ARTICOLI RECENTI

martedì 9 aprile 2024

CHAMPIONS, REAL-CITY: FINALE ANTICIPATA (e in Europa League è derby italiano)

Saranno dei quarti di finale di Champions League con il botto quelli che partono stasera. Subito una finale anticipata, quella tra Real Madrid e Manchester City. L’urna di Nyon infatti ha messo subito di fronte Merengues e Citizens. Ma il tabellone della massima competizione europea, pur senza italiane, promette di non essere avaro di emozioni e spettacolo. Arsenal-Bayern Monaco, Paris Saint Germain-Barcellona e Atletico Madrid-Borussia Dortmund le altre tre sfide di andata dei quarti di finale. 

lunedì 8 aprile 2024

FOTOFINISH FRATTESI, L’INTER FA FESTA AL 95ESIMO

Serie A 2023 – 2024 – 31^ Giornata 
UDINESEINTER 1
40’ Samardzic – 55’ CALHANOGLU (rig) – 95’ FRATTESI 

UDINESE (3-5-1-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehizibue (62’ Ferreira), Zarraga (70’ Payero), Walace, Samardzic (62’ Lovric, 82’ Festy), Kamara (70’ Zemura); Pereyra; Thauvin. 
A disposizione: Silvestri, Padelli, Success, Tikvic, Kabasele, Giannetti. 
All. Cioffi. 
INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Carlos Augusto; Dumfries (68’ Darmian), Barella, Calhanoglu (74’ Sanchez), Mkhitaryan (68’ Frattesi), Dimarco (82’ Buchanan); Martinez, Thuram (82’ Arnautovic). 
A disposizione: Di Gennaro, Audero, Sensi, Klaassen, Asllani, Bisseck, Stankovic. 
All. Inzaghi.
 Arbitro: Piccinini. 

All’ultimo respiro Frattesi regala all’Inter la vittoria e i tre punti che l’avvicinano sempre più allo scudetto della seconda stella. Non è stata una serata semplice quella dei nerazzurri ad Udine. Nel primo tempo ha tre ghiotte occasioni per segnare, ma a fare gol è Samardzic. Nella ripresa, dopo un gol annullato a Carlos Augusto, ci pensa Calhanoglu dal dischetto a rimettere il match in parità. E quando tutto lasciava presagire che Udinese e Inter si dividessero la posta in palio, ecco irrompere Frattesi che al quinto dei sette minuti di recupero è lesto a raccogliere una respinta di Okoye su tiro di Lautaro Martinez e a segnare il gol del definitivo sorpasso. 

domenica 7 aprile 2024

SPEGNIAMO UTOPISTICHE SPERANZE E STERILI CRITICHE

Ancora una volta sarà Monday Night. Dopo la sfida di lunedì scorso contro l’Empoli, anche questo weekend ci vedrà impegnati nel primo giorno della settimana (e giocheremo di lunedì anche fra due settimane nel derby che potrebbe regalarci lo scudetto della seconda stella). 
Domani sera chiuderemo la 31esima giornata con la trasferta ad Udine, da sempre campo che ci ha dato qualche problema e che ha sempre nascosto qualche insidia, sebbene i nostri ragazzi abbiano vinto cinque delle ultime sei gare contro i friulani. E inoltre nelle ultime 12 sfide contro l’Inter la formazione bianconera è rimasta a secco di gol per ben otto volte. 

venerdì 5 aprile 2024

Palla Al Centro. DERBY ROMANO, OLD FIRM E SFIDE SCUDETTO

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Arriva Aprile e le sfide diventano sempre più cruciali. In Serie A occhi puntati sul derby romano Roma-Lazio, ma anche sull'accesa corsa per la salvezza che vede coinvolte Lecce, Udinese, Verona, Cagliari, Empoli, Frosinone e Sassuolo.
In Inghilterra c'è Manchester United Liverpool, ma anche Crystal Palace-Manchester City e Brighton-Arsenal. In Germania ecco Borussia Dortmund-Stoccarda, mentre in Olanda Feyenoord-Ajax. Sfida ad alta tensione in Portogallo con Sporting Lisbona-Benfica, sfida scudetto con le due formazioni separate da un solo punto. E per concludere, in Scozia c'è l' "Old Firm" : Rangers Glasgow-Celtic Glasgow.
     

LE SFIDE CONSIGLIATE DALLA REDAZIONE DI CALCIOMANIA 90
SERIE A: ROMA - LAZIO * JUVENTUS - FIORENTINA
INGHILTERRA: MANCHESTER UNITED - LIVERPOOL
SPAGNA: - - -
GERMANIA: BORUSSIA DORTMUND - STOCCARDA
FRANCIA: MONACO - RENNES * LILLE - MARSIGLIA
SERIE B: FERALPISALO' - COSENZA * CATANZARO - COMO
OLANDA: FEYENOORD - AJAX
PORTOGALLO: SPORTING LISBONA - BENFICA
SCOZIA: RANGERS GLASGOW - CELTIC GLASGOW

giovedì 4 aprile 2024

TRENTUNESIMO TURNO: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Solo otto giornate prima dei verdetti ufficiali di questa stagione di Serie A. Protagonisti nel weekend della 31esima giornata i pronostici firmati Superscommesse, che delle 10 gare in programma approfondiscono Milan-Lecce, Udinese-Inter, Juventus-Fiorentina e l’incandescente derby della Capitale, sentitissima sfida tra due squadre che lottano per un piazzamento alle prossime Coppe Europee. 

mercoledì 3 aprile 2024

EUROGOL DI MANDRAGORA: IL PRIMO ROUND E' VIOLA

Coppa Italia 2023-2024 – Semifinale d’Andata 
FIORENTINA – ATALANTA 1 – 0 
31’ Mandragora 

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano, Kayode, Milenkovic, Ranieri, Parisi, Bonaventura, Mandragora, Nico Gonzalez, Beltran (33' st Arthur), Kouamé, Belotti (40' st Ikonè). 
A disp.: Martinelli, Christensen, Dodo, Biraghi, Sottil, Maxime Lopez, Castrovilli, Nzola, Infantino, Faraoni, Duncan, Comuzzo, Barak. 
All.: Italiano. 
ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi, Djimsiti, Hien, Kolasinac, Holm (43' st Hateboer), de Roon, Pasalic (1' st Ederson), Ruggeri (15' st Bakker), Koopmeiners, Miranchuk (1' st Scamacca), Lookman (33' st El Bilal Touré). 
A disp.: Musso, Rossi, Toloi, Palomino, Adopo, Zappacosta. 
All.: Gritti (Gasperini squalificato). 
Arbitro: Mariani 

Una splendida Fiorentina, forse la migliore della stagione, dà scacco matto all'Atalanta e vince con pieno merito al Franchi, per quella che è la prima vittoria dalla morte di Joe Barone. Bellissimo il primo tempo della Viola, che rende inoffensiva una Dea davvero brutta e sottotono, coronato dal gol da fantascienza di Mandragora, un sinistro a giro da 25 metri che si stampa sul palo e batte Carnesecchi. 

martedì 2 aprile 2024

SCHIACCIACRISI JUVE: VITTORIA E FINALE IPOTECATA

Coppa Italia 2023-2024 – Semifinale d’Andata 
JUVENTUS - LAZIO 2 - 0 
50’ Chiesa – 64’ Vlahovic 

JUVENTUS (3-5-2): Perin; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso (36' st Weah), McKennie (41' st Alcaraz), Locatelli, Rabiot, Kostic (41' st Alex Sandro); Chiesa (36' st Yildiz), Vlahovic (41' st Kean). 
A disp.: Szczesny, Pinsoglio, Nicolussi Caviglia, Rugani, Djalò, De Sciglio, Iling Jr, Miretti. 
All.: Allegri. 
LAZIO (3-4-2-1): Mandas; Patric (1' st Casale), Romagnoli, Gila (35' st Hysaj); Marusic, Guendouzi, Vecino, Zaccagni (14' Isaksen); Felipe Anderson, Luis Alberto (27' st Kamada); Immobile (27' st Castellanos). 
A disp.: Sepe, Renzetti, Ruggeri, Cataldi, Coulibaly, Fernandes, Gonzalez. 
All.: Tudor. 
Arbitro: Massa 

 Vittoria schiacciacrisi per la Juventus che nella semifinale d’andata della Coppa Italia batte 2-0 la Lazio e ipoteca la finale della competizione. Dopo un primo tempo brutto e accompagnato dai fischi dei propri tifosi all'intervallo, la formazione di Allegri si è trasformata nella ripresa sbloccando il match al 50esimo con una ripartenza letale di Chiesa. Rete che tramortisce i biancocelesti, incapaci di reagire e colpiti anche da Vlahovic al 64esimo.

sabato 30 marzo 2024

UNA FELICE E SERENA PASQUA A TUTTI VOI !!!


La Redazione Di CALCIOMANIA 90
Augura A Tutti Voi
 UNA FELICE E SERENA PASQUA !!! 
 LA REDAZIONE DI CALCIOMANIA 90. Entius, Mattia, Theseus, Lady Marianne,   Pakos, DenisBergamini, Cip&Ciop. 


venerdì 29 marzo 2024

Palla Al Centro. MANCHESTER CITY-ARSENAL: SUPERSFIDA PREMIER!!!

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Il weekend di Pasqua non è certo avaro di emozioni e match imperdibili. Nell'uovo di Pasqua della Serie A c'é un'interessante Lazio-Juventus (Tudor ritrova la sua ex squadra), ma anche Napoli-Atalanta e Fiorentina-Milan. Ma la vera sorpresa dell'uovo di Pasqua è in Premier League. Manchester City-Arsenal è sfida che vale per il titolo e saranno 90 minuti tutti da seguire. In Germania c'è un sempre interessante Bayern Monaco-Borussia Dortmund, mentre in Francia ecco Marsiglia-Paris Saint Germain. Insomma, anche a Pasqua le emozioni, lo spettacolo e, si spera i gol, non mancheranno di certo.
     

LE SFIDE CONSIGLIATE DALLA REDAZIONE DI CALCIOMANIA 90
SERIE A: LAZIO - JUVENTUS * NAPOLI - ATALANTA * MILAN - FIORENTINA
INGHILTERRA: MANCHESTER CITY - ARSENAL
SPAGNA: REAL MADRID - ATHLETIC BILBAO
GERMANIA: BAYERN MONACO - BORUSSIA DORTMUND
FRANCIA: MARSIGLIA - PARIS SAINT GERMAIN
SERIE B: PARMA - CATANZARO * SPEZIA - ASCOLI

martedì 26 marzo 2024

ASSOLTO PER INSUFFICIENZA DI PROVE !!!

“Ritenuto pertanto che non si raggiunge nella fattispecie il livello minimo di ragionevole certezza circa il contenuto sicuramente discriminatorio dell’offesa recata P.Q.M. di non applicare le sanzioni previste dall’art. 28 CGS nei confronti del calciatore Francesco Acerbi (Soc. Internazionale)". 
Si conclude con un nulla di fatto la vicenda Acerbi-Juan Jesus che ha tenuto banco per più di una settimana. Il giudice sportivo Mastrandrea ha ritenuto di non avere in mano elementi sufficienti per poter sanzionare il difensore nerazzurro e pertanto ha preso la decisione più logica. 

lunedì 25 marzo 2024

PANCHINE GIREVOLI: ECCO TUTTI I PROBABILI SCENARI

IL MERCATO DI CIP&CIOP
Le panchine d’Italia e d’Europa sono in pieno fermento con una girandola di cambi che coinvolge quasi tutte le big nostrane e anche qualche formazione di spicco europea. Proviamo a fare un po’ di ordine, basandoci anche su quelle che sono le nostre informazioni. 
INTER. Salvo sorprese l’allenatore per la prossima stagione sarà il confermatissimo Simone Inzaghi. Nella remota ipotesi (mai dire mai, soprattutto, nel folle mondo del calcio) che il tecnico piacentino debba andare altrove (piace molto in Inghilterra) in pole position ci sarebbe Thiago Motta, anche se a Marotta non dispiacerebbe Roberto De Zerbi

domenica 24 marzo 2024

APRE PELLEGRINI, CHIUDE BARELLA: L’ITALIA VA

Amichevole 
ECUADOR – ITALIA 0 – 2 
3’ Pellegrini – 94’ Barella 

ECUADOR (3-4-3): Burrai; Torres, Hincapie, Pacho; Preciado, Franco (35' st Gruezo), M. Caicedo, Estupinan; Minda (20' st Paez), Plata, Sarmiento (35' st Obando). 
A disp.: Galindez, Dominguez, Arboleda, Cifuentes, Yeboah, Hurtado, Chala, Mena, Ortiz, J. Caicedo, Realpe, Ordonez. 
All.: Sanchez Bas. 
ITALIA (3-4-2-1): Vicario; Darmian, Mancini, Bastoni; Bellanova (1' st Di Lorenzo), Barella, Jorginho (22' st Locatelli), Dimarco (43' st Cambiaso); Zaniolo (31' st Orsolini), Pellegrini (22' st Frattesi); Raspadori (31' st Retegui). 
A disp.: Donnarumma, Carnesecchi, Buongiorno, Scalvini, Bonaventura, Zaccagni, Chiesa. 
All.: Spalletti. 
Arbitro: Freeman (Usa) 

Alla Red Bull Arena di New York, l'Italia batte 2-0 l'Ecuador e conquista la seconda vittoria in Usa dopo il successo sofferto contro il Venezuela. Contro i sudamericani sono Pellegrini in apertura e Barella in chiusura di match a decidere la sfida. 

TANTO BRAVA QUANTO SEXY: ECCO "SWISS QUEEN" ALISHA LEHMANN

È la calciatrice più seguita a livello mondiale, Alisha Lehmann, la reginetta della Svizzera. Su Instagram conta ben 16 milioni di followers (10 su TikTok), più di ogni altro connazionale, anche più di sua maestà Roger Federer, fermo a 12. 
Questo per rendere l’idea di quanto sia famosa AL7, la 25enne (classe 1999) dell’Aston Villa dai lunghi capelli biondi che ha già il mondo ai suoi piedi, proprio come fosse un pallone. Lei che la sua fortuna se l’è conquistata giocando a calcio e giocando anche sui social network, dove il suo fascino non passa inosservato. 

sabato 23 marzo 2024

QUI COMANDO IO (chi guida la classifica nei campionati europei?)

Nella rubrica "Palla Al Centro" diamo ampio spazio alle partite degli altri campionati europei, ma, fatta eccezione per i cinque campionati principali, quasi mai pubblichiamo le classifiche e in particolare chi comanda nei singoli campionati. E allora ho deciso (e provato) a fare ordine, raccogliendo tutte le squadre che sono in testa ai propri campionati, cercando di essere il più esaustivo possibile.

ITALIA: Inter 76 Milan 62
INGHILTERRA: Arsenal 64 Liverpool 64 Manchester City 63
SPAGNA: Real Madrid 72 Barcellona 64
GERMANIA: Bayer Leverkusen 70 Bayern Monaco 60
FRANCIA: Psg 69 Brest 57

venerdì 22 marzo 2024

SERIE C ED AMICHEVOLI: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Gli Azzurri di Luciano Spalletti nuovamente protagonisti in questo weekend senza Serie A. Per l’Italia arriva il secondo test di preparazione a Euro 2024 contro l’Ecuador: i pronostici di Superscommesse analizzano la gara della Red Bull Arena di New York per poi dar spazio agli altri appuntamenti del finesettimana, che comprendono anche i match della 33esima giornata di Serie C. 

giovedì 21 marzo 2024

ITALIA, QUANTA FATICA: CI PENSA BOMBER RETEGUI

Amichevole 
VENEZUELA – ITALIA 1 – 2 
 40’ Retegui – 43’ Machis – 80’ Retegui 

VENEZUELA (3-4-2-1): Romo; Osorio, Angel (33' st Makoun), Ferraresi; Aramburu (41' st Otero), Casseres (41' st Rincon), Martinez (33' st Castillo), Navarro; Savarino (17' st Pereira), Machis (17' st Cadiz); Rondon. 
Ct: Batista. 
ITALIA (3-4-2-1): Donnarumma; Di Lorenzo, Buongiorno, Scalvini; Cambiaso (29' st Zaniolo), Locatelli (20' st Jorginho), Bonaventura (1' st Barella), Udogie; Frattesi (20' st Pellegrini), Chiesa (20' st Zaccagni); Retegui (42' st Raspadori). 
Ct: Spalletti. 
Arbitro: Vazquez. 

Vince, ma convince poco l’Italia, che in amichevole, a Miami, batte 2-1 il Venezuela soffrendo più del dovuto e rischiando anche di capitolare. Dopo che Donnarumma para un rigore a Rondon in apertura, arriva il botta e risposta tra Retegui e Machis poco prima dell’intervallo. A decidere il match è l’attaccante argentino naturalizzato italiano che a 10 minuti dal novantesimo trova il gol che regala la vittoria agli azzurri. Per la prestazione ripassare in un’altra occasione. 

martedì 19 marzo 2024

CONDANNATO PRIMA DI ESSERE PROCESSATO

"Non ho detto nessuna frase razzista. E ora dico un bel vaffa al razzismo. Frasi razziste dalla mia bocca non ne sono mai uscite, poco ma sicuro. Sono molto sereno. In 20 anni di carriera non ho mai detto una frase razzista, è stato lui che ha frainteso". (Francesco Acerbi) 
"Per me la questione si era chiusa ieri in campo con le scuse di Acerbi. Oggi però leggo dichiarazioni di Acerbi totalmente contrastanti con la realtà dei fatti. Mi ha detto “vai via nero, sei solo un negro”. Oggi ha cambiato versione e sostiene che non c’è stato alcun insulto razzista.". (Juan Jesus) 

lunedì 18 marzo 2024

QUEL DISFATTISMO INGIUSTIFICATO DEL POPOLO NERAZZURRO

Sapevamo che sarebbe finita così. Anzi non ne avevamo proprio alcun dubbio. Dopo 10 vittorie consecutive in campionato l’Inter incappa in un pareggio (contro il Napoli, peraltro, mica non contro il Dopolavoro Ferroviario) e subito partono alla carica i disfattisti, quelli che “ora perderemo tutto", quelli che non aspettavano altro, quelli che forse interisti, veri interisti, non lo sono. 
L’avevamo preannunciato, l’avevamo messo in conto, non potevamo vincerle tutte, prima o poi saremmo incappati in un risultato negativo. E alla fine è quello che è successo. Sebbene un pareggio in casa contro il Napoli tutto mi sembra tranne che un risultato negativo. 

domenica 17 marzo 2024

FRENATA INTER, IL NAPOLI RALLENTA LA CORSA NERAZZURRA

Serie A 2023 – 2024 – 29^ Giornata 
INTERNAPOLI 1
43’ DARMIAN – 81’ Juan Jesus 

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard (1' st Bisseck), Acerbi, Bastoni; Darmian (39' st Buchanan), Barella (25' st Frattesi), Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco (34' st Dumfries); Thuram, Martinez (34' st Sanchez). 
Allenatore: Inzaghi. 
NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera (30' st Mario Rui); Anguissa, Lobotka, Traoré (25' st Cajuste); Politano (45'+2 st Ngonge), Raspadori (30' st Simeone), Kvaratskhelia (45'+2 st Lindstrom). 
Allenatore: Calzona. 
Arbitro: La Penna 

Dopo l’eliminazione in Champions League era importante per l’Inter ripartire nel modo giusto. Invece contro il Napoli l’Inter non va oltre l’1-1. Al gol di Darmian nel finale di primo tempo, risponde Juan Jesus a 10 minuti dal 90esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo che non c’era. La vetta rimane saldamente in mano all’Inter (il Milan vittorioso a Verona è a -14, la Juventus che ha pareggiato 0-0 contro il Genoa in casa rimane a -17), ma un risultato positivo avrebbe sicuramente fatto bene al morale nerazzurro. 
Adesso arriva la sosta per le Nazionali. Servirà per rifiatare e soprattutto per riorganizzare le idee in vista del rush finale verso la conquista del tricolore e della seconda stella. 

venerdì 15 marzo 2024

I CONSIGLI PER SCOMMETTERE SUL TURNO NUMERO VENTINOVE

A tenere alta la tensione in Serie A le otto squadre che lottano per la salvezza. Tre di queste, Sassuolo, Verona e Frosinone, affronteranno rispettivamente Roma, Milan e Lazio nel nuovo turno oggetto dei pronostici di Superscommesse: chi riuscirà a scalare la classifica e tenersi lontano dalla zona retrocessione? 

giovedì 14 marzo 2024

UNA BRUCIANTE ELIMINAZIONE (ma non cancella una straordinaria stagione)

Torniamo a casa. Mestamente, meritatamente. Perché se in 180 minuti di tempi regolamentari + 30 di tempi supplementari + calci di rigore non riesci ad avere meglio su un avversario vuol dire che meriti di essere eliminato. E l’Inter, ahimè, ha meritata di essere eliminata. Senza se e senza ma. 
Alla fine gli errori di Arnautovic all’andata hanno pesato come un macigno e anche ieri sera Barella e Thuram hanno avuto delle occasioni per chiudere il discorso e le hanno sciupate malamente. Il resto lo ha fatto la lotteria dei calci di rigore dove abbiamo dato il peggio di noi stessi evidenziato tra l’altro il grande problema che, escluso Calhanoglu, non abbiamo rigoristi forti. 

mercoledì 13 marzo 2024

INTER, NOOO!!! SCONFITTA ED ELIMINATA

Champions League 2023 – 2024 – Ritorno degli Ottavi di Finale 
ATLETICO MADRID - INTER 5 - 3 dopo calci di rigore (2-1 al 120esimo) 
33’ DIMARCO – 35’ Griezmann – 87’ Depay 
SEQUENZA RIGORI Calhanoglu-gol, Depay-gol, Sanchez-parato, Niguez-parato, Klaassen-parato, Riquelme-gol, Acerbi-gol, Correa-gol, Martinez–fuori
 
ATLETICO MADRID (5-3-2): Oblak; Molina 5,5 (34' st Barrios), Savic, Witsel, Hermoso, Lino 6,5 (26' st Riquelme); Llorente 6 (9' pts Azpilicueta), Koke, De Paul 6 (26' st Correa); Griezmann 7 (1' sts Niguez), Morata 5,5 (34' st Depay). 
Allenatore: Simeone 
INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, De Vrij, Bastoni 6 (27' st Acerbi); Dumfries 5,5 (27' st Darmian), Barella 7 (39' st Frattesi), Calhanoglu, Mkhitaryan 6 (6' sts Klaassen), Dimarco 7 (39' st Bisseck); Thuram 6 (12' pts Sanchez), Martinez. 
Allenatore: Inzaghi 
Arbitro: Marciniak 

L’Inter è fuori dalla Champions League. C’era una sola partita che non dovevamo perdere per niente al mondo. E l’abbiamo persa. Settimane a ripetere che poteva succedere, che sarebbe successo e alla fine è successo proprio quando non doveva succedere. 

martedì 12 marzo 2024

LAZIO, CLAMOROSE DIMISSIONI DI SARRI

 CLASSE AAnalisi e commenti sul Campionato Italiano 
Clamoroso alla Lazio: Maurizio Sarri si è dimesso. La notizia è arrivata a poche ore dalla sconfitta contro l'Udinese, la quarta di fila inanellata dai biancocelesti tra campionato e Champions. 
La mossa del tecnico, accettata dalla società, sarebbe legata a diversi motivi: dal rapporto complicato col presidente fino alle ultime difficoltà nella gestione della squadra, che l'avrebbe scaricato dopo gli ultimi passi falsi. A Formello la situazione sarebbe precipitata nelle ultime ore. Tutto sarebbe successo dopo una notte di riflessioni, prima di un confronto con la squadra. 

lunedì 11 marzo 2024

COSENZA: VIA CASERTA, TORNA VIALI

 LATO BAppunti sulla Serie Cadetta 
Fabio Caserta non è più l’allenatore del Cosenza, nonostante il suo percorso fosse in linea con i programmi di inizio stagione: salvezza tranquilla. La squadra calabrese, infatti, a nove giornate dalla fine del campionato di Serie B è a +4 sulla zona playout. 
Sulla decisione pesa la flessione dell’ultimo periodo. Dopo la vittoria di Lecco, i rossoblù hanno racimolato due pareggi e due sconfitte. Soltanto due punti e margine dalla zona playout che si è ridotto. Fatale al tecnico soprattutto la recente sconfitta nel derby con il Catanzaro (2-0, identico punteggio del ko dell'andata

domenica 10 marzo 2024

QUEI COLLEGHI JUVENTINI CHE ANCORA ASPETTANO...

Aspettava che l'Inter
rallentasse in campionato...
.
Ogni tanto mi vengono in mente quei due colleghi di cui vi raccontai qualche tempo fa. Ricordate? Era gennaio e di sfuggita ascoltai questi due colleghi juventini che chiacchierando tra di loro dicevano più o meno così 
"Eh, questi corrono”. 
“Sì, ma hanno la Supercoppa Italiana ora, e poi devono affrontare la Fiorentina, lo scontro diretto contro la Juventus, la Roma. Mica possono vincerle tutte, prima o poi dovranno rallentare.” “
Eh, infatti, se magari perdono qualche punto e riusciamo a vincere lo scontro diretto sarebbe perfetto.” 

sabato 9 marzo 2024

DECIMA SINFONIA NERAZZURRA, SI ARRENDE ANCHE IL BOLOGNA

Serie A 2023 – 2024 – 28^ Giornata 
BOLOGNAINTER 01 
37’ BISSECK 

BOLOGNA (4-1-4-1): Skorupski; Posch, Beukema, Lucumì, Kristiansen; Freuler; Odgaard (34' st Orsolini), Ferguson, Aebischer (24' st Moro), Saelemaekers (29' st Ndoye); Zirkzee (34' st Castro). 
A disp.: Bagnolini, Ravaglia, Ilic, Corazza, El Azzouzi, Lykogiannis, De Silvestri, Calafiori, Fabbian, Urbanski. 
All.: Thiago Motta. 
INTER (3-5-2): Sommer; Bastoni, Acerbi, Bisseck; Carlos Augusto (1' st Dumfries), Mkhitaryan (16' st Frattesi), Calhanoglu (16' st Asllani), Barella (36' st Klaassen), Darmian; Sanchez, Thuram (21' st Arnautovic). 
A disp.: Di Gennaro, Audero, De Vrij, Lautaro, Buchanan, Pavard, Dimarco. 
All.: S. Inzaghi. 
Arbitro: Pairetto.

Succederà. Prima o poi succederà. Succederà che pareggeremo o perderemo”. Ma neanche stavolta è successo. A Bologna l’Inter infila la decima vittoria consecutiva in campionato (la 13esima considerando tutte le competizioni) e vola momentaneamente a +18 sulla Juventus che giocherà domani pomeriggio. Al Dall’Ara è un gol di Bisseck nel primo tempo a regalare i tre punti alla formazione nerazzurra e a rendere inutile gli assalti dei padroni di casa nella ripresa. I ragazzi di Simone Inzaghi festeggiano così nel migliore dei modi i 116 anni della nostra cara amata Inter. Meglio di così non poteva proprio andare. 

VINCERE: PER RISCATTARSI E PER UN COMPLEANNO DA FESTEGGIARE

Bologna, Atletico Madrid, Napoli. Ci aspettano otto giorni di fuoco da qui alla sosta per le Nazionali. Otto giorni di fuoco, con mille insidie, mille ostacoli, mille trappole. Otto giorni dove non sono ammesse distrazioni e dove dovremo dare il massimo per portare a casa dei risultati positivi. La situazione di classifica ci permette di prendere per buono (attenzione, ho scritto “prendere per buono”, non accontentarci) anche un eventuale pareggio contro Bologna e Napoli e, dopo la vittoria all’andata, a Madrid ci può far comodo anche il pareggio. 

venerdì 8 marzo 2024

Palla Al Centro. LIVERPOOL-CITY: THE SUPER BIG MATCH !!!

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Poche chiacchiere, questo weekend i riflettori sono tutti puntati sullo scontro al vertice in Premier League. Liverpool-Manchester City è sicuramente una sfida che vale il primato inglese (ma non solo). Chi esce vittorioso mette un mattoncino in più, fermo restando che la lotta sarà serrata fino alla fine e vedrà coinvolta anche l'Arsenal. 
Ma le sfide interessanti non mancano nemmeno in Italia con un tris di sfide che valgono l'Europa: Bologna-Inter, Juventus-Atalanta e Fiorentina-Roma.
E in Europa? Si va da Bayer Levekusen-Wolfsburg in Germania a Lens-Brest in Francia e poi il derby rumeno Rapid Bucarest-Steaua Bucarest, Viktoria Plzen-Sparta Praga in Repubblica Ceca. Come sempre, le grandi sfide non mancano mai.
     

LE SFIDE CONSIGLIATE DALLA REDAZIONE DI CALCIOMANIA 90
SERIE A: JUVENTUS - ATALANTA * BOLOGNA - INTER * FIORENTINA - ROMA
INGHILTERRA: LIVERPOOL - MANCHESTER CITY
SPAGNA: REAL MADRID - CELTA VIGO
GERMANIA: BAYER LEVERKUSEN - WOLFSBURG
FRANCIA: LENS - BREST
SERIE B: CREMONESE - COMO
ROMANIA: RAPID BUCAREST - STEAUA BUCAREST 
REPUBBLICA CECA: VIKTORIA PLZEN - SPARTA PRAGA
POLONIA: JAGIELLONIA - SLASK WROCLAW

VENTOTTESIMO TURNO: ECCO I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Archiviati gli impegni europei, la Serie A si riprende la scena con un ricco 28esimo turno. I pronostici di Superscommesse accendono i riflettori sul match che attende la capolista, l’insidiosa trasferta del Dall’Ara contro il Bologna: i nerazzurri conquisteranno con facilità la 13esima vittoria consecutiva? 

lunedì 4 marzo 2024

ASSLANI-SANCHEZ: È SEMPRE PIÙ FUGA INTER !!!

Serie A 2023 – 2024 – 27^ Giornata 
INTERGENOA 21 
30’ ASSLANI – 38’ SANCHEZ (rig.) – 54’ Vasquez 

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard (28' st Bisseck), De Vrij, Carlos Augusto; Dumfries (1' st Darmian), Barella, Asllani, Mkhitaryan, Dimarco (20' st Acerbi); Sanchez (20' st Thuram), Martinez (31' st Arnautovic). 
Allenatore: Inzaghi. 
GENOA (3-5-2): Martinez; De Winter, Bani, Vasquez; Sabelli (43' st Ekuban), Messias (18' st Vitinha), Badelj, Frendrup (1' st Strootman), Martin (18' st Spence); Gudmundsson, Retegui. 
Allenatore: Gilardino. 
Arbitro: Ayroldi 

Succederà di perdere punti per strada. Ma non stasera. L’Inter supera anche lo scoglio Genoa per 2-1 e, complice la sconfitta di ieri sera della Juventus in casa del Napoli, vola a +15 sulla seconda. Di Asslani e Sanchez su rigore le reti nerazzurre nel primo tempo, a cui ha risposto Vasquez nella ripresa. Un Genoa che ci ha messo parecchio in difficoltà e che, in tutta onestà, avrebbe meritato anche il pareggio. Ma alla fine arriva la vittoria nerazzurra e… la capolista se ne va!!! 

domenica 3 marzo 2024

FACCIAMO UN REGALO AL NOSTRO CARO SIMONE?

Succederà. Prima o poi succederà. Succederà che pareggeremo o perderemo. Sarebbe bellissimo e fantastico se portassimo a casa 12 vittorie nelle prossime 12 sfide di campionato, ma è bene mettere in conto che non sarà così e che qualche incidente di percorso potrebbe capitare, anzi, molto probabilmente capiterà. Lo sappiamo perfettamente tutti e siamo pronti all’eventualità di un passo falso. E non ne faremo un dramma. 

venerdì 1 marzo 2024

Palla Al Centro. UN SUPERWEEKEND SCOPPIETTANTE !!!

 PALLA AL CENTRO Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
La quattro giorni di Serie A si preannuncia molto molto interessante con sfide ad alta tensione. Si inizia stasera con Lazio-Milan per poi proseguire domenica con Verona-Sassuolo (vero e proprio spareggio salvezza), Atalanta-Bologna (sfida che vale molto per la corsa Champions) e Napoli-Juventus
Ma se il weekend di Serie A si preannuncia scoppiettante, in Europa non sarà certo di meno. In Inghilterra c'è il derby Manchester City-Manchester United, in Francia c'è Monaco-Paris Saint Germain, in Olanda Psv-Eindhoven-Feyenoord, in Portogallo Porto-Benfica, e ancora i derby in Repubblica Ceca (Sparta Praga-Slavia Praga) e in Turchia (Besiktas-Galatasaray).
Ah, senza dimenticarci che in Serie B c'è l'attesissimo derby calabrese Cosenza-Catanzaro. 
Vi basta?
     

LE SFIDE CONSIGLIATE DALLA REDAZIONE DI CALCIOMANIA 90
SERIE A: LAZIO-MILAN * NAPOLI-JUVENTUS * ATALANTA-BOLOGNA * VERONA-SASSUOLO
INGHILTERRA: MANCHESTER CITY - MANCHESTER UNITED
SPAGNA: ATHLETIC BILBAO - BARCELLONA
GERMANIA: COLONIA - BAYER LEVERKUSEN
FRANCIA: MONACO - PARIS SAINT GERMAIN
SERIE B: COSENZA - CATANZARO * COMO - VENEZIA
OLANDA: PSV EINDHOVEN - FEYENOORD 
PORTOGALLO: PORTO - BENFICA 
REPUBBLICA CECA: SPARTA PRAGA - SLAVIA PRAGA
TURCHIA: BESIKTAS - GALATASARAY 

VENTISETTESIMO TURNO: I CONSIGLI PER SCOMMETTERE

Marzo inizia col botto, con una 27esima giornata ricca di appuntamenti imperdibili oggetto dei pronostici di Superscommesse. Bisognerà attendere lunedì per rivedere in campo l’Inter, mentre domenica sera il Maradona sarà in fermento per Napoli-Juventus. A rendere ancora più spettacolare il weekend di Serie A anche Lazio-Milan e Atalanta-Bologna. 

mercoledì 28 febbraio 2024

SPETTACOLARE INTER, METTE IL 4 x 4 E VOLA A +12

Serie A 2023 – 2024 – 21^ Giornata (Recupero)
INTERATALANTA 40 
26’ DARMIAN – 47’pt L. MARTINEZ – 54’ DIMARCO – 71’ FRATTESI 

INTER (3-5-2): Sommer; Pavard, De Vrij, Bastoni; Darmian (1' st Dumfries), Barella, Asllani, Mkhitaryan (17' st Frattesi (28' st Klaassen)), Dimarco (22' st Carlos Augusto); Arnautovic, Martinez (22' st Sanchez). 
A disp.: Di Gennaro, Audero, Bisseck, Stankovic, Buchanan, Akinsanmiro, Sarr. 
All.: Inzaghi. 
ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Scalvini (12' st Hien), Dijmsiti, Kolasinac (12' st Bakker); Hateboer, Ederson, Pasalic, Zappacosta; Koopmeiners (12' st Adopo); De Ketelaere (31' st Touré), Miranchuk (12' st Lookman). 
A disp.: Musso, Toloi, Holm, Palomino, Ruggeri, De Roon, Scamacca. 
All.: Gasperini. 
Arbitro: Colombo 

Se non è lo scatto decisivo per la corsa scudetto poco ci manca. Nel recupero della 21esima giornata l’Inter si sbarazza dell’Atalanta con un secco 4-0 (quarta partita consecutiva con 4 reti all’attivo, terzo 4-0 consecutivo) e mette una seria ipoteca sulla vittoria finale del tricolore. Il vantaggio sulla seconda in classifica è di 12 punti, un discreto margine a 12 giornate dalla fine. Le firme del trionfo portano le firme di Darmian, capitan Lautaro Martinez, Dimarco (lesto a ribadire in rete la respinta di Carnesecchi sull’ennesimo rigore sbagliato dal Toro) e Frattesi. E come si suol dire “la capolista se ne va”. 

L’OCCASIONE D’ORO

Non giriamoci intorno e non diciamo fesserie: stasera abbiamo una occasione d’oro per mettere una seria ipoteca sul fatto che lo scudetto 2023-2024 possa tingersi di nerazzurro per la ventesima volta nella storia della Serie A (e conseguente ambita seconda stella da appuntare sulla maglia nerazzurra). Conquistando i tre punti stasera andremmo a +12 sulla Juventus seconda in classifica e +16 sui cugini rossoneri. Un simile distacco a 12 giornate dalla fine è senza ombra di dubbio la pietra tombale sulle ambizioni di rimonta delle due dirette avversarie dell’Inter. 

martedì 27 febbraio 2024

CESENA, DI CORSA VERSO LA SERIE B

PUNTO C – Notizie dalla Serie C 
La corsa del Cesena verso la Serie B è pressoché inarrestabile: la squadra allenata da Domenico Toscano (alla settima vittoria consecutiva) ha un vantaggio di 12 punti sulla Torres seconda quando mancano undici giornate alla fine del campionato. Una vera e propria marcia trionfale per i romagnoli, che dopo il fallimento del 2018 sono ripartiti con un nuovo progetto, ad oggi guidato da una proprietà americana estremamente ambiziosa. E il purgatorio chiamato Serie C è ormai prossimo alla conclusione per i bianconeri. 

lunedì 26 febbraio 2024

UN TRENO CHE (per il momento) NON CONOSCE OSTACOLI E FRENATE

Io ormai ho finito gli aggettivi. Questa Inter corre via come un treno e stargli dietro è davvero difficile e complicato per le avversarie. Lecce rappresentava una probabile insidia. L’ennesima. Perché ogni partita può nascondere una sorpresa, un colpo di scena. Basti vedere l’Empoli che pareggia a Torino, l’Udinese che sbanca l’Allianz Stadium, il Monza che supera il Milan, il Frosinone che rischia di fare il colpaccio in casa della Juventus, il Cagliari che ferma il Napoli. 

domenica 25 febbraio 2024

INARRESTABILE INTER: UN POKER CHE VALE IL SETTEBELLO

Serie A 2023 – 2024 – 26^ Giornata 
LECCEINTER 0
15’ L. MARTINEZ – 54’ FRATTESI – 56’ L. MARTINEZ – 67’ DE VRIJ 

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Touba (12' st Gonzalez), Gallo; Blin, Ramadani (34' st Berisha), Rafia (12' st Kaba); Almqvist (32' st Oudin), Piccoli, Sansone (12' st Banda). 
A disp.: Samooja, Borbei, Krstovic, Venuti, Esposito, Burnete, Pierotti. 
All.: D'Aversa. 
INTER (3-5-2): Audero; Bisseck, De Vrij, Carlos Augusto; Dumfries, Frattesi (31' st Akinsanmiro), Asllani (10' st Barella), Mkhitaryan (19' st Klaassen), Dimarco (31' st Buchanan); Lautaro Martinez (20' st Arnautovic), Sanchez. 
A disp.: Di Gennaro, Calligaris, Calhanoglu, Pavard, Darmian, Sarr, Bastoni. 
All.: Inzaghi. 
Arbitro: Doveri (dal 1' st Baroni) 

Questa Inter non si ferma più. A Lecce la formazione di Inzaghi, nonostante un sostanzioso turnover, rifila un poker ai padroni di casa (è il terzo consecutivo dopo Roma e Salernitana), conquista la settima vittoria consecutiva e si riporta a nove punti di distacco dalla Juventus. I nerazzurri passano con Lautaro Martinez dopo un quarto d’ora, il Lecce regge per quasi un’ora, poi crolla sotto i colpi di Frattesi, la doppietta del Toro e il sigillo di De Vrij. Mercoledì nel recupero contro l’Atalanta potremmo piazzare l’allungo decisivo. 

sabato 24 febbraio 2024

RICORDI "BAGNATI" E SENSAZIONI DA TIFOSO

Me lo ricordo ancora quel pomeriggio di fine gennaio 2012 quando andai a vedere Lecce-Inter dal vivo. Chi se la scorda quella pioggia che cadeva incessante? I jeans inzuppati fino all’inverosimile, la sensazione che tutta quella acqua ti fosse penetrata fin dentro le ossa, l’amarezza per quella sconfitta, lo sconforto che ti fa pensare “Ma chi me lo ha fatto fare?”, il mesto ritorno a casa, la doccia bollente e il latte caldo per scaldarmi un po’, addormentarsi con la sensazione di avere ancora il cappuccio gocciolante in testa.