ARTICOLI RECENTI

giovedì 14 febbraio 2019

INTER, PUGNO DURO: TOLTA LA FASCIA DI CAPITANO AD ICARDI

Con questo breve tweet l’Inter ha comunicato ieri la decisione di togliere la fascia di capitano a Maurito Icardi per darla a Samir Handanovic.
Decisione inevitabile che arriva dopo un periodo di diatribe che vedeva schierate da una parte Icardi e consorte-nonché-procuratore e dall’altra la società nerazzurra. Motivo del contendere era principalmente il rinnovo del contratto dei giocatore con relativo adeguamento dell’ingaggio, anche se la goccia che ha fatto traboccare il vaso sono alcune dichiarazioni di Wanda Nara maldigerite dalla società e soprattutto dallo spogliatoio. Dal salotto di “Tiki Taka” la signora Nara ha dispensato frecciatine alla società, ha parlato di “problemi personali” di Perisic e, domenica scorsa, ha lasciato intendere che i compagni non fossero all’altezza del “suo” Maurito. La situazione era diventata insostenibile e Marotta e Spalletti (probabilmente dopo essersi consultati con gli uomini più influenti dello spogliatoio) non hanno potuto fare altro che agire di conseguenza.

Sinceramente condivido la scelta della nostra società. Mauro Icardi non ha mai avuto un atteggiamento da capitano, non ci ha mai messo la faccia nei momenti negativi (proprio dopo la sconfitta col Bologna facevo notare proprio questa cosa "..inoltre in qualità di capitano dovrebbe metterci la faccia e andare davanti ai microfoni a chiedere scusa ai tifosi e a spiegare come mai questa Inter non gira più come due mesi fa e prima di chiedere un rinnovo del contratto dovrebbe dimostrare di meritarselo..."), non si è mai caricato emotivamente la squadra sulle spalle, non ha mai mostrato attaccamento alla maglia e il fatto che un’estate sì e l’altra pure pretendessi il rinnovo del contratto con adeguamento non era certo un atteggiamento da capitano. Noi tifosi nerazzurri lo amiamo alla follia perché è il nostro bomber, perché senza di lui non saremmo mai arrivati in Champions League la scorsa stagione, perché spesso ci ha regalato emozioni fantastiche, perché quando serve qualcuno che la butti dentro lui c’é. Ma essere capitano dell’Inter è un’altra cosa. Troppo facile citare Zanetti, ma, per dire, gente come Cambiasso o come Stankovic hanno sempre avuto atteggiamenti da capitano pur non portando la fascia al braccio. E paradossalmente ha atteggiamenti da capitano più Ranocchia che Icardi.
L’unica colpa che imputo alla società è di aver sbagliato i tempi. Alla vigilia di una sfida importante come quella di stasera contro il Rapid Vienna questa vicenda andava gestita diversamente. Tanto più che Icardi, vistosi privato dalla fascia di capitano, ha rifiutato di prendere parte alla trasferta austriaca e dunque stasera ci ritroveremo con il solito Lautaro Martinez come attaccante (in ogni caso quasi certamente Icardi sarebbe partito dalla panchina).
Insomma, come se non bastassero i mille problemi che già abbiamo, siamo bravissimi a complicarci la vita e ad aggiungere ulteriori problematiche. La mia speranza (ma sinceramente ci credo molto poco) è che Mauro Icardi risponda sul campo a questo smacco ricevuto e dimostri con i fatti il suo attaccamento alla maglia nerazzurra. E si guadagni sul campo il merito di indossare la fascia da capitano. Per il suo bene e per il bene dell’Inter.



Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

10 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Come sempre sbagliano i tempi. Tutto sto casino alla vigilia di una sfida così importante: certe cose succedono solo all'Inter…

Winnie ha detto...

L'errore di base è che la moglie procuratore di un giocatore non può andare ospite fisso in una trasmissione sportiva. A lungo andare è normale che qualcosa venga fuori. Vi immaginate Mino Raiola ospite fisso? Oppure a suo tempo Ilary Blasi?

Nicola ha detto...

Io l'ho sempre detto che era meglio che Marotta rimanesse dov'era. Da quando è arrivato lui solo casini. Prima Naingollan, poi Perisic ora Icardi. Scommettiamo che a giugno farà vendere Icardi alla Juventus?

Entius ha detto...

Nicola, non sono d’accordo. Anzi credo che Marotta stia cercando di mettere ordine e disciplina in una società dove ognuno fa quello che gli pare.

Entius ha detto...

Piuttosto non capisco come mai alla Juventus certe cose rimanevano nello spogliatoio mentre all'Inter vengono spifferati ai quattro venti.

Matrix ha detto...

Non credo che questa frattura si possa sanare. A questo punto rinnovo saltato e cessione a giugno. Matematico.

Brother ha detto...

Wanda Nara ha parlato a vanvera e più del dovuto e Icardi non ha mai preso le distanze dalla moglie, nonché procuratore. È normale che a lungo andare lo spogliatoio si sia rotto le palle e abbia preteso che si prendessero decisioni drastiche.

Nerazzurro ha detto...

Anche il fatto che abbia rifiutato di andare a Vienna non depone a suo favore. Mi auguro che non sia stato l'ennesimo consiglio sbagliato del suo procuratore. Un vero capitano (e fino a ieri il capitano era lui) si sarebbe messo sotto e avrebbe dimostrato con i fatti di meritare la fascia.

Matrix ha detto...

@Brother. Quando il padre di Lautaro Martinez qualche mese fa si lamentò dello scarso utilizzo del figlio, il giocatore si affrettò a smentire il padre e a chiedere scusa alla squadra. Il diverso atteggiamento fa la differenza

Nicola ha detto...

@Entius. Stiamo parlando di un ex gobbo. Non dimenticarlo.
E non dimentichiamoci i danni che fece Lippi all'Inter.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails