GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 4 maggio 2011

QUEI PICCOLI AIUTINI PER FAVORIRE LA ROMA AMERICANA

La vittoria della Roma all’ultimo secondo a Bari domenica sera e la contemporanea sconfitta della Lazio in casa ieri sera contro la Juventus hanno improvvisamente riaperto il discorso riguardante l’accesso ai preliminari di Champions League. La classifica recita infatti Lazio 60, Udinese 59, Roma 59, Juventus 56. Quattro squadre racchiuse in altrettanti punti con Roma e Juventus che sembravano spacciate e che invece si ritrovano in piena lotta.
Ma al di là dello spettacolo e dell’incertezza che animerà le restanti tre giornate di questo campionato, c’è qualcosa che mi convince poco. La partita di Bari ha visto una conduzione arbitrale che lascia molte perplessità. E lo stesso si può dire della gara di ieri sera dove è stato negato un rigore nettissimo su Floccari ed è stato espulso Ledesma (espulsione che tutto sommato poteva starci).
La sensazione è che si voglia agevolare la Roma dei nuovi proprietari americani. E’ evidente a chiunque che la disponibilità economica di Di Benedetto e soci potrebbe far comodo, soprattutto alla luce di un’eventuale qualificazione alla prossima Champions League.
In questo contesto si inserisce anche il ritorno della semifinale di Coppa Italia che riguarda da vicino l’Inter. La mancata prova televisiva per la gomitata di Vucinic e il divieto di trasferta per i tifosi romanisti prima assegnato e poi revocato sono elementi che dovrebbero far riflettere. Gli episodi di Bari e di Roma e le decisioni riguardanti la semifinale di Coppa Italia sono semplici coincidenze? O piuttosto fanno parte di un progetto ben preciso?
Una Roma fuori dall’Europa o una Roma qualificata alla prossima Champions League non sono, ovviamente, la stessa cosa. Anche per gli stessi americani. Se c’è la possibilità di giocare nella massima competizione continentale si è più “incoraggiati” a spendere. E la nuova disponibilità economica dei yankees potrebbe far comodo nel prossimo mercato estivo.
Il mio è un discorso puramente teorico (qualche mio "acceso sostenitore" dirà che sono il solito rosicone nerazzurro) ma secondo me non lontano dalla realtà. E’ evidente a tutti che dal punto di vista economico i giallorossi hanno più appeal di una Lazio o di un’Udinese. E di conseguenza c’è tutto l’interesse di mandare Totti e compagni nel massimo torneo europeo. Riusciranno nel loro intento? E soprattutto, ho ragione o mi sto sbagliando? Lo sapremo fra poche settimane.




VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Anonimo Romanista ha detto...

Ma non diciamo cazzate. Perrotta e De Rossi si sono beccati tre giornate di squalifica a testa. Favorire la Roma? Ma prima di scrivere mettete in moto il cervello o lo tenete sempre spento? Pagliaccio nerazzurro !!!!

Anonimo ha detto...

Riferendomi alla partita di Bari, non credo che l'arbitro Russo avrebbe aspettato il 95esimo per farci vincere, poi l'espulsione di Perrotta con consguente sceneggiata di
masiello che lo ha anche ammesso oltretutto, è un po esagerata.
Un' altra cosa, la Roma è vero che ha avuto più rigori, tra l'altro tutti nettissimi, ma è anche la squadra che ne ha subiti più di tutti, quindi non vedo come può agevolare il quarto posto.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails