GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 12 dicembre 2013

LE TUE PAROLE PER RICORDARE DODICI ANNI SENZA TE

Dopo aver stretto la mano a un milanista corro a lavarmela. Dopo averla stretta ad uno juventino, mi conto le dita.

A Milano ci sono due squadre: l'Inter e la primavera dell'Inter.

I festini a luci rosse dei giocatori dell'Inter? Non ne so niente, quando escono non mi chiamano mai.

Come finirà Milan-Juventus? Non so, non mi interesso di squadre minori.

Se lo scudetto non potesse andare all'Inter, farei certo il tifo per l'altra squadra di Milano: la Scarioni, nella quale ho giocato anch'io.


Vedere Milan-Cavese 1-2 del 1982 in televisione, con i cugini in B è una cosa che fa molto bene a chi è malato.

L'interista più simpatico? Giacinto Facchetti. Fece un gol al Napoli in mezzo alla nebbia e venne a cercarmi a bordo campo per abbracciarmi. Ci mise tre minuti per trovarmi.

Il Milan in B. E per ben due volte: una... a pagamento e una... gratis. Sono dell'idea che una retrocessione cancelli almeno cinque scudetti conquistati e che la vittoria di una Mitropa Cup elimini i residui.

Tutti i miei figli sono interisti. Una volta mi hanno chiesto se mio figlio Luigi avesse tifato per il Milan. Ho risposto: lui ha gli occhi azzurri ed è chiaro di capelli, mentre io ero scuro e ho gli occhi neri. Se Luigi avesse tifato Milan, avrei chiesto la prova del sangue. Perché a quel punto non mi sarei fidato neanche di mia moglie.

In tanti aspetti, a cominciare dal modo unico in cui sa segnare, Ronaldo mi ricorda Meazza, il quale commise solo un errore: accettare il trasferimento al Milan. Sono sicuro che Ronaldo mai potrebbe essere indotto in una simile tentazione. Uno grande come lui può indossare una sola maglia: quella nerazzurra. (purtroppo ti sei sbagliato…)

Il rigore negato in Juventus-Inter? Non è stato assolutamente un furto. In realtà si è trattato di ricettazione.

Lo 0-6 nel derby? Non ricordo. E poi i giornalisti ne inventano sempre tante.

Il presidente vorrebbe un 3-0. Io invece nei confronti dei milanisti sono più generoso, mi accontento di una vittoria su autorete allo scadere.

La delusione di quest'anno per me sono Milan e Juventus. Vanno troppo forte, sono molto deluso.

L'Inter nacque da una scissione del Milan... Ecco la dimostrazione che si può fare qualcosa di importante partendo da niente!
Ciao Peppino !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

1 commento:

Nerazzurro ha detto...

Un grande. La sua ironia era allo stesso tempo pungente ed intelligente. Un mito per tutto il popolo nerazzurro.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails