ARTICOLI RECENTI

venerdì 7 giugno 2019

MONDIALE FEMMINILE: SI PARTE !!! (Forza Azzurre)

Se Entius ti chiede di occuparti del Mondiale femminile che fai? Gli dici di no? Nel modo più assoluto. Anche perché lui ha argomenti molto convincenti (mi ha promesso un rifornimento di salsicce calabresi e ‘nduja) per farmi accettare.
E allora eccomi qua a raccontarvi questa fantastica avventura chiamata “Mondiale femminile” di cui so ben poco e per questo mi sto ancora documentando (quindi se scrivo qualche inesattezza o castroneria mi perdonerete, vero?).
24 Nazionali al via divise in sei gironi. Passano agli ottavi le prime due di ogni più le migliori quattro terze classificate. Mentre gli uomini si disputano il massimo trofeo del pallone dal 1930, le ragazze hanno cominciato solo nel 1991, in Cina, con un Mondialino a 12 squadre, vinto dagli Stati Uniti. Ecco perché il Fifa World Cup che avrà inizio oggi può a buon diritto essere considerato il primo vero Mondiale delle ragazze.
Si parte stasera con la Francia, padrona di casa, che affronta la Corea del Sud. L’Italia, che tornano nella massima competizione iridata dopo 20 anni, esordirà domenica all’ora di pranzo contro l’Australia. Nel girone delle azzurre allenate da Milena Bartolini, anche Giamaica e Brasile. Il girone delle nostre ragazze non è agilissimo: Australia e Brasile ci sono superiori ma qualche punto lo si può fare, per poi vincere contro la debuttante Giamaica e sperare magari di arrivare agli ottavi come terza. Le azzurre non hanno ambizioni di arrivare lontano, ma già riuscire a superare il primo turno o magari entrare nelle prime otto al mondo, sarebbe un bel traguardo.
I grandi favoriti sono gli Usa, che con tre vittorie sono la Nazionale più vincente e puntano alla quarta affermazione. La Francia, padrona di casa, tenta la doppietta: vincere nello stesso quadriennio la Coppa maschile e femminile. Poi, c'è il Brasile dell'infinita Marta, l'Inghilterra con Phil Neville in panchina, la Germania, che può vantare una grande tradizione nel calcio femminile, e anche Giappone, Svezia e Olanda, campione europea in carica.
Non ci sarà Ada Hegerberg, la più forte calciatrice europea perché, dopo aver vinto il Pallone d'oro, ha lasciato la sua Norvegia per protesta contro il percorso ad ostacoli che le ragazze si trovano di fronte nello sport e nella vita. I riflettori sono quindi puntati su le altre stelle. A iniziare dalle americane Alex Morgan, Meghan Rapinoe e Carli Lloyd. E poi Marta, la fuoriclasse 33enne del Brasile. Ma non solo. Occhi puntati su Dzsenifer Marozsan, ungherese naturalizzata tedesca, figlia d’arte, nella top-11 della Fifa, panzer della rocciosissima Germania, Armandine Henry, capitana della Francia, Stephanie Houghton, capitana delle Leonesse inglesi e Vivianne Miedema, bomber dell’Olanda.
Sarà il Mondiale più ricco e più visto di sempre (in Italia Sky trasmetterà tutte le partite del torneo e molte sfide saranno visibili anche sulla Rai). Non è mai stata così alta, infatti, l’attenzione verso il calcio in rosa. Non rimane che metterci comodi e gustarci lo spettacolo.
E ovviamente.... FORZA AZZURRE !!!


 I SEI GIRONI 
Gruppo A: Francia, Sud Korea, Norvegia, Nigeria
Gruppo B: Germania, Cina, Spagna, Sud Africa
Gruppo C: Australia, Italia, Brasile, Giamaica
Gruppo D: Inghilterra, Scozia, Argentina, Giappone
Gruppo E: Canada, Camerun, Nuova Zelanda, Olanda
Gruppo F: Stati Uniti, Tailandia, Cile, Svezia
 Lady Marianne 

3 commenti:

Mattia ha detto...

Non vale, voglio pure io il rifornimento!!! eh eh eh.
In bocca al lupo alle azzurre e speriamo che facciano più strada possibile.

Entius ha detto...

Scusa, quando mai ho parlato di rifornimenti di salsicce e 'nduja? Non lo ricordo...

Lady Marianne ha detto...

E vabbé, ci ho provato. Eh eh eh.
Ora però parliamo del Mondiale femminile…

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails