ARTICOLI RECENTI

domenica 5 aprile 2020

APPUNTI DOMENICALI IN TEMPO DI CORONAVIRUS - Domenica n° 2


L’ammetto. Alla fine non ce l’ho fatta. Anche io sono entrato nel tunnel delle repliche delle partite. L’ho fatto però per una partita che valeva la pena rivedere: Milan-Inter 0-4 del 29 agosto 2009. L’ultimo quarto d’ora del primo tempo è poesia pura con l’Inter che sembrava il Barcellona di Guardiola. Quella squadra era proprio di un altro pianeta e aver fatto il Triplete è solo una diretta conseguenza.

“Ma perché riguardi solo le partite in cui avete vinto? Un vero tifoso dovrebbe rivedere tutte le partite”. No, non è proprio così. Un vero tifoso lo sa e chi non ama il calcio non potrà mai capire la differenza.


Circola da un paio di giorni un video sul web di un ragazzino che chiede al papà di fargli i capelli come Cristiano Ronaldo e invece il papà gli fa la mezzaluna che aveva Ronaldo il Fenomeno ai Mondiali 2002, perché “di Ronaldo ce n’è solo uno”. Come dargli torto? Direi che ha fatto benissimo. Di Ronaldo ce n’è e ce ne sarà sempre e solo uno. E non è quello portoghese.


sabato 4 aprile 2020

QUI SI GIOCA!!! (ma noi non lo possiamo vedere…)

Siete proprio in crisi d’astinenza? Non ne potete più di repliche e speciali vari? Non vi rimane che cercare disperatamente un modo per poter seguire uno dei campionati di calcio dove ancora si gioca. Cosa non semplice, visto che nessuna emittente televisiva trasmette i campionati ancora attivi.
In tutto il mondo sono rimasti solo in quattro a continuare a giocare. Si gioca in Bielorussia, a Nicaragua, in Burundi e questo fine settimana parte anche il campionato in Tagikistan.
Se in Bielorussia ancora si gioca è soprattutto grazie al premier Aljaksandr Lukashenko che qualche settimana fa ha suggerito di combattere il coronavirus a colpi di sauna, vodka e molto lavoro (le considerazioni le lascio a voi…).

venerdì 3 aprile 2020

IL PALLONE D’ORO PIÙ IMMERITATO (libero cazzeggio calcistico ai tempi del Coronavirus)

In tempi di coronavirus, di esili forzati in casa (ci viene chiesto di rimanere comodamente seduti sul divano, non è poi tutto sto sforzo), di assenza totale di calcio (ok, c’è il campionato bielorusso e a quanto pare domenica parte pure quello in Tagikistan, ma dubito che qualcuno sia così disperato), si passa il tempo guardando vecchie partite (ok, l’ammetto alla fine sono crollato anche io) e cazzeggiando qua e là, proponendo le proprie formazioni ideali, facendo classifiche di merito, esprimendo simpatie ed antipatie e via discorrendo.
E potevo sottrarmi io a quello che definirei “libero cazzeggio calcistico ai tempi del Coronavirus”? Ovvio che no!!! E allora partiamo con il primo grande domandone:
>> QUAL E’ STATO SECONDO VOI IL PALLONE D’ORO PIÙ IMMERITATO? <<

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails