GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 3 gennaio 2017

INTER, COLPO GAGLIARDINI (ma con qualche perplessità…)

Roberto Gagliardini è praticamente un giocatore dell’Inter. Anche l'ultimo tassello è andato al posto giusto: dalla Cina è arrivato anche l'ok definitivo dei vertici di Suning. Un assenso assolutamente necessario considerato l'esborso economico. La trattativa con l'Atalanta complessivamente peserà 28 milioni. Tra oggi e domani il centrocampista bergamasco potrebbe sostenere le visite mediche nel centro medico di Rozzano.
Gagliardini arriva con la formula del prestito pagato 2 milioni con un diritto di riscatto fissato a 23 milioni più 3 milioni di bonus. In tutto, quindi, l'Inter ha piazzato un colpo sul mercato invernale da 28 milioni di euro: i nerazzurri non spendevano così tanto per un italiano dai tempi dell'acquisto di Vieri dell'allora Inter di Massimo Moratti.
Già domenica l'Inter aveva deciso di virare con forza su Gagliardini, l'accelerata c'è stata negli ultimi giorni. L'accordo con l'Atalanta è storia del primo gennaio, successivamente è poi arrivato l'ok definitivo dalla Cina da parte di Mr Zhang, il patron di Suning proprietario dell'Inter. Gagliardini firmerà un contratto fino al 2021 con ingaggio da 1,5 milioni di euro.

La Juventus, che per settimane ha monitorato la situazione di Gagliardini, alla fine avrebbe invece deciso di mollare la presa perché non intenzionata a scatenare un'asta intorno al giocatore che potrebbe quindi mettersi a disposizione di Pioli già per la gara contro l'Udinese.
Come dicevamo, l’esborso è di quelli pesanti ed importanti. Spendere 28 milioni di euro per un giovane al suo primo anno di Serie A mi sembra un piccolo rischio. Per carità, potenzialmente è un grande centrocampista, bravo sia come mediano che come mezzala, e considerando la giovane età è senza ombra di dubbio un ottimo investimento in chiave futura. Ma il mio timore è che la notevole somma spesa per assicurarselo carichi di pressioni il giovane giocatore. Un po’ come è avvenuto con Kondogbia, schiacciato dal peso dei 38 milioni di euro speso per il suo acquisto. Certo, non si può fare di tutta l’erba un fascio. Il fatto che Kondogbia abbia avuto un impatto negativo in maglia nerazzurra non vuol dire che tutti i giocatori giovani che l’Inter acquisterà faranno la stessa fine. Però il rischio c’è, non si può negare e di fronte ad operazioni del genere credo che sia normale avere un po’ di apprensione e di preoccupazione. Come faceva notare qualcunoSono due buoni giocatori, magari diventeranno importanti ma non ci giurerei su un loro futuro da top player, sono delle scommesse come lo sono tutti i giovani e quando non ci sono sicurezze certe cifre non bisognerebbe spararle. E a questo punto mi stupisco dell’Inter, che in passato ha dato via per pochi spiccioli promesse come Crisetig e Benassi perchè non pronti a certi livelli per poi spendere capitali per uno con sole quattordici gare alle spalle in serie A”.
Ovviamente la speranza è di aver fatto un ottimo affare. Se Gagliardini manterrà le promesse e le premesse questi 28 milioni di euro saranno ben spesi e nel corso dei prossimi anni l’esborso sarà ampiamente ammortizzato.
Non ci resta che aspettare fiduciosi. E speriamo bene.


2 commenti:

Nicola ha detto...

Era meglio Lucas Leiva che ha 30 anni? Smettiamola di criticare sempre a priori. Secondo me abbiamo fatto un ottimo acquisto.

Entius ha detto...

La mia perplessità non è sul giocatore (sono convinto anche io che abbiamo fatto un buon acquisto) ma sulle cifre. 28 milioni di euro mi sembra una cifra un tantino esagerata.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!