GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 31 dicembre 2007

BUON ANNO !!!

VI AUGURO UN CALOROSO BUON ANNO
BUON 2008 A TUTTI !!!

2007, BILANCIO DI UN ANNO DI CALCIO


Il 2007 che ci stiamo lasciando alle spalle è sicuramente un anno positivo ed indimenticabile per il popolo nerazzurro. Abbiamo vinto uno scudetto a suon di record e anche la nuova stagione è iniziata alla grande con i nerazzurri che hanno già accumulato un vantaggio considerevole nei confronti degli avversari. Ci sono stati anche dei momenti non proprio eccezionali. La doppia sfida col Valencia, il pesantissimo 6-2 subito dalla Roma, la Supercoppa Italiana persa ancora contro la Roma. Insomma è stato un anno eccezionale ma sicuramente poteva andare decisamente meglio.
Ma non è stato un anno bellissimo solo per i tifosi dell'Inter. Il Milan ha vinto Champions League, Supercoppa Europea e Mondiale per club. Non capita tutti i giorni di vincere in un anno i trofei internazionali più prestigiosi e i tifosi rossoneri ricorderanno a lungo quest'anno. In questo 2007 hanno fatto festa anche i tifosi della Roma. Gli uomini di Spalletti hanno avuto la soddisfazione di strappare all'imbattibile corazzata Inter ben due trofei: la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana. Festa anche per i tifosi della Juventus tornati in serie A dopo Calciopoli. Un anno da ricordare anche per Napoli e Genoa tornati nella massima serie rispettivamente dopo 6 e 12 anni.
Ma non è stato un'anno tutto rose e fiori. La mente va a quel 2 febbraio quando negli scontri durante il derby Catania-Palermo perse la vita l'ispettore Filippo Raciti, o a quel 11 novembre quando a perdere la vita fu Gabriele Sandri. E ancora come potremmo dimenticare la morte di Antonio Puerta o quella di Phil O'Donnell. Entrambi hanno perso la vita sul campo di calcio.
Nel 2008 vorremmo non parlare più di eventi tragici, vorremmo raccontare solo belle storie di sport, di calcio, di campioni, di gol. Tutto il resto, mi auguro di cuore, dovrà restare fuori dai campi di calcio e dai nostri blog.
BUON 2008 SPORTIVO A TUTTI !!!

domenica 30 dicembre 2007

2007, UN ANNO NERAZZURRO

Il 2007 si chiude sotto il segno dell'Inter. Campione d'Italia con numeri straordinari ed impressionanti nell'anno solare che si è concluso con la vittoria nel derby di Natale. I nerazzurri, nelle 37 partite disputate nel 2007 (dal 13-01 al 23-12), hanno totalizzato ben 92 punti, 22 in più della Roma, ottenendo una media di 2,48 a gara. Mai nessuno, da quando vengono assegnati tre punti a vittoria, era riuscito a fare tanto. La striscia positiva in campionato è di 23 giornate (ultima sconfitta in campionato contro la Roma al "Meazza" nell'aprile scorso), persino migliore la serie di risultati utili in trasferta: 28 gare senza sconfitte (20 vittorie e 8 pareggi). Il 2-1 sul Milan dello scorso 23 dicembre è stata la decima vittoria consecutiva dell'Inter tra campionato (6), Champions League (3) e Tim Cup (1). Al "Meazza", Javier Zanetti e compagni hanno mantenuto una marcia incredibile (in questo campionato 25 punti su 27 disponibili): i nerazzurri vanno a segno in casa da 47 partite consecutive, con 112 reti complessive realizzate (con la Reggina, nella primavera 2005, l'ultima in "bianco" del campionato). La squadra di Roberto Mancini ha già conquistato il titolo, seppur simbolico, di campione d'inverno per il campionato 2007-2008. (Fonte: Inter.it)
Cosa aggiungere? Non c'è dubbio che questo 2007 è stato un anno nerazzurro. L'augurio è che il 2008 sia in egual modo un anno a tinte azzurre e nere.

TRAGEDIA IN SCOZIA. MUORE O'DONNELL

Ancora una volta si muore su un campo di calcio. Nell'ultimo anno sono 6 i decessi avvenuti sul rettangolo di gioco, un numero che sicuramente dovrebbe farci riflettere. L'ultima vittima è lo scozzese Phil O'Donnell, trentacinquenne capitano del Motherwell, morto ieri dopo essere stato ricoverato in seguito ad un malore accusato durante la gara di campionato contro il Dundee United, valevole per la 20esima giornata del campionato scozzese.
O'Donnell è l'ultimo di una lunga serie. Grande scalpore ebbe la morte lo scorso agosto dello spagnolo Antonio Puerta, centrocampista del Siviglia. Ma non dimentichiamo negli anni scorsi l'ungherese Miklos Feher (25 gennaio 2004), il camerunense Marc-Vivien Foe (26 giugno 2003), o in Italia Renato Curi (30 ottobre 1977) e Giuliano Taccola (16 marzo 1969). Sono solo alcuni nomi di una lista infinita che purtroppo di tanto in tanto viene tristemente aggiornata.

sabato 29 dicembre 2007

L'ENNESIMA VOLTA BUONA

Non è un mistero che sono un sostenitore di Adriano. Uno dei pochi, probabilmente il solo secondo Daddy. Da buon sostenitore dell'ex Imperatore nerazzurro aspetto con trepida attesa la sua rinascita (era più corretto dire resurrezione ma in tempo di Natale non era il caso di usare un vocabolo che fa pensare alla Pasqua). E durante questa attesa non posso che avere un sussulto di gioia ogni volta che Adriano fa un mea culpa. "E' la volta buona, stavolta mette la testa a posto". In realtà c'è ben poco da essere felici perché ormai ho perso il conto di tutte le volte che Adriano ha fatto un mea culpa e io ho pensato "E' la volta buona, stavolta mette la testa a posto". Alla fine dai e dai, la volta buona arriverà. Da sostenitore di Adriano non posso che esserne certo.
E devono esserne certi anche i sostenitori del Milan che da 2-3 anni si sentono ripetere che Ronaldinho è ad un passo dal Milan. Ogni volta sembra la volta buona, ad ogni sessione di mercato Ronaldinho sembra ad un passo dal Milan poi non se ne fa nulla. Dai e dai prima o poi arriverà, pensa il buon milanista mentre mangia il panettone e scarta i regali di Natale.
E aspettando Adriano l'Inter continua a vincere. E aspettando Ronaldinho il Milan ogni tanto vince (ogni tanto vince??? siamo sicuri? Si, dai, è Natale. Siamo più buoni).

DE PAUSAM NATALIZIAM

Il calcio si prende una pausa, una bella pausa. Non si giocherà per tre settimane. Un'enormità oltretutto ingiustificata. In Inghilterra si è giocato a Santo Stefano e si giocherà oggi. Qui in Italia invece tutti fermi. I nostri campioni se ne vanno in vacanza in qualche bel posto e poi faranno un ritiro in qualche posto esotico, tipo Dubai o Malta. Noi resteremo qui al freddo dell'Italia a seguire calcio estero, a parlare di calciomercato e magari a dedicarci ad altro.
Rientro tra quelli che non condividono questa sosta. Cavolo, prendi una barca di soldi e allora pretendo che devi lavorare. Tra l'altro domani è domenica 30. E' qualche festività particolare? Non mi pare. E allora io tifoso PRETENDO che si giochi. E si giochi pure domenica prossima, giorno della Befana. Invece no. Niente calcio.
Siamo uomini dalle mille risorse e troveremo sicuramente un modo per trascorrere la domenica pomeriggio ma ciò non allevia la rabbia (e il movimento rotatorio delle sfere maschili) per una sosta infinità e inqualificabile.

lunedì 24 dicembre 2007

BUONE FESTE !!!

BUONE FESTE A TUTTI !!!

GLI AUGURI AGLI AMICI DEL BLOG


E dopo la straordinaria vittoria nel derby me ne vado anche io in ferie. Auguro BUON NATALE a tutti gli amici del blog.
A Settore mio ispiratore agli inizi e prezioso punto di riferimento tutt’ora,
Ai fratelli nerazzurri Massi, Gabriele e Francescomisc;
Ad Andrea, collaboratore lampo;
Alle simpaticissime Ale&Viz;
A Daddy che mi cita sempre nel suo blog;
A Nino, cuore nerazzurro;
Alle mitiche Ragazze di Olgiate Molgora che ultimamente ho perso un po' di vista,
Ad Antonio, Giuliano, Valentino, e tutti gli altri anche se non commento i vostri post leggo sempre i vostri blog;
A Winnie che lascia sempre tanti commenti;
Spero di non aver trascurato dimenticato nessuno (in caso contrario scrivetemi così vi aggiungo). A tutti voi auguro un caloroso

BUON NATALE !!!

domenica 23 dicembre 2007

CAMPIONISSIMI !!!!!


INTER - MILAN 2 - 1
18' Pirlo - 36' CRUZ - 64' CAMBIASSO
L'Inter ha disputato un 2007 da sogno e manca solo la ciliegina sulla torta: la vittoria del derby. Il Milan ha disputato un 2007 da sogno e manca solo la ciliegina sulla torta: la vittoria sul derby.
L'Inter parte forte ma sono proprio i rossoneri ad andare in vantaggio dopo appena 18 minuti. Cordoba atterra Inzaghi al limite. Punizione. Sul pallone lo specialista Pirlo che si riconferma straordinario sui calci piazzati: 1-0 per il Milan. L'Inter si butta a capofitto alla ricerca del pareggio e lo trova grazie al gol del solito Julio Ricardo "El Jardinero" Cruz. Nel secondo tempo continua l'Inter a dominare e al 64' Esteban Cambiasso realizza il gol vittoria con la colpevole complicità di Dida. Il Milan cerca il pareggio e lo sfiora in un paio di occasioni con Kakà e Ambrosini. Ma il forcing finale del Milan si rivela inutile. E' l'Inter a vincere e a confermare ancora una volta di essere una squadra fortissima ed imbattibile.
Stamattina avevo scritto "L'unica cosa che so è che abbiamo trascorso un 2007 da sogno. Non può finire male." E' finita ALLA GRANDE!!!

I PIU' FORTI SIAMO NOI

INTER CAMPIONE D'INVERNO

Grazie Ragazzi

FORZA INTER

INTER-MILAN: CI SIAMO

VS
Il 2007 si chiude col botto ed offre un'interessante Inter-Milan. Di fronte due squadre fortissime. L'Inter, campione d'Italia e squadra più forte in Italia (cosa più che mai assodata) e forse anche in Europa (cosa ancora da verificare). Il Milan campione d'Europa e fresco campione del mondo (campione non vuol dire che siano i più forti d'Europa e del mondo). E in ogni caso un derby è sempre un derby. Un derby che però capita in un momento inopportuno. La frenesia natalizia non lascia spazio alla stracittadina milanese. Non a caso il mio stato psico-fisico è splendido. Sono tranquillo, senza ansie né preoccupazioni. In realtà è un periodo caotico. Il lavoro che aumenta con l'avvicinarsi delle feste, i regali da comprare, gli ultimi preparativi, l'insalata di polipo da cucinare (finalmente sono riuscito a prepararla come si deve). Insomma di tempo per pensare al derby ne ho avuto davvero ben poco.
Ma fra poco più di due ore sarà derby. Fra poco sgombrerò la mente da altri pensieri, salirà la tensione, sentirò un blocco allo stomaco e sarà derby. Vinceremo? Perderemo? Lo sapremo fra poco più di 4 ore. L'unica cosa che so è che abbiamo trascorso un 2007 da sogno. Non può finire male.
FORZA INTER

sabato 22 dicembre 2007

VERSO IL DERBY. CURIOSITA' E STATISTICHE

Roberto Mancini ha in dicembre il mese dell’anno solare in cui le sue squadre hanno, in sole gare di campionato, il miglior rendimento in termini di media-punti per gara: 2.39, frutto di 21 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte, in 28 panchine. Da notare che le 3 sconfitte sono tutte riferite al campionato 2001/02, quando Mancini allenava la Fiorentina, cosicché il tecnico nerazzurro è imbattuto in dicembre da 23 partite consecutive, nelle quali ha messo insieme 20 vittorie e 3 pareggi; l’ultima sconfitta in assoluto è datata 23 dicembre 2001, Parma-Fiorentina 2-0, esattamente sei anni fa.
L’Inter non perde in assoluto un incontro di serie A dal 18 aprile scorso quando venne superata a San Siro per 1-3 dalla Roma: da quel giorno il bilancio nerazzurro in campionato è di 17 successi e 5 pareggi.
L’Inter non subisce gol in serie A dal 24 novembre scorso quando, in serie A, si impose in casa per 2-1 contro l’Atalanta. L’autore del gol bergamasco fu Floccari al 39’: da allora si contano i restanti 51’ di quel match, più le intere gare di campionato vinte contro Fiorentina (2-0 esterno), Lazio (3-0 interno), Torino (4-0 casalingo) e Cagliari (2-0 in trasferta), per un totale di 411’ di inviolabilità.
In casa l’Inter segna da 46 giornate consecutive di campionato, per un totale di 110 realizzazioni. L’ultimo stop è datato 29 maggio 2005, 0-0 contro la Reggina nell’ultima giornata della stagione 2004/05.
L’Inter è la formazione regina dell’anno solare 2007 in serie A per numero di reti segnate e, ovviamente, punti: 77 le marcature nerazzurre, 89 i punti grazie ad un bilancio di 27 vittorie, 8 pareggi ed 1 sola sconfitta (quella per 1-3 a San Siro contro la Roma nel mese di aprile). Nell’anno solare 2007, da gennaio ad oggi, Javier Zanetti è uno dei 3 calciatori pluripresenti nel campionato di serie A, 36 gettoni per lui, come anche l’empolese Raggi ed il laziale Rocchi. L’Inter è una delle tre squadre della serie A che nell’anno solare 2007 (inteso da gennaio ad oggi) ha beneficiato del maggior numero di calci di rigore: sono 11, tutti realizzati. Stesso numero di penalty assegnati anche a Cagliari e Atalanta.

Totale partite disputate con l’Inter padrone di casa: 97
Vittorie: 31 - Pareggi: 33 - Sconfitte: 33 Gol Fatti: 132 - Gol Subiti: 138

ULTIMA PARTITA. Inter - Milan 2-1 ( 39′ Ronaldo, 54′ Cruz, 75′ Ibrahimovic ) 11.03.2007
ULTIMA SCONFITTA. Inter - Milan 0-1 ( 77′ Kakà ) 27.02.2005
ULTIMO PAREGGIO. Inter - Milan 2-2 ( 7′ N’Gotty (Aut), 14′ Leonardo, 52′ Leonardo, 77′ Zanetti ) 13.03.1999

venerdì 21 dicembre 2007

SORTEGGIO DURO, MA VA BENE COSI'


Inter-Liverpool, Roma-Real Madrid, Milan-Arsenal. Appena saputa la notizia sono rimasto di stucco. Cazzo, tre sfide toste: uscirne fuori non sarà mica facile.
Poi ragionandoci su sono arrivato alla conclusione che sì, questo sorteggio mi piace. L'Inter ha beccato un'avversario tosto. Poteva capitarci di molto meglio. Tipo l'Olimpiakos, o il Celtic. Ma in fondo il Liverpool mi sta bene. Se superiamo il turno avremo l'ennesima conferma che siamo una squadra fortissima e toglieremo dalle scatole una candidata al titolo. Se veniamo eliminati, pazienza saremo usciti con un'avversario degno. Gli ultimi due anni siamo stati buttati fuori da Villareal e Valencia (no, dico Villareal e Valencia mica Real Madrid e Barcellona).
Il Milan ha finalmente pescato un sorteggio decente. Dai, ogni anno pescava il meglio e si ritrovava ad affrontare avversarie abbordabili. Stavolta gli è capitato il peggio: l'Arsenal. Gli inglesi non sono imbattibili ma per superare il turno i rossoneri dovranno giocare un doppio confronto a grandi livelli (o ricorrere ad una buona dose di culo). Infine la Roma. Sinceramente non me ne frega più di tanto. Se la Roma passa sono contento, se viene eliminata non mi dispiace. In fondo per noi cambia poco. Puntiamo al titolo e per farlo dobbiamo considerare il fatto di eliminare tutte le avversarie. A partire dal Liverpool.

giovedì 20 dicembre 2007

OTTIMISMO


EMPOLI-JUVENTUS 2-1
TORINO-ROMA 3-1
REGGINA-INTER 1-4
MILAN-CATANIA 1-2
Viva la Coppa Italia, viva Pozzi e Abate, viva Recoba e Comotto, viva Balotelli e Crespo, viva Spinesi e Mascara, viva chi snobba la Coppa Italia, viva i campioni, viva Adriano che resta in Brasile fino a giugno, viva Ronaldo che non guarisce più, viva Padovan che dopo le feste natalizie sarà disoccupato, viva il derby che si gioca fra tre giorni, viva mio cugino fresco diciottenne, viva Babbo Natale, viva la Befana.
Sarà l'aria natalizia ma sono particolarmente ottimista. Viva l'ottimismo di Entius.

mercoledì 19 dicembre 2007

INTER GIOVANE, RISULTATO VECCHIO

REGGINA - INTER 1 - 4
14' CRESPO - 30' BALOTELLI - 50' Pettinari - 61' SOLARI - 85' BALOTELLI
A Reggio Calabria, nell'andata degli ottavi di Coppa Italia, gioca un'Inter giovane con molte riserve. Ma non cambia nulla per quanto riguarda il risultato finale. I padroni di casa devono arrendersi alla forza devastante nerazzurra. Segna Crespo che ritrova il fiuto del gol, segna Solari, sempre presente quando serve, ma soprattutto segna il giovane Mario Balotelli autore di una doppietta al suo esordio da titolare. Esordio anche per Ivan Fatic e nel secondo tempo per Aiman Napoli. Questa Inter è troppo forte e chiunque giochi non c'è scampo per gli avversari.

LEGGENDO QUA E LA'

Ufficiale. Adriano in prestito al San Paolo fino a giugno. L'Inter da l'ok per il prestito semestrale dell'attaccante brasiliano che rimarrà in Brasile fino a giugno. Speriamo bene. Se non altro lì sarà lontano da discoteche milanesi e bella vita. Magari non avrà un cazzo da fare e inizierà a giocare seriamente a calcio.
Giancarlo Padovan lascia Tuttosport. Il direttore del quotidiano sportivo torinese sarà sostituito il 9 gennaio da Paolo De Paola, attualmente vicedirettore de La Gazzetta dello Sport.
Una grave perdita per il giornalismo sportivo e per i tifosi dell'Inter. Come faranno i supporter nerazzurri a sopravvivere ora che non potranno più leggere tutti i giorni le cazzate di Gianchi.?
Ronaldo di nuovo in Brasile per farsi visitare. Salterà il derby. Ma soprattutto salterà il cenone di Capodanno. Forse è a dieta. No, più facile che Moggi sia un santo.
Berlusconi scrive ai tifosi rossoneri:"Regalatemi Ronaldinho". Entius scrive a Babbo Natale "Regalami la Canalis".

lunedì 17 dicembre 2007

UNA LUNGA DOMENICA

E' stata una lunga domenica. Già prima di pranzo ecco la finale di Coppa Intercontinentale tra Milan e Boca Juniors. Un vicino di casa milanista sprovvisto di Mediaset Premium mi chiede ospitalità. Per 90 minuti ho dovuto ostentare un pizzico di sportività e far finta di niente ad ogni gol rossonero. Mi sono nascosto dietro al classico "Da italiano tifo Milan ma come interista spero che perda". Che era una cazzata e probabilmente se ne è accorto. Lui, per fortuna, non ha esultato più di tanto (era pur sempre in casa di interisti). In questi casi al triplice fischio dell'arbitro chiudo la televisione per evitare quelle odiose immagini di festa. Invece ieri mi sono dovuto sorbire tutta la premiazione. Ho cercato di guardare il meno possibile e con nonchalance mi sono voltato dall'altro lato quando Maldini ha alzato la coppa.
Più rilassante il pomeriggio. Tra un gol e l'altro ho trovato il tempo di sonnecchiare sul divano. Purtroppo fuori c'erano 30 cm di neve e non avevo grandi alternative. Come se non bastasse ho dovuto accuratamente evitare trasmissioni sportive (in particolare "Controcampo") per non vedere cose tragicomiche.
Per fortuna è arrivata la sera e ho iniziato a respirare aria nerazzurra. Non è stata una partita entusiasmante anzi il primo tempo è stato abbastanza noioso. Più vivace il secondo tempo. Anche perché quando l'Inter segna ti entusiasmi. I nerazzurri hanno preso ormai il largo e per le dirette inseguitrici tenere il passo non sarà per niente facile. Certo la stagione è ancora lunga e può succedere di tutto ma 7 punti sono un bel margine dopo 16 giornate.
Intanto pensiamo a chiudere questo 2007 in bellezza. Una vittoria nel derby di domenica prossima sarebbe l'ideale. Un bel risultato netto, che non lasci dubbi su qual'è la squadra più forte di Milano. Dai ragazzi, fateci questo regalo di Natale. FORZA INTER.

domenica 16 dicembre 2007

L'INTER VINCE E FA IL VUOTO DIETRO DI SE'


CAGLIARI - INTER 0 - 2
57' CRUZ - 79' SUAZO
Quasi un'ora di attesa poi il solito Cruz la mette dentro per l'ennesima volta (9 gol in campionato). Al 79' Suazo zittisce i suoi ex tifosi che lo fischiavano realizzando il secondo gol che di fatto chiude la partita. L'honduregno, ex Cagliari, non festeggia. Ottava vittoria consecutiva per gli uomini di Mancini, sesta partita senza subire gol. L'Inter va di fretta e non aspetta nessuno. Dietro la Roma pareggia (0-0 a Torino) e va a -7. Il margine fra i nerazzurri e il resto della classifica inizia a diventare consistente.
Per chiudere il 2007 in bellezza non ci rimane che vincere domenica con i Campioni d'Europa e neo Campioni del Mondo. Giusto per chiarire una volta per tutte che i più forti siamo noi.

LA COPPA INTERCONTINENTALE VA AL MILAN

Torneo dell'amicizia o no hanno vinto la Coppa Intercontinentale. Sono Campioni del Mondo (questa del "campioni del mondo" è un po' una stronzata, ma pazienza) e sportivamente direi con merito. Kakà è stato strepitoso e Inzaghi quando serve la mette sempre dentro. Il Boca Juniors ha retto solo un tempo prima di crollare. Del resto l'avevo detto che questo Boca era più debole rispetto a 4 anni fa e che per il Milan era più facile perderla che vincerla questa Coppa Intercontinentale. Complimenti al Milan.

PS: Fra 7 giorni c'è il derby. Sarà più bello vincere contro i Campioni del Mondo.

PPS: Ho visto la partita insieme ad un vicino di casa milanista. Lui non aveva Mediaset Premium e ha chiesto ospitalità. Per educazione ho dovuto ostentare un pizzico di sportività e ho dovuto sorbirmi tutta la premiazione. Sono state due ore molto difficili ma ne sono uscito indenne. Per fortuna. FORZA INTER

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails