GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 19 ottobre 2016

NON C'E' DUE SENZA TRE: IL NAPOLI ANCORA KO

Champions League 2016-2017 – Girone B Terza Giornata
NAPOLI-BESIKTAS 2-3
12' Adriano - 30' Mertens - 38' Aboubakar – 69’ Gabbiadini (rig.) – 86’ Aboubakar

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (37' st Allan), Jorginho (25' st Diawara), Hamsik; Callejon, Insigne (20' st Gabbiadini); Mertens.
A disp.: Sepe, Hysaj, Maksimovic, Giaccherini.
All.: Sarri
BESIKTAS (4-2-3-1): Fabri; Beck, Marcelo, Tosic, Erkin; Uysal (45' st Talisca), Hutchinson; Quaresma, Arslan, Adriano (25' st Inler); Aboubakar.
A disp: Zengin, Gonul, Rhodolfo, Sahan, Tosun.
All.: Gunes
Arbitro: Karasev (Russia)

"Non c'è due senza tre" recita un vecchio adagio, che purtroppo per il Napoli significa la terza sconfitta di fila. Dopo la sconfitta di Bergamo prima della sosta e quella di sabato scorso in casa contro la Roma, i partenopei cadono in casa col Besiktas. Al San Paolo finisce 3-2 per i turchi che per due volte vanno in vantaggio (prima con Adriano poi con Aboubakar) e per due volte vengono ripresi dai padroni di casa (Mertens e Gabbiadini su rigore) prima di assestare il ko definitivo (sempre con Aboubakar) a pochi minuti dal termine.

Tanta amarezza per il Napoli che sull’1-2 sbaglia un rigore con Insigne e sul 2-2 si vede annullare un gol regolare di Gabbiadini per un fuorigioco che in realtà non c’era.

Troppi errori difensivi dei padroni di casa, che in pratica mettono lo zampino in tutti e tre i gol dei turchi: sul primo Maggio è in ritardo su Adriano, il secondo è gentile omaggio di Jorginho, il terzo del guardalinee ma anche Reina rimane impiantato sulla linea di porta e rende amara la sua presenza numero 150 nelle coppe europee. Tante disattenzioni che hanno vanificato la grande mole di gioco prodotta in attacco, con un Mertens che come falso nove ha fatto la sua bella figura, un Callejon sempre prezioso in versione assistman e un Gabbiadini che trova la gioia del primo gol in Champions anche se su rigore. Da dimenticare la gara di Insigne, che ha fallito un rigore e continua nel suo lungo digiuno, arrivato a 17 partite.
Era dal 2013 che il Napoli non metteva in fila tre ko in tutte le competizioni. Il Besiktas ha espugnato per la prima volta il San Paolo, dove il Napoli non aveva mai perso in Champions League nella sua storia.
Questo testimonia le difficoltà del Napoli, che rispetto al 2013 ha patito due delle tre sconfitte proprio al San Paolo. Tre anni fa gli azzurri persero allo Juventus Stadium e a Dortmund in Champions, con in mezzo la sconfitta casalinga contro il Parma.
Con una vittoria il Napoli poteva mettere la qualificazione in ghiaccio, adesso invece il percorso in Champions si fa improvvisamente tortuoso con gli azzurri che dovranno giocarsi la qualificazione sui campi di Besiktas e Benfica. E non sarà per niente facile

1 commento:

Alex ha detto...

Tante chiacchiere e poca sostanza. Questo è il Napoli. Non sarà mai una squadra da Champions. Non facciamoci ingannare da un paio di vittorie.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails