ARTICOLI RECENTI

lunedì 21 settembre 2020

RIAPERTURA STADI: IL CTS PREDICA PRUDENZA, MA LA FIGC…

Nel fine settimana c’è stato un piccolo passo verso il ritorno alla normalità con l’ammissione di 100 spettatori negli stadi, ma il percorso per avere di nuovo stadi pieni è ancora lungo. La crescita esponenziale dei casi in paesi come Francia, Spagna e Gran Bretagna suggerisce di essere prudenti e di non voler fare a tutti i costi il passo più lungo della gamba. 
Proprio di questo parere è il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Agostino Miozzo che in un’intervista al Corriere della Sera ha dichiarato "A chi preme per riaprire gli stadi vorrei ricordare le conseguenze drammatiche che ha avuto Atalanta-Valencia del 19 febbraio scorso. In questo momento abbiamo altre priorità, pensare di riempire gli spalti sarebbe una follia”.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

sabato 19 settembre 2020

ORE 18, TUTTI PRESENTI (o quasi): SI PARTE !!!

ATALANTA… 
- Entra alla seconda 
- Va bene… 
BENEVENTO… 
- Entra alla seconda 
- Pure Lui??? 
BOLOGNA… 
- Presente 
CAGLIARI… 
- Presente 
CROTONE… 
- Presente
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

LA SERIE A E' PRONTA: RIPARTE IL CAMPIONATO

Ci siamo!!! Ancora poche ore e poi alle ore 18 Fiorentina-Torino darà il via alla stagione 2020-2021. L’89esimo campionato a girone unico. A seguire Verona-Roma, domani altre 4 partite (tra cui spicca Juventus-Sampdoria), lunedì Milan-Bologna sarà il Monday night, mentre per vedere il big match Lazio-Atalanta bisognerà aspettare fine mese (rinviata al 30 settembre insieme a Udinese
-Spezia e Benevento-Inter). Ci eravamo lasciati un mese e mezzo fa con la Juventus campione d’Italia con un solo punto di vantaggio sull’Inter arrivata seconda, con Lazio e Atalanta in Champions League, con Napoli, Roma e Milan in Europa League, e con il Genoa che si era salvato gettando il Lecce nel baratro della Serie B insieme a Brescia e Spal. Le tre retrocesse sono state rimpiazzate da Benevento, Crotone e Spezia, all’esordio assoluto nella massima serie.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

venerdì 18 settembre 2020

SERIE A, PRIMA GIORNATA: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Con l’arrivo dell’autunno torna anche il Campionato di Serie A, pronto per allietare i weekend degli italiani. Si parte con Fiorentina–Torino. I presupposti della Viola per ricominciare bene ci sono, grazie ai colpi di mercato di questa estate, soprattutto contro un Toro che ha stentato un pochino nei suoi impegni settembrini. Il pari con la Pro Patria e la sconfitta con la Pro Vercelli sono stati un campanello d'allarme recepito subito da Giampaolo che però non poteva contare dei nazionali durante queste sfide. Favoriti quindi i toscani con 1.90, 3.75 per il pareggio e 4.33 per il Toro.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

mercoledì 16 settembre 2020

MILIK-ROMA, DZEKO-JUVE: CI SIAMO!!!

IL MERCATO DI CIP&CIOP
⚽La ricerca dell’attaccante in casa Juventus tiene sempre più banco. Dopo essere tramontata l’ipotesi Suarez (che era solo un’ipotesi, non c’è mai stato un vero e proprio contatto), riflettori puntati su Edin Dzeko della Roma.
⚽ La squadra giallorossa a sua volta è molto vicina a Arkadiusz Milik. Tra l’attaccante polacco e la formazione capitolina l’affare è praticamente fatto (prestito oneroso a tre milioni, obbligo di riscatto fissato a 15 e sette milioni di bonus per un'operazione da 25 milioni di euro).
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 15 settembre 2020

E IN SPAGNA NASCE LA “SOCIETÀ SPORTIVA SABRINA SALERNO”

Il calcio ha sempre avuto un posto per i miti. Ci sono gli eroi come Aiace (Ajax) o le eroine della mitologia greca come Atalanta, ma i tempi cambiano e i miti anche. Ecco allora che nasce un club con il nome di una dea, o meglio una musa, abbastanza particolare. In Spagna, e per l’esattezza a Siviglia, è nata una squadra di calcio a 5 e a 8, nel paese molto praticati, dedicata a Sabrina Salerno. Come riporta Marca, il club si chiamerà "Società Sportiva Sabrina Salerno" e avrà come colori sociali il celeste per la prima maglia e il rosa per quella da trasferta.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

lunedì 14 settembre 2020

MERCATO INTER, NON CI RESTA CHE ATTENDERE

Ad una settimana dall’inizio del campionato l’Inter (come del resto tutte le squadre di serie A) è ancora un cantiere aperto dove tutto può ancora succedere, sia in entrata che in uscita.
Al momento, giusto per fare un riepilogo, sono arrivati Hakimi e Kolarov, sono stati acquistati definitivamente Sanchez e Sensi, sono rientrati dai rispettivi prestiti Naingollan, Dalbert, Perisic e Joao Mario e sono in procinto di vestire nerazzurro Vidal (il cui arrivo è atteso in questi giorni) e Darmian (si aspetta di cedere Ranocchia per ufficializzare un accordo già trovato). Sul fronte partenza sono andati via Borja Valero e Berni (per entrambi contratto scaduto), Biraghi è tornato alla Fiorentina per fine prestito, Dalbert, e Joao Mario quasi sicuramente si sistemeranno altrove, Godin è ad un passo dall’accordo col Cagliari, mentre Ranocchia andrà al Genoa
(Se mi sono perso qualcosa, pazienza).
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

domenica 13 settembre 2020

UNA VOLTA CONCESSERO 4 RIGORI ALL’INTER (e ne sbagliarono 3...)

Lo so, faticate a crederlo, ma vi giuro che è tutto vero: una volta concessero quattro (e sottolineo q-u-a-t-t-r-o!!!) rigori a favore dell’Inter. Un evento straordinario e incredibile, a cui si fa fatica a crederci (e ancora più incredibile è il fatto che i nerazzurri ne sbagliarono tre su quattro).
È la stagione 1991-1992: la Sampdoria ha lo Scudetto cucito sulla maglia e a dar battaglia ai blucerchiati ci sono il Milan del nuovo tecnico Capello, la Juventus di Baggio e Trapattoni e l’Inter dei tedeschi.
I nerazzurri, guidati da Corrado Orrico, iniziano il campionato con un inaspettato pareggio casalingo contro il Foggia di Zeman e poi si impongono all’Olimpico contro la Roma.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

sabato 12 settembre 2020

DIVENTARE ALLENATORI DI CALCIO: PERCORSI E COSTI

Da sempre l’Italia è un paese di allenatori. È cosa ben nota che in Italia ci sono 60 milioni di commissari tecnici. Tutti ben convinti di sapere fare meglio dell’Allegri o del Conte di turno. Si discute al bar o con gli amici (o con gli amici al bar) e si espongono le proprie teorie, che sono sicuramente più efficaci dell’allenatore di turno. Almeno sulla carta, poi in campo è un’altra cosa. Per fare un esempio, flotte di interisti che nelle settimane scorse si chiedevano perché Conte si ostinasse a far giocare Gagliardini e non Eriksen (a dir la verità questo è un grande mistero che ci ha accompagnato tutta l’estate e la soluzione non ci è ancora apparsa del tutto chiara).
Ma, andando sul concreto, se uno volesse davvero diventare allenatore di calcio cosa dovrebbe fare? E soprattutto quanto costa prendere il patentino da allenatore?
 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

venerdì 11 settembre 2020

JUVENTUS, VIA HIGUAIN GRATIS, ORA SI PUNTA MORATA O KEAN

IL MERCATO DI CIP&CIOP
È fatta per Gonzalo Higuain all’Inter Miami. Il giocatore argentino, pagato ben 94 milioni di euro tre anni fa dalla Juventus, si è liberato a costo zero dal club bianconero e si è accasato col club statunitense allenato da David Beckam. Un colpaccio per l’Inter Miami, un po’ meno per la Juventus che di fatto “regala” un giocatore pagato profumatamente.
⚽La Juventus sempre alla ricerca di un attaccante. Luis Suarez rimane il prima della lista, anche se l’uruguaiano avrebbe espresso la volontà di andare all’Atletico Madrid. Molto più probabile un ritorno in casa bianconera. I maggiori indiziati sono Alvaro Morata e Moise Kean.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

giovedì 10 settembre 2020

ROLANDO BIANCHI, DA BERGAMO A BOLOGNA COL CRUCCIO NAZIONALE

La redazione di SuperNews ha intervistato Rolando Bianchi, ex attaccante di Atalanta, Torino, Reggina, Bologna, Lazio e Cagliari, che ha ripercorso le sue esperienze calcistiche e dato la sua opinione sull'imminente campionato di Serie A. Ecco alcuni passaggi dell’intervista.
E' stata una fortuna quella di poter crescere nelle giovanili dell'Atalanta, perché sono cresciuto a livello calcistico, ma soprattutto a livello umano. L'ambiente nerazzurro teneva molto ad inculcare nei giovani il rispetto delle regole, a formare prima uomini e soltanto dopo dei calciatori. Sono stato all'Atalanta da quando avevo otto anni fino al mio esordio in Serie A. Ho conosciuto grandi allenatori, frequentato un grande ambiente. (…) L'Atalanta ha il grande pregio di avere e di aver avuto ottime presidenze, presidenti seri, che hanno saputo costruire basi solide e che hanno contribuito al successo della squadra.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

mercoledì 9 settembre 2020

CALENDARI SERIE B, FROSINONE-EMPOLI E DERBY VENETO ALLA PRIMA

 LATO B Appunti sulla Serie Cadetta 
Dopo la Serie A settimana scorsa, è toccato oggi alla serie cadetta alzare il sipario sulla nuova stagione con la presentazione del calendario della stagione 2020-21. Subito grandi incontri alla prima giornata: Monza-Spal e Frosinone-Empoli, oltre al derby tra Venezia e Vicenza. Per quanto riguarda le altre due neo-retrocesse dalla Serie A, il Brescia ospita l’Ascoli, mentre il Lecce riceve il Pordenone. Mentre riguardo alle neopromosse dalla Serie C, detto di Vicenza e Monza, la Reggina partirà da Salerno, la Reggiana ospiterà il Pisa. Il Cosenza, miracolosamente salvatosi all’ultima giornata nella scorsa stagione, ripartirà dalla sfida contro la Virtus Entella, mentre il Pescara (che ai playout ha avuto la meglio sul Perugia) ospiterà il Chievo Verona.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 8 settembre 2020

BLOG DELL'ANNO: LA SITUAZIONE ATTUALE

I voti per Blog dell’Anno 2020 toccano quota 5000 al termine del secondo mese di competizione, a dimostrazione dell’accanita partecipazione di migliaia di utenti appassionati e centinaia di blogger che hanno a cuore lo sport e i valori da esso veicolati.
Il Blog di Daniele Bartocci continua a difendere la vetta conquistata in classifica generale, strettamente tallonato da Nati Sportivi, secondo per pochissimi punti. In2thewhite mantiene saldo il suo terzo posto, con Cinzia in Bici che, come per Nati Sportivi, la tallona strettamente per una decina di punti. Formula Race passa in quinta posizione, ma mantiene salda la vetta della categoria Motori. Anche CalcioMania 90 resta in testa in categoria Calcio, con Momenti di Calcio che tenta il ribaltone grazie a un distacco minimo; Calcio Gourmet chiude il podio della categoria mantenendo una solida distanza da Pianeta Serie B.
 Vi Ricordiamo Sempre di Sostenere CALCIOMANIA 90 
 Votandolo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

lunedì 7 settembre 2020

BARELLA LANCIA L'ITALIA: VITTORIA E PRIMATO NEL GIRONE

UEFA NATIONS LEAGUE – Lega A Gruppo 1
OLANDA-ITALIA 0-1
46’ pt Barella

OLANDA (4-3-3): Cillessen; Hateboer (25' st Dumfries), Veltman, Van Dijk, Aké (36' st L. De Jong); De Roon, Van de Beek (12' st Bergwijn), F. De Jong; Wijnaldum, Depay, Promes.
A disp.: Krul, Bizot, Tete, Fer, Babel, Schuurs, Strootman, Ihattaren, Wijndal.
All.: Lodeweges.
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; D'Ambrosio, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli (36' st Cristante); Zaniolo (42' Kean), Immobile, Insigne (45' st Chiesa).
A disp.: Sirigu, Cragno, Di Lorenzo, Pellegrini, Belotti, Mancini, Acerbi, Florenzi, Caputo.
All.: Mancini.
Arbitro: Brych (Germania)
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Un gol di Niccolò Barella alla fine del primo tempo permette all’Italia di vincere ad Amsterdam contro l’Olanda e di portarsi in testa al girone di Nations League (nell’altra partita vittoria in trasferta per la Polonia che vince 2-1 in Bosnia).
Mancini cambia 7 giocatori rispetto alla sfida contro la Bosnia di tre giorni fa. Esordisce Locatelli in mezzo al campo che affianca Barella e il rientrante Jorginho. In avanti spazio a Immobile nel tridente completato da Kean e Insigne, mentre in difesa Chiellini affianca Bonucci in mezzo con D’Ambrosio e Spinazzola sulle fasce.

domenica 6 settembre 2020

Summer Goal. IL SENSO DELLA NATIONS LEAGUE E...


 L'APPUNTO 
Alcuni di voi hanno sollevato un’interessante questione: ha senso la Nations League? Come sempre non è facile rispondere perché non tutto è bianco o nero. Sinceramente vedo nella Nations League l’ennesimo inutile torneo fra Nazionali che ha ben poco senso. Abbiamo già Mondiali, Europei, Confederations Cup, un’ulteriore torneo era proprio necessario? Decisamente no.
Però, è bene ricordarlo, la Nations League nasce come alternativa a tante inutili amichevoli. Inoltre la formula che prevede scontri tra Nazionali vicine tra di loro nel ranking permette di vedere molte partite interessanti. È un Germania-Spagna o un Olanda-Italia è sempre meglio di una noiosa Italia-Cipro (ho fatto un esempio a caso). Certo, più si scende di lega e più le partite perdono di interesse fino ad arrivare a Gibilterra-San Marino o Andorra-Isole Far Oer. Ma limitandoci alla sola lega A direi che le partite interessanti non mancano. Quindi, almeno sotto questo punto di vista, ben venga la Nations League.
⏩Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 ⏪

sabato 5 settembre 2020

STORIE DI BIDONI – HIROSHI NANAMI

Acquistati con la fama di campioni in grado di fare la differenza e finiti presto nel dimenticatoio. Sono tanti i bidoni arrivati in Italia preceduti e/o seguiti da grandi titoli di giornali e grandi aspettative dei propri tifosi e andati via senza troppo rimpianti. Elencarli tutti è impossibile, proveremo a ricordarne qualcuno.

HIROSHI NANAMI
Luogo di Nascita: Yamanashi (Giappone)
Data di Nascita: 28/11/1972
Ruolo: Centrocampista
Squadra: Venezia

Sull’onda del successo di Nakata a Perugia, nell’estate del 1999 il Venezia del Presidente Zamparini tentarono di ripetere l’esperimento con Hiroshi Nanami, considerato dai critici asiatici del pallone come il miglior centrocampista del Paese del Sol Levante. Al Venezia giunse in prestito per un anno con diritto di riscatto (un diritto che i dirigenti arancioneroverdi preferirono non esercitare a stagione finita) dallo Jubilo Iwata, squadra in cui aveva esordito nel 1995.
Nello stesso anno debuttò in Nazionale, con la quale conquistò per la prima volta nella storia la qualificazione ai Mondiali di Francia 98, partecipando anche alla fase finale della rassegna. Con la maglia del Giappone ha disputato 67 gare con 9 reti all’attivo, dal 1995 al 2001. Ha partecipato inoltre a varie edizioni della Coppa d’Asia, manifestazione che l’ha visto premiato come miglior giocatore nel 1996.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

venerdì 4 settembre 2020

DZEKO-SENSI: ITALIA, SOLO UN PARI ALL'ESORDIO IN NATIONS LEAGUE

UEFA NATIONS LEAGUE – Lega A Gruppo 1
ITALIA-BOSNIA 1-1
58’ Dzeko – 68’ Sensi

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Biraghi; Pellegrini (41' st Kean), Sensi, Barella; Chiesa (27' st Zaniolo), Belotti (28' st Immobile), Insigne.
Ct: Mancini.
BOSNIA (4-3-3): Sehic Cipetic, Sunjic, Sanicanin, Kolasinac (39' st Civic); Cimirot, Hadziahmetovic, Gojak; Visca (41' st Milosevic), Dzeko, Hodzic (32' st Besic).
Ct: Bajevic.
Arbitro: Byrch

Inizia con un pareggio l’avventura dell’Italia nella seconda edizione di Nations League. Le reti nella ripresa, al gol di Dzeko, risponde Sensi (tranquillizziamo gli interisti: è vivo e vegeto e sta bene).
Mancini rinuncia alla Scarpa d’Oro Immobile preferendogli Belotti, supportato da Chiesa e Insigne. In difesa panchina per Chiellini, “rimpiazzato” da Acerbi per una svista nella distinta consegnata alla Uefa. Florenzi, Bonucci e Biraghi completano il pacchetto difensivo. A centrocampo spazio a Barella, Sensi e Lorenzo Pellegrini, che vince in ballottaggio con Zaniolo.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

COME VOLEVASI DIMOSTRARE: MESSI RESTA AL BARCA (ma controvoglia)

Tanto rumore per nulla. Alla fine Lionel Messi ha deciso di restare al Barcellona "Non andrei mai per vie legali contro il club della mia vita, ecco perché rimarrò al Barcellona" ha dichiarato l’argentino in un’intervista all’edizione spagnola di Goal.com.
La voglia di andarsene però c'era e lo ha confermato attaccando anche il presidente Bartomeu: "E' stato un anno molto complicato, ho fatto presente più volte al club della mia volontà di andare via per tutto l'anno. Ho sofferto molto durante gli allenamenti, nelle partite e nello spogliatoio. Volevo una nuova sfida e non per il risultato contro il Bayern in Champions. L'ho detto al presidente Bartomeu e mi ha sempre risposto che a fine stagione avrei potuto decidere se restare o andare via, ma non ha mantenuto la parola data".
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

COME IL PRIMO GIORNO (un ricordo lungo 14 anni)

C’è qualcosa che il tempo non può cancellare o sbiadire, sono gli insegnamenti, i valori e l’esempio di chi è riuscito a lasciare un segno, nella sua vita e in quella degli altri. È per questo motivo che il ricordo di Giacinto Facchetti è sempre vivo, è l’eleganza dei suoi movimenti, la classe dei suoi gol, la lealtà sportiva, l’integrità morale, la capacità di essere un fuoriclasse e un innovatore, è un pensiero che guarda al futuro, ai giovani. (Inter.it)
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

giovedì 3 settembre 2020

NATIONS LEAGUE 2020-2021: SI PARTE!!!

Questa settimana, per la prima volta dopo il lockdown, tornano in campo le Nazionali. Inizia infatti oggi la seconda edizione della Uefa Nations League, il torneo riservato alle formazioni nazionali che ha visto trionfare nella prima edizione il Portogallo di Cristiano Ronaldo.
In un formato rivisto rispetto alla precedente edizione, le 55 squadre nazionali, saranno divise in quattro leghe, con 16 squadre nelle leghe A, B e C e 7 squadre nella Lega D. Le leghe A, B e C sono composte da quattro gruppi composti da quattro squadre ciascuno, mentre la Lega D è composta da un gruppo di quattro squadre e un gruppo di tre. Questo formato garantisce che per quasi tutti i gruppi, le squadre dello stesso gruppo giochino le loro ultime partite contemporaneamente.
🏆 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 🏆

mercoledì 2 settembre 2020

CALENDARIO SERIE A: SI PARTE ALLA GRANDE, SI FINISCE COL BOTTO

 CLASSE AAnalisi e commenti sul Campionato Italiano 
Neanche il tempo di finire la stagione 2019-2020, e già è tempo di pensare alla nuova stagione. Oggi è stato infatti stilato il calendario della Serie A 2020-21. La Juventus dell’esordiente Pirlo esordirà contro la Sampdoria. Il Napoli giocherà a Parma, mentre il Milan di Pioli ospiterà il Bologna e la Roma va a Verona. Lo Spezia farà il suo esordio assoluto in Serie A in quel di Udine, mentre, per quanto riguarda le altre due neopromosse, il Crotone va a Genoa e il Benevento ospita l’Inter. Questa ultima sfida insieme al big match Lazio-Atalanta è stato rinviato su richiesta di Inter e Atalanta che hanno concluso la scorsa stagione più tardi rispetto alle altre formazioni. Concludono il quadro della prima giornata Fiorentina-Torino e Sassuolo-Cagliari.
Dai il tuo sostegno a CALCIOMANIA 90 
Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 1 settembre 2020

MERCATO DEGLI SVINCOLATI: ECCO QUALCHE APPETIBILE LOW COST

Parte ufficialmente oggi la sessione estiva di mercato che, come sempre promette colpi a sorprese e affari low cost. E tra gli affari low cost impossibile non includere anche i giocatori svincolati, liberi da ogni vincolo contrattuale e destinati a scegliere una nuova destinazione. Appetibili soprattutto perché arriverebbero a costo zero. Tra vecchie conoscenze e giocatori ancora appetibili, ecco alcuni nomi:
EDINSON CAVANI (33 anni, attaccante, ultima squadra: Psg)
Valore di mercato: 20 milioni di euro
MARIO GÖTZE (28 anni, centrocampista, ultima squadra: Borussia Dortmund)
Valore di mercato: 10,5 milioni di euro
DANIEL STURRIDGE (30 anni, attaccante, ultima squadra: Trabzonspor)
Valore di mercato: 8 milioni di euro
JOSÉ MARIA CALLEJÓN (33 anni, attaccante, ultima squadra: Napoli)
Valore di mercato: 7,5 milioni di euro
MARIO MANDZUKIC (34 anni, attaccante, ultima squadra: Al Duhail)
Valore di mercato: 4 milioni di euro
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

lunedì 31 agosto 2020

PARTITA SECCA O SFIDE DI ANDATA E RITORNO?

Mi ha molto incuriosito la domanda che faceva “Indiscreto” qualche giorno fa. Ovvero, considerando la formula utilizzata per le coppe europee appena concluse, “la Champions League e l’Europa League dovrebbero abolire la formula andata-ritorno per le sfide dagli ottavi (sedicesimi per la seconda competizione) alle semifinali?
Vi confesso che d’impulso io ho votato per la partita secca, ma in realtà non è semplice dare un giudizio definitivo. Questa nuova formula ha sicuramente regalato sorprese e colpi di scena. Tutte le squadre hanno giocato al massimo delle loro possibilità, senza fare calcoli (una sconfitta col minimo scarto è sempre recuperabile al ritorno). E questo non ha fatto altro che aumentare lo spettacolo (magari non in tutte le partite, ma sicuramente nella gran parte).
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

domenica 30 agosto 2020

Summer Goal. DERBY INDIMENTICABILI E PRESIDENTI ECCENTRICI


 LA PARTITA MEMORABILE 
29 agosto 2009 - Stadio "San Siro" (Milano)
MILAN 0 INTER 4
29' THIAGO MOTTA - 36' MILITO (rig.) - 46' MAICON - 67' STANKOVIC

MILAN Storari; Zambrotta, Nesta, Thiago Silva, Jankulovski; Gattuso, Pirlo, Flamini (Seedorf dal 1' s.t.); Ronaldinho (Huntelaar dal 19' s.t.); Pato, Borriello (Ambrosini dal 1' s.t.)
PANCHINA Roma, Abate, Onyewu, Inzaghi
All. Leonardo
INTER Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Stankovic, Thiago Motta (Muntari dal 15' s.t.); Sneijder; (Vieira dal 29' s.t.) Milito (Balotelli dal 34' s.t.), Eto'o
PANCHINA Toldo, Cordoba, Santon, Suazo
All. Mourinho
ARBITRO: Rizzoli di Bologna 

 CALCIOMANIA RELOADED
Giusto per non dimenticare…

⏩Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 ⏪

sabato 29 agosto 2020

SIMPLY THE BEST - I Campioni Del Passato. ROMARIO

Viaggio tra alcuni campioni del passato che hanno fatto la storia del calcio
ROMARIO DE SOUZA FARIA
Luogo e Data di Nascita: Rio de Janeiro, 29 gennaio 1966
Nazionalità: Brasiliana
Ruolo: Attaccante
Altezza: 168 cm – Peso: 70 kg

Attaccante prolifico e tecnicamente dotato, rapido, specializzato nelle finte di corpo. Era soprannominato Baixinho ("Piccoletto") in virtù della sua statura ridotta. Capace sovente di scavalcare i portieri con pallonetti dalla corta e media distanza come di superarli in dribbling, grazie alle sue abilità nello smarcarsi, al senso della posizione e ad un'ottima elevazione era temibile anche sui colpi di testa.
Comincia a giocare a calcio all'età di 10 anni nella squadra dell'Estrelinha di Vila de Penha, una società fondata dal padre. Nel 1979 viene ingaggiato dalla squadra iuniores dell'Olaria, allora nella Série A brasiliana. Qui è scoperto dal Vasco da Gama, con cui esordisce in Série A nel 1985 e vince due campionati dello stato di Rio (1987 e 1988), oltre a laurearsi per due volte capocannoniere statale (1986 e 1987).
 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

venerdì 28 agosto 2020

INTER, NOME CLAMOROSO SE DOVESSE PARTIRE LAUTARO MARTINEZ

IL MERCATO DI CIP&CIOP
Suggestiva e clamorosa l’indiscrezione di calciomercato che inizia a circolare: in caso di partenza di Lautaro Martinez, l’Inter starebbe pensando a Ciro Immobile per sostituirlo. Non c’è nulla di concreto, ma l’Inter avrebbe chiesto informazioni e la Lazio non avrebbe escluso la possibilità di cedere il giocatore.
Ma andiamo con ordine. Lautaro Martinez è da qualche mese un obiettivo del Barcellona. Il giocatore gradirebbe la destinazione e l’Inter non ha escluso la cessione, purché si faccia a determinate condizioni, ovvero almeno 90-100 milioni di euro che eventualmente possono essere pagati anche con la formula cash+giocatore. La probabile partenza di Messi ha cambiato le carte in tavola con Lautaro che a quel punto non sarebbe così convinto di finire al Barcellona. Ma sul giocatore ci sono anche il City (tra l’altro una delle probabili destinazioni di Messi) e lo United, con il Real Madrid sempre vigile sulla situazione. Quindi Barcellona o non Barcellona, Lautaro Martinez potrebbe lasciare l’Inter.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

giovedì 27 agosto 2020

SUPER SANTOS, L'ORIGINE DELLA SPECIE

Ogni calciatore, dal campione della serie A all’amatore del giovedì sera, si è innamorato del “gioco del pallone” da bambino. Giocando in giardino o sotto il palazzo, in strada o sul campetto dell’oratorio. Alla fine, si sa, il calcio è un gioco semplice: bastano due pietre come pali, un pallone ed è subito Maracanà.
Tra i palloni maggiormente utilizzati dai bambini degli ultimi sessant’anni c’è sicuramente il Super Santos. Una sfera in pvc arancione, del diametro di circa 23 centimetri, prodotto da un’azienda italiana, la Mondo. Chi non ci ha giocato quando magari non arrivava ancora al metro d’altezza? Chi non ha tentato, calciandolo violentemente, di imitare Mark Lenders e Holly Hutton prima ancora che Maradona o Totti? E chi non si è arrabbiato perché un rinvio maldestro lo aveva fatto finire tra le spine, bucandolo all’istante? Ah, la bucatura: quante leggende!
⚽ Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

mercoledì 26 agosto 2020

MESSI VUOLE LASCIARE IL BARCELLONA: DOVE ANDRÀ?

IL MERCATO DI CIP&CIOP
Come una bomba improvvisa nella calma più assoluta. È di ieri sera la notizia che Lionel Messi avrebbe comunicato al Barcellona di voler lasciare il club catalano e di volerlo fare avvalendosi di una clausola rescissoria unilaterale presente nel suo contratto che gli permetterebbe di lasciare il Barcellona alla fine di ogni stagione, in questo caso prima dell'inizio della stagione 2020/21 visto che l'attuale termina formalmente il 31 agosto.
Che i rapporti tra il fuoriclasse argentino e il club blaugrana si siano inclinati è cosa ormai arcinota. L'argentino è fortemente irritato dalla condotta societaria degli ultimi tempi, non solo per i movimenti sul mercato dall'arrivo di Griezmann nella scorsa estate in poi. La scelta con il nuovo corso Koeman di tagliare giocatori importanti come Vidal e Suarez non è andata giù a Messi che, a quanto risulta, avrebbe captato la possibilità che nella prossima stagione la dirigenza non riesca a costruire una squadra veramente competitiva per mancanza di fondi.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

martedì 25 agosto 2020

INTER-CONTE, PACE FATTA: SI VA AVANTI INSIEME

“L'incontro di oggi tra il Club e Antonio Conte è stato costruttivo, nel segno della continuità e della condivisione della strategia. Con esso sono state stabilite le basi per proseguire insieme nel progetto.”
Poche parole affidate ad un comunicato stampa del club, pubblicato sul sito intorno alle 18.30, per ribadire che Antonio Conte e l’Inter continueranno la loro avventura insieme.
È questo il risultato del tanto atteso incontro tra il tecnico nerazzurro e i vertici della dirigenza per discutere e decidere se entrambe le parti avrebbero potuto continuare insieme o si sarebbe arrivati ad una rottura (c’era già Massimiliano Allegri pronto a subentrare al tecnico leccese).
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

lunedì 24 agosto 2020

LO SPEZIA NELLA STORIA: E' PROMOSSO IN SERIE A

 LATO B Appunti sulla Serie Cadetta 
Dopo Benevento e Crotone, è lo Spezia la terza squadra ad approdare in serie A. Una promozione storica per il club ligure fondato nel lontano 1906.
Gli aquilotti, alla loro ventisettesima stagione in Serie B, l’ottava consecutiva, sono riusciti a prevalere nel doppio confronto di finale playoff sul Frosinone. Dopo aver vinto 0-1 in terra ciociara, sono stati sconfitti con identico risultato sul terreno di casa del Picco. Gli spezzini sono stati premiati per il miglior piazzamento nella stagione regolare rispetto ai rivali, che erano giunti ottavi.
Lo Spezia, allenato da Vincenzo Italiano, si era classificato terzo nella stagione regolare con un bottino di 61 punti, frutto di 54 reti segnate e 40 subite. Nella semifinale dei playoff, dopo aver perso 2-0 sul campo del Chievo Verona, aveva ribaltato il risultato imponendosi per 3-1. Prima di centrare, come detto, lo storico traguardo nella finale contro il Frosinone.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

BAYERN, 6 CAMPIONE: LA CHAMPIONS LEAGUE E' TUA!!!

Champions League 2019-2020 – FINALE
PARIS SAINT GERMAIN-BAYERN MONACO 0-1
59’ Coman

PSG (4-3-3): Navas; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat (35' st Kurzawa ); Paredes (20' st Verratti), Marquinhos, Herrera (27' st Draxler); Di Maria (35' st Choupo-Moting), Neymar, Mbappé.
A disp.: Rico, Bulka, Icardi, Sarabia, Diallo, Bakker, Gueye, Dagba.
All.: Tuchel.
BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng (25' Sule), Alaba, Davies; Goretzka, Thiago Alcantara (41' st Tolisso); Gnabry (24' st Coutinho), Muller, Coman (23' st Perisic); Lewandowski.
A disp.: Ulreich, Hoffmann, Odriozola, Pavard, Javi Martinez, Cuisance, Lucas Hernandez, Zirkzee.
All.: Flick.
Arbitro: Orsato (Italia)
🏆Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020🏆

La Champions League 2019-2020 parla tedesco. Il Bayern Monaco batte 1-0 il Paris Saint Germain grazie a un colpo di testa di Coman al 59esimo e si laurea campione d'Europa per la sesta volta nella sua storia e per la seconda conquista il Triplete.
Non è stata la finale spettacolare che ci aspettavamo. Le emozioni sono arrivate col contagocce e lo spettacolo si è visto solo a tratti. È stata sicuramente una finale equilibrata con Neuer da un parte e Navas dall’altra grandi protagonisti. Il gol che decide il match arriva all’ora di gioco. Kimmich disegna un cross perfetto per la testa di Coman, libero di segnare l'1-0 dopo essersi inserito da sinistra e aver preso posizione nell'area piccola. Il Psg prova a reagire, ma non riesce a raddrizzare la partita come gli era riuscito nei quarti contro l’Atalanta e alla fine i parigini devono arrendersi allo strapotere teutonico.

domenica 23 agosto 2020

Summer Goal. TRA EUROPA LEAGUE E FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE


 L’APPUNTO 
Chiudiamo il nostro ciclo di pronostici dedicato alla Champions League, con la scoppiettante finale Paris Saint Germain – Bayern Monaco programmata per domani alle 21:00. Le semifinali hanno confermato le previsioni della vigilia, con parigini e bavaresi che si sono sbarazzati senza problemi rispettivamente di Lipsia e Lione. Lo hanno fatto persino con lo stesso risultato, nettissimo: 0-3. In termini di qualità e ambizione era giusto veder contendersi il trofeo da due squadre che hanno costruito una rosa lunga e completa in ogni reparto. Quota 3.27, quindi, per il PSG, mentre il Bayern è dato vincitore della coppa dalle grandi orecchie a 2.10.

PARIS SAINT GERMAIN - BAYERN MONACO  23/08 ore 21:00
- Quote: il segno 1 è quotato a 3.27; il pareggio a 4.30; il segno 2 a 2.10.
- Pronostico: 2.
Segui tutti i pronostici su SUPERSCOMMESSE


 Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020 

sabato 22 agosto 2020

NONOSTANTE TUTTO... GRAZIE RAGAZZI !!!

Delusione e amarezza. Dopo 18-19 ore ancora non sono passate e probabilmente ci metteranno un po’ a passare completamente. Il calcio non è una scienza esatta. Si vince, si perde. Tutto può succedere. Anche ieri sera. Bastava poco perché la serata avesse un altro epilogo. Se Lukaku avesse concretizzato quel contropiede, se Big Rom non avesse messo quel piedino (anche se probabilmente la palla sarebbe comunque finita in rete), se… Vabbè, superfluo fare ipotesi inutili. È andata come è andata e non possiamo fare altro che accettare l’esito della finale. Nella speranza che non debbano passare altre 10 anni per riassaporare l’ebbrezza di una finale e per provare a vincere un trofeo.
Grazie anche a voi che decidete di sostenere CALCIOMANIA 90 votandolo come BLOG DELL'ANNO 2020

venerdì 21 agosto 2020

INTER, FINALE AMARA: L'EUROPA LEAGUE LA VINCE IL SIVIGLIA

Europa League 2019-2020 – FINALE
SIVIGLIA - INTER 3 - 2
5' LUKAKU (rig.) – 12' De Jong – 33' De Jong – 36' GODIN – 74’ Diego Carlos

SIVIGLIA (4-3-3): Bounou; Navas, Koundè, Diego Carlos, Reguilon; Jordan (40' st Gudelj), Fernando, Banega; Ocampos (25' st El Haddadi), De Jong (40' st En Nesyri), Suso (32' st Vazquez).
A disp: Vaclik, Diaz, Perez, Torres, Lara, Escudero, Gomez, Rodriguez, .
All: Lopetegui.
INTER (3-5-2): Handanovic; Godin (45' st Candreva), De Vrij, Bastoni; D'Ambrosio (32' st Moses), Barella, Brozovic, Gagliardini (32' st Eriksen), Young; Lukaku, Martinez (32' st Sanchez).
A disp: Padelli, Ranocchia, Skriniar, Biraghi, Sensi, Borja Valero, Agoume, Esposito.
All: Conte.
Arbitro: Makkelie

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020


Finisce il finale il sogno europeo dell’Inter. Dopo una strepitosa cavalcata che l’ha portata fino all’atto conclusivo della competizione, la formazione nerazzurra deve arrendersi ad un Siviglia meglio organizzato, che gioca decisamente meglio e che porta a casa meritamente la sua sesta Coppa Uefa/Europa League. Una serata decisamente amara per il popolo nerazzurro che sperava dopo 9 anni di sollevare nuovamente al cielo un trofeo e che invece si sono dovuti piegare ad un avversario che ha mostrato di essere superiore.

giovedì 20 agosto 2020

L’ATTESA (aspettando Siviglia-Inter)

“L’attesa del piacere è essa stessa piacere”.
Io non so se questa frase in generale sia veritiera o se sia solo una grande sciocchezza. Me lo sono sempre chiesto e, ad essere sincero, non ho mai trovato una risposta definitiva. A volte è veritiera, a volte un po’ meno. Applicata al calcio, per esempio, direi che è una sacrosanta verità. Prendiamo la finale di domani sera, l’attesa della finale (e magari del trionfo) non è altrettanto piacevole come la finale stessa?
Per quanto mi riguarda questi giorni che ci separano dalla finale di domani sera sono stati piacevoli (forse perché preso dal lavoro neanche ci ho pensato più di tanto…) e solo stasera, appena mi sono accorto che mancavano solo 24 ore, sono stato colto da un brivido di ansia. Però sto avendo sensazioni positive, piacevoli.
Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

mercoledì 19 agosto 2020

COME UN RULLO COMPRESSORE: BAYERN IN FINALE

Champions League 2019-2020 – Semifinale
LIONE-BAYERN MONACO 0-3
18′ Gnabry - 33′ Gnabry - 88′ Lewandowski

LIONE (3-5-2): Lopes; Denayer, Marcelo, Marcal (73′ Cherki), Dubois (67′ Tetè), Caqueret, Guimaraes (46′ Mendes), Aouar, Cornet, Depay (58′ Dembelè), Ekambi (67′ Adelaide). 
A disposizione: Tatarusanu, Rafael, Andersen, Tete, Diomande, Bard, Traorè, Adelaide, Mendes, Lucas, Cherki, Dembelè. 
Allenatore: Garcia
BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Davies, Boateng (46′ Sule), Alaba, Kimmich, Thiago Alcantara (82′ Tolisso), Goretzka (82′ Pavard), Perisic (63′ Coman), Muller, Gnabry (75′ Coutinho), Lewandowski. 
A disposizione: Ulreich, Hoffmann, Javi Martinez, Odriozola, Pavard, Sule, Lucas Hernandez, Zirkzee, Coutinho, Tolisso, Cuisance, Coman. 
Allenatore: Flick

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

Chi mai poteva andare in finale tra Lione e Bayern Monaco? Ovvio il Bayern Monaco. I teutonici si sbarazzano con un secco 3-0 dei francesi che hanno fatto fuori la Juventus e il Manchester City e conquistano la finale di Champions League. A decidere il match ci pensano Gnabry con una doppietta nel primo tempo e il solito Lewandoski che in questa edizione di Champions League ha timbrato il cartellino in ogni partita (15 reti per il polacco, a due reti da Cristiano Ronaldo che nella stagione 2016-2017 realizzò 17 reti).

martedì 18 agosto 2020

IL PSG FA TRIS: E' PRIMA STORICA FINALE

Champions League 2019-2020 – Semifinale
LIPSIA-PSG 0-3
13’ Marquinhos - 42’ Di Maria - 53' Bernat

LIPSIA (3-4-2-1): Gulacsi; Klostermann (37’ st Orban), Upamecano, Mukiele; Laimer (17’ st Halstenberg), Sabitzer, Kampl (19’ st Adams), Angelino; Dani Olmo (1’ st Schick), Nkunku (1’ st Forsberg), Poulsen. 
A disp.: Tschauner, Mvogo, Orban, Wosz, Haidara, Ramos, Lookman, Borkowski. 
All: Nagelsmann
PSG (4-3-3): Sergio Rico; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembe, Bernat; Paredes (38’ st Draxler), Marquinhos, Herrera (38’ st Verratti); Di Maria (38’ st Sarabia), Mbappé (41’ st Chupo-Moting), Neymar. 
A disp.: Innocent, Bulka, Kurzawa, Bakker, Diallo, Dagba, Gueye, Icardi. 
All.: Tuchel
Arbitro: Kuipers

Sostieni CALCIOMANIA 90 Votalo Come BLOG DELL'ANNO 2020

È il Paris Saint Germain la prima finalista di questa edizione di Champions League. I parigini, dopo aver fatto fuori la sorpresa Atalanta, superano anche la sorpresa Lipsia battendola con un secco 3-0. Match già deciso nel primo tempo con i gol di Marquinhos al 12esimo e Di Maria al 42esimo. Nella ripresa arriva il sigillo di Bernat che chiude definitivamente i conti e manda per la prima volta nella sua storia il Paris Saint Germain in finale di Champions League.