DE RERUM CALCIORUM - Blog Sportivo di un Tifoso Nerazzurro - Online dal 1 gennaio 2007

SEGUICI SU



Votaci su Net-Parade.it

giovedì 31 luglio 2014

SQUADRE B, ECCO PERCHÉ ESSERE FAVOREVOLI

Tra le tante proposte che stanno uscendo fuori per rilanciare il calcio italiano, c’é anche quella delle cosiddette “squadre B”, che Albertini aveva già proposto qualche tempo fa e che, in qualità di candidato a Presidente Federale, ha di nuovo rilanciato in queste settimane. Io sono da sempre favorevole alla creazione da parte delle squadre di formazioni satellite dove poter far giocare i propri giovani.
Qualche giorno fa, Francesco Federico Pagani sul suo blog Sciabolata Morbida ha espresso delle riflessioni sull’argomento. Riflessioni che mi hanno trovato totalmente d’accordo e per questo ne ripropongo alcuni passaggi.

ü Partiamo da un presupposto: la “squadra B” deve essere una possibilità, certo non una imposizione.
Ci potrebbe essere chi preferirebbe comunque creare partnership con società terze (come fatto quest’anno dall’Inter col Prato), chi prediligerebbe sparpagliare i propri giovani in vari club dello stivale (come sta facendo da anni la Juventus) e chi ancora si potrebbe accontentare di mantenere solamente una formazione Primavera.

mercoledì 30 luglio 2014

ETO'O, VALDES, OCHOA, CAMBIASSO: QUANTE OCCASIONI A COSTO ZERO

Settimana scorsa avevamo puntato i riflettori sui disoccupati che sperano di trovare una collocazione last-minute.
Ma le squadre di Serie A guardano con interesse soprattutto al mercato degli svincolati che, a poco più di un mese dalla chiusura del mercato, continua ad offrire grandissime occasioni.
Da Vidic ad Ashley Cole, passando per Menez, Alex, Coman e Keita sono diversi i colpi a costo zero messi a segno finora dai club italiani, ma l'elenco dei calciatori attualmente senza contratto in Europa comprende ancora diversi nomi altisonanti, che farebbero comodo a molti.
A partire da Samuel Eto'o, che dopo l’esperienza (molto redditizia) in Russia e la parentesi al Chelsea è pronto a tornare in Italia dopo il biennio ricco di soddisfazioni in maglia nerazzurra. Sulle sue tracce la Juventus e la Roma su tutte.
Ancora a caccia di un club anche il suo ex compagno nell’Inter del Triplete Esteban Cambiasso, cercato dalla Sampdoria nelle scorse settimane, ma lui preferirebbe una destinazione fuori dall’Italia per non dover giocare contro la sua Inter con cui ha giocato 10 stagioni.

martedì 29 luglio 2014

TAVECCHIO, IN ITALIA PARE NON CI SIA DI MEGLIO

"Non ho mai visto Conte se non in televisione, quello delle Marche, Mancini, l'ho visto allo stadio perché sono interista. Con quello del Friuli, Guidolin, non c'ho mai parlato.",

“Le questioni di accoglienza sono una cosa, quelle del gioco un’altra. L’Inghilterra individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi invece diciamo che ‘Opti Poba‘ è venuto qua che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio e va bene così”.

"Siamo da sempre protesi a voler dare una dignità estetica alla donna del calcio. Prima si pensava che fosse handicappata rispetto al maschio per resistenza ed altri fattori, adesso invece abbiamo riscontrato che sono molto simili. Adesso abbiamo creato uno slogan che parla della donna come l'altra metà del calcio”.

lunedì 28 luglio 2014

CALENDARIO SERIE A: SUBITO ROMA-FIORENTINA, E SARA’ GRAN FINALE

Pronti, via e si parte subito col botto. Alla prima giornata sarà subito Roma-Fiorentina. Questo ha deciso il calendario della Serie A 2014-2015 che ha visto la luce oggi pomeriggio. Si parte fra poco più di un mese, il 31 agosto (in realtà si partirà il 30 con l’anticipo pomeridiano), e si concluderà domenica 31 maggio 2015. I turni infrasettimanali saranno quattro (24 settembre, 29 ottobre, 6 gennaio, 29 aprile), così come le soste per gli impegni delle nazionali (7 settembre, 12 ottobre, 16 novembre, 29 marzo). Durerà poco più di due settimane la pausa per le festività natalizie (dal 21 dicembre al 5 gennaio).
La Juventus campione d’Italia farà il suo esordio contro il Chievo, mentre il Napoli è atteso in trasferta dal Genoa. Interessanti anche le sfide di San Siro, dove il Milan di Inzaghi esordirà contro la Lazio, e dell’Olimpico di Torino dove i granata ospiteranno l’Inter di Mazzarri. Zeman ripartirà da Sassuolo, mentre l’avventura friuliana di Stramaccioni inizierà dall’Empoli (inizio abbastanza in salita per l’ex tecnico nerazzurro che dopo l’esordio contro i toscani se la vedrà con Juventus, Napoli, Lazio e Parma).

domenica 27 luglio 2014

STORIE DI BIDONI - VAMPETA

Acquistati con la fama di campioni in grado di fare la differenza e finiti presto nel dimenticatoio. Sono tanti i bidoni arrivati in Italia preceduti e/o seguiti da grandi titoli di giornali e grandi aspettative dei propri tifosi e andati via senza troppo rimpianti. Elencarli tutti è impossibile, in queste domeniche d’estate proveremo a ricordarne qualcuno.

VAMPETA Marcos Andrè Batista Dos Santos
Luogo di Nascita: Nazarè Das Farinhas (Brasile)
Data di Nascita: 13/03/1974
Ruolo: Centrocampista
Squadra: Inter

Marcos Andrè Batista Santos, in arte Vampeta (derivante dalla fusione delle parole “vampiro” ecapeta, che significa “diavolo”), non è una semplice meteora, ma qualcosa di più. Possiamo considerarlo uno dei desaparecidos per eccellenza. All’età di 20 anni viene notato dal PSV Eindhoven: si fa le ossa nella Serie B olandese, poi per una stagione torna in Patria, al Fluminense, per poi riapparire nuovamente alla casa madre, in quel PSV in cui gioca un certo Ronaldo, dove Vampeta resta due anni vincendo Scudetto e Supercoppa. Sembra finita qui la sua parentesi europea: nel 1998 torna in Brasile, al Corinthians, dove vince in tre anni un Campionato ed un Mondiale per Club. Nel frattempo, il nuovo allenatore della Nazionale verdeoro Luxemburgo decide di farne l’erede di Dunga. Gli effetti sono positivi: Vampeta dispensa giocate di ottimo livello, con prestazioni ottimali sul piano qualitativo e quantitativo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails