domenica 19 aprile 2015

SARA’ UN DERBY IN TONO MINORE

Piaccia o no, non possiamo negare l’evidenza. Quello che andremo a giocare stasera sarà un derby in tono minore, probabilmente il derby più inutile ai fini della classifica che io ricordi. L’Inter è decima, il Milan un gradino e un punto più su. Entrambe abbastanza distanti dalla zona Europa League (-8 per l’Inter, -7 per i cugini) e lontani anni luce dalla qualificazione Champions League (l’Inter è a -16, il Milan ovviamente a -15).
L’unico motivo di interesse è la partita in sé. Perché entrambe non hanno nessuna intenzione di perdere il derby e con ogni probabilità venderanno cara la pelle pur di portare a casa almeno la vittoria nella stracittadina in questa stagione da dimenticare in fretta.
Anche i tifosi delle rispettive squadre stanno vivendo con assoluta calma questa vigilia. Personalmente ho vissuto una settimana molto tranquilla, nessun pathos, nessuna ansia da pre-derby. E anche intorno a me ho visto un clima molto rilassato, quasi di indifferenza. In genere, come è ovvio che sia in questi casi, ci si scambia commenti e opinioni con gli amici. Immancabilmente con l’avvicinarsi della sfida ci si confronta e si ripete sempre lo stesso ritornello “vabbè, il derby è sempre il derby, dobbiamo vincerlo ad ogni costo”.

sabato 18 aprile 2015

Palla al Centro. LAZIO, SPERANZE SCUDETTO. INTER-MILAN, DERBY DELLE DELUSE

 PALLA AL CENTRODiscussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
I risultati della scorsa settimana hanno improvvisamente acceso le speranze scudetto della Lazio che affronterà la Juventus in una sfida molto interessante nonostante l’abissale distanza tra le due squadre. Scarso interesse invece verso un derby milanese che sicuramente ricorderemo come tra i più poveri tra due squadre reduci da una stagione molto al di sotto delle aspettative.
Oltre confine imperdibile la sfida tra Chelsea e Manchester United in Premier League, ma interessanti si preannunciano anche Barcellona-Valencia, Wolfsburg-Schalke04 e Lione-Saint-Etienne.

 Vuoi seguire TUTTI I RISULTATI in TEMPO REALE?
 >>> CLICCA QUI <<< 

SERIE A (Italia) – 31^ Giornata 
Sabato 18 Aprile ore 18
SAMPDORIA-CESENA
Nei 10 precedenti disputati a Genova, la Sampdoria ha un ruolino di marcia positivo con 4 vittorie, 2 sconfitte e 4 pareggi. L’ultimo successo interno per la Samp contro il Cesena risale al 1990-1991, 1-0 con rete di Invernizzi.

Sabato 18 Aprile ore 20.45
JUVENTUS-LAZIO
Sono 71 gli scontri totali tra Juventus e Lazio, con i bianconeri in vantaggio nella contesa con 45 successi. Diciotto i pareggi, mentre sono solo 8 i successi della Lazio, che non vincono a Torino dalla stagione 2002/2003, con un 2-1 frutto della doppietta di Fiore (che proprio ieri ha compiuto 40 anni).

venerdì 17 aprile 2015

CIAO LIVIO, COMPAGNO DI TANTE DOMENICHE POMERIGGIO

Probabilmente se lo racconti ai giovani di oggi (quando scrivi “i giovani di oggi” vuol dire che stai diventando vecchio?) neanche ti credono. Eppure è tutto vero. C’è stato un tempo dove non c’erano le pay tv e per vedere i gol dovevi aspettare 90° minuto. Ma un tifoso non poteva mica stare col fiato sospeso tutto il pomeriggio domenicale e allora a raccontare le partite ci pensavano loro, gli inseparabili amici (perché dopo un po’ diventavano come amici) di “Tutto il calcio minuto per minuto”. I più famosi erano Enrico Ameri e Sandro Ciotti, ma io ricordo anche Alfredo Provenzali, Ezio Luzzi (che se non ricordo male si occupava della Serie B), Bruno Gentili, Tonino Raffa (che spesso si occupava delle squadre calabresi), Livio Forma, Enzo Foglianese, Massimo De Luca, Antonello Orlando.

Ti abituavi alle voci di tutti, sapevi riconoscerli al volo, senza indugio. L’avvento delle pay-tv ha un po’ messo da parte il fatidico rituale della domenica pomeriggio quando con l’orecchio appiccicato alla radio aspettavi col cuore in gola che il telecronista di turno annunciasse il gol della tua squadra.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails