GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 30 giugno 2016

NON VINCE E NON PERDE MAI: IL PORTOGALLO E’ IN SEMIFINALE

EUROPEI DI CALCIO “FRANCIA 2016” – Quarti di Finale
POLONIA-PORTOGALLO 4-6 d.c.r. (1-1 d.t.s.)
2' Lewandowski (Pol), 32' Renato Sanches (Por)

SEQUENZA RIGORI Ronaldo (Por) gol, Lewandowski (Pol) gol, R. Sanches (Por) gol, Milik (Pol) gol, Moutinho (Por) gol, Glik (Pol) gol, Nani (Por) gol, Błaszczykowski (Pol) parato, Quaresma (Por) gol.

POLONIA (4-4-1-1)Fabianski; Piszczek, Glik, Pazdan, Jędrzejczyk; Błaszczykowski, Krychowiak, Mączyński (dall’8’ p.t.s Jodłowiec), Grosicki (dal 37’ s.t. Kapustka); Milik; Lewandowski. (Boruc, Szczęsny, Cionek, Wawrzyniak, Salamon, Linetty, Peszko, Zieliński, Starzyński, Stępiński). All. Nawalka.
PORTOGALLO (4-1-3-2)Rui Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, Eliseu; William Carvalho (dal 6’ p.t.s. Danilo); Joao Mario (dal 35’ s.t. Quaresma), Renato Sanches, Adrien Silva (dal 28’ s.t. Moutinho); Nani, Ronaldo. (Lopes, Eduardo, Bruno Alves, R. Carvalho, Veirinha, Rafa Silva, Eder). ALL. Santos.
ARBITRO Brych (Ger)

Senza mai vincere, nè perdere una partita nei tempi regolamentari, il Portogallo è la prima semi-finalista di Euro 2016: nono sono bastati centoventi minuti per decretare chi, fra i lusitani e la Polonia, meritasse di superare lo scoglio dei quarti di finale. Decisivo, dal dischetto, l'errore di Kuba Blaszczykowski, forse il miglior giocatore della propria Nazionale in questa edizione degli Europei. Inutile, in avvio, la rete di Lewandowski, finalmente risvegliatosi dal proprio torpore.

C’è solo la Polonia in campo nei primi minuti: Lewandowski, finalmente, si sblocca, e dopo 643 minuti dall’ultima volta mette la propria firma sull’Europeo. Lancio profondo sulla mancina e anticipo sbagliato di Cedric, che di fatto lancia Grosicki: l'esterno polacco scarica al centro per Lewandowski, che di forza trafigge Rui Patricio. Gara in discesa per i polacchi, un paio di volte vicini al raddoppio prima della mezz’ora.

Nella serata in cui Cristiano Ronaldo è chiamato a rispondere a Lewandowski è invece Renato Sanches (18 anni e 316 giorni) a mettere la firma sulla gara: triangolo con un compagno e mancino dal limite solo leggermente deviato da Krychowiak che non lascia scampo a Fabianski. Soltanto uno a uno al quarantacinquesimo, dopo una prima frazione favorevole alla Polonia ma reclamata con forza, nel finale, dal Portogallo.
Come già successo contro la Croazia, il Portogallo lascia all'avversario l'onere della costruzione della manovra: la Polonia, però trova qualche difficoltà nel produrre gioco e occasioni. Le ripartenze di portoghesi non hanno l'efficacia sperata, complice anche l'opaca serata di Nani e Ronaldo, troppo estranei alla manovra per riuscire ad incidere.
Gli errori dei lusitani fissano il punteggio sull'uno a uno, rendendo necessari i tempi supplementari per decretare il nome delle prima semifinalista di Euro 2016.
Soltanto un brivido nei supplementari, quando Ronaldo sciupa un'altra occasione peccando di lucidità sotto porta, senza riuscire a controllare il pallone del potenziale due a uno. Entrambe le squadre sono costrette ad affrontare l'extra time per la seconda volta nel torneo, senza però riuscire a risolvere la questione nell'arco dei centoventi minuti.
La Polonia calcia benissimo i tiri dagli undici metri fino al decisivo errore di Blaszczykowski, paradossalmente il miglior giocatore polacco della fase a gironi. Ancora Ricardo Quaresma porta il Portogallo oltre l'ostacolo: stavolta, dopo il gol nei supplementari con la Croazia, il "Trivela" trasforma il rigore decisivo.
Avanti il Portogallo, preciso dal dischetto e graziato nell'esito dell'incontro, nonostante i pesanti errori sotto porta di un irriconoscibile Ronaldo. I portoghesi aspettano la vincente di Galles-Belgio, sapendo di potersela giocare anche con loro, e sognando Parigi. La Polonia esce fra gli applausi dei suoi tifosi, dopo aver sognato con un gol nei primi minuti.



3 commenti:

Artur ha detto...

Forza Portugal !!! Estamos na semi-final e esperamos chegar à final.

Nicola ha detto...

Sì può arrivare tra le migliori quattro senza vincere mai? A quanto pare sì...
Misteri del calcio...

Entius ha detto...

X Nicola. A Italia 90 l'Italia arrivò terza vincendo sei partite e pareggiandone solo una. Quindi, tutto può succedere nel calcio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails