lunedì 6 luglio 2015

"L'INTER DEVE RETROCEDERE". (ovvero, quando l'insolazione fa brutti effetti...)

E’ evidente che il gran caldo che in questi giorni sta stazionando sull’Italia inizia a mietere le prime vittime. E proprio ieri Paolo Panerai, consigliere del CdA della Fiorentina, in preda agli effetti di un’insolazione ha iniziato a farneticare a colpi di tweet, dando addosso all’Inter, colpevole, secondo lui di essersi intromessa della vicenda tra Salah e la Fiorentina.
"Toni, Mutu, Galliani sanno che la Fiore fa sempre onorare le firme. Lo sa Montella. lo saprà Salah. Lo sa ora l'Inter che provò già con Toni"
 
"Caro Giovanni (Malagò), Salah è la goccia per commissariare. Non si può più tollerare che le firme e i regolamenti (art.18) valgano meno di 0"
 
"Se le società del calcio dovessero rispettare la trasparenza, l'Inter sarebbe già retrocessa. Che soldi sono, di chi, a partire dalle Cayman?“
 
“Platini sa che l'Inter è fuori dalla legge del fair play. Per Salah e gli altri acquisti milionari. È l'occasione per una iniziativa esemplare".

domenica 5 luglio 2015

CILE NELLA STORIA, E’ TRIONFO IN COPPA AMERICA (e Messi ancora una volta resta a guardare…)

Coppa America 2015 – FINALE
CILE-ARGENTINA 4-1 dopo calci di rigore (0-0 al 120’)
RIGORI: Mati Fernandez (C) gol, Messi (A) gol, Vidal (C), Higuain (A) alto, Aranguiz (C), Banega (A) parato, Sanchez (gol)

CILE (3-4-1-2): Bravo; Silva, Diaz, Medel; Isla, Aranguiz, Vidal, Beausejour; Valdivia (dal 29’ s.t. Mati Fernandez); Vargas (dal 5’ p.t.s. Henriquez), Sanchez. (Garces, Herrera, Gutierrez, Fuenzalida, Pizarro, Albornoz, Mena, Rojas, Pinilla). All. Sampaoli.
ARGENTINA (4-2-3-1): Romero; Zabaleta, Demichelis, Otamendi, Rojo; Biglia, Mascherano; Messi, Pastore (dal 36’ s.t. Banega), Di Maria (dal 29’ p.t. Lavezzi); Aguero (dal 29’ s.t. Higuain). (Guzman, Marchesin, Garay, Casco, Roncaglia, Gago, Pereyra, Tevez). All. Martino.
ARBITRO: Roldan (Colombia)

Il Cile entra nella storia. Dopo quattro finali perse la Roja conquista per la prima volta la Coppa America, arrivata alla sua 44/a edizione, e lo fa in casa, sotto lo sguardo dei propri tifosi in un “Estadio Nacional” di Santiago in completo delirio. Servono i calci di rigore agli uomini di Sampaoli per avere la meglio su un’Argentina colpita dalla maledizione Messi. La Pulce, infatti, profeta in Spagna, non è ancora riuscito ad alzare una trofeo con la maglia dell’albiceleste e anche questa volta è dovuto uscire dal campo con le lacrime agli occhi. Un trofeo che manca alla Seleccion da ormai 22 anni.


La prima occasione arriva al 12esimo Sanchez va via in velocità sulla destra, entra in area e prova a metterla in mezzo per Vargas, Demichelis svirgola nel tentativo di liberare, la palla resta lì e Vidal al volo di sinistro impegna seriamente Romero bravo nel deviare un pallone destinato in rete. La risposta albiceleste non si fa attendere e arriva su una punizione laterale di Messi, sul cross della Pulce, Aguero ci mette la testa e Bravo è grandissimo a salvare sulla linea di porta.

Summer Goal. IL MISTERO MATERAZZI-ZIDANE, LA FINALE DEL '99 E...


- Cioè, mi stai dicendo che hai i biglietti però vuoi andare a vedere Il Libro della Giungla o roba simile?
- Senti, mica dobbiamo andare a vedere l’Arsenal tutte le volte che torno a Londra, ti pare? Pensavo l’avessimo superata questa fase…
- Noi non supereremo mai questa fase (Febbre a 90°)

 CALCIOMANIA RELOADED 
18 agosto 2007
IL MISTERO E' RISOLTO
9 luglio 2006. Finale dei Mondiali di calcio. Di fronte Francia e Italia. Nel corso dei tempi supplementari Zidane colpisce con una testata al petto Materazzi: espulsione diretta. Il francese si difende dicendo che il difensore azzurro gli ha rivolto una frase sgradevole. Inizia il grande mistero. Cosa ha detto Materazzi a Zidane? Si fanno le più svariate ipotesi, vengono chiamati a raccolta tutti i maggiori investigatori del mondo, compreso il commissario Rex (visto che si giocava in Germania...). Ma tutti rimane nel mistero e nel campo delle ipotesi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails