GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 15 febbraio 2014

BISTECCA FIORENTINA? NO, TAGLIATA ARGENTINA

Serie A 2013-2014 – 24^ Giornata 
FIORENTINA - INTER 1 - 2
34' PALACIO - 46' Cuadrado - 65' ICARDI

FIORENTINA (3-5-2): Neto; Diakité, Rodigruez (dal 17’ s.t. Tomovic), Compper; Cuadrado (dal 35’ s.t. Matri), M. Fernandez, Pizarro, Aquilani, Vargas; Ilicic (dal 23’ s.t. Gomez), Joaquin.
Panchina: Rosati, Lupatelli, Roncaglia, Pasqual, Bakic, Anderson, Matos, Wolski.
All. Montella.
INTER (3-5-2): Handanovic; Rolando, Samuel, Juan Jesus; Jonathan, Guarin (dal 27’ s.t. Taider), Kuzmanovic, Hernanes, Nagatomo (dal 42’ s.t. D’Ambrosio); Palacio, Milito (dal 10’ s.t. Icardi).
Panchina: Carrizzo, Castellazzi, Campagnaro, Andreolli, Cambiasso, Zanetti, Mudingayi, Ranocchia, Botta.
All. Mazzarri.
ARBITRO Damato di Barletta.

L’Inter che non ti aspetti. I nerazzurri tornano da Firenze con i tre punti e soprattutto con una prestazione quasi perfetta.
Mazzarri non si schioda dalla solita formazione confermando sempre Jonathan sulla destra, Kuzmanovic in mezzo al campo e Milito a fare coppia con Palacio.
L'Inter parte forte (direi quasi a sorpresa) e si rende subito pericolosa con Palacio e Milito. Il Trenza prende la mira e centra un palo clamoroso al 13esimo con un preciso diagonale. Dopo appena un minuto il Principe scalda i guantoni di Neto, che salva i suoi con un buon riflesso. La pressione nerazzurra aumenta con il passare dei minuti e la squadra di Montella concede diversi spazi in ripartenza.
Milito ci prova ancora con un bel guizzo in area, ma trova soltanto l'esterno della rete. La rete del vantaggio arriva al 34esimo con Palacio, che ritrova la via del goal finalizzando un bell'assist di Guarin con buona freddezza davanti a Neto. La squadra viola cresce a pochi minuti dall'intervallo e si rende pericolosa con il sinistro di Vargas, respinto bene in angolo da Handanovic.
L’Inter va al riposo in vantaggio in modo assolutamente meritato. Ma ad inizio ripresa arriva la doccia fredda per i nerazzurri. Dopo 70 secondi, tiro di Cuadrado incertezza clamorosa di Handanovic che si fa sfilare la palla sotto il braccio ed equilibrio ristabilito. A questo punto il match si accende, con entrambe le squadre che si affrontano a viso aperto alla ricerca del gol.
I padroni di casa continuano a premere con pericolosità in area avversaria, ma concedono spazi alle ripartenze dell'Inter. Mazzarri si ricorda di avere in panchina Icardi e lo butta in campo al posto di Milito. E Icardi, giusto per spiegare al mister cosa succede a ritrovarsi in squadra certi giovani, dopo pochi minuti si avventa come un avvoltoio su cross di Nagatomo e di prima fredda Neto. Inter nuovamente in vantaggio sebbene Icardi parte in posizione di fuorigioco al momento del cross (evidentemente l’arbitro ha sbagliato squadra e nessuno ha avuto il coraggio di andarglielo a dire).
Montella butta nella mischia Mario Gomez, al rientro dopo 5 mesi per il brutto infortunio.
L'Inter sfiora più volte il tris, ma la Fiorentina si prepara all'assalto finale con Matri e Gomez insieme in campo. Nel finale Ilicic prima e poi l'ex Milan sfiorano clamorosamente il gol del pari. Ma l'Inter si salva e porta a casa tre punti pesantissimi.
Stasera abbiamo ben poco da dire e da recriminare. L’Inter ha giocato una partita perfetta, ha affrontato la Fiorentina con lo giusto spirito e credo che abbia offerto una delle migliori prestazioni stagionali.
Attenta in difesa (nonostante qualche incertezza di Handanovic), ben messa a centrocampo e sempre pericolosa in attacco. Abbiamo creato più occasioni stasera che in tutte le partite del 2014 giocata finora. Positiva la prestazione di Samuel (l’unico difensore nerazzurro che fa sentire i tacchetti agli attaccanti avversari), bene anche Nagatomo che ha fatto letteralmente impazzire Cuadrado (e pensare che doveva essere il contrario) e Hernanes, mi è piaciuto anche Icardi (del resto quando è stato chiamato in causa non ha mai deluso) Palacio neanche lo cito perché farebbe notizia solo se giocasse male. Dietro la lavagna Milito (è davvero alla frutta, perché insistere?), Kuzmanovic che a me continua a non piacere e Handanovic che stasera era in condizione pietosa.
Se la sfida di stasera era un esame l’abbiamo superato a pieni voti. Ora però continuiamo su questa strada. E la primavera potrà solo sorriderci. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Winnie ha detto...

L'Inter vista stasera mi è piaciuta parecchio. Ero così soddisfatto che anche di fronte ad un pareggio non mi sarei stracciato le vesti. Spero che questa mentalità e questo modo di giocare diventi una costante.

Tifosi_si_nasce ha detto...

Come dicevano alcuni? Che gli episodi arbitrali non falsavano le partite perchè se sei il più forte vinci lo stesso? Com'è che noi scarsi con quell'errore abbiamo vinto contro una squadra di gran lunga più forte? Questo ricordateglielo a quegli esseri che quando vincono in un certo modo dicono "eh ma siamo i più forti, mica siamo li per gli errori..."

Brother ha detto...

Sarebbe banale attaccarci all'episodio. Un po' come quando giocavamo male e ci attaccavamo al rigore non dato.
Ieri sera abbiamo fatto una signora partita contro un avversario di tutto rispetto. Invece di riconoscere i meriti di questa squadra si attaccano al gol in fuorigioco. Sapete che vi dico? Attaccatevi a sto c***o !!! FORZA INTER !!!

Carlo Sandri ha detto...

Complimenti, devo dire che condividevo in pieno le perplessità sulla formazione interista degli ultimi post, e invece a volte il calcio regala sorprese...
Vi raccomando di ripetervi contro Roma e Napoli, se possibile :)
Riguardo l'episodio del fuorigioco, io sono uno di quegli "esseri" che cercano di non darci importanza e di guardare alla prestazione e ai meriti della squadra, e naturalmente lo faccio anche stavolta.

pippo ha detto...

la risposta giusta all'incompetenza di faziosisinasce la dà un interista.completamente daccordo con brother....

Vincenzo ha detto...

Abbiamo giocato veramente una grande partita e vorrei aggiungere che secondo me invece kuzmanovic è stato prezioso a centrocampo, perchè ha dato il giusto equilibrio alla mediana. non è facile sostenere due mezzali come hernanes e guarin.

Peccato invece che Handanovic non sia piu quello dell'anno scorso e Milito ormai sia alla frutta...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails