GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 24 settembre 2014

ATALANTA-GERVASONI: INTER, DOPPIO OSTACOLO DA SUPERARE

A volte ritornano. Anche se ne avremmo volentieri fatto a meno. A distanza di due stagioni riecco quel “simpaticone” dell’arbitro Gervasoni a dirigere Inter-Atalanta. No, non sto scherzando, anche se così su due piedi anche io ho pensato ad uno scherzo o un refuso. E invece è tutto vero: il signor Andrea Gervasoni della sezione di Mantova dirigerà la sfida tra Inter-Atalanta.
Ovvio pensare che una sfida già di per sé delicata (se non altro perché nelle ultime due stagioni ci ha regalato parecchie delusioni) possa diventare ancora più complicata. Senza voler fare del vittimismo, alla luce del precedente e delle direzioni arbitrali di inizio stagione è probabile che la sfida di questa sera sia tutta in salita.

Mi auguro di non dover scrivere stasera “Ecco, l’avevamo detto”. Sarebbe troppo scontato ed è una situazione di cui vorremmo sinceramente farne a meno. Ma quando si incrocia la combinazione Inter-Arbitri tutto è possibile, anche che dal nulla spuntino rigori, espulsioni e gol annullati.

Mazzarri quasi certamente cambierà qualcosa. In difesa qualche dubbio su chi affiancherà Ranocchia e Juan Jesus. Vidic è il favorito su Andreolli e Campagnaro. A centrocampo ballottaggio Jonathan-Nagatomo a destra, con Dodò sicuro titolare sulla sinistra, in mezzo dovrebbero giocare Kovacic, Medel ed Hernanes con M’Vila che scalpita per una maglia da titolare. In attacco partirà sicuramente titolare Palacio (l’ha confermato anche Mazzarri ieri in conferenza stampa) con Osvaldo favorito su Icardi che dovrebbe giustamente tirare un po’ il fiato.
I precedenti parlano nettamente nerazzurro milanese con l’Inter che ha vinto 36 confronti su 53 (anche se la vittoria manca dal 24 aprile 2010, 3-1 con gol iniziale di Tiribocchi e rimonta interista firmata Milito, Mariga e Chivu). Il pareggio è arrivato in 8 occasioni mentre le vittorie bergamasche sono 9, comprese, come detto, le ultime due sfide. In due occasioni si è giocato intorno a questa data ed entrambe le volte ad avere la meglio è stata l’Inter (sebbene sono sfide molto datate, 25 settembre 1949 finita 3-1 e 23 settembre 1951 4-0 interista).
Dopo l’opaca prestazione di Palermo (aldilà degli episodi arbitrali l’Inter non ha convinto più di tanto) la squadra nerazzurra è chiamata a dare un forte segnale di riscossa. E la doppia sfida casalinga con Atalanta e Cagliari potrebbe dirci molto su cosa dobbiamo aspettarci da questa stagione, nel bene e nel male. Stasera mi aspetto una netta reazione da parte dei nostri ragazzi e una prestazione che strappi applausi e consensi. Scontato dire che ci aspettiamo anche i tre punti ma con un Gervasoni a dirigere la gara non è poi così scontato che si riesca a portare a casa il bottino pieno. Ma noi ci speriamo. E ci proveremo togliendo fuori carattere, grinta e attributi. Vero ragazzi? FORZA INTER !!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Gervasoni? Shhhhhh, non dirlo troppo ad alta voce, potresti essere etichettato come piangina e vittimista ;-)
a parte gli scherzi, anch'io sono del parere che innanzitutto dobbiamo essere noi a dare un certo segnale... segnale che a Torino e Palermo, al netto degli errori arbitrali e solo ed esclusivamente per demeriti nostri, purtroppo non abbiamo dato.
Sempre forza Inter!!
Juan

Nerazzurro ha detto...

Gervasoni. Un nome, una garanzia. Bah... Speriamo bene, anche se ho molti dubbi...

Klaus ha detto...

Non mettete le mani davanti scaricando sull'arbitro eventuali colpe della (modesta) squadra nerazzurra. Tanto più che i precedenti dell'Inter con Gervasoni sono abbastanza positivi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails