ARTICOLI RECENTI

sabato 16 novembre 2019

LA PRIMA VOLTA DELLA FINLANDIA: QUALIFICATA AGLI EUROPEI

E' la Finlandia la prima Nazionale esordiente dell'Europeo 2020. Un risultato storico per la Nazionale scandinava, che dopo decenni di tentativi infruttuosi riesce a superare sé stessa staccando il pass per il torneo che si svolgerà il prossimo giugno. Arrivata grazie al 3-0 contro il Liechtenstein nel girone J, la qualificazione all'Europeo 2020 è di fatto il primo grande traguardo nella storia della rappresentativa finlandese, nata nel 1911 e per decenni ai margini del grande calcio continentale ed internazionale. Nemmeno con due idoli come Hyypia e Litmanen arrivò la tanto desiderata qualificazione ad un grande torneo.
Una Nazionale quadrata, con un'ottima difesa e un attacco in rapida ascesa, con al comando un vero leader come il Commissario Tecnico Markku Kanerva. Una storia particolare la sua: calciatore professionista in patria nell’HJK Helsinki, con due stagioni anche nell’Elfsborg in Svezia. Giocatore anche della Nazionale finlandese, compagno di squadra di Litmanen, il più forte calciatore della storia del paese. Kanerva appena prima di finire la carriera sul campo decise di iniziare a insegnare, non calcio ma in una vera scuola. Laureato infatti in Scienze dell’Educazione con una specializzazione in matematica, ha cominciato ad insegnare in una scuola elementare svedese e poi a Haaga, nella periferia di Helsinki, dove tornò per giocare nella squadra della città, prima di iniziare ad allenare l'Under 21.
Lì nasce il successo della formazione finlandese. Un gruppo cresciuto dalla selezione minore a quella maggiore. Kanerva è arrivato sulla panchina della Nazionale maggiore dopo l’esonero di Hans Backe, successivo a 11 sconfitte consecutive. La Nations League è stata il trampolino di lancio. La Finlandia inserita nella Serie C, ha concluso per prima il proprio girone con Ungheria, Grecia e Estonia. Poi il vero successo è arrivato nelle Qualificazioni agli Europei. Inserita nel gruppo dell'Italia, la Finlandia è riuscita a fare meglio di Grecia, Armenia e Bosnia Erzegovina. Merito non solo del "maestro di matematica", ma anche dei nove gol di Pukki. Attaccante del Norwich, che in Premier League fin qui ha segnato gli stessi gol di Kane, Salah e Rashford.
La ricetta vincente invece di Markku Kanerva riporta a numeri semplici: 4-4-2 e un metodo di insegnamento che prevede gruppi di lavoro su determinati temi, facendo esercitare spesso in coppia i calciatori per affiatare la loro connessione anche in campo. Un metodo matematico che ha portato alla Qualificazione e che ora vedrà la Finlandia per la prima volta agli Europei. Traguardo che inseguiva dal 1966, anno in cui partecipò per la prima volta alle qualificazioni Europee, arrivando ultima (2 punti) in un girone che conteneva anche Grecia, Austria e la vincente Unione Sovietica.
Il grande traguardo della qualificazione all'Europeo 2020 è solo il primo passo per una rappresentativa decisa magari ad essere la nuova Islanda. E, numeri alla mano, ha tutte le carte in regola per riuscirci.

Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Lady Marianne ha detto...

Complimenti alla Finlandia. Spero possa ripetere l'exploit dell'Islanda.

Simone ha detto...

Ha un'ottima squadra e, al contrario dell'Islanda, ha un bomber di tutto rispetto come Pukki. Può sicuramente ben figurare e sorprenderci anche in futuro.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails