GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 10 novembre 2014

TUTTA COLPA DELLA PIOGGIA

“Abbiamo fatto un gran primo tempo, abbiamo creato diverse palle gol, e siamo stati sfortunati a non fare il 3-1 con Vidic. Certo, quando siamo rimasti in 10 abbiamo sofferto, però non dimentichiamo che siamo in emergenza e poi ha iniziato a piovere…”
Ho riletto questa dichiarazione più volte per essere sicuro di aver letto bene, di aver afferrato perfettamente il senso, per non avere il dubbio di aver frainteso le parole del mister.

E invece non c’è trucco e non c’è inganno, Mazzarri ha proprio dato colpa alla pioggia per le difficoltà incontrate dalla sua squadra nella seconda parte di gara. Al netto di scelte discutibili, di mancanza di gioco e di una squadra che dopo 16 mesi non ha né capo né coda, credo che una affermazione del genere sia più che sufficiente per decidere di esonerare un allenatore. Già il nostro mister ci aveva abituato alle motivazioni più disparate per giustificare la mancanza di risultati della squadra, ma questa la supera di gran lunga tutte. Credo che il prossimo step sarà “purtroppo la squadra avversaria è scesa in campo”. Non capisco come si possa andare in conferenza stampa e sparare queste stronzate con una naturalezza assoluta.
Immagino i discorsi motivazionali all’interno dello spogliatoio “Complimenti ragazzi, ottima partita. Purtroppo siete stati sfortunati perché si è messo a piovere, ma tranquilli, la prossima volta col sole ce la faremo a vincere”. Magari la prossima volta chiederemo all’arbitro di sospendere la partita perché piove, o di poter giocare con l’ombrello così i nostri ragazzi non si bagnano.

Io non faccio testo perché da sempre il caro signor Mazzarri mi sta lì dove non batte mai il sole, ma vorrei capire in che modo un tifoso nerazzurro medio riesce a difendere un allenatore che dà la colpa di una mancata vittoria alla pioggia. Tra l’altro, se per caso il signor Mazzarri non se ne fosse accorto, pioveva per noi ma pioveva anche per il Verona. No, giusto per mettere i puntini sulle i.
Ho sempre mal digerito i presidenti che non hanno pazienza, che alla prima difficoltà liquidano l’allenatore di turno, che cambiano guida tecnica con la stessa frequenza con cui cambiano i calzini, ma attualmente sto rimpiangendo parecchio il caro Moratti che a questo punto avrebbe già liquidato il tecnico livornese e trovato un sostituto.
Al netto di certe dichiarazioni che fanno accapponare la pelle per la loro assurdità credo che ci sia ben poco da recriminare all’Inter vista ieri sera. Ok, magari l’impatto sulla gara non è stato dei migliori, così come i primi 10-15 minuti di gara. Però dopo il pareggio si è vista una buona Inter. Abbiamo tenuto palla, ci siamo resi pericolosi, abbiamo sfiorato il vantaggio. Il fallo di mano di Medel in area (abbastanza ingenuo) ha compromesso la nostra gara, ma comunque abbiamo retto bene in inferiorità numerica e siamo stati puniti immeritatamente quando la linea del traguardo era ad un passo. Onestamente non ci sono grandi motivi per dare colpe alla squadra e/o a Mazzarri. E’ andata cosi, punto. Non è colpa di nessuno e trovo anche immotivati i fischi di San Siro ieri sera.
Come già scrivevo ieri sera, partite come queste possono capitare lungo una stagione. Capita che va tutto storto, che meriteresti di vincere e invece pareggi, che non ha nulla da rimproverarti ma purtroppo non hai ottenuto il massimo risultato. Capita. Semmai sarebbero altre le partite dove si poteva dare di più e non l’abbiamo fatto. Partite in cui avresti potuto e dare di più, molto di più. E non l’hai fatto, nonostante nemmeno piovesse…

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Entius, proprio perché hai appena ammesso che non ci sono molti motivi per criticare la squadra dopo il pareggio con il Verona, non capisco perché ti debba tanto infervorare per una frase, addirittura da considerarla da esonero immediato. Che facciamo, assolviamo Mazzarri per la partita, e lo condanniamo per una frase? scommetto che se avesse affermato che la colpa era di Medel perché ci ha ingenuamente lasciato in 10, lo avresti accusato di non difendere i giocatori e di scaricare tutte le colpe su di loro (ovviamente non conta che stia difendendo l'indifendibile Vidic, ma tanto ormai...)... i risultati lo condannano e non ci piove, ma questo fare di continuo le pulci ad ogni colpo di tosse, soprattutto in una situazione in cui un intero ambiente è diventato un pantano totale (colpa dell'allenatore, ovviamente), lo trovo alquanto stucchevole.
Juan

Gaetano ha detto...

Cia Juan.
Capisco il senso del tuo post ma devi capire anche che Mazzarri nn fa altro che accampare scuse ad ogni mancata vittoria. Per chi come me sta dall'altra parte della barricata è assolutamente ridicolo ed a quanto pare comincia ad esserlo anche per molti di voi. Spesso si sa la pioggia è un fattore che aiuta chi si difende dagli assalti di chi, con maggiori capacità tecniche, cerca di portarsi in vantaggio o recuperare un gol. In questo caso l'Inter era in vantaggio, la pioggia avrebbe dovuto penalizzare il Verona e non certo il contrario.
Torno a ripetere che mazzarri può andar bene per squadre che devono salvarsi e non hanno l'obbligo di vincere, ma per voi è quanto di peggio ci possa essere. Sono però certo che nel derby potrete dire la vs.anche co lui in panca, lo penso seriamente perchè sono quelle partite che la squadra più in difficoltà gioca meglio, al netto poi delle lacune del Milan.
Di certo non vorrei essere al vs.posto. Ricordo ancora benissimo gli scempi di Del Neri e Ferrara. In bocca al lupo

Anonimo ha detto...

Uniti se ne esce, diversamente NO. Ci sono state stagioni in cui l'Inter ha cambiato anche 4 allenatori, e non ricordo risultati soddisfacenti, anzi andò peggio. In più c'è l'aggravante che la società sul mercato può fare meno di niente, quindi possono trarsi benissimo le conclusioni.
Juan

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails