ARTICOLI RECENTI

martedì 14 maggio 2019

SERIE B, ALTRO COLPO DI SCENA: PALERMO ULTIMO E RETROCESSO

 LATO B  Appunti sulla Serie Cadetta 

Ultimo posto, retrocessione in Serie C. Il Tribunale federale si è espresso, accogliendo le richieste della Procura federale: il Palermo sprofonda in un incubo, passando dall’illusione della promozione in A al rischio di dover ripartire da due categorie inferiori. Il club rosanero paga al momento le irregolarità contabili della gestione Zamparini, l’ex patron per cui però il deferimento della Procura federale è "inammissibile", mentre il revisore dei conti Anastasio Morosi viene condannato a cinque anni più preclusione (di fatto, la radiazione).
La società di viale del Fante a seguito della sentenza avrà 48 ore a disposizione per presentare ricorso in Corte d’appello, la quale dovrebbe poi emettere il giudizio entro una decina di giorni. Tempistiche che vanno ad incrociarsi con quelle dei playoff, che a questo punto dovrebbero quasi certamente slittare.

I rosanero puntano sull'improcedibilità del caso, oppure sull'annullamento o il differimento su quindici punti. Uno dei più significativi è sicuramente quello che riguarda l’inammissibilità del deferimento, in quanto deriva da un altro provvedimento già archiviato e pertanto non può esser riaperto, se non nel caso in cui vengano fuori dei nuovi elementi.
La Figc ha confermato, con una nota ufficiale, la sentenza del Tribunale federale che prevede "per la Società US Città di Palermo Spa la retrocessione all'ultimo posto del campionato di Serie B della stagione sportiva in corso 2018/2019" per responsabilità diretta in illeciti amministrativi riguardanti le stagioni 2014-17.
Cosa cambia in ottica playoff? Il Palermo potrebbe finire all’ultimo posto (come chiede la Procura), essere penalizzato (soluzione di mezzo) o essere assolto (come chiede il club). In quest’ultimo caso sarà confermata la griglia playoff stabilita dal campo: turno preliminare Pescara-Cittadella e Verona-Spezia, con Palermo e Benevento già in semifinale. Se ci sarà la via di mezzo, per esempio con un -15 al Palermo, ai playoff andrebbe il Perugia con questa griglia: turno preliminare Verona-Perugia e Spezia-Cittadella, in semifinale Benevento e Pescara.
Non verranno invece giocati i playout. Le quattro squadre retrocesse in C sono dunque Foggia, Padova, Carpi (come determinato dal campo), e Palermo (come deciso dalla giustizia sportiva). Salve dunque Venezia e Salernitana.
Ma attenzione, perché non è certo finita qui. Se venerdì il Collegio di Garanzia accoglierà il ricorso del Foggio contro la penalizzazione di 6 punti (basterà la restituzione anche di un solo punto), sarà la Salernitana a salutare la cadetteria e scendere in Serie C con i pugliesi che si salverebbero.
Insomma la lunga stagione della Serie B, iniziata nei peggiori dei modi questa estate, continua a regalare sorprese e colpi di scena (ahimè, tutti in negativo). Speriamo finisca in fretta…
 Pakos 



6 commenti:

Salvatore ha detto...

Semplicemente uno schifo. Credo che questa stagione di Serie B verrà ricordata per sempre come una delle peggiori in assoluto dal punto di vista organizzativo.

DenisBergamini ha detto...

Un vero peccato perché dal punto di vista dello spettacolo e delle emozioni è stato un campionato avvincente fino alla fine.

Pakos ha detto...

DenisBergamini. Sì, infatti. Mi auguro che l'organizzazione della prossima stagione venga fatta in modo migliore.

Entius ha detto...

Il paradosso è che venga condannato il Palermo, ma ne esca indenne Zamparini. L'ex presidente rosanero era il primo a dover essere condannato.

Salvatore ha detto...

Qualcuno faceva notare un'altra assurdità: i playout che non si disputeranno per salvare la Salernitana di Lotito. Ennesima pagliacciata di una stagione "da incorniciare".

Pakos ha detto...

@Salvatore. Da incorniciare sicuramente. Con la scritta cubitale "Mai più così". Una stagione nata male e finita peggio con decisioni assurde e incomprensibili. Playout non disputati inclusi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails