ARTICOLI RECENTI

lunedì 23 novembre 2020

UNA BUONA MEZZ’ORA NON CANCELLA UNA PESSIMA ORA

Parto dalla domanda che ho fatto ieri su Twitter al termine della partita perché, come avrete intuito, la risposta è nel titolo. No, una buona mezz’ora finale non cancella la pessima prestazione offerta per 60 minuti, almeno per il mio parere.
Anche perché, parliamoci chiaro, i nostri meriti vanno a braccetto con i demeriti del Torino. Noi abbiamo avuto la forza e l’ardore di reagire, ma dall’altra parte abbiamo trovato un Torino che ha perso colpi nel finale e, per quello che si stava vedendo, non so se senza lo sciagurato intervento di Nkolou saremmo riusciti a segnare il gol della vittoria. Per cui, della partita di ieri pomeriggio ci teniamo stretto i tre punti e poco altro (sicuramente non la prestazione della squadra).
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

domenica 22 novembre 2020

INTER, CHE RIMONTA!!! MA COSÌ NON VA

Serie A 2020-2021 – 8^ Giornata 
INTER - TORINO 4 - 2 
47' pt Zaza – 62’ Ansaldi (rig.) – 64’ SANCHEZ – 68’ LUKAKU – 84’ LUKAKU (rig.) – 90’ L. MARTINEZ 

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio (20' st Skriniar), Ranocchia (29' st De Vrij), Bastoni; Hakimi, Gagliardini (20' st L. Martinez), Vidal, Young (29' st Perisic); Barella; Lukaku, Sanchez (41' st Nainggolan). 
A disp.: Stankovic, Radu, Darmian, Eriksen, Moretti, Vezzoni, Wieser. 
All.: Conte. 
TORINO (4-3-1-2): Sirigu; Lyanco, Nkouolou, Bremer; Singo, Meitè, Rincon, Linetty, Ansaldi; Verdi (41' st Bonazzoli), Zaza (48' st Millico). 
A disp.; Minilkovic-Savic, Rosati, Izzo. Ansaldi, Murru, R. Rodriguez, Segre, Belotti, Edera, Kryeziu, Buongiorno. 
All.: Giampaolo (in panchina F. Conti). 
Arbitro: La Penna 

Pomeriggio poco adatto ai deboli di cuore per il popolo nerazzurro. L’Inter gioca una pessima partita per un’ora, va meritatamente sotto per 2-0 e poi nella mezz’ora finale la ribalta grazie ai gol di Sanchez, Lukaku e Lautaro Martinez. Una vittoria importante e preziosa, che però maschera solo parzialmente una prestazione ancora una volta deludente e sottotono. La differenza alla fine l’hanno fatta le giocate dei campioni, ma continuando a giocare così non si va da nessuna parte.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 ⏪

sabato 21 novembre 2020

TRE PUNTI PER INIZIARE BENE IL TOUR DE FORCE

Archiviata la sosta per le Nazionali, si riparte con il campionato in quello che sarà un vero e proprio tour de force da qui fino a Natale. Tour de force in cui, inutile negarlo, l’Inter e Conte si giocano una discreta fetta di stagione. Arrivare alle festività natalizie con una situazione di classifica nettamente migliorata e con una qualificazione agli ottavi di Champions League è requisito minimo per poter sperare in una stagione da protagonista. In caso contrario, prepariamoci ad un’altra stagione transitoria dove, volendo pensare nel modo più pessimistico possibile, il nostro allenatore potrebbe cambiare già con l’arrivo del nuovo anno. Ma è ancora prematuro e fuori luogo pensare al peggio. Bisogna essere sempre ottimisti e pensare sempre al meglio.
 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

venerdì 20 novembre 2020

OTTAVO TURNO DI SERIE A E SERIE B: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Partiamo con Crotone – Lazio. La compagine ospite parte nettamente favorita per la vittoria ma sono numerose le incognite che gravitano intorno alla squadra di Inzaghi. Inoltre, come non considerare sia la voglia di fare punti dei calabresi che l'impegno di Champions dei capitolini. 
Passiamo a Spezia – Atalanta. Per la Dea è un confronto delicatissimo visto che viene da due match ufficiali senza successi. A preoccupare il fatto che entrambi questi scivoloni siano arrivati in casa. I liguri invece se la passano meglio di quanto ci si potesse attendere: hanno perso appena una delle ultime cinque gare giocate, e sono reduci dal brillante 0-3 di Benevento. 
Proseguiamo con Juventus – Cagliari. Riprendere la corsa verso le posizioni della classifica che contano e soprattutto ritornare a vincere in casa visto che il segno 1 non si verifica da oltre un mese. È questa la mission di mister Pirlo che dopo la sosta per le Nazionali deve fare i conti con la compagine sarda nel match valevole per l'ottava giornata di Serie A . 
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Palla Al Centro. NAPOLI-MILAN: È GIÀ SCONTRO SCUDETTO?

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Con Juventus e Inter in difficoltà e attardate in classifica, Napoli-Milan, big match di questo turno di campionato, diventa un vero e proprio scontro scudetto tra due formazioni che, siamo sicuri, potranno dire la loro fino alla fine nella corsa scudetto. Ma questo weekend non c'é solo la sfida tra partenopei e rossoneri. In Spagna c'é un molto interessante Atletico Madrid-Barcellona (e occhio perché il risultato non è scontantissimo), in Inghilterra grande sfida Tottenham-Manchester City e in Francia ecco Monaco-Paris Saint Germain.
 Segui Tutti I Risultati 📺 IN TEMPO REALE 📺 

 I BIG MATCH DEL WEEKEND 
NAPOLI-MILAN (Italia)
ATLETICO MADRID-BARCELLONA (Spagna)
TOTTENHAM-MANCHESTER CITY (Inghilterra)
MONACO-PARIS SAINT GERMAIN (Francia)
OLIMPIAKOS-PANATHINAIKOS (Grecia)

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

giovedì 19 novembre 2020

“IL COLLETTIVO È LA VERA FORZA DELL’INTER. IL TORINO DOVRÀ GIOCARE LA PARTITA PERFETTA”. Intervista Esclusiva con Elena Rossin

Domenica si riparte col campionato e l’Inter è attesa dalla sfida contro il Torino. Per parlare di Inter-Torino (ma non solo…) ho deciso di intervistare Elena Rossin, giornalista di Torino Granata e Tuttomercatoweb. È uscita fuori una piacevole chiacchierata dove si è parlato di Torino, di Inter, ma anche della pandemia e del ruolo delle donne nel mondo del calcio. 
Come arriva il Torino alla sfida con l’Inter? 
Non è facile dirlo oggi perché alcuni giocatori sono ancora in giro con le Nazionali, quindi bisogna vedere in che condizioni si ripresenteranno a Torino. Sicuramente ci sarà la novità che non ci sarà Giampaolo in panchina, perché purtroppo è risultato positivo al Covid e pertanto non potrà essere presente. Anche se con il suo vice Conti sono in grande sintonia e quindi dal punto di vista tecnico non ci dovrebbero essere particolari scossoni. Sebbene, si sa, una minima differenza tra avere in panchina l’allenatore titolare o il suo vice c’è sempre. Per il resto bisogna un po’ capire chi giocherà, soprattutto se, come sembra, verrà riproposta la coppia di centrali composta da Bremer e Lyanco, chi affiancherà Belotti in attacco, quindi se sarà ancora Verdi oppure se Giampaolo punterà su Bonazzoli o magari Zaza, anche se è più difficile perché è stato fuori per Covid e deve avere comunque il tempo materiale per recuperare la condizione migliore. Ci sono molti aspetti che rendono difficile dire in che stato arriverà il Torino. Sicuramente deve arrivare diverso da quello che abbiamo visto contro il Crotone. Su questo non ci sono dubbi, perché se giocherà come ha fatto contro il Crotone, è difficile che esca dal Meazza con qualche punto in tasca. 

mercoledì 18 novembre 2020

BELOTTI-BERARDI: L’ITALIA VA ALLE FINAL FOUR

UEFA NATIONS LEAGUE – Lega A Gruppo 1 
BOSNIA-ITALIA 0-2 
22' Belotti – 68’ Berardi 

BOSNIA (4-3-3): Piric; Corluka, Hadzikadunic, Sanicanin, Kadusic (34' st Todorovic); Cimirot, Pjanic (32' st Danilovic), Krunic (26' st Loncar); Tatar (34' st Rahmanovic), Prevljak (34' st Hadzic), Gojak. 
A disp.: Dizdarevic, Kacavenda, Nastic, Ziljkic, Visca, Kovacevic, Milosevic. 
All.: Bajevic 
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (1' st Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi (37' st Bernardeschi), Belotti (38' st Lasagna), Insigne (49' st Calabria). 
A disp.: Sirigu, Meret, D'Ambrosio, Tonali, Romagnoli, Orsolini, Soriano, Pessina. 
All.: Evani 
Arbitro: Soares Dias (Portogallo)
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Obiettivo raggiunto. L’Italia batte 2-0 la Bosnia e si qualifica per le Final Four di Nations League che si disputeranno il prossimo ottobre in terra italica (Milano e Torino) contro il Belgio di Lukaku, la Francia di Mbappé o la Spagna di Morata. Mattatori della serata Belotti (che torna al gol in azzurro dopo un anno) e Insigne che gioca una partita mostruosa. 
Unica novità nell’11 titolare rispetto alla sfida di tre giorni fa contro la Polonia è la presenza di Berardi al posto di Bernardeschi (nessun juventino nella formazione titolare dell’Italia, evento alquanto raro).

martedì 17 novembre 2020

INTER. CAPITANI E BANDIERE. Il racconto dei grandi campioni che hanno fatto la storia nerazzurra

Inter. Capitani e bandiere è l’ottavo libro dello scrittore Vito Galasso che racconta la grande storia dei giocatori nerazzurri attraverso le gesta dei suoi giocatori più rappresentativi. I profili di tutti e ventisei i capitani (da Marktl a Handanovič, da Meazza a Zanetti, passando per Picchi, Mazzola, Facchetti, Corso, Bergomi e Ronaldo) e delle bandiere più amate, giocatori o allenatori (Lorenzi, Suàrez, Matthäus, Zenga, Milito, Herrera, Mourinho e molti altri): di ognuno si raccontano aneddoti, curiosità e statistiche, spiegando come questi campioni straordinari sono riusciti a entrare indelebilmente nel cuore dei tifosi nerazzurri.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

domenica 15 novembre 2020

JORGINHO-BERARDI: L'ITALIA SI PRENDE I TRE PUNTI E IL PRIMO POSTO

UEFA NATIONS LEAGUE – Lega A Gruppo 1 
ITALIA-POLONIA 2-0 
27' Jorginho (rig.) – 84’ Berardi 

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (44' st Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Bernardeschi (19' st Berardi), Belotti (34' st Okaka), Insigne (44' st El Shaarawy). Ct: Mancini (in panchina Evani). 
POLONIA (4-2-3-1): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca; Szymanski (1' st Zielinski), Krychowiak; Moder (1' st Goralski), Linetty (29' st Milik), Jozwiak (1' st Grosicki); Lewandowski. Ct: Brzeczek. 
Arbitro: Turpin 
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Tutto facile per l’Italia, nonostante l’emergenza per le assenze (venti indisponibili tra infortuni e assenze per Covid), ad iniziare dal ct Mancini, ancora positivo al Coronavirus.. Batte 2-0 la Polonia e riconquista il primo posto nel girone di Nations League. Mercoledì in Bosnia basterà vincere per guadagnarsi l’accesso alle Final Four del prossimo ottobre (che verrebbero organizzati in Italia). Szczesny si è dovuto inchinare prima a Jorginho su rigore, poi a Berardi. 

sabato 14 novembre 2020

NAZIONALI, PIÙ CHE UNA SOSTA È UNO TSUNAMI NERAZZURRO

“Dopo il test positivo di Domagoj Vida mercoledì a Istanbul, oggi a Stoccolma la Nazionale croata ha svolto altri test addizionali prima del match con la Svezia di sabato. I risultati hanno mostrato la positività di due persone, Marcelo Brozovic e un membro dello staff. Entrambi sono stati immediatamente isolati dal resto della squadra. L’Inter è stata informata del test positivo del suo giocatore, così come lo staff medico svedese.” 

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

STORICA MACEDONIA: PANDEV LA TRASCINA PER LA PRIMA VOLTA AGLI EUROPEI

All’Europeo del prossimo giugno ci sarà per la prima volta anche la Macedonia che superando 1-0 la Georgia ha conquistato la sua prima storica qualificazione alla fase finale di un torneo internazionale. 
Un traguardo ottenuto quasi tre decenni dopo l’indipendenza dalla Jugoslavia (settembre 1991). La denominazione attuale invece è appena di due anni fa, quando si è conclusa una lunga disputa con la Grecia e l’omonima regione ellenica confinante. Prima del 2018 infatti il paese si chiamava Repubblica di Macedonia.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

venerdì 13 novembre 2020

SPAREGGI EURO 2020: STORICA MACEDONIA. FOLLE RIMONTA UNGHERESE. SCOZIA E SLOVACCHIA: PRESENTI

SERBIA-SCOZIA 5-6 dcr (1-1)
52' Christie - 90' Jovic 
Al Marakana di Belgrado, la Scozia compie l’impresa andando a vincere ai rigori sul campo della Serbia e qualificandosi per la fase finale degli Europei. Vantaggio ospite al 52esimo. McGregor è molto lucido a servire Christie, che si gira e con un diagonale sinistro rasoterra dal limite trova l’angolazione perfetta, dopo che il pallone aveva colpito il palo interno. Al 90esimo i padroni di casa trovano il pareggio con Jovic, di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I supplementari non regalano grandi emozioni; così si arriva ai tiri di rigore. Impeccabili i primi nove penalty della serie, ma Aleksandar Mitrovic si fa infine ipnotizzare da Marshall. La Scozia, che mancava da un grande torneo dai Mondiali 1998, ottiene il suo nono risultato utile consecutivo e verrà inserita nel gruppo D con Inghilterra, Croazia e Repubblica Ceca. 
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

giovedì 12 novembre 2020

QUANDO ESTONIA FACEVA RIMA CON RISTO KALLASTE

Mercoledì sera come tanti. La cena sta cuocendo nel forno, la tavola già apparecchiata, in televisione il telegiornale che ti aggiorna sulle ultime novità riguardante la pandemia in atto, con i numeri sempre più preoccupanti e un lockdown totale che si avvicina minaccioso, e le elezioni negli Stati Uniti dove il grande sconfitto Trump non accetta di essere battuto e annuncia ricorsi vari (anche a voi ricorda qualcuno di casa nostra? qualcuno che non accetta le sentenze e fa ricorsi ad oltranza). Nel frattempo fai uno spuntino con pane, nonnata e mortadella (se non l’avete mai assaggiato, vi consiglio vivamente di farlo). “Stasera dopo il telegiornale c’è l’amichevole Italia-Estonia”. Italia-Estonia. E subito scatta nella mente un nome: Risto Kallaste.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

mercoledì 11 novembre 2020

POKER ITALIA, TUTTO FACILE PER GLI AZZURRI

Amichevole 
ITALIA-ESTONIA 4-0 
14' Grifo – 27' Bernardeschi – 75’ Grifo (rig.) – 86’ Orsolini (rig.) 

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, D'Ambrosio (35' st Calabria), Bastoni, Emerson (26' st Lu. Pellegrini); Soriano, Tonali (1' st Pessina), Gagliardini; Bernardeschi (26' st Orsolini), Lasagna (26' st Pellegri), Grifo (35' st El Shaarawy). 
A disp.: Cragno, Meret, Bonucci, Ferrari, Jorginho, Locatelli. 
Ct.: Evani. 
ESTONIA (4-2-3-1): Meerits; Teniste (1' st Lilander), Baranov, Mets, Pikk (33' st Jarvelaid); Ainsalu (1' st Tunjov), Soomets; Liivak, Miller (13' st Sorga), Marin (1' st Tur); Sappinen (13' st Lepik). 
A disp.: Hein, Igonen, Anier, Kuusk, Sinyavskiy, Tamm. 
Ct.: Voolaid. 
Arbitro: Obrenovic (Slovenia)
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Un’Italia sperimentale piazza il poker e batte 4-0 l’Estonia in amichevole a Firenze. Partita che entrerà nella storia non per il risultato, ma per il fatto che per la prima volta il commissario tecnico non era presente in panchina. Il ct azzurro Mancini infatti è positivo al coronavirus e ha seguito la gara dal divano di casa guidando i suoi tramite collegamento audio con il team manager Vialli. A fare le sue veci il vice Alberico Evani, che si è goduto l'emozione di essere ct per una notte. 

lunedì 9 novembre 2020

DELUSI DA QUESTO INIZIO DI STAGIONE MA…

In tutta sincerità vi devo confessare che questo inizio di stagione me lo immaginavo diversamente. Lo so, non ho scoperto l’acqua calda. Siete in tanti quelli che sono nella mia stessa situazione. Delusi, avviliti, incazzati, perché si aspettavano un inizio di campionato da protagonista e invece siamo un po’ attardati. 
 Attualmente, per chi non lo sapesse, siamo in settima posizione a pari punti col Verona (che ieri sera aveva quasi sbancato San Siro, prima che al 93esimo Ibrahimovic trovasse il gol del definitivo 2-2). Davanti a noi ci sono Milan, Sassuolo, Napoli, Roma, Atalanta e Juventus. La cosa positiva (se proprio vogliamo trovare una cosa positiva…) è che siamo tutti racchiusi in pochi punti (il Milan capolista ha 17 punti, noi 12), la cosa negativa è che c’è grande affollamento e saranno tutte concorrenti per la corsa Champions League e quasi tutte potranno concorrere per lo scudetto.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

domenica 8 novembre 2020

L'INCORNATA DEL “TORO” NON BASTA: ANCORA UN PAREGGIO

Serie A 2020-2021 – 7^ Giornata 
ATALANTA - INTER 1 - 1 
58’ L. MARTINEZ – 79’ Miranchuk 

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Djimsiti, Romero, Toloi (27' st Muriel); Hateboer, Pasalic (14' st Pessina), Freuler, Ruggeri (45' st Mojica); Malinovskyi (14' st Miranchuk), Gomez; Zapata (27' st Lammers). 
 A disp.: Gollini, Rossi, Depaoli, Sutalo, Ilicic, Diallo, Scalvini. 
All.: Gasperini. 
INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian (38' st Hakimi), Brozovic, Vidal (25' st Gagliardini), Young (38' st D'Ambrosio); Barella; Sanchez (29' st Perisic), Martinez (29' st Lukaku). 
 A disp.: Radu, Stankovic, Eriksen, Nainggolan, Pinamonti. 
All.: Conte. 
Arbitro: Doveri 

E ancora una volta la vittoria rimane un tabù. Anche oggi pomeriggio l’Inter ha giocato una discreta partita, è passata in vantaggio, ha sfiorato il raddoppio, ma non è stata capace di portare a casa la vittoria perché a 10 minuti dalla fine si è fatta raggiungere sul pareggio. La cosa positiva è che comunque un pareggio a Bergamo non è da buttare via. La cosa negativa è che troppe occasioni sprecate a fine stagione peseranno come un macigno sul bilancio finale.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

sabato 7 novembre 2020

HIC ET NUNC: IL MOMENTO DI RISOLLEVARSI

Hic et nunc (qui e ora). Lo scrivevo anche qualche giorno fa. È il momento di risollevarsi, di rimettersi in carreggiata e riprendere al meglio il nostro cammino in questa stagione iniziata in modo abbastanza tribolato. Oddio, l’impegno non è dei più agevoli. Domani pomeriggio ci ritroveremo di fronte l’Atalanta. Nelle ultime uscite la formazione di Gasperini non è apparsa la squadra brillante della scorsa stagione, ma fa sempre paura o comunque mette sempre un po’ di apprensione. E se pensiamo che in questo inizio di stagione ci hanno messo in difficoltà anche formazioni ben più modeste degli orobici (penso al Parma, ma anche allo Shakthar), bé non possiamo certo dire di poter dormire sonni tranquilli.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

venerdì 6 novembre 2020

SETTIMO TURNO DI SERIE A E SERIE B: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Partiamo con Sassuolo – Udinese. L'anticipo del turno che precede la seconda sosta stagionale vedrà impegnata la rivelazione dell'anno, una compagine emiliana seconda con 14 punti e ancora imbattuta dopo sei giornate. I Neroverdi riceveranno una rivale friulana che è già in zona rossa come preventivato: per i Bianconeri solo 3 punti frutto del secondo peggior attacco del torneo. 
Passiamo a Cagliari – Sampdoria. La compagine ligure parte favorita per la vittoria visto che dopo i 2 ko rimediati nelle prime 2 giornate sono arrivati ben 10 punti, frutto di 3 vittorie ed il pareggio rimediato nel derby. Non sarà facile per gli uomini di Ranieri però rispettare il pronostico Cagliari Sampdoria della vigilia perché i precedenti come vedremo ci dicono che quella in terra sarda è una trasferta storicamente ostica.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Palla Al Centro. SERIE A, PREMIER, BUNDES: SFIDE AL VERTICE!!!

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
E' sicuramente un weekend molto ricco quello che ci aspetta. Le grandi sfide non mancano in nessun campionato. A partire da Lazio-Juventus e Atalanta-Inter in Serie A, e poi Manchester City-Liverpool in Premier League, Borussia Dortmund-Bayern Monaco in Germania, per finire con Psg-Rennes in Francia e la sfida ucraina tra Dinamo Kiev e Shakthar Donetsk. E per gli appassionati delle categorie inferiori c'é un Palermo-Catania in Serie C molto interessante.
 Segui Tutti I Risultati 📺 IN TEMPO REALE 📺 

 I BIG MATCH DEL WEEKEND 
MANCHESTER CITY-LIVERPOOL (Inghilterra)
BORUSSIA DORTMUND-BAYERN MONACO (Germania)
LAZIO-JUVENTUS (Italia)
ATALANTA-INTER (Italia)
PARIS SAINT GERMAIN-RENNES (Francia)
DINAMO KIEV-SHAKTHAR DONETSK (Ucraina)
SPARTA PRAGA-SLAVIA PRAGA (Repubblica Ceca)

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

mercoledì 4 novembre 2020

INTER, MAI COSÌ MALE NEL POST-TRIPLETE: È IL MOMENTO DI RIALZARSI

I numeri condannano l’Inter. Come evidenziato da Sky Sport, negli anni post Triplete, la formazione nerazzurra non aveva mai cominciato così male per gol subiti e vittorie conquistate nelle prime 9 gare fra campionato e coppe. Con già 15 reti al passivo e solamente 3 successi i nerazzurri stanno facendo anche peggio della tribolata stagione 2011/12, iniziata con Gasperini in panchina, proseguita con Ranieri e terminata con Stramaccioni. Persino nell’anno di De Boer riuscimmo a vincere una partita in più e a prendere 4 gol in meno.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 3 novembre 2020

INTER SCONFITTA E ULTIMA: ORA LA QUALIFICAZIONE È UN MIRAGGIO

Champions League 2020-2021 – Girone B Terza Giornata 
REAL MADRID - INTER 3 -
25' Benzema – 33' S. Ramos – 35' L. MARTINEZ – 68’ PERISIC – 80’ Rodrygo 

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Lucas Vazquez, Varane, Sergio Ramos, Mendy; Valverde, Casemiro, Kroos (33' st Modric); Asensio (19' st Rodrygo), Benzema, Hazard (19' st Vinicius). 
A disp.: Lunin, Altube, Marcelo, Jovic, Isco, Mariano Diaz, Santos. 
All.: Zidane 
INTER (3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Vidal (42' st Nainggolan), Young; Barella (33' st Gagliardini); Lautaro Martinez, Perisic (33' st Sanchez). 
A disp.: Padelli, Stankovic, Kolarov, Ranocchia, Eriksen, Darmian, Skriniar, Pinamonti. 
All.: Conte 
Arbitro: Turpin (Francia) 

La qualificazione agli ottavi di Champions League diventa un miraggio per l’Inter. I nerazzurri perdono 3-2 a Madrid contro il Real e complice la vittoria del Gladbach a Kiev ora è ultima in classifica nel girone (Gladbach 5 punti, Real e Shakthar 4, Inter 2). 
La formazione nerazzurra se la gioca alla pari con i padroni di casa, ma pagano a caro prezzo gli errori dei propri giocatori. Clamoroso quello di Hakimi che permette al Real di passare in vantaggio. Dopo il raddoppio di Ramos, l’Inter si rimette in carreggiata con Lautaro Martinez e nella ripresa completa la rimonta con Perisic. Ma, dopo aver sfiorato il gol del sorpasso, viene beffata in contropiede a 10 minuti dalla fine.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE: LE SFIDE DEL TERZO TURNO

Real Madrid-Inter e Atalanta-Liverpool. La terza giornata delle coppe europee partono col botto per le italiane con le due formazioni nerazzurre che dovranno vedersela con due avversari parecchio tosti e avere la meglio non sarà per niente semplice. Più agevole il turno per Lazio e Juventus con i biancocelesti che dovranno vedersela con lo Zenit (avversario da prendere comunque con le molle) e i bianconeri attesi dalla facile trasferta ungherese contro  il Ferencvarosi. Tra le sfide più interessanti di questo turno Shakhtar Donetsk-Borussia M'gladbach, che a sorpresa guidano il girone dell’Inter e Lipsia-Paris Saint Germain.

 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

domenica 1 novembre 2020

L’ENNESIMO ORRORE ARBITRALE, L’ENNESIMA PRESTAZIONE DA HORROR

Non cerchiamo alibi perché per vincere bisogna fare gol. Sono qui per denunciare un vuoto normativo, perché se il Var c'è non può non essere utilizzato. Mi pare molto semplice valutare un rigore come quello non dato a noi ed è giusto che la classe arbitrale faccia più attenzione. Credo sia doveroso e giusto esprimerci sugli arbitraggi avuti fino a qui, stiamo assistendo ad un susseguirsi di valutazioni sbagliate. Oggi il rigore per noi era palese, evidente, chiarissimo. L'arbitro deve stare più attento e il Var, visto che c'è, deve essere utilizzato per evitare episodi che incidano sul risultato." (Beppe Marotta amministratore delegato dell’Inter, dopo Inter-Parma). 
Era ora che qualcuno della nostra dirigenza iniziasse a farsi sentire. Quello che è successo ieri pomeriggio è qualcosa di vergognoso e scandaloso. Un rigore tanto evidente che non ha bisogno nemmeno del Var. Tanto più che l’arbitro Piccinini era lì a pochi passi e ha visto chiaramente l’azione, ma invece di fischiare giustamente il rigore, si è affrettato a sbracciare con irritante arroganza che non c’era nulla.
 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

sabato 31 ottobre 2020

LA SOLITA INTER, IL SOLITO ARBITRAGGIO: FINISCE IN PARITÀ

Serie A 2020-2021 – 6^ Giornata 
INTER - PARMA 2 - 2 
46’ Gervinho – 61’ Gervinho – 64’ BROZOVIC – 92’ PERISIC 

INTER (3-4-1-2): Handanovic; De Vrij, Ranocchia, Kolarov; Hakimi (33' st Young), Barella (33' st Nainggolan), Gagliardini (13' st Vidal), Darmian (23' st Pinamonti); Eriksen (13' st Brozovic); Perisic, Martinez. 
 A disp.: Padelli, Radu, D'Ambrosio, Moretti, Carboni, Satriano, Bastoni. 
All.: Conte. 
PARMA (4-3-1-2): Sepe; Gagliolo, Iacoponi, Balogh, Pezzella; Grassi (38' st Brugman), Hernani, Kurtic (29' st Cyprien); Kucka; Gervinho (29' st Soh), Cornelius (1' st Inglese). 
 A disp.: Turk, Rinaldi, Karamoh, Valenti, Sprocati, Adorante. 
 All.: Liverani. Arbitro: Piccinini 
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Niente di nuovo sotto questo cielo. Le partite dell’Inter ormai sono un noioso copincolla. Una buona prestazione della squadra nerazzurra per un tempo, gravi errori difensivi che ci costano caro, un tentativo maldestro di rimediare (alcune volte ci riesce, altre no) e le solite decisioni arbitrali a nostro sfavore che incidono sul risultato finale. Contro il Parma l’Inter domina il primo tempo senza trovare il gol, subisce la beffa in apertura di ripresa con Gervinho che poi trova anche il raddoppio, l’Inter rientra in partita con Brozovic, ha l’occasione di pareggiare con un rigore netto-limpido-solare che l’arbitro, ovviamente, si guarda bene dal concedere e solo al 90esimo riesce a raddrizzare parzialmente il risultato con Perisic. Sfumano altri tre punti e l’occasione di agganciare il Milan in vetta, ma di questo passo non si va da nessuna parte. 

MODERATE SPERANZE DI PORTARE A CASA I TRE PUNTI

Romelu Lukaku si è sottoposto questa mattina a risonanza magnetica presso l’istituto Humanitas di Rozzano in seguito a un problema riscontrato nella gara di UEFA Champions League contro lo Shakhtar Donetsk. Gli accertamenti hanno evidenziato un risentimento muscolare agli adduttori della coscia sinistra. Le condizioni dell’attaccante belga saranno valutate giorno dopo giorno”. 
Per parlare di Inter-Parma direi di iniziare dal comunicato ufficiale dell’Inter di giovedì sull’infortunio di Lukaku. Perché se è vero che la sfiga ci vede benissimo, con noi ha occhi da Superman. L’Inter nelle ultime uscite si poggiava quasi interamente sulle spalle dell’attaccante belga ed ecco puntualmente l’infortunio di Big Rom che, visto anche l’assenza di Sanchez, costringe Antonio Conte a ridisegnare un’altra Inter.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

venerdì 30 ottobre 2020

SESTO TURNO DI SERIE A E SERIE B: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Partiamo con Crotone – Atalanta, che vede la compagine bergamasca favorita per la vittoria ma l'imminente sfida in Champions di Gomez e soci contro lo spauracchio Liverpool porterà quasi sicuramente mister Gasperini ad affrontare la sua ex squadra senza diversi titolari. Una occasione ghiotta per i pitagorici obbligati a fare punti per lasciare l'ultimo posto in classifica. 
Passiamo a Inter – Parma. Per i Nerazzurri è un momento complicato dato che hanno vinto solo 1 delle ultime 5 partite giocate. Era il turno scorso di campionato contro il Genoa, con uno 0-2 arrivato solo nella parte finale del match. Per i Ducali le cose non vanno meglio, soprattutto in trasferta. Lontano dal Tardini hanno infatti perso entrambe le gare di questa stagione giocate, contro compagini modeste come Bologna ed Udinese. 
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Palla Al Centro. GENOVA ACCENDE LA SUA LANTERNA: C’È IL DERBY !!!

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
E' sicuramente il derby della Lanterna tra Sampdoria e Genoa il big match di questo sesto turno di Serie A che propone anche un'interessante Roma-Fiorentina. Da non perdere Manchester United-Arsenal in Inghilterra, sfida che regalerà sicuramente emozioni. Tra le altre sfide Borussia Monchengladbach-Lipsia in Germania e Lille-Lione in Francia. E se vi interessano le sfide delle categorie minori occhio al derby pugliese Foggia-Bari in Serie C.
Tutti i Risultati ⏩ IN TEMPO REALE ⏪

I BIG MATCH DEL WEEKEND 
MANCHESTER UNITED-ARSENAL (Inghilterra)
SAMPDORIA-GENOA (Italia)
BORUSSIA M'GLADBACH-LIPSIA (Germania)
LILLE-LIONE (Francia)
ATHLETIC BILBAO-SIVIGLIA (Spagna)
LOKOMOTIVA ZAGABRIA-DINAMO ZAGABRIA (Croazia)

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

giovedì 29 ottobre 2020

MARADONA O PELÈ, IL DUALISMO CHE RESISTE NEL TEMPO

Il 60esimo compleanno di Diego Armando Maradona, che arriva una settimana esatta dopo che Edson Arantes Do Nascimiento “Pelé” ha spento le 80 candeline, è l’ennesimo pretesto per parlare per la miliardesima volta del dualismo fra questi due fuoriclasse: meglio Pelé o Maradona? È più forte il brasiliano o l’argentino? 
In un vecchio articolo che scrissi ai tempi dell’università (stiamo parlando di quasi 20 anni fa) sostenevo che “...giudicare chi è il migliore dei due è praticamente impossibile. Due modi di essere fuoriclasse in epoche, squadre e situazioni diverse.” In realtà credo che il problema sia semplicemente che stiamo parlando di due fuoriclasse assoluti ed è impossibile stabilire chi dei due sia il più forte (se ci pensate, pur collocati nello stesso periodo storico-calcistico, oggi abbiamo lo stesso problema con Messi e Cristiano Ronaldo).
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 27 ottobre 2020

DOMINIO INTER, LE TRAVERSE LA FRENANO

Champions League 2020-2021 – Girone B Seconda Giornata 
SHAKHTAR DONETSK - INTER 0 - 0 

SHAKHTAR DONETSK (4-3-3): Trubin; Dodo, Khocholava (17' st Matviyenko), Bondar, Korniienko; Marlos (42' st Alan Patrick), Marcos Antonio, Maycon; Tete, Dentinho (14' Taison), Solomon. 
A disp.: Shevchenko, Pyatov, Stepanenko, Vakula, Marquinhos, Vitao, Bolbat, V'Yunnik, Sudakov. 
 All.: Castro. 
INTER (3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio (35' st Darmian), De Vrij, Bastoni; Hakimi, Vidal (35' st Eriksen), Brozovic, Young (40' st Pinamonti); Barella; Lukaku, Lautaro Martinez (27' st Perisic). 
A disp.: Padelli, Stankovic, Kolarov, Ranocchia, Moretti, Nainggolan, Vezzoni, Bonfanti. 
 All.: Conte. 
Arbitro: Kabakov (Bul)
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

L’Inter domina contro lo Shakthar Donetsk nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League, colpisce due pali, sfiora il gol in più di un’occasione, ma non riesce a sbloccare il risultato e alla fine torna dalla trasferta ucraina con uno scialbo 0-0 che rende già in salita la qualificazione alla fase successiva. 
 Conte recupera Hakimi e Young sulle fasce, in mezzo Barella, Brozovic e Vidal con Eriksen in panchina, D’Ambrosio, De Vrij e Bastoni compongono il terzetto difensivo, mentre in attacco, come sempre, la LuLa: Lukaku-Lautaro Martinez. 

CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE: LA SECONDA GIORNATA

Secondo turno delle coppe europee. Per quanto riguarda le italiane impegnate in Champions League, impegno abbastanza duro per la Juventus che dovrà affrontare il Barcellona in casa. L’Atalanta, dopo il convincente esordio (4-0 contro i danesi del Midtjylland), dovrà vedersela con l’Ajax, mentre l’Inter cerca il riscatto contro lo Shakthar Donetsk, battuto la scorsa stagione in semifinale di Europa League. Impegno abbastanza agevole per la Lazio che fa visita al Club Brugge. Tra le sfide più interessanti Borussia Monchengladbach-Real Madrid nel girone B (per intenderci, quello dell’Inter) e Manchester United-Lipsia nel girone H.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

lunedì 26 ottobre 2020

RUBEN SOSA “IN ITALIA SETTE ANNI MERAVIGLIOSI. LA SERIE A? DEVE TORNARE AD ESSERE COMPETITIVA”

SuperNews ha intervistato Ruben Sosa, ex attaccante di Lazio e Inter. "El principito", come spesso viene chiamato in Uruguay, fece conoscere il suo talento in Serie A con la maglia della Lazio, che lo acquistò dal Real Saragozza nel 1988, e poi con quella dell'Inter, che nel 1994 gli regalò anche la gioia della Coppa Uefa. Ecco alcuni passaggi dell’intervista.
Sono arrivato alla Lazio quando i biancocelesti erano appena approdati in Serie A. Mi ha cercato in Spagna, sono stato acquistato dal Real Saragozza, e la squadra ha creduto subito in me. Ho trascorso quattro anni con la maglia biancoceleste, con compagni come Riedle e un tifo incredibile. Per quanto riguarda i gol più significativi, credo che quelli realizzati nel derby siano i migliori, soprattutto per i tifosi, per cui un gol in un derby ha la stessa valenza della vittoria di uno scudetto. In quelle partite bisogna dare il massimo. Ho vissuto quattro anni bellissimi.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

sabato 24 ottobre 2020

SEMPRE NEL SEGNO DI LUKAKU

Serie A 2020-2021 - 5^ Giornata 
GENOA - INTER 0 -
64' LUKAKU - 79' D'AMBROSIO 

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Bani; Ghiglione, Behrami (16' st Radovanovic), Badelj (16' Zajc), Rovella (39' st Melegoni), Czyborra (1' st Pellegrini); Pandev, Pjaca (20' st Shomurodov). Allenatore: Maran 
Inter (3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Bastoni; Darmian (36' st Kolarov), Vidal (36' st Nainggolan), Brozovic, Perisic (13' st Hakimi); Eriksen (13' st Barella); Martinez (27' st Pinamonti), Lukaku. 
Allenatore: Conte 
Arbitro: Massa

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

mercoledì 21 ottobre 2020

LUKAKU SALVA L'INTER, EVITATA UNA BEFFA CLAMOROSA

Champions League 2020-2021 – Girone B Prima Giornata 
INTER - BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 2 -
49' LUKAKU – 62’ Bensebaini (rig.) – 84’ Hofmann – 90’ LUKAKU 

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Darmian, Barella, Vidal, Perisic (34' st Bastoni); Eriksen (34' st Brozovic); Sanchez (1' st Lautaro Martinez), Lukaku. 
 A disp.: Padelli, Stankovic, Ranocchia, Boscolo Chio, Moretti, Nainggolan, Squizzato, Pinamonti. 
 All.: Conte 
BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (4-3-3): Sommer; Lainer, Ginter, Elvedi, Bensebaini; Hofmann, Kramer, Neuhaus; Embolo (29' st Herrmann), Plea, Thuram (50' st Wolf). 
 A disp.: Sippel, Grün, M. Lang, Stindl, Traoré, Wendt, Jantschke, Reitz. 
 All.: Rose 
Arbitro: Kuipers (Olanda) 

Inizia con un pareggio l’avventura europea dell’Inter che contro il Borussia Monchengladbach non va oltre il 2-2 in un partita che vive le sue emozioni nella ripresa con Lukaku che porta in vantaggio i nerazzurri, Bensebaini pareggia su rigore (fallo di Vidal su Thuram), Hoffman porta in vantaggio gli ospiti, ma in zona Cesarini è sempre Lukaku ad evitare la beffa per la formazione di Antonio Conte. 
Il tecnico salentino perde anche Hakimi, risultato positivo al Coronavirus. Al suo posto gioca Darmian. A centrocampo c’è finalmente spazio per Eriksen con Vidal e Barella. Sorpresa in attacco con Sanchez che vince il ballottaggio con Lautaro Martinez, mentre i difesa confermato il tris “horror” con D’Ambrosio e Kolarov ad affiancare De Vrij.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 20 ottobre 2020

CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE: CHE INIZI LO SPETTACOLO

Pronti, via. Inizia oggi la prima tre giorni europea di Champions League ed Europa League. Come sempre è la Champions League il sogno proibito di molte squadre europee, che puntano ad alzare la coppa dalle grandi orecchie. Le favorite sono sempre le stesse, dal Bayern Monaco campione in carica, al Barcellona di Messi, dal Psg finalista lo scorso anno al Manchester City di Guardiola, dal Real Madrid di Zidane alla Juventus di Cristiano Ronaldo. E non mancano le possibili sorprese, il Liverpool campione d'Inghilterra, l'Atletico Madrid di Simeone, il Chelsea di Lampard, il Siviglia, vincitore dell'Europa League, il Manchester United. E le italiane? Della Juventus abbiamo già detto, l'Atalanta proverà a ripetere l'exploit della scorsa stagione, l'Inter cercherà di superare la fase a gironi, cosa che non gli è riuscita nelle ultime due stagioni, la Lazio punta a ben figurare.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020