GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 13 maggio 2013

LO SPAZIO (non) DATO AI GIOVANI E LA STRADA CHE STIAMO IMBOCCANDO

Ancora 90 minuti e poi questa lunga stagione sarà arrivata all’epilogo. Una stagione che era partita bene e che ai primi di novembre ci aveva portato a coltivare sogni impossibili (come quello di poter competere con la Juventus) e che nelle ultime settimane ci sta facendo vivere i peggiori incubi. La più brutta stagione che io mi ricordi.
In questo contesto esprimere considerazioni sulla sfida di ieri è alquanto superfluo. Una gara molto noiosa, dove le priorità del Genoa hanno prevalso. Finché i rossoblu avevano necessità di vincere la gara si è mantenuta su un livello di interesse accettabile, nel momento in cui la sconfitta del Palermo ha tranquillizzato gli animi liguri la partita si è addormentata.
Se è impossibile giudicare la partita possiamo almeno fare qualche considerazioni sui singoli. A partire dai giovani. Kovacic è ormai una certezza, Pasa ieri ha assolto il suo compito in modo eccellente, Benassi quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto il suo dovere. Insomma se la sono sempre cavata tutti dimostrando di essere pronti per sopportare un peso così gravoso.
E’ impensabile buttarli tutti dentro e mandarli allo sbaraglio ma in una situazione d’emergenza come quella attuale avrebbero potuto dare il loro contributo. Non sapremo mai, per esempio, come sarebbero potuti andare a finire certe gare se avessimo giocato con Rocchi-Forte o Rocchi-Garritano in avanti.
Però mi sembra evidente che c’è un bel gruppo di giovani su cui puntare. Longo, Duncan, Benassi, Pasa, Mbaye, Forte, Garritano, Biraghi (abbiamo in casa un buon terzino sinistro e lo mandiamo qua e là in prestito, bah…), Caldirola, Bianchetti, Benedetti (giusto per citarne qualcuno) potranno sicuramente essere utili a questa Inter e dare il loro contributo. Del resto se in questa Inter trovano spazio gente come Schelotto, Jonathan, Pereira, Gargano, Kuzmanovic, Rocchi, non vedo perché non ci possa essere spazio anche per questi ragazzi.
Anzi è proprio da questi ragazzi che bisogna ripartire,dandogli spazio e fiducia ed evitando di sperperare soldi qua e là per giocatori di cui potremmo fare a meno (per esempio Campagnaro e Andreolli).
E’ vero, io sono di parte. Sono un grande sostenitore delle nuove leve e ho sempre sostenuto l’importanza di dare spazio ai giovani (a gennaio ebbi una vivace discussione con un amico perché io sostenevo che bisognava dare spazio a Duncan e lui lo riteneva inutile, chi avesse ragione lo dicono i fatti). Come del resto sono uno stramaccioniano della prima ora. Al di là delle frasi di circostanza di Moratti e dirigenti vari, mi pare sempre più probabile che a fine anno Stramaccioni verrà mandato via. Le voci su Mazzarri si fanno sempre più insistenti e la panchina del tecnico romano è sempre più in bilico.
Del resto in tempi non sospetti io avevo già scritto che a mio avviso a fine anno Stramaccioni avrebbe pagato per tutti e Branca e Combi sarebbero rimasti saldamente al loro posto. Ad oggi sembrerebbe che i fatti mi possano dare ragione.
La mia sensazione è che l’Inter sta imboccando una strada che non è la direzione più giusta per rifondare e progettare una nuova Inter vincente. Per ora è solo una mia sensazione e spero che rimanga tale. E spero che i fatti mi smentiscano. Forza Inter !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Dani ha detto...

Magari mandasse via Stramaccioni. Allenatore sopravvalutato e totalmente incapace di gestire una squadra come l'Inter. Abbiamo bisogno di gente tosta, che sa come si guida un club importante. Via Stramaccioni !!!

Winnie ha detto...

Magari avrà le sue colpe ma finché ha avuto tutta la rosa a disposizione e gli arbitri non ci hanno arbitrato contro ha mostrato di avere le qualità per poter guidare l'Inter. Dopo l'Inter é crollata ma non per colpa sua.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails