GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 12 dicembre 2014

RICORDANDO IL GRANDE PEPPINO PRISCO...

"Sono passati 6 anni da quando l’avvocato Peppino Prisco ci lasciò, eppure sembra appena ieri. Se ne è andato di soppiatto, quasi in silenzio, pochi giorni dopo aver compiuto 80 anni. Se ne è andato all’improvviso lasciando un vuoto nel cuore di tutti i tifosi nerazzurri. Era il manifesto del tifo nerazzurro. Simpatico con tutti, simpatico a tutti, anche ai tifosi avversari. ..." 

"Sette anni sono tanti. O forse sono pochi. Dipende da quanto ti manca una persona. Più ti manca e più sembra che se ne sia andato da un'eternità. Un anno fa scrissi un bellissimo post in occasione del sesto anniversario della morte del grandissimo avvocato Peppino Prisco. Non tenterò di fare la stessa cosa quest'anno. So che non ci riuscirei.
Vi lascio solo una piccola riflessione. Certe volte mi viene spontaneo pensare a cosa direbbe o farebbe Prisco se fosse ancora vivo. Cosa direbbe di questa Inter straordinariamente bella e vincente? Come si comporterebbe con Adriano? Amerebbe Ibrahimovic come ha amato Ronaldo? ..." 


"Alcune persone non muoiono mai ma vivono nel ricordo della gente. Peppino Prisco rientra sicuramente tra questi. Ironico, pungente, fieramente interista. C'è un po' del suo modo di essere interista in tutti noi. ..."

"Nove anni, sono passati 9 anni da quel 12 dicembre 2001 quando venne a mancare il più grande tifoso nerazzurro, il manifesto vivente dell’interismo: l’avvocato Peppino Prisco. Sono pssati 9 anni eppure lui è sempre nei nostri cuori, nei nostri pensieri, nei nostri discorsi. In più di un’occasione la primavera scorsa ho pensato a come avrebbe goduto il buon Prisco davanti a quella straordinaria tripletta. E anche in questi giorni che ci avvicinano al Mondiale per Club il nostro pensiero va di tanto in tanto a lui e quel “Ah, se ci fosse l’avvocato Prisco…” è un ritornello che utilizziamo spesso. ..."

"Dieci anni fa in un malinconico mercoledì di dicembre ci lasciava l’avvocato Peppino Prisco. E’ incredibile come il tempo non abbia scolorito il suo ricordo. Anzi il Grande Peppino è sempre vivo nei nostri cuori, come se fosse morto ieri.
Sabato scorso avrebbe compiuto 90 anni. L’Inter gli ha “regalato” una vittoria. Come gli regalò una vittoria quella sua ultima domenica nerazzurra. L’Inter era di scena a Brescia, vinse 3-1 ma soprattutto ci fu il ritorno al gol di Ronaldo, giocatore che lui amava tantissimo. Tre giorni dopo se ne andò. E ci scommetto che se ne andò felice. ..."
PEPPINO, TI ABBIAMO MAI DETTO CHE CI MANCHI?

"Caro avvocato Prisco,
sono undici anni che lei ci ha abbandonato eppure il suo ricordo è sempre vivo nei nostri cuori. Proprio ieri sera pensavo a quel mercoledì di metà dicembre in cui lei ci abbandonò. Pensavo a quel periodo della mia vita, a cosa stavo facendo, quali erano i miei sogni, cosa immaginavo che ci fosse stato domani. Sono passati undici anni. E’ una vita fa, eppure sembra ieri. Forse perché non abbiamo mai smesso di amarla e volerle bene, non abbiamo mai smesso di averla nei nostri pensieri, di ricordarla nei nostri discorsi, di portarla nei nostri cuori. ..."

"Dopo aver stretto la mano a un milanista corro a lavarmela. Dopo averla stretta ad uno juventino, mi conto le dita.
A Milano ci sono due squadre: l'Inter e la primavera dell'Inter.
I festini a luci rosse dei giocatori dell'Inter? Non ne so niente, quando escono non mi chiamano mai.
Come finirà Milan-Juventus? Non so, non mi interesso di squadre minori.
Se lo scudetto non potesse andare all'Inter, farei certo il tifo per l'altra squadra di Milano: la Scarioni, nella quale ho giocato anch'io. ..."

2 commenti:

Brother ha detto...

Il più grande tifoso nerazzurro mai esistito. Un esempio per tutti, interisti e non.

Nicola ha detto...

Grande interista ma anche grande dirigente. Non scordiamola sta cosa. Si parla di lui sempre in termini di tifo ma le qualità dirigenziali non vanno scordate.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails