GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 1 ottobre 2010

PORTIERE DEL GUBBIO VITTIMA DI UNA VERGOGNOSA AGGRESSIONE

Seppur con qualche giorno di ritardo vorrei ritornare sul disgustoso episodio capitato ad Eugenio Lamanna, portiere del Gubbio (Lega Pro-Prima divisione), aggredito domenica scorsa al termine di Alessandria-Gubbio (per la cronaca finita 2-0 per i padroni di casa) da alcuni delinquenti che si spacciano per tifosi dell’Alessandria.
Lamanna, 21 anni, stava dirigendosi verso l'auto parcheggiata a pochi metri di distanza, accompagnato dai genitori. Tra lui e alcuni avventori di un bar ci sarebbe stato uno scambio di battute, poi la situazione è degenerata. Il portiere è stato colpito al volto e ha riportato una contusione sotto l'occhio e ferite al naso. È stato portato nel vicino ospedale e sottoposto a una Tac, ma le sue condizioni non sono gravi, anche se il giocatore dovrà essere sottoposto ad intervento chirurgico per ridurre le fratture orbitali.
Il padre di Lamanna, Cosma, molto provato, da la versione dei fatti: "Stavamo uscendo dallo stadio, normalmente dopo la partita. Io, Eugenio e mia moglie. C’era questo gruppo di persone, una quindicina, fuori da un bar. Di sicuro avevano bevuto tutti parecchio. Hanno visto lui con la tuta del Gubbio, hanno cominciato a insultarci pesantemente. Prima Eugenio, poi mia moglie. Andavamo per la nostra strada evitando di reagire. Uno si è avvicinato, mio figlio ha semplicemente detto ‘dai state tranquilli, avete anche vinto…’. E questo l’ha colpito in pieno viso, tagliandolo forse con un anello e ha iniziato a sanguinare. Poi la situazione è peggiorata: una quindicina contro tre, c’erano anche delle donne. A mia moglie hanno tirato una bottiglia di birra, per fortuna l’ha schivata, ma ci picchiavano, io ne avevo addosso tre. Vedevo mio figlio sanguinante e mia moglie aggredita… Una violenza assurda. E la follia è stata che chi era lì al bar dava man forte a loro, non aiutava noi…".
Ha aggiunto il malcapitato protagonista: "Mi hanno picchiato con una rabbia, come se avessi ucciso qualcuno… Comunque queste cose non mettono paura, ma una rabbia gigantesca. E schifo, sì proprio schifo, verso certa gente. Mia mamma aggredita da un uomo, ma vi pare? Complimenti, proprio bello che gente così se ne stia in giro tranquilla".
Per l’episodio non ci sono stati arresti e mi pare ovvio che, visto che la cosa è successa alla luce del sole e quindi tutti hanno potuto vedere, c’è la volontà di far finta di nulla da parte di tutti, ad iniziare da chi dovrebbe tutelare la sicurezza dei cittadini.
Non prendiamocela con i tifosi. Qui di sportivo e di calcistico c’è ben poco. Qui si tratta di delinquenti che hanno operato in assoluta libertà e che potranno continuare a fare quello che gli pare con la certezza di rimanere impuniti.
Qualcuno ancora non ha capito (anzi, diciamola tutta fa finta di non capire) che molti usano il calcio come pretesto per sfogare la propria violenza. Se vogliamo far crescere il calcio italiano, se vogliamo riportare le famiglie allo stadio, se vogliamo un calcio che sia solo sport, bisogna partire facendo piazza pulita di questo lerciume.
Purtroppo, come canterebbe Fabrizio De Andrè “
le contromisure fino a quel punto
si limitavano all'invettiva
”. Tutti bravi a fare parole ma i fatti dove stanno?


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Winnie ha detto...

Avevo letto la notizia. Vergognoso l'episodio ma ancora più vergognoso il fatto che i colpevoli siano tutti rimasti impuniti.

Mattia ha detto...

Dici bene quando scrivi che questi sono delinquenti e non tifosi.
Ma la Polizia dov'é? Lo stato che fa? E gli organi sportivi? E l'associazione calciatori?
Forse gli stupidi siamo noi che ci indigniamo per queste cose...

Entius ha detto...

No, Mattia, non siamo stupidi. Io non mi sento tale. Stupido è chi fa finta di nulla non chi si indigna, stupido è chi se ne lava le mani non chi pretende giustizia, stupido è chi si accontenta del mondo del calcio così com'è non chi vorrebbe migliorarlo.
Lo so, le mie parole suonano retoriche. Ma solo perchè nessuno si rimbocca le maniche e cerca di cambiare le cose.

Entius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails