ARTICOLI RECENTI

venerdì 15 novembre 2019

E' UN'ITALIA DA DIECI E LODE

QUALIFICAZIONI EUROPEI 2020 – Girone J
BOSNIA-ITALIA 0-3
21' Acerbi – 37' Insigne – 53’ Belotti

BOSNIA (4-3-2-1): Sehic; Kvrzic, Kovacevic, Bicakcic, Kolasinac; Besic (16' st Saric), Pjanic (32' st Jajalo), Cimirot; Visca (16' st Hodzic), Krunic; Dzeko.
A disp.: Buric, Pirik, Civic, Mihosevic, Sunjic, Jajalo, Gojak, Duljevic, Hajradinovic, Hajrovic, Hotic.
Ct.: Prosinecki.
ITALIA (4-3-3): Donnarumma (43' st Gollini); Florenzi, Bonucci, Acerbi, Emerson; Tonali, Jorginho, Barella; Bernardeschi (30' st El Shaarawy), Belotti, Insigne (42' st Castrovilli).
A disp.: Sirigu, Biraghi, Di Lorenzo, Izzo, Romagnoli, Spinazzola, Zaniolo, Immobile, Chiesa, Mandragora, Cistana, Orsolini.
Ct.: Mancini.
Arbitro: Schaerer (Svizzera)

Tre gol per entrare nella storia e superare un mito come il bicampione mondiale Vittorio Pozzo: l'Italia di Roberto Mancini conquista il record di dieci vittorie consecutive con un tris alla Bosnia di Dzeko e di Pjanic. A segno Acerbi, il goleador che non ti aspetti, poi le firme di Insigne prima dell'intervallo e di Belotti ad inizio del secondo tempo.
Mancini sceglie Emerson a sinistra e Florenzi a destra, Di Lorenzo si accomoda in panchina. A centrocampo, con Sensi e Verratti infortunati, tocca al giovane Tonali, alla sua prima volta da titolare azzurro.
Dopo un paio di occasioni potenziali per la Bosnia con Bicakcic e Dzeko e due palle-gol sprecate da Bernardeschi e Insigne, l'Italia passa in vantaggio al 21esimo. Bernardeschi, a sinistra dopo aver battuto un corner, viene trovato da un lancio perfetto di Florenzi, stop a seguire e avversario saltato, scarico in area per Barella che fa continuare la palla per Acerbi, controllo di sinistro e rigore in movimento che il difensore della Lazio scarica in porta.
La Bosnia produce poco per trovare il pari, un'occasione di Besic con tiro respinto da Emerson, ben più pericolosi gli azzurri che dopo la mezz'ora colpiscono ancora: Belotti serve Insigne in area, diagonale immediato del numero 10 azzurro sporcato da una deviazione che lo rende imparabile e 2-0 al 37esimo. Donnarumma protagonista subito dopo: due parate sottomisura ravvvicinate, una su Cimirot e l'altra su Kovacevic, a salvare il doppio vantaggio.
Pronti via e dopo pochi minuti della ripresa l'Italia trova ancora la via del gol: splendida verticalizzazione di Barella per Belotti che in corsa vede il portiere fuori dai pali e lo beffa con una bella conclusione di destro: 3-0 al 52esimo. Finale senza intensità, si chiude con Mancini che festeggia la decima vittoria nelle ultime dieci partite regalando la gioia dell'azzurro al viola Castrovilli e all'atalantino Gollini.
Se Mancini cercava risposte sincere sul valore della Nazionale non può che sorridere: la Bosnia non sarà una grande, non è la Francia, non è la Spagna, ma non c’è dubbio che l'Italia l’abbia ridimensionata con una prova di grandissima personalità e una superiorità schiacciante. La sensazione di una squadra che gioca a memoria, si diverte e può fare a meno di Verratti perché il quasi debuttante Tonali è come se avesse sempre giocato qui. La magia nel recuperare gente come Bernardeschi, Insigne e Florenzi, tutti delusi dal campionato ma esaltanti in Nazionale. E se aggiungiamo che Donnarumma para letteralmente tutto, e che Belotti fa gol spettacolari, si può dire che abbiamo una Nazionale vera. Dove può arrivare non è chiaro ma nessun traguardo è impossibile.

PILLOLE STATISTICHE
➤ L’Italia ha collezionato 10 vittorie consecutive per la prima volta nella sua storia.
➤ L’Italia ha registrato sei successi esterni di fila: non era mai successo nella storia degli azzurri – escludendo le sfide su campo neutro.
➤L’Italia ha vinto 13 gare consecutive di qualificazione agli Europei, diventando la quarta squadra a riuscirci dopo la Spagna e l’Inghilterra nel settembre 2019 e la Repubblica Ceca nel 2002.
➤ L’Italia ha realizzato almeno due gol in ciascuna delle nove gare di qualificazione ad Euro 2020 (28 totali): solo Belgio (30) e Inghilterra (33) ne contano di più nella competizione.
➤ L’Italia ha collezionato una striscia di almeno 10 gare consecutive a segno per la prima volta dal giugno 2016 - 12 in quel caso.
➤ Con Castrovilli e Gollini salgono a 52 i giocatori impiegati da Mancini alla guida della Nazionale italiana.

4 commenti:

Lady Marianne ha detto...

E Vai!!! Complimenti a questa Italia. Dopo il disastro Mondiale ci siamo ripresi alla grande.

Alex ha detto...

Prima di dire che ci siamo ripresi alla grande aspettiamo di affrontare le Nazionali più forti. Certo, dopo i disastri di Ventura abbiamo rialzato la testa e qualificarci con largo anticipo e vincere 10 partite consecutive è già un bel segnale.

Anonimo Romanista ha detto...

Siamo in crescita e secondo me all'Europeo faremo bella figura. Vincere non credo ma...

Simone ha detto...

Godiamoci questo momento: abbiamo riscoperto il piacere e l'orgoglio di tifare Italia. Tutto ciò che verrà sarà ben gradito.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails