coppa Italia che ci costringerà a fare miracoli al ritorno per conquistare la finale, ci ritroviamo davanti la Lazio per quello che è a tutti gli effetti uno scontro diretto per la corsa al titolo.
Sfida tutt’altro che semplice contro un avversario che sta giocando un campionato eccezionale, che contro ogni attesa si è presa la scena candidandosi autorevolmente come pretendente al titolo e che non perde in campionato dalla sfida d’andata proprio contro l’Inter (eccezion fatta per il Liverpool che non perde da 42 turni, la Lazio con 18 partite e l’Inter con 16 sono le squadre che non perdono da più tempo nei principali campionati europei).

venerdì 14 febbraio 2020

VENTIQUATTRESIMA GIORNATA, I CONSIGLI PER SCOMMETTERE


La ventiquattresima giornata di Serie A riparte domani alle 15:00 con lo scontro salvezza tra Lecce e Spal. I giallorossi risultano leggermente favoriti dalla quota di 2.25, attribuita in gran parte dal rendimento più positivo delle ultime gare. Alle 18:00, il Genoa sarà in trasferta al Dall'Ara: penultima in classifica, dovrà lottare contro il Bologna, favorito a 1.90, per ottenere una vittoria preziosa ai fini della classifica. La partita delle 20:45 si disputerà al Gewiss Stadium tra Atalanta e Roma. La vittoria dell'ospite, che negli ultimi sei incontri ha realizzato una sola vittoria, un pareggio e ben quattro sconfitte, è proposta a 3.78. Al contrario, i nerazzurri di Gasperini sono offerti alla quota di 1.87. Domenica alle 12.30 sarà la volta dell'Udinese contro il Verona. Dopo l'inaspettato 2 a 1 inferto alla capolista bianconera, il Verona cercherà continuità di rendimento a Udine, nonostante sia l'Udinese ad essere favorita a 2.70.

Palla Al Centro. LAZIO-INTER: ASSALTO AL TITOLO!!!

 PALLA AL CENTRODiscussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
La lotta per il titolo entra nel vivo in Serie A con lo scontro al vertice tra Lazio e Inter (e la Juventus, impegnata in casa col Brescia, che potrebbe approfittarne). Chi vince aggiunge un pesante mattone alla propria candidatura per la vittoria finale. Non mancano altre sfide interessanti in giro per l’Europa, dai grandi match in Premier League (Chelsea-Manchester United), agli scontri al vertice in Austria e Turchia, passando per i derby di Bucarest e Sofia. Lo spettacolo, come sempre, non manca mai.

 Segui Tutti i Risultati IN TEMPO REALE 

 I BIG MATCH DEL WEEKEND 
LAZIO-INTER (Italia)
CHELSEA-MANCHESTER UNITED (Inghilterra)
BARCELLONA-GETAFE (Spagna)
B. DORTMUND-E. FRANCOFORTE (Germania)
MONACO-MONTPELIER (Francia)
SALISBURGO-LASK LINZ (Austria)
TRABZONSPOR-SIVASSPOR (Turchia)
DINAMO BUCAREST-STEAUA BUCAREST (Romania)
LEVSKI SOFIA-CSKA SOFIA (Bulgaria)

mercoledì 12 febbraio 2020

COLPACCIO NAPOLI, INTER LA FINALE SI ALLONTANA

COPPA ITALIA 2019-2020 – Semifinale d’Andata
INTER - NAPOLI 0 - 1
57' F. Ruiz

INTER (3-5-2) Padelli; Skriniar (1' st D'Ambrosio), De Vrij, Bastoni; Victor Moses (29' st Sanchez), Barella, Brozovic, Sensi (21' st Eriksen), Biraghi; Lukaku, Lautaro Martinez. 
A disp.: Handanovic, Stankovic, Berni, Godin, Ranocchia, Young, Borja Valero, Vecino, Candreva. 
All.: Conte.
NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, Mario Rui; Fabian Ruiz, Elmas, Demme, Zielinski (38' st Allan); Callejon (33' st Politano), Mertens (29' st Milik). 
A disp.: Meret, Karnezis, Luperto, Koulibaly, Insigne, Lobotka, Llorente, Lozano. 
All.: Gattuso.
Arbitro: Calvarese

Un gol di Fabian Ruiz ad inizio ripresa decide la semifinale d’andata di Coppa Italia tra Inter e Napoli. Partita equilibrata e senza particolari emozioni nel primo tempo. Fabian Ruiz rompe gli equilibri al minuto 57 (tiro da fuori area su cui nulla può Padelli). L’Inter prova a recuperarla, Conte inserisce Eriksen e Sanchez, ma gli attacchi nerazzurri non ottengono i frutti sperati e il Napoli esce da San Siro con la vittoria e con mezza qualificazione alla finale in tasca. Ritorno il 5 marzo, quando all’Inter servirà un’impresa per ribaltare il risultato e provare a conquistare dopo 9 anni la finale della Coppa nazionale.

martedì 11 febbraio 2020

COSENZA, SI CAMBIA: VIA BRAGLIA, ECCO PILLON

 LATO BAppunti sulla Serie Cadetta 
“La Società Cosenza Calcio comunica di avere sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il Sig. Piero Braglia. Al tecnico protagonista della promozione in Serie B, che ha collezionato 107 panchine in rossoblù, vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto negli ultimi anni”

“La Società Cosenza Calcio comunica di aver affidato l’incarico di allenatore a Giuseppe Pillon, detto Bepi. Già arrivato in città, mister Pillon ha firmato un contratto che lo legherà al club rossoblù fino al termine della stagione. Nel primo pomeriggio dirigerà il suo primo allenamento. Subito dopo, alle ore 17:45, avverrà la presentazione ufficiale con una conferenza stampa che si terrà nella sala stampa dello stadio San Vito – Gigi Marulla intitolata a Denis Bergamini”.

TRE SQUADRE IN UN PUNTO: SI ACCENDE LA LOTTA SCUDETTO

 CLASSE A Analisi e commenti sul Campionato Italiano 
E’ ufficiale: questo campionato è divertente come non mai. Tre squadre racchiuse in due punti non si vedevano da 18 anni. Bisogna risalire addirittura alla stagione 2001-2002 per ritrovare tre squadre con così pochi punti dopo 23 giornate. In quel caso la Juventus era prima a 47 punti, con Inter e Roma che inseguivano a 46. Come finì quella stagione se lo ricorderanno benissimo sia i tifosi della Juventus che quelli dell’Inter.
Tolta quella stagione (le tre squadre arrivarono a giocarsi il titolo all’ultima giornata), una lotta così serrata con tre squadre coinvolte non si era mia vista nel nuovo millennio.

lunedì 10 febbraio 2020

AMARLA FOLLEMENTE DOPO SERATE COSÌ

Dopo trent’anni di tifo impari a riconoscere le serate dai piccoli particolari. Basta una sensazione e sai già come andrà a finire. Ieri sera, aspettando il fischio d’inizio, non avevo nessuna sensazione positiva o negativa. In genere in questi casi ho un sentore, una sensazione, che mi fa dire o pensare che la porteremo a casa oppure no. Ieri sera invece ero perfettamente neutrale.

Neutralità che, ahimé, è scomparsa dopo che l’arbitro Maresca ha fischiato l’inizio della gara. Il Milan giocava meglio, l’Inter sembrava imbambolata, molle e inconsistente come spesso è apparsa nei finali di gara (penso alle sfide con Lecce e Cagliari). Il palo di Calhanoglu fa da presagio al fatto che la serata non sarà delle più semplici. E intorno alla mezz’ora, quando ancora il risultato è inchiodato sullo 0-0, inizio a pensare che stasera non la porteremo a casa.

domenica 9 febbraio 2020

INTER, PAZZESCA RIMONTA: IL DERBY E LA VETTA SI TINGONO DI NERAZZURRO

Serie A 2019-2020 – 23^ Giornata
INTER - MILAN 4 - 2
40' Rebic – 46' Ibrahimovic – 51’ BROZOVIC – 53’ VECINO – 70’ DE VRIJ – 93’ LUKAKU

INTER (3-5-2): Padelli; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva (34' st Moses), Vecino, Brozovic, Barella, Young (50' st Biraghi); Sanchez (26' st Eriksen), Lukaku.
A disp.: Handanovic, Stankovic, Ranocchia, D'Ambrosio, Asamoah, Sensi, Borja Valero, Agoumé, Esposito.
All.: Conte.
MILAN (4-4-1-1): G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Castillejo (34' st Leao), Kessie (36' st Paquetà), Bennacer, Rebic (38' st Bonaventura); Calhanoglu; Ibrahimovic.
A disp.: A. Donnarumma, Begovic, Gabbia, Calabria, Musacchio, Laxalt, Saelemaekers, Biglia, Brescianini.
All.: Pioli.
Arbitro: Maresca

Una vittoria che arriva con cuore e grinta. L’Inter regala il primo tempo al Milan che chiude l’intervallo sul 2-0 grazie ai gol di Rebic e Ibrahimovic, ma ad inizio ripresa un micidiale uno-due firmato da Brozovic e Vecino raddrizza la partita. Ci pensa poi De Vrij a portare l’Inter in vantaggio e nel recupero Lukaku chiude i conti. L’Inter porta a casa il derby e soprattutto conquista la vetta della classifica agganciando la Juventus che ieri sera ha perso a Verona. L’Inter c’è, non è una squadra perfetta, ma non molla mai e riesce quasi sempre ad uscire dai momenti di difficoltà. Un brutto cliente per chi ci contenderà il titolo.

sabato 8 febbraio 2020

VINCERE: L'UNICO VERBO CHE ASSOCIAMO AL DERBY

Vincere. Quando si parla di derby non esiste altro verbo (conoscete un altro verbo da associare al derby?). Vincere, un derby si può solo e soltanto vincere. Ed è proprio quello che dovremo fare noi domani sera. Vincere. Niente di più, niente di meno. Lo so, detto così sembra abbastanza semplice e invece non lo è affatto. Perché il discorso vale anche sulla sponda rossonera e state pur certi che i nostri odiati cugini faranno i salti mortali per portare a casa la vittoria e farci un grosso sgambetto nella corsa verso il titolo (dove, inutile ribadirlo, loro tifano per i loro compagni di merende bianconeri).
Ma noi siamo l’Inter e non possiamo certo farci intimorire da una squadra che al momento è dietro di ben 19 punti (e infatti ci vuole un binocolo per scorgere quel puntino rossonero che staziona in nona posizione).

venerdì 7 febbraio 2020

VENTITREESIMA GIORNATA: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

La Serie A inizia con l'anticipo del venerdì: stasera alle 20:45, il Bologna di Mihajlovic sarà ospite della Roma all'Olimpico. I bookmaker favoriscono i padroni di casa a 1.62, mentre la quota per i rossoblu è di 5.25. Sabato alle 15:00, la Fiorentina affronterà l'Atalanta. Nonostante i Viola giochino in casa, sono gli uomini di Gasperini ad essere favoriti a 1.85. Il pomeriggio continua alle 18:00 con Torino-Sampdoria. I granata, dopo la pesante sconfitta subita al Via Del Mare contro il Lecce, sono ora offerti a 2.20. Stessa debacle subita dai blucerchiati nello scorso match contro il Napoli: dopo il 4 a 2 contro i partenopei, la quota proposta per la loro vittoria è di 3.50.

Palla Al Centro. MILANO: E’ DERBY !!! (e che sfide a Londra, Monaco di Baviera e Porto)

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Fermi tutti!!! A Milano è il weekend del derby. È la stracittadina meneghina il big match di un weekend che non ha certo un menù avaro. A Londra c’è Chelsea-Manchester United, in Germania sfida al vertice tra Bayern Monaco e Lipsia, in Portogallo c’è l’attesissima Porto-Benfica, in Eredevisie sfida molto interessante tra Az Alkmaar e Feyenoord. Insomma, come sempre le emozioni non mancheranno di sicuro.

 Tutti i Risultati IN TEMPO REALE 
⚽ ⚽ ⚽ ⚽ ⚽

⏩ I BIG MATCH DEL WEEKEND ⏪
INTER-MILAN (Italia)
CHELSEA-MANCHESTER UNITED (Inghilterra)
BAYERN MONACO-LIPSIA (Germania)
PORTO-BENFICA (Portogallo)
AZ ALKMAAR-FEYENOORD (Olanda)
GETAFE-VALENCIA (Spagna)
PARIS SAINT GERMAIN-LIONE (Francia)
COSENZA-BENEVENTO (Serie B Italiana)

mercoledì 5 febbraio 2020

IDEA SOCIAL: TESSERARE GERRARD PER FARGLI VINCERE LA PREMIER


Il campionato nella bacheca del Liverpool manca da 30 anni. Era il 1989/1990, non si chiamava ancora Premier League ma First Division e i Reds vinsero davanti ad Aston Villa e Tottenham. Poi tanti anni di successi in Europa tra Champions League, Supercoppe e Mondiali per club. In Inghilterra solo qualche coppa, ma nessun campionato vinto negli ultimi 30 anni. La Premer League, per il Liverpool, è diventata un'ossessione, che i Reds sono pronti a scrollarsi di dosso proprio in questa stagione. La squadra di Klopp ha ottenuto 24 successi e un pareggio nelle prime 25 partite ed è a 6 vittorie dal titolo. Un cammino da record che riporterà i Reds sul tetto d'Inghilterra per la prima volta dal 1989/1990.

lunedì 3 febbraio 2020

VERSO UN INTENSO TOUR DE FORCE. SIAMO PRONTI?

Stamattina, mentre facevo uno spuntino a base di frutta, ho guardato per curiosità il calendario che ci aspetta nel prossimo mese.
In un mese avremo 9 partite. Si parte domenica prossima con il derby, poi, il 12 febbraio, l’andata della semifinale di Coppa Italia contro il Napoli (in casa), quattro giorni dopo la Lazio all’Olimpico, il 20 febbraio c’è l’andata dei sedicesimi di Europa League contro il Ludogorets (in Bulgaria), quindi Inter-Sampdoria in campionato e il giovedì successivo il ritorno di Europa League contro il Ludogorets (a Milano). Marzo si aprirà con il big match contro la Juventus all’Allianz Stadium, poi la semifinale di ritorno di Coppa Italia a Napoli e infine ,l’otto marzo, Inter-Sassuolo.

In circa un mese ci giochiamo i sedicesimi di Europa League, la qualificazione alla finale di Coppa Italia e una buona fetta di campionato considerando che affronteremo le dirette concorrenti per il titolo e il derby.

domenica 2 febbraio 2020

EL SEGNA SEMPER LU...KAKU: L'INTER RITROVA LA VITTORIA

Serie A 2019-2020 – 22^ Giornata
UDINESE - INTER 0 - 2
64’ LUKAKU – 71’ LUKAKU (rig.)

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck (27' st Jajalo); Stryger-Larsen, Fofana (38' st Teodorczyk), Mandragora, De Paul, Sema (27' st Zeegelar); Okaka, Lasagna.
A disp.: Nicolas, Perisan, Ekong, Ter Avest, Walace, Nestorovski.
All.: Gotti
INTER (3-5-2): Padelli; Skriniar; De Vrij, Bastoni; Moses (38' st D'Ambrosio), Vecino, Barella, Eriksen (13' st Brozovic), Young; Esposito (14' st Sanchez), Lukaku.
A disp.: Handanovic, Stankovic, Godin, Ranocchia, Biraghi, Asamoah, Agoume, Candreva.
All.: Conte
Arbitro: Di Bello

Serve una doppietta di Lukaku all’Inter per venire a capo di una partita complicata (anche per merito di un’Udinese ben messa in campo) e riuscire a portare a casa tre punti pesanti che le permettono di rimanere in scia della Juventus e tenere la Lazio dietro (che mercoledì gioca il recupero contro il Verona e potrebbe portarsi al secondo posto).

Ai numerosi infortunati si aggiunge anche Handanovic che ha un problema ad un dito della mano sinistra. Al suo posto esordisce in nerazzurro Padelli. Esordio anche per Eriksen e Moses, mentre in attacco Esposito viene preferito a Sanchez per affiancare Lukaku.

COMMISSO: "SONO DISGUSTATO, PARTITA DECISA DALL'ARBITRO"

Commisso: “Sono disgustato. Io credo che una squadra che ha 350 milioni di ingaggi non ha bisogno degli arbitri, la Juve è fortissima, lasciate che la partita la vinca sul campo, non per i regali che concedono gli arbitri. Non è giusto per il calcio italiano, queste gare vanno in tutto il mondo, quando vedono queste porcherie cosa pensano? Sono disgustato. Le gare in Italia sono decise dagli arbitri, non si può andare avanti così”.

sabato 1 febbraio 2020

VINCERE: VI RICORDATE ANCORA COME SI FA?

PROBABILE FORMAZIONE: (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Moses, Vecino (Brozovic), Barella, Eriksen, Young; Lukaku, Sanchez (Esposito).
Squalificati: Lautaro Martinez, Berni
Indisponibili: Borja Valero, Brozovic, Gagliardini, Sensi, Asamoah

PRECEDENTI
Giocate: 46
Vittorie Udinese: 11
Pareggi: 15
Vittorie Inter: 20
Gol Udinese: 43
Gol Inter: 66

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails