GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 19 novembre 2017

BUM BUM ICARDI, L'INTER RISPONDE PRESENTE

Serie A 2017-2018 – 13^ Giornata
INTER - ATALANTA 2 - 0
51’ ICARDI – 60’ ICARDI

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon; Gagliardini, Vecino; Candreva (27' st Brozovic), Borja Valero (38' st Joao Mario), Perisic; Icardi (45' st Eder).
A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Nagatomo, Dalbert, Cancelo, Karamoh, Pinamonti.
All.: Spalletti.
ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Toloi (32' st Haas), Palomino, Masiello; Hateboer, Cristante, De Roon, Castagne; Ilicic (10' st Petagna), Kurtic; Gomez (22' st Orsolini).
A disp.: Gollini, Bastoni, Melegoni, Schmidt, Gosens, Cornelius, Vido, Mancini, Rossi.
All.: Gasperini.
Arbitro: Fabbri

Napoli e Roma chiamano, l’Inter risponde. Un doppietta di Icardi nel primo quarto d’ora della ripresa regala tre punti preziosi all’Inter che mantiene il passo del Napoli (distante appena due punti) e supera la Juventus, oggi pomeriggio sconfitta dalla Sampdoria, in attesa che Roma e Lazio recuperino le partite in meno.
Un solo cambio di Spalletti che sull’out sinistro della difesa preferisce Santon a Nagatomo (a sorpresa, visto che Santon negli ultimi 12-13 mesi ha giocato titolare solo una volta: nell’ultima giornata dello scorso campionato). Tutto confermato per quanto riguarda gli altri 10/11 della formazione titolare.
Primo tempo di grande intensità con le due squadre che non si risparmiano, spesso anche con interventi abbastanza rudi (l’arbitro Fabbri adotta un metro molto “inglese” lasciando correre molto). Ma le occasioni latitano. Due quelle che capitano sui piedi di Icardi che nella prima occasione si fa parare il tiro da Berisha, mentre nella seconda di testa spedisce fuori.

sabato 18 novembre 2017

SE FINISSE COME L'ULTIMA VOLTA...

Speriamo sia di buon auspicio....
L’ultima volta è finita in goleada. Il 12 marzo di quest’anno Icardi e Banega con una tripletta a testa firmarono un pesante 7-1 finale (il settimo gol lo fece Gagliardini, ex di turno) contro un’Atalanta lanciatissima più che mai verso la qualificazione in Europa League. Quella partita fu una sorta di spartiacque della stagione nerazzurra. Da quel momento l’Inter iniziò una fase discendente che la portò dal quarto posto (e dai sogni di centrare la qualificazione Champions) al settimo (che ha significato niente Europa).
No, domani sera non pretendo un’altra goleada (anche se non mi farebbe certo schifo vincere con 3-4 gol di scarto), mi accontento semplicemente di una vittoria, magari convincente (ma anche sofferta va bene, purché si vinca). L’Atalanta quest’anno sta viaggiando ad un’andatura più lenta rispetto allo scorso anno (4 vittorie, 4 pareggi, 4 sconfitte) e non è certo la squadra spumeggiante della scorsa stagione. Anche se è riuscita a fermare i Campioni d’Italia della Juventus. Insomma, fa meno paura di otto mesi fa, ma non va certo sottovalutata.

venerdì 17 novembre 2017

Palla Al Centro. E’ IL FINE SETTIMANA DEI DERBY !!!

 PALLA AL CENTRODiscussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio 
Weekend ricco di stracittadine e derby sempre molto accesi. Roma-Lazio in Serie A, Atletico Madrid-Real Madrid in Spagna, Arsenal-Tottenham in Premier League, Dinamo-Lokomotiv a Zagabria, Catanzaro-Cosenza in Lega Pro. Ce n’è per tutti i gusti. E per tutti i palati.
 Tutti i Risultati IN TEMPO REALE 
 per non perderti NESSUN GOL 

 SERIE A (Italia) – 13^ Giornata 
Un turno di campionato ad alta tensione con sei delle prime sette squadre in classifica che si sfidano tra di loro. Il sabato si preannuncia subito scoppiettante con Roma-Lazio e Napoli-Milan, la domenica risponde con Sampdoria-Juventus. E domenica sera sfida “nerazzurra” tra Inter e Atalanta. Senza dimenticare che stiamo ancora aspettando il primo punto stagionale del Benevento. Stavolta sarà la volta buona?

Sabato 18 Novembre ore 18
ROMA-LAZIO
Nelle 76 partite giocate in casa i giallorossi hanno collezionato 29 vittorie, 32 pareggi e 15 sconfitte. La vittoria casalinga più larga in favore della Roma è avvenuta nella stagione 1933/34, con il risultato di 5-0; la Lazio, invece, in ben 7 occasioni si è imposta con il massimo scarto, pari a due reti.

Sabato 18 Novembre ore 20.45
NAPOLI-MILAN
Nei 69 precedenti disputati a Napoli i padroni di casa sono in leggero vantaggio con 26 vittorie, 22 sconfitte e 21 pareggi. L’ultimo successo dei rossoneri al San Paolo risale alla stagione dell’ultimo scudetto (2010-2011): in quel caso furono Robinho e Ibrahimović a mettere la loro firma sul successo, con Lavezzi autore del gol del definitivo 1-2. La partita più ricca di reti è il 3-5 del campionato 1950-1951, mentre le vittorie più larghe della squadra di casa sono il 4-1 e il 3-0 delle stagioni 1988-1989 e 1989-1990.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails