ARTICOLI RECENTI

mercoledì 16 gennaio 2019

SUPERCOPPA: E' TRIONFO JUVENTUS (con polemica arbitrale annessa)

SUPERCOPPA ITALIANA 2018
JUVENTUS-MILAN 1-0
61’ Cristiano Ronaldo

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur (41' st Bernardeschi), Pjanic (19' st Emre Can), Matuidi; Dybala, Ronaldo, Costa (45' st Khedira).
A disp.: Perin, Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Rugani, Spinazzola, Kean.
All.: Allegri.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà (25' st Borini); Castillejo (25' st Higuain), Cutrone (34' st Conti), Calhanoglu.
A disp.: Reina, A. Donnarumma, Musacchio, Abate, Strinic, Laxalt, Bertolacci, Mauri, Montolivo.
All.: Gattuso.
Arbitro: Banti

È la Juventus che si aggiudica la Supercoppa Italiana. A Gedda i bianconeri dimostrano ancora una volta di essere i più forti e portano a casa il primo trofeo stagionale, non senza qualche inevitabile polemica per decisioni arbitrali che come sempre fanno discutere. Decide Cristiano Ronaldo con un colpo di testa a metà ripresa, ma sul bilancio della gara pesano un’espulsione di Kessie e soprattutto un rigore netto negato al Milan che l’arbitro Banti neanche si preoccupa di andare a rivedere.

Allegri ritrova Cancelo dopo l’operazione al menisco, dall’altro lato Gattuso deve fare a meno dello squalificato Suso e di Higuain che si accomoda in panchina per una presunta febbre influenzale (in realtà il Pipita è ormai ad un passo dal trasferimento al Chelsea).

Il primo tempo non regala particolari emozioni, fatta eccezione per un tiro di Douglas Costa che spaventa Donnarumma e una sforbiciata di Cristiano Ronaldo che finisce sopra la traversa.
Subito un brivido per i bianconeri ad inizio ripresa. Cutrone si gira bene in area e lascia partire un tiro potente, la traversa salva Szczesny. È una Juventus in difficoltà, che soffre un Milan comunque ben messo in campo. E allora serve il colpo del campione. Cross di Pjanic, colpo di testa di Cristiano Ronaldo, Donnarumma si fa scivolare il pallone e palla nel sacco. Juventus in vantaggio.
Gattuso prova a rimediare inserendo Borini e Higuain, ma a complicare i piani rossoneri ci pensa Kessie. Il centrocampista rossonero interviene col piede a martello su Emre Can, l’arbitro Banti in un primo momento lo ammonisce, poi, dopo aver rivisto le immagini al Var, decide di espellere il giocatore del Milan (un po’ come avvenne a Vecino in Inter-Juventus dello scorso aprile).
Per il Milan diventa arduo recuperare in inferiorità numerica un gol a questa Juventus. Ma nel finale ecco un altro episodio contestato. Emre Can entra in modo scomposto su Conti (subentrato a Cutrone) in area di rigore. Il Milan invoca il rigore, Banti non si preoccupa nemmeno di andare a rivedere l’azione al Var (forse perché se fosse andato a rivedere le immagini sarebbe stato costretto a dare calcio di rigore).
Finisce 1-0. La Juventus porta a casa la sua ottava Supercoppa Italiana e dopo due sconfitte consecutive (nel 2016 proprio contro il Milan ai rigori, nel 2017 contro la Lazio) torna a trionfare in questa competizione. Lo fa con le sue solite armi: la forza di una grande squadra che al momento è arduo battere per tutti (e quando hai un Cristiano Ronaldo in più…) e le decisioni arbitrali che la favoriscano (precisiamo: la Juventus ha meritato di vincere, ma come sempre gli arbitri puliscono la strada da eventuali sassolini dove inciampare). Il Milan ci ha messo molto impegno, ha cercato di giocarsela alla pari e per certi versi ci è riuscito. Ma queste sfide le deve affrontare avendo i tuoi giocatori al top e un Higuain col mal di pancia (o con la febbre, fate voi) è sicuramente una grave perdita (a cui si è aggiunta anche la squalifica di Suso). Rimane la consolazione (magra, molto magra) di averci provato, ma contro questa Juventus e contro questo Cristiano Ronaldo è dura, parecchio dura, per tutti.



#JuventusMilan— CALCIOMANIA 90 (@EntiusDRC) 16 gennaio 2019

20 commenti:

Michele ha detto...

La Juventus al momento è la squadra più forte, ma questo non deve essere un'alibi. Siccome è la più forte, siccome ha Cristiano Ronaldo, allora è tutto concesso, compreso il fatto che gli arbitri prendano decisioni assurde.
Se c'é il Var, allora va utilizzato. "Ho visto tutto io" dice Banti a Gattuso. Ma che cazzo ha visto? Non ha visto una beata minchia!!! Rigore nettissimo che va assegnato. E Guida? Perché non glielo segnala? Poi dice che uno pensa male...

Anonimo ha detto...

Niente, è più forte di loro. Senza rubare non riescono a vincere.

Collettivo Contro i Ladri di Scudetti ha detto...

Mi fa piacere. Sono contento per i milanisti. Vanno sempre a braccetto con i juventini e questi sono i risultati. Loro godono quando noi veniamo derubati, e stavolta godiamo noi.

Pippo ha detto...

Avete ragione. Guida doveva chiamare Banti sul fallo di mano di Zapata oppure sul fallo di Paqueta al centro area su Ronaldo. Ma evidentemente Banti aveva già visto tutto lui.
Magari Michele se andava al var alla fine vedeva la trattenuta di Conti (il quale non ha protestato )su Emre Can con maglietta che si allunga in modo evidente. Invece al var ha visto solo il fallaccio di Kessie (anche lui non ha protestato )ma quello forse doveva vederlo ad occhio nudo, era così evidente. Ma ha dovuto richiamarlo Guida quello di TORRE ANNUNZIATA, quello che con la juve non se la sente mai.
E niente @anonimo non riuscite proprio a non lamentarvi.

Pippo ha detto...

Che dire del commento di Collettivo. .....gli basta poco per godere. Beato lui

BlackWhite ha detto...

Come diceva qualcuno, l'arbitro è l'alibi dei perdenti. Imparate ad accettare le sconfitte e rosicate di meno.

Gaetano73 ha detto...

Avrei voluto scrivere qualcosa x rispondere a chi rosica rosica rosica e getta sempre fango sulle vittorie della Juve, ma ha già detto tutto Pippo quindi mi astengo

Michele ha detto...

Pippo, quanto meno era un episodio che andava rivisto con calma e con l'ausilio delle immagini rallentate. Per carità, ci sta che vedendo al Var avrebbe comunque deciso che non era rigore (facendo un ulteriore errore, ma vabbé…). Ma non può ostentare una sicurezza che non hai.

Alex ha detto...

Lo dico da juventino. Banti ha sbagliato a non andare a rivedere l'episodio del rigore. Avrebbe evitato di alimentare ulteriori polemiche (sebbene i milanisti avrebbero comunque avuto da ridire perché per loro era rigore netto).

Ciaskito ha detto...

Andiamo a giocare all'estero per esportare il nostro calcio e poi mostriamo questo spettacolo. Aldilà dei singoli episodi ho visto una partita pessima, direi quasi inguardabile. Entius qualche settimana fa si esaltava per City-Liverpool, ecco quella di ieri sera è stata completamente l'opposto.

Mark della Nord ha detto...

Guardando l'albero e non la foresta nessuno ha colto la vera novità (altre non ve ne sono, infatti) riguardo quello che è accaduto ieri: hanno trovato il modo di vincere fuori dai confini.
È bastato (ri)portarsi l'arbitro compiacente da casa.

Pippo ha detto...

Che ci ha negato 2 rigori. Va beh. ...

Pippo ha detto...

L'errore più clamoroso è proprio quello del mancato rigore per l'intervento di Paqueta su Ronaldo.
Avete per caso visto qualche replay,?Qualcuno ne ha accennato alla moviola della Gazzetta ?Certo che no, noi controlliamo i media (per inciso il moviolista della Gazzetta è dichiarato tifoso milanista guarda caso ) ed il fenomeno parla di alberi e foreste. Ma datti alla botanica ....

Pippo ha detto...

Per il botanico : anche quando gli arbitri stranieri (Webb con la fiorentina )ci arbitrato in Italia vinciamo. Ricordo che anche allora ci fu l'espulsione di Gonzalo Rodriguez. Anche questa potrebbe essere una soluzione

Gaetano73 ha detto...

Purtroppo il bello di coloro che criticano l'operato di Banti è che puntualizzano il fatto che nn abbia voluto rivedere l'episodio del presunto rigore, ma nn dicono nulla sugli episodi dubbi in area rossonera.Per la cronaca (e nn solo), nn mi sembra che Banti abbia rivisto gli episodi del fallo di mano di Kessie e del fallo di Paqueta.Siccome siete tutti faziosi in tal caso tutto è ok.
Nn oso immaginare cosa avremmo letto su qst 2 episodi a casacche invertite.
A chi poi come sempre x screditare parla di partita pessima, vorrei far presente che si giocava con un gran caldo e spesso perché le partite siano spettacolari è necessario che lo siano entrambi gli interpreti.

Collettivo Contro i Ladri di Scudetti ha detto...

Pippo faceva notare che Guida era di Torre Annunziata, cosa che non ci tange visto che si giocava Juventus-Milan e il Napoli non era coinvolto minimamente. Al contrario del signor Banti che, se non ricordo male, è di Livorno come Allegri e, mi risulta, i due siano anche buoni amici.

Ciaskito ha detto...

@Gaetano. Vabbè, una volta è il clima, un'altra volta il fuso orario, la volta dopo l'invasione delle cavallette. La verità è che si insiste per esportare il nostro calcio, ma alla fine il calcio italiano non è un prodotto così "appetibile". Anche il fatto che si giochi a orari differenti il turno di campionato per cercare di "catturare" gli appassionati di altri continenti e poi che spettacolo si offre?

Gaetano73 ha detto...

@Ciaskito
Solitamente quelli da te elencati, insieme a tanti altri che nn sto qui ad elencare, sono stati gli alibi usati da Sarri x giustificare le mancate vittorie del suo Napoli.
Ribadisco che le belle partite sono tali se entrambe sono squadre forti e belle e/o nn ci sono tatticismi esasperati.
Il Milan di oggi nn è granché quindi cosa ci si può aspettare?
Detto ciò, a me di fare bel calcio e nn vincere nulla nn frega proprio niente.
I vs.ultimi successi sono arrivati con Mou in panchina, uno che con lo spettacolo nn c'entra nulla.Idem x Allegri.
Lo spettacolo lo vogliamo quando giocano gli altri, ma quando gioca la nostra squadra ci accontentiamo di vincere 1-0 giocando male.
Zeman è l'emblema di quanto dico.
Tutti si divertono a guardare le sue partite, ma nessuna squadra che gioca x vincere qualcosa si sognerebbe oggi di prenderlo. In fondo con il suo bel gioco nn ha vinto una emerita cippa.
Il ns.calcio viene esportato solo x soldi e basta.Tutto ruota attorno ad essi e di noi tifosi nn frega niente a nessuno.
Ha senso la formula della CI? Ti diverti a vedere Inter Benevento o Lazio Novara?Da tifoso vedere Candreva fare doppietta con i poveracci del Benevento o segnare il redivivo Dalbert a te avrà fatto piacere, ma ad un tifoso neutrale avrà fatto ridere.
A noi nn resta che tifare, consapevoli che siamo solo "clienti" del "fornitore" calcio

Ciaskito ha detto...

Ah ah ah questa è buona. Interista io??? Assolutamente no. Io sono fermamente e orgogliosamente anti-big. Il mio campionato ideale non prevede Inter, Juventus, Milan e possibilmente neanche Roma e Napoli.

Gaetano73 ha detto...

Mi auguro per te che almeno tenga ad una squadra, qualunque essa sia, perché seguire uno sport tifando semplicemente contro le cosiddette big per me nn ha senso.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails