ARTICOLI RECENTI

mercoledì 6 marzo 2019

SORPRESA AJAX: ELIMINA IL REAL MADRID!!!

Champions League 2018-2019 – Ritorno Ottavi di Finale
REAL MADRID-AJAX 1-4
7' Ziyech - 18 ' Neres - 62' Tadic – 70’ Asensio – 72’ Schone

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, Reguilon; Kroos, Casemiro (43' st Valverde), Modric; Lucas Vazquez (29' Bale), Benzema, Vinicius (35' Asensio)
A disp.: Keylor Navas, Vallejo, Bale, Marcelo, Ceballos, Asensio.
All.: Solari.
AJAX (4-3-3): Onana; Mazraoui (35' st Veltman), De Ligt, Blind, Tagliafico; Schone (28' st De Wit), De Jong, Van de Beek; Ziyech, Tadic, Neres (29' st Dolberg)
A disp.: Bruno Varela, Sinkgraven, Huntelaar, Labyad.
All.: Ten Hag.
Arbitro: Brych (Ger)

Un’eliminazione inaspettata e per questo più dolorosa. Il Real Madrid dopo il 2-1 rifilato all’Ajax in terra olandese perde pesantemente in casa e dice addio alla Champions League di cui era padrone incontrastato da tre stagioni.
Al Bernabeu infatti i lancieri guidati da Ten Hag rifilano un pesante 4-1 ai campioni in carica e approdano trionfalmente ai quarti. Partita subito in salita per le merengues che già dopo sette minuti sono sotto per il gol di Ziyech. Al 18esimo arriva il raddoppio di Neres che mette la qualificazione nelle mani degli ospiti. Nella ripresa arriva il 3-0 di Tadic. Asensio prova a riaprirla, ma una bella punizione di Schone chiude subito i conti. 4-1 per l’Ajax e Real Madrid che saluta mestamente la coppa dalla grandi orecchie.
Settimana da incubo per i Blancos, che nel giro di pochi giorni perdono tutto. Dopo la sconfitta contro il Barcellona in Coppa del Re una settimana fa (3-0), è arrivato il ko sempre contro la formazione blaugrana in campionato (1-0) e stasera il poker subito dall’Ajax. Tre sconfitte in una settimana e tutte subite in casa. Un segnale chiaro del fatto che questo Real Madrid probabilmente è arrivato alla fine di un ciclo. E lo dimostra anche la sconfitta di questa sera. Stanca, senza idee e con tanti veleni nello spogliatoio, questo Real non è più la squadra da battere in Europa. Il regno di Solari potrebbe essere già al capolinea (l’esonero è più di un’ipotesi e l’ombra di Mourinho veleggia sulle testa dell’ex centrocampista di Real e Inter).
Era dalla stagione 2009-2010 che la corsa Champions del Real Madrid non si fermava agli ottavi (in quell’occasione vennero eliminati dal Lione). Dopo di allora quattro vittorie (comprese le ultime tre edizioni) e quattro semifinali.
L’Ajax si guadagna l’impresa grazie a una prestazione superlativa e con un Tadic sontuoso, autore di un gol e due assist. La prestazione dei lancieri è stata eccezionale. A onor del vero anche all’andata avevamo visto una bella squadra, che aveva disputato un ottimo match e alla fine aveva perso senza meritarlo più di tanto. Si è rifatta con gli interessi questa sera, in una partita interpretata alla grande dove ha messo in mostra tutti i suoi giovani talenti (mi auguro che Marotta e Ausilio abbiano preso appunti…).
Per dare un’idea della portata di quanto compiuto dall’Ajax, è solo la seconda volta su 35 occasioni che i Blancos vengono eliminati dopo aver vinto la sfida di andata in trasferta.
E dopo che ha battuto i campioni in carica, siamo sicuri che l’Ajax potrà dire la sua in questa Champions League. E chi farà l’errore, come il Real, di sottovalutare i lancieri si ritroverà una bella sorpresa.


Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti?
Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Theseus ha detto...

Partita incredibile quella del Bernabeu. Ci aspettavamo un bell'Ajax, ma credo che nessuno avrebbe scommesso sull'eliminazione del Real Madrid che all'andata aveva pure vinto fuori casa.

Lady Marianne ha detto...

Pensare che Sergio Ramos all'andata si è fatto ammonire di proposito per saltare il ritorno e giocare i quarti. Questo per dire come il Real Madrid abbia fatto l'errore madornale di sottovalutare l'avversario.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails