GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 28 settembre 2013

LE MILLE INSIDIE SULLA STRADA PER CAGLIARI

Senza un attimo di respiro. Ancora stiamo commentando la bella e sofferta vittoria ottenuta contro la Fiorentina ed è già tempo di pensare alla trasferta di domani pomeriggio a Cagliari, anzi a Trieste visto che la sfida non si giocherà in terra sarda.
Espulsione.
Una scena che rivedremo anche domani pomeriggio.
Inutile dirvi che l'espulso vestirà maglia nerazzurra
Nei 34 precedenti l’Inter l’ha spuntata 11 volte (l’ultima il 17 ottobre 2010,1-0 con gol di Eto’o), pareggiando 17 incontri (l’ultimo nella stagione 2011-2012, 2-2) e perdendo solo in sei occasioni, l’ultima dei quali lo scorso aprile quando i sardi affossarono l’Inter con una doppietta di Pinilla che aprì le marcature con un rigore inesistente per tuffo dello stesso cileno in area.

E il pensiero inevitabilmente va all’arbitro designato per la gara di domani pomeriggio. Vi dice niente il nome Gianluca Rocchi? Sì, esatto, proprio lui. Proprio lo stesso arbitro che quasi due anni fa (era il primo ottobre 2011) arbitrò un vergognoso Inter-Napoli. Lo stesso arbitro che dopo un derby fece dire a Mourinho “questa sera potevano anche lasciarci in sette, avremmo vinto comunque”.
Lo stesso che in 16 incontri con i nerazzurri ha estratto il cartellino rosso sette volte. Lo stesso che espulse Ibrahimovic in un Lazio-Inter per aver colpito il pallone quasi in contemporanea con il fischio e che cacciò Pelè in un Genoa-Inter senza apparente motivo. Insomma il signor Rocchi da Firenze sarà anche uno dei migliori arbitri italiani in circolazione ma, al pari di qualche suo collega, di fronte al nerazzurro ha la stessa reazione di un toro di fronte al coloro rosso.

Ed è quantomeno stravagante il fatto che torni ad arbitrare l’Inter proprio ora che i nerazzurri sono tornati ad essere competitivi e hanno dimostrato di poter dare del filo da torcere alle candidate al titolo. Non voglio mettere le mani avanti però, come si suol dire, a pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca.
La presenza di Rocchi comporta inevitabilmente che l’Inter dovrà dare il 110% per riuscire a portare a casa il risultato. La trasferta è già di per sé insidiosa perché il Cagliari non è avversario da sottovalutare. A ciò aggiungiamo la variante impazzita dell’arbitro Rocchi e il fatto che si torni in campo a distanza di nemmeno 72 ore (il trattamento “privilegiato” nei confronti dei nerazzurri é cosa ben nota già dallo scorso anno quando chi giocava l’Europa League poi posticipava l’impegno di campionato al lunedì, tranne l’Inter che giocava regolarmente la domenica e lo stesso succederà in questo turno con la Fiorentina che posticiperà a lunedì sera il proprio impegno di campionato) e chiunque si renderà conto che la sfida è più impegnativa di quando si possa immaginare.
Nonostante la sfida ravvicinata Mazzarri non è intenzionato a fare turnover. L’unica possibile novità potrebbe essere Kovacic dal primo minuto ma conoscendo il nostro tecnico non sono poi così sicuro. Avanti quindi con gli stesso uomini e lo stesso modulo con Palacio a cantare e portare la croce là davanti, con Cambiasso e Guarin in mezzo al campo (sperando che il Cuchu ripeta la partita con la Fiorentina e il Guaro faccia tutt’altra prestazione rispetto a giovedì).
Noi non possiamo fare altro che sostenere i nostri ragazzi, sperando che arrivino altri tre punti e che un eventuale passo falso (che può starci…) sia per demerito nostro e non per meriti “arbitrali”. FORZA INTER !!!


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Rocchi, un nome, una garanzia. Mi pare chiaro che domani sarà una giornata dura. Dovremo fare i salti mortali per portare a casa i tre punti.

Anonimo ha detto...

"A pensar male si fa peccato..." ecc. ecc. Il solito interista piagnone... Bleah...

pippo ha detto...

2 considerazioni:
1.ma rocchi per la rotazione degli arbitri deve pur arbitravi o non volete che vi arbitri più.a torto o ragione non può essere così.poi scusa se lo designavano per inter-roma della prossima cosa dicevate...cagliari non mi sembra una partita così decisiva ,mah.
2.se l'inter e la viola giocano al giovedì una delle due deve giocare al lunedì,entrambi non è possibile per questioni di contratti televisivi(non è giusto ma è così),quindi una delle due viene penalizzata....tuttavia è vero che l'anno scorso quasi sempre ad essere favorita era la lazio(dell'inter non ricordo partite al lunedì)ma c'era la ...lazio(capisci a me).il problema è sempre riconducibile alla lega ed è inutile ricordare gli schieramenti...per non dimenticare che non bisogna prendersela in modo generico.è vero però che conoscendo anticipi e posticipi dal 3 settembre(25 giorni fa)magari la vostra società poteva farlo "presente" da un pò,qualche colpa l'hanno anche loro...
comunque ti ringrazio sempre della tua onestà intelletuale,accetti ogni commento e controbatti da altre parti non sempre è possibile,ti...cancellano quando non sanno cosa ribattere(chiedo scusa per avere usato questo spazio per una "sterile" polemica che a te interesserà poco).

aman kesherwani ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Entius ha detto...

X Pippo. Il confronto tra chi non la pensa allo stesso modo é a mio avviso fondamentale in un blog e tra tifosi in generale. Altrimenti diventa un noioso ed inutile "come siamo belli", "come siamo bravi". Un po' di tempo fa sono stato cacciato in malo modo da un gruppo nerazzurro perché eccessivamente critico nei confronti della società (critiche ben fondate e motivate).

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails