GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 1 marzo 2011

I SOLITI ERRORI ARBITRALI E L'ENNESIMA VITTIMA DI ZAMPARINI

CLASSE AAnalisi e commenti sul Campionato ItalianoLa sfida del lunedì sera Milan-Napoli ha chiuso la 27esima giornata del campionato. Il Milan si conferma la grande favorita per la vittoria finale. La vittoria per 3-0 sul Napoli, secondo in classifica e accreditato antagonista dei rossoneri non lascia dubbi. Anzi, qualche dubbio lo lascia. Quel rigore con cui si è sbloccata la partita è apparso molto dubbio e non possiamo non chiederci cosa sarebbe successo senza quel penalty.
Ma il "milanista" Rocchi non è il solo arbitro ad aver preso decisioni discutibili. Giannocaro (Catania-Genoa 2-1) infatti ha fatto molto peggio. Vantaggio del Genoa in fuorigioco, pareggio del Catania in fuorigioco, espulsione di Criscito che atterra Lodi: non c’è chiara occasione da gol, semmai il fallo sembra sulla linea dell’area (e quindi rigore), mentre l’arbitro concede la punizione, successivamente espulsi anche Floro Flores e l’allenatore Ballardini, e infine espulsione per Augstyn del Catania per un fallo in area sembrato dubbio.
Morganti (Brescia-Lecce 2-2) annulla il gol del 3-2 del Brescia sul Lecce per un fuorigioco che non c’è. Anche se in questo caso c’è da dire che non era facile vedere e valutare la posizione dell’attaccante bresciano. A Cesena (Cesena-Chievo 1-0) invece al 90esimo Valeri assegna un rigore ai padroni di casa per fallo di Mandelli su Bogdani. Ma sembra che i due giocatori si strattoni a vicenda. E infine la Sampdoria (Sampdoria-Inter 0-2) protesta per un rigore non assegnato per fallo su Mannini.
Tolti gli errori arbitrali (che ci sono e ci saranno sempre) questa giornata ci dice che il Milan rimane favorita per il tricolore ma che Inter e Napoli non molleranno la presa facilmente, continua la crisi della Juventus (Juventus-Bologna 0-2) sconfitta in casa da una doppietta dell’ex di turno Marco Di Vaio mentre la Roma (Roma-Parma 2-2) conferma anche con Montella la sua fragilità nei 20 minuti finali facendosi rimontare due gol dal Parma. Sconfitta di misura per la Lazio (Cagliari-Lazio 1-0) che perde a Cagliari contro una formazione che sta facendo un buon campionato e che non ha risentito minimamente della cessione di Matri.
Ma la partita copertina della giornata è la sfida tra Palermo e Udinese conclusasi con un pesantissimo 7-0 per gli ospiti friulani (quattro gol di Sanchez e tre di Di Natale). Sconfitta che è costata la panchina a Delio Rossi che era sulla graticola già da un po’. Il vulcanico Zamparini ha approfittato del pesante passivo per dare il benservito al tecnico e chiamare al suo posto Serse Cosmi per risollevare le sorti dei rosanero.
Riuscirà il neo-tecnico palermitano ad assecondare le bizze del suo presidente? Lo sapremo nelle prossime giornate…
CLASSIFICA DOPO 27 GIORNATEMilan 58 INTER 53 Napoli 52 Lazio 48 Udinese 47 Roma 43 Juventus 41 Palermo 40 Cagliari 38 Genoa 35 Bologna 35 (-3) Fiorentina 34 Chievo 31 Sampdoria 31 Catania 29 Lecce 28 Parma 28 Cesena 25 Brescia 24 Bari 16

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Pakos ha detto...

Personaggi come Zamparini non possono che fare male al calcio. Se non ricordo male Cosmi è il 29esimo allenatore in 20 anni. Non serve aggiungere altro...

Mattia ha detto...

Ma pensi davvero che il Milan sia il favorito per lo scudetto o la tua è scaramanzia?

Entius ha detto...

Si, si. Lo penso veramente. Naturalmente da tifoso nerazzurro spero in un epilogo diverso...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails