ARTICOLI RECENTI

martedì 10 dicembre 2019

RIMPIANTO INTER, SPRECA TANTO E E FALLISCE LA QUALIFICAZIONE

Champions League 2019-2020 – Girone F Sesta Giornata
INTER - BARCELLONA 1 - 2
23' Perez – 44' LUKAKU – 86’ Ansu Fati

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; D'Ambrosio (30' st Politano), Vecino, Brozovic, Borja Valero (32' st Esposito), Biraghi (24' st Lazaro); Lukaku, Lautaro Martinez.
A disp.: Padelli, Dimarco, Candreva, Bastoni.
All.: Conte
BARCELLONA (3-5-2): Neto; Todibo, Umtiti, Lenglet; Wague, Vidal, Rakitic (18' st De Jong), Alena, Junior Firpo; Griezmann (18' st Suarez), Perez (40' st Ansu Fati).
A disp.: Ter Stegen, Busquets, Araujo, Morer.
All.: Valverde
Arbitro: Kuipers (Olanda)

Come un anno fa. Arriviamo a giocarci la qualificazione agli ottavi di Champions League all’ultima giornata e veniamo sbattuti fuori. Un anno fa fu il Psv a fermarci sull’1-1 e a regalare la qualificazione al Tottenham, stavolta è il Barcellona a batterci 2-1 e a regalare la qualificazione al Borussia Dortmund. Un’Inter che recrimina per le tante occasioni sprecate (alcune clamorose) e che alla fine, dopo che Lukaku nel finale di primo tempo aveva pareggiato il gol di Perez, deve inchinarsi al gol del baby Ansu Fatu. Peccato, davvero peccato. Perché se un anno fa avevamo meritato di uscire, l’Inter vista stasera avrebbe meritato la vittoria e la qualificazione. Ma il calcio non è una scienza esatta.
Conte ha gli uomini contati (out Sensi, Barella, Gagliardini, Sanchez, Asamoah e Candreva che va in panchina) quindi gioca con Godin, De Vrij e Skriniar in difesa, Brozovic, Vecino e Borja Valero a centrocampo con D’Ambrosio e Biraghi esterni e Lukaku e Lautaro Martinez in attacco.
Davanti a 72 mila spettatori (record assoluto di incasso per un evento sportivo in Italia) l’Inter prova a portare a casa la vittoria e la qualificazione. A creare i primi pericoli sono D’Ambrosio che sballa una conclusione dal limite in apertura e Lukaku che accende San Siro con un sinistro che incenerisce Neto (gol annullato per fuorigioco). È sempre Lukaku intorno al quarto d’ora ad avere una ghiotta occasione, ma il belga viene da un salvataggio provvidenziale di Langlet. Quattro minuti dopo Biraghi ci prova da buona posizione, ma senza successo. L’Inter spreca buone occasioni e il Barça ringrazia. E al 23esimo passa in vantaggio. Griezmann sulla trequarti nerazzurra inventa una verticalizzazione da fenomeno per Vidal, anticipato da Godin. Il tocco dell’ex Atletico però diventa un assist invitante per Perez che non sbaglia a pochi passi dalla porta. E’ l’1-0 che ammutolisce San Siro. I catalani sfiorano addirittura il bis con Langlet, capace di divorarsi un gol a porta sguarnita. Il pericolo scampato ha il merito di riaccendere l’Inter che prima dell’intervallo trova il pari. Siamo al 44esimo quando un lancio lungo di De Vrij viene controllato da Lautaro, bravo a difendersi dal ritorno di Todibo. L’argentino vede arrivare al limite dell’area il gemello Lukaku e lo serve all’istante: la botta rasoterra del belga non è irresistibile ma basta per infilare un distratto Neto. E’ l’1-1 che scatena di nuovo l’entusiasmo del pubblico nerazzurro e rilancia le speranze di approdo agli ottavi di finale.
I ritmi della ripresa rallentano. La prima chance è sul sinistro di Griezmann che dal limite spaventa con un diagonale rasoterra Handanovic. L’Inter non sta a guardare e con Lukaku ha due grandi chance in rapida sequenza intorno all’ora di gioco ma il belga le spreca entrambe in modo abbastanza clamoroso. Al 72esimo grandissima azione personale di Lautaro che non trova il bersaglio per una questione di centimetri. Lo stesso Martinez due minuti dopo si vede annullare una girata vincente su lancio di Godin per fuorigioco. Conte inserisce Politano e il baby Esposito nel tentativo di raggiungere il gol qualificazione che ancora manca. L’incubo fuorigioco prosegue all’80esimo quando un gol di Lukaku viene annullato dall’arbitro Kuipers. E’ l’ennesimo segnale di una serata stregata. I titoli di coda sulle speranze di qualificazione di Conte arrivano a pochi minuti dalla fine quando il baby Ansu Fati, appena entrato in campo, infila Handanovic con un rasoterra dal limite (è il più giovane marcatore della storia della competizione). Il Barcellona porta a casa una buona vittoria, ma a fare festa è il Borussia Dortmund che approda agli ottavi, spingendo l’Inter in Europa League.
Per il secondo anno consecutivo sfuma l’approdo agli ottavi. Qualificazione che non abbiamo perso stasera. Alla prima giornata abbiamo pareggiato in casa contro lo Slavia Praga, a Dortmund vincevamo 2-0 a fine primo tempo prima di farci ribaltare nella ripresa. La nostra qualificazione l’abbiamo persa lì, più che stasera. Aver giocato una buona gara e aver creato 567 occasioni da rete non è servito a niente. Dovevamo buttarla dentro e non ci siamo riusciti. Tutto il resto, purtroppo, non conta niente. FORZA INTER !!!

PILLOLE STATISTICHE
• Per la prima volta nella sua storia l’Inter è stata eliminata nella fase a gironi in due stagioni consecutive di Champions League.
• Prima sconfitta casalinga dell’Inter contro squadre spagnole in Champions League/Coppa Campioni (sei successi e sei pareggi nelle 12 precedenti).
• Con il gol di questa sera, Ansu Fati è diventato il più giovane marcatore nella storia della Champions League: 17 anni e 40 giorni.

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

18 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Ma il Barcellona non doveva scansarsi? Quante puttanate scrive la gente...
Eliminazione immeritata, ma purtroppo che sia meritata oppure no conta poco. Come scrivi tu, contano i fatti e i fatti dicono che per il secondo anno consecutivo siamo fuori dalla Champions League dopo la fase a gironi.

Gaetano73 ha detto...

Quanto ti brucia il culo eh?
Sei talmente sfigato che nn cogli neppure il senso dei post. Se lo scansuolo lasciando 4 mezze calzette fuori (pegolo e peluso su tutti) dimostra di volersi scansare, cosa si può dire di un barca che mette 7-8 mezzi sconosciuti affiancati da 2 panchinari di lusso?
Guardando una squadra che del Barcellona aveva solo il nome avrai pensato che era fatta, ma esattamente come dimostrato dallo scansuolo, qst ragazzini sconosciuti vi hanno umiliato.
Non umiliati da messi suarez de jong e ter stegen no, ma da 20enni di belle speranze!!!
Anche qst'anno ti toccherà tifare barca, Real, psg, atletico, Bayern, ma tanto ci sei abituato.
Come il 5 Maggio, anche oggi, artefici del proprio destino, avete mandato tutto a biiipppppp.
Ancora una volta avete dimostrato di essere perdenti. Ci ha provato il barca a facilitarvi la vita esattamente come ci provò allora la Lazio insieme ai propri tifosi, ma niente. Per fortuna allora ci pensò Poborsky. Oggi ci ha pensato un grandissimo Vidal,un altro ex juventino che vorreste abbracciare. Ne avete già tanti di ex Juve, ma nn siete mai sazi, ne volete ancora ed ancora ed ancora....una succursale di ex juventini volete diventare. Furbacchioni!!!Sapete che più juventini avrete in squadra e maggiori saranno le probabilità di vincere.Avete bisogno del nostro DNA.
Dai su nn disperare, siete guidati da un grande condottiero bianconero che con l'aiuto del suo staff molto preparato, saprà farvi recuperare subito le energie tornando gia da domenica a correre a 1000 all'ora proprio come faceva quella juve dopata.
Entius avrebbe chiuso con un simpatico sfottò, a lui tanto caro. Io sono un signore e per stasera mi astengo.

Winnie ha detto...

Abbiamo giocato una buona gara e abbiamo avuto le occasioni per portarla a casa. Questo fa più rabbia. L'anno scorso contro il Psv giocammo male e meritammo l'eliminazione, quest'anno non l'abbiamo meritata. Purtroppo per vincere bisogna segnare e noi ieri sera ci siamo mangiati l'impossibile. Peccato. Peccato per la beffa finale (assolutamente immeritata), peccato per la mancata vittoria, peccato per la qualificazione. La strada è però quella giusta e dobbiamo continuare così. Mica potrà andarci sempre male.

Nicola ha detto...

Ma è Capodanno anticipato? No, perché vedo juventini e milanisti sparare i fuochi d’artificio. Mi fa piacere che ogni tanto anche loro gioiscano un po’.
Torniamo a cose più serie. È stata una partita stregata, la palla non voleva entrare e quando finalmente è entrata l’arbitro ha avuto premura di annullare per fuorigioco (in almeno un’occasione il fuorigioco non c'era). Vabbè, non parliamo dell’arbitro altrimenti facciamo come i juventini che per giustificare la sconfitta di sabato stanno crocifiggendo Fabbri.
Testa alta, spalle dritte e andiamo avanti. La stagione è ancora lunga e possiamo ancora dire la nostra.

Gaetano73 ha detto...

@Nicola.
Ma come cazzo si fa a scrivere "mi fa piacere che ogni tanto anche loro gioiscano".
Nn vincete un cazzo da anni, sempre a tifare x il resto del mondo ed hai il barbaro coraggio di scrivere una cosa del genere.
Un fuorigioco nn c'era? Ma dove l'hai vista la partita, su Inter Channel con il commento di Scarpini? No perche se così fosse, allora nessuno dei 28 gol annullati ieri x fuorigioco sarebbe dovuto essere annullato.
Se ci fosse stato il VAR nel 2010 il gol di Milito sarebbe stato annullato x fuorigioco nettissimo...speriamo lo tolgano presto qst VAR!!!
La frase "l'arbitro ha avuto premura di annullare" è fantastica.
Mi piace però vedere che siete entrati in perfetta simbiosi con il Gonde. Testa alta, spalle dritte e andiamo avanti dimostra che lo amate anche se condannato.
Notavo che in panchina potete comunque fregiarsi del triplete:
GONDE Condannato
STELLINI Condannato
ORIALI Condannato
Evviva gli onesti!!!

Brother ha detto...

È mancata la cattiveria da grande squadra. Purtroppo paghiamo le tante assenze. Tutti a sottolineare le assenze nel Barcellona, ma anche noi eravamo in formazione rimaneggiata. Anzi, le nostre assenze erano più pesanti di quelle dei blaugrana. Nonostante tutto siamo stati vicini, anzi vicinissimi, alla qualificazione. E non possiamo nemmeno prendercela con Lukaku perché sono quattro mesi che, insieme a Lautaro, sta tirando la carretta senza rifiatare un po’.

Nicola ha detto...

@Gaetano. Maalox Plus, 30 compresse masticabili. 1-2 compresse 4 volte al giorno, ben masticate o succhiate, 20-60 minuti dopo i pasti e prima di coricarsi. Credimi, ne hai bisogno. Sta cosa di Conte sulla panchina dell'Inter ti sta creando non pochi problemi.

Theseus ha detto...

Ieri sera è mancata la cattiveria sotto porta, ma, come sottolineato da voi, la qualificazione è stata persa nelle precedenti giornate. Soprattutto nello scontro "diretto" a Dortmund.

Gaetano73 ha detto...

A me?
Ma nn ti vergogni pagliaccio. Che razza di uomo sei? Dopo tutto quello che tu e quelli come te gli avete detto adesso fai finta di nulla e rigiri la frittata!!,Ma hai una bella faccia di bronzo!!
Come dice Pippo il problema è il vs.che in caso di Vittoria dovrete spiegare come mai tifosi e società che sbandieravano con orgoglio l'onesta' come valore cardine del proprio credo (solo a parole a dire il vero e guardando la storia), abbia deciso di affidarsi as una banda di disonesti x vincere. E tutti insieme in panchina azz.
Nn eravate quelli del "meglio perdenti ma onesti piuttosto che vincenti e disonesti?"
Ancora una volta dimostrate che siete dei voltagabbana e pur di vincere sareste disposti a tutto, esattamente come facciamo noi disonesti e corrotti juventini. Alla fine come vedi siamo uguali con la differenza che vincete molto meno di noi.
P.S. Vedo che conosci molto bene posologia e indicazioni sul Maalox.Devo pensare che ne hai sempre una scatola pronta. D'altronde come darti torto.

Nicola ha detto...

@Gaetano. Mi sa che oltre al Maalox ti serve anche una dose massiccia di camomilla. O preferisci la valeriana?

Gaetano73 ha detto...

Sono tranquillissimo e nn potrei nn esserlo. Nn consigliarmi cose che soprattutto in momenti come qst, a cui tu hai fatto il callo, andrebbero bene a te.
Prendi esempio da interisti veri che hanno capito dove e perché si è persa la qualificazione, senza lamentarti perché l'arbitro nn ha avuto premura...ahahahah

Matrix ha detto...

Me la sentivo che sarebbe finita così. Tanto che ad un certo punto ieri pomeriggio avevo quasi valutato l'idea di non vedere la partita. Ma poi mi sono reso conto che non ce l'avrei fatta a rimanere all'oscuro di tutto fino alle 23. Avrei fatto meglio a non vederla...

Gaetano73 ha detto...

Dopo il 3°ko consecutivo in CL un buontempone scrisse questo post:

@Stefano. Ti rispondo con un tweet di Ruttosporc:
"Perchè continuate a parlate dell'Atalanta come se fosse una squadra che è in CL per far punti e non una squadra spedita a suon di biscotti da Torino per togliere il posto ad altre che tornando in CL potevano essere pericolose? Il loro l'han già fatto l'anno scorso."
23 ottobre 2019 19:00

Oggi 11 Dicembre quella stessa Atalanta portata in Europa dalla Juve x togliere il posto ad altre più pericolose, ha passato il turno completando l'ein plein delle squadre italiane....ah no scusate.Dimenticavo che l'unica ad essere uscita è proprio l'inter.
Adesso bisogna stabilire da quale città sono partiti i biscotti per consentire all'Inter di togliere il posto ad una più meritevole. Forse ancora Torino?

Nerazzurro ha detto...

C'è gente che non sta bene con la testa. Nicola pensava bastasse un po' di Maalox e camomilla, ma mi pare che qui la situazione è ben più grave.

@Entius. Mi sono sforzato di non rispondere per non alimentare polemiche, ma è da ieri sera che sto tizio sta sparando minchiate. A tutto c'è un limite.

Gaetano73 ha detto...

Minchiate?
Ho ripreso integralmente il post di un tuo amico ed ho fatto un ragionamento che mi sembra logico. Nn sembra logico anche a te?
Se ti danno fastidio i miei post puoi anche nn leggerli.
Io sono libero di scrivere.
Tu sei libero di nn leggere.
È un momento difficile ed il solo leggere il mio nome ti provoca l'orticaria, ma passerà, prenditi una camomilla e stai sereno.

Gaetano73 ha detto...

Siccome si respira un'aria pesante in qst blog, ti faccio un quiz, vediamo se sei preparato
- Ha la maglia nerazzurra
- Gioca le partite casalinghe di CL a San Siro
- Si è qualificata gli ottavi di CL
Dai è facile, nn puoi sbagliare

Pippo ha detto...

Remember De Vrij. @nerazzurro. I biscotti li fate solo voi

Gaetano73 ha detto...

Eh no Pippo, così nn si fa.
È un colpo basso il tuo. Stai insinuando che De Vrij causò volontariamente il rigore che riaprì quella partita solo perché l'anno seguente avrebbe giocato con loro?
Mi dispiace ma loro sono ONESTI a differenza della Juve e qst cose nn le fanno.
Ti basta guardare la panchina di qst'anno per capire che l'onestà è principio irrinunciabile x loro.
Pertanto ritira subito quello che hai scritto e pensato

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails