GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 4 agosto 2015

CALCIOMERCATO, HOLLY E BENJI APPRODANO IN ITALIA

Troppo simpatico questo articolo per non fare copincolla e pubblicarlo qui. Così com’è, resistendo alla tentazione di dire la mia (all’Inter servirebbe più un Tom Becker o un Jonny Mason che un Julian Ross) e di allungare l’elenco (Tom Becker, Philip Callaghan, Eddy Warner, Ted Carter, Paul Diamond, Denny Mellow, Jonny Mason, Alan Cocker, Bob Denver, e via discorrendo)

L’unica telecamera che seguiva le loro gesta s’è rotta e, con buona pace della nuova generazione di ragazzini che li guarda e sogna con loro, Holly e Benji hanno dovuto interrompere la folle corsa settimanale lungo il tragitto della Parigi-Dakar dissimulato in campetto da calcio in una partita che a regola veniva completata in 12 puntate. Molti di loro, liberati dai rispettivi club, ne hanno approfittato per venire in Italia anche se c’è da dire che da un bel po’ di tempo erano sotto gli occhi vigili dei dirigenti di Serie A. Niente più Draxler, niente più Götze. Beppe Marotta e Massimiliano Allegri hanno trovato il loro nuovo numero 10 in Oliver Hutton, inteso Holly. Il giapponese è arrivato a titolo gratuito così come gli altri colleghi e ha firmato un triennale, presentandosi in conferenza stampa con un pallone e rispondendo alle domande dei giornalisti sempre con le stesse parole: «È il mio migliore amico».
Roma e Milan non sono riuscite a trovare l’intesa per il passaggio di Romagnoli, ma i tifosi rossoneri possono stare comunque tranquilli. Pare che Mihajlović abbia perso la testa per Bruce Harper, vedendo in lui delle qualità – come la parata di faccia – che in pochi al giorno d’oggi hanno. Il carisma non è dalla sua parte, ma il tecnico serbo ha fatto capire che ci lavorerà. Intanto il difensore ha detto di non volersi staccare dall’amico Holly, chissà se riuscirà a stare a Milano fino alla fine del mercato. Paulo Sousa sogna il tridente. Via Gomez, passato al Besiktas, dentro Lenders. Attaccante esplosivo e dall’imponente fisico, se il portoghese riuscirà a gestirlo anche a livello caratteriale, beh, possiamo dire di avere già il prossimo capocannoniere di Serie A. Intanto Pepito Rossi e Federico Bernardeschi, i nuovi partner di Mark, scortandolo in allenamento, hanno assicurato di avere a che fare con un genio. Si dice che abbia una conclusione spaventosa, da lui chiamata ‘tiro della tigre’, e che in Giappone abbia provocato numerosi feriti. Nel frattempo, si diverte a farsi riprendere con lo smartphone mentre mostra tutta la propria potenza in una sfida a distanza con Hulk dello Zenit.

Dell’Inter l’acquisto più talentuoso. Si tratta di Julian Ross che, stando a Roberto Mancini, ha le capacità per ricoprire quasi tutti i ruoli del campo. Ci si ricorda di lui per un problema cardiaco che ne ha minato le possibilità di diventare uno dei primi tre del panorama europeo, accanto a Messi e Cristiano Ronaldo. Ora proverà il rilancio in nerazzurro, speriamo bene e che non sia staffetta. Esprimiamo la nostra perplessità, invece, sul mercato in entrata della Roma. L’arrivo di Szczęsny, che anche è un buon portiere, ha difatti bloccato quello di Benjamin Price. Sabatini ha esposto giustamente le sue ragioni, affermando di non essere particolarmente favorevole a tutti quelli che in campo indossano il cappellino. Benji, in virtù della vecchia amicizia che lo lega a Rafa Benitez, è finito al Real Madrid e si giocherà un posto da titolare con Keylor Navas dopo l’addio di Casillas. L’eccentrico presidente Ferrero, vista la particolare piega che sta assumendo la guida di Walter Zenga alla Samp, ha preso in mano la situazione, scegliendo di affiancare un allenatore in seconda all’Uomo Ragno. Lui è Roberto Sedinho, ex giocatore brasiliano che ha dovuto abbandonare la carriera anzitempo per un problema alla vista. Infine, è da sottolineare il doppio colpo del Brescia che, in un raptus di malinconia gentilmente offerto dall’assenza dei Filippini, ha ripiegato su un’altra coppia di gemelli, i Derrick. Jason e James, però, non saranno a disposizione del nuovo mister Boscaglia fino ai primi mesi del nuovo anno. La ‘catapulta infernale’, pregevole gesto acrobatico e loro marchio di fabbrica, gli ha fatto partire i crociati.

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner


1 commento:

Matrix ha detto...

Eddy Warner o Benji farebbero comodo al Napoli, che non mi pare abbia grandi portieri.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails