GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 5 giugno 2014

IL RITORNO DI STRAMACCIONI. L'UDINESE PUNTA SU DI LUI

Finalmente. Andrea Stramaccioni da ieri pomeriggio è ufficialmente tornato su una panchina. A credere in lui l’Udinese che per il dopo Guidolin ha deciso di affidarsi al tecnico romano.
A darne l’annuncio ufficiale è stata la stessa società con un comunicato “Udinese Calcio comunica di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra al Sig.Andrea Stramaccioni. Il rapporto con il tecnico nato a Roma il 9 gennaio 1976, avrà inizio a partire dal 1° luglio 2014 e avrà durata biennale. La presentazione del nuovo allenatore delle zebrette avverrà venerdì’ 6 giugno nella sala stampa dello stadio Friuli alle ore 15".
Il grande favorito per la panchina friulana sembrava fosse Del Neri. L’affare era ad un passo dal concludersi, poi alcune divergenze sullo staff tecnico hanno fatto saltare tutto. Ecco che è tornato allora in ballo Stramaccioni che alla fine ha avuto la meglio su Rolando Maran che piaceva ad alcuni collaboratori del patron Pozzo.

E così dopo aver risolto consensualmente il contratto che lo legava all’Inter fino al giugno 2015 e aver intascato circa metà del compenso dell’ultimo anno d’ingaggio (circa 750 milioni di euro), Strama è volato in Friuli per firmare il contratto con l’Udinese e tuffarsi in una nuova grande avventura.

Il nuovo tecnico dell'Udinese ha firmato un biennale da circa 650mila euro l'anno, poco meno della metà di quanto avrebbe guadagnato se fosse rimasto fermo, ma nulla in confronto alla possibilità di tornare in pista per dimostrare il proprio valore. Con sé in questa nuova avventura porterà anche Dejan Stankovic. L’ex centrocampista nerazzurro infatti sarà il vice-Strama.
Una nuova interessante avventura per un tecnico che ha sempre lavorato benissimo con i giovani e che troverà un ambiente ideale in quel di Udine. Lontano dalle pressioni milanesi e con una rosa composta per lo più di giovani promesse potrà sicuramente dimostrare tutto il suo valore e ripetere i successi ottenuti a livello giovanile (titolo nazionale di Allievi e Giovanili con la Roma e NextGen Series con l’Inter Primavera).
Non è certo un mistero che io straveda per Stramaccioni. Era sicuramente l’allenatore ideale su cui fondare l’Inter del futuro. Purtroppo dalle parti di Via Durini hanno preferito orientarsi diversamente e affidarsi ad altri.
Pazienza. Ora il buon Strama andrà a diffondere il suo verbo in quel di Udine e potrà finalmente mostrare tutto il suo valore facendo ricredere tutti quei tifosi (nerazzurri e non) che ironizzano su di lui e predicono già un’Udinese retrocesso o uno Stramaccioni che non arriverebbe a mangiare il panettone.
A malincuore mi toccherà tifare per una squadra bianconera (ho già i brividi…) ma è un sacrificio che farò volentieri. Anche perché sono convinto che l’Udinese di Stramaccioni mi darà molte più soddisfazioni dell’Inter di Mazzarri. Soprattutto se vedremo ancora l’Inter “apprezzata” (si fa per dire…) quest’anno.
L’Udinese, al contrario dell’Inter, ha scelto bene. E se io non sono attendibile, tranquilli, aspetteremo che sia il campo a dare il responso positivo sul tecnico romano. Nel frattempo do il mio personale bentornato a Stramaccioni e gli faccio un meritato in bocca al lupo. Vai Strama, fai vedere chi sei.


3 commenti:

Brother ha detto...

Io credo che Udine sia la destinazione perfetta per Stramaccioni. Se non dimostra a Udine quanto vale io gli suggerirei di darsi all'hockey. :-)

pippo ha detto...

bentornato a strama,tecnico che....stimo ben più dei tifosi interisti.ha avuto il solo torto di fare da capro espiatorio all'incompetenza di moratti che non l'ha difeso come avrebbe dovuto ma l'ha usato e....gettato via(come al solito un presidente incapace di assumersi le sue responsabilità fino in fondo).penso che in una società seria come l'udinese e con uno come guidolin a proteggerlo farà bene e potrà dimostrare finalmente il suo valore.auguri strama......

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Mah...Udine non è una piazza così semplice come sembra, quest'anno in alcuni momenti hanno avuto la faccia tosta di fischiare Guidolin e Di Natale!!!
Squadra nuova e infarcita di giovani stranieri, credo che per Strama il lavoro sarà tanto, fossi stato nella società friulana avrei puntato su un profilo con più esperienza, straemo a vedere...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails