DE RERUM CALCIORUM - Blog Sportivo di un Tifoso Nerazzurro
Online dal 1 gennaio 2007

SEGUICI SU



Votaci su Net-Parade.it

mercoledì 20 agosto 2014

EUROPA STIAMO ARRIVANDO (l'Inter europea riparte dall'Islanda)

Ci siamo. Ancora poche ore poi Stjarnan-Inter darà il via alla nuova stagione nerazzurra. Una stagione che si preannuncia fondamentale. Innanzitutto perché dopo l’addio degli ultimi senatori argentini e la tabula rasa fatta dal punto di vista dirigenziale (peccato che il tecnico sia rimasto sempre lo stesso…), questa sarà la prima vera stagione da anno zero.
E poi perché dopo tre anni senza Champions League, quest’anno la qualificazione alla massima competizione continentale è un obiettivo primario, quasi fondamentale.
Qualificazione alla Champions che passa anche dall’Europa League visto che chi vince il trofeo avrà accesso diretto alla prossima Champions League. Un motivo in più per affrontare col giusto piglio la competizione europea.
A partire dalla sfida di questa sera contro gli islandesi dello Stjarnan nel turno preliminare. L’avversario è onestamente alla nostra portata, gli islandesi sono famosi per le loro pittoresche esultanze ma finora non hanno mai raggiunto risultati di particolare prestigio.

martedì 19 agosto 2014

ERA GIA' TUTTO SCRITTO: CONTE NUOVO CT AZZURRO

Non ci vuole certo un esperto per capire certe cose. Basta, in alcuni casi, fare semplicemente due-più-due. Era evidente che dietro le improvvise dimissioni di Antonio Conte dalla Juventus arrivate un mese fa ci fosse qualcos’altro. Ed era altamente improbabile che il tecnico leccese lasciasse la sua squadra il 15 luglio, dopo due giorni di ritiro, senza avere nulla in mano e con il rischio di stare un anno (o magari di più) fermo. Tanto più che qualche spiffero era arrivato già prima con la proposta di un Conte commissario tecnico part-time. Probabilmente, parere personale, la dirigenza bianconera era addirittura già informata della cosa e aveva dato il suo assenso all’operazione (se così fosse, bisogna rendere merito ad Agnelli che da un lato appoggia Albertini e dall’altro fa un “favore” a Tavecchio, così da uscirne comunque vincitore dalla contesa Presidente Federale).

lunedì 18 agosto 2014

LA VITTORIA DI TAVECCHIO, LA SCONFITTA DEL CALCIO ITALIANO

Dov’eravamo rimasti? Ah, già, al 24 giugno, giorno in cui l’Italia usciva dal Mondiale e si dimettevano in un solo colpo il Presidente Federale Giancarlo Abete e il commissario tecnico azzurro Cesare Prandelli.
Quale occasione migliore per fare tabula rasa e ripartire da zero? Quale occasione migliore per fare un’analisi dello stato pietoso in cui versa il calcio italiano e trovare le cure giuste? Quale occasione migliore per accantonare tutti i dinosauri che impediscono l’evoluzione del nostro calcio e dare potere a gente e facce nuove?
Ma qui siamo in Italia. Le occasioni migliori vanno a farsi friggere di fronte gli interessi dei singoli che hanno sempre comandato e continueranno a comandare. Chi se ne frega dello stato del calcio italiano quando ci sono interessi e torte da spartire.
E così ci ritroviamo il 18 agosto con Carlo Tavecchio presidente federale e Antonio Conte sulla panchina azzurra. Per carità, niente di nuovo. Si sapeva perfettamente già da qualche settimana che il successore di Abete sarebbe stato l’ex Presidente della Lega Nazionale Dilettanti.

domenica 17 agosto 2014

STORIE DI BIDONI - MIKA AALTONEN

Acquistati con la fama di campioni in grado di fare la differenza e finiti presto nel dimenticatoio. Sono tanti i bidoni arrivati in Italia preceduti e/o seguiti da grandi titoli di giornali e grandi aspettative dei propri tifosi e andati via senza troppo rimpianti. Elencarli tutti è impossibile, in queste domeniche d’estate proveremo a ricordarne qualcuno.

MIKA AALTONEN
Luogo di Nascita: Turku (Finlandia)
Data di Nascita: 16/11/1965
Ruolo: Centrocampista
Squadra: Bologna

Correva l’anno 1987 e nei Sedicesimi di Finale di Coppa UEFA l’Inter ospita a San Siro una squadra di dilettanti finlandesi, il Turun Palloseura, club sportivo della città di Turku. Sul risultato di 0-0, al minuto 11 del secondo tempo la palla arriva ad un giovane centrocampista mingherlino e biondo, per l'appunto Mika Aaltonen, che da una trentina di metri fa partire una specie di missile terra-aria che lascia di stucco Walter Zenga, portiere della Nazionale: si tratta di un tipico caso di quello che, in gergo, viene definito “eurogol”. Grazie a quella rete il Turun vinse incredibilmente quella partita 1-0 (anche se poi perse 2-0 in Finlandia venendo quindi eliminato), ma quel che conta è che quella sera per Mika la vita prese una curva imprevista e miracolosa, almeno quanto il tiro che scagliò verso la porta nerazzurra. Fu così che l’allora Presidente dell’Inter Ernesto Pellegrini si innamorò subito del ragazzo autore del gol-partita di quella gara giocata al “Meazza” e lo acquistò immediatamente.

sabato 16 agosto 2014

SUMMER GOAL - IL CALCIO SOTTO L'OMBRELLONE - Sabato

 SUMMER GOAL – Il Calcio Sotto L’Ombrellone 
 Appunti, foto, parole, ricordi e cazzeggio vario 
LA QUINTA DEL BUITRE
Emilio Butragueno - Michel - Manolo Sanchis - Miguel Pardeza - Rafael Martin Vasquez 
La sconfitta dell'Argentina col Camerun deve servire da monitor all'Italia. (Giampiero Galeazzi, Italia '90 - prima di Italia-Austria)

Per giocare bene, care donne, bisogna allenarsi tutte le domeniche (anticipi e posticipi inclusi). Non basta scendere in campo ogni quattro anni. Dovete farvi contagiare dal tifo e vi avviso: non esiste vaccino. Non vi sentirete più trascurate dal vostro partner e si creerà un vero e proprio affiatamento di squadra, soprattutto nel caso dei triangoli amorosi. Volete un sereno rapporto di coppia? Dovete tifare la stessa squadra del vostro lui. Concentratevi, prendete informazioni, state attente ai colori e a tacere. (Calcio D'Inizio - Ovvero Le Donne e Il Calcio)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails