GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 12 maggio 2013

INTER, SAREBBE BASTATO GIOCARE SEMPRE ALL'ORA DI PRANZO

Serie A 2012-2013 – 37^ Giornata
GENOA - INTER 0 - 0

GENOA (4-3-1-2): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini, Antonelli; Rigoni, Matuzalem, Vargas (45' st Moretti); Bertolacci; Floro Flores (30'st Kucka), Borriello (42'st Immobile).
A Disposizione: Donnarumma, Stillo, Jankovic, Cassani, Tozser, Nadarevic, Pisano.
All. Ballardini.
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Ranocchia (32'st Spendlhofer), Cambiasso, Pasa; Schelotto, Kuzmanovic, Kovacic, Nagatomo; Guarin (38' st Benassi), Alvarez (15' st Cassano); Rocchi.
A Disposizione: Belec, Carrizo, Forte, Garritano, Ferrara, Olsen.
All. Stramaccioni.
ARBITRO: Tagliavento di Terni.

Ecco dove stava il problema. Bastava giocare all’ora di pranzo. Nelle ultime tribolate settimane solo in due occasioni abbiamo giocato alle 12.30 e sono state anche le partite in cui non abbiamo rimediato una sconfitta. Dopo la vittoria contro il Parma di tre settimane fa, è arrivato oggi lo scialbo 0-0 di Genova. Pareggio che va benissimo al Genoa perché conquista (anche grazie alla sconfitta del Palermo a Firenze) la matematica salvezza, un po’ meno a noi perché il Catania, vittorioso ieri sera col Pescara, ci supera in classifica e ci fa scivolare al nono posto che vuol dire preliminari di Coppa Italia (e buone possibilità di trovare una big già agli ottavi).
Stramaccioni piazza Cambiasso in difesa in mezzo a Ranocchia (che stringe i denti) e al giovane Pasa, a centrocampo Schelotto (sempre più deludente) e il rientrante Nagatomo sono gli esterni con Kuzmanovic e Kovacic in mezzo, in avanti Guarin e Alvarez dietro l’unica punta Rocchi.
Partita che non regala particolari emozioni. Nel primo tempo due splendide parate di Handanovic che vola all'11' alzando sulla traversa un colpo di testa di Borriello e al 44' si distende come una molla deviando con la punta delle dita in angolo una conclusione di Bertolacci. L'Inter prova a costruire gioco ma non si rende mai pericoloso. Sulla sinistra Nagatomo mostra una marcia in più dello squalificato Pereira mentre in mezzo Guarin e Kovacic si danno da fare ma con scarsi risultati.
Poco da segnalare anche nella ripresa. L’Inter si rende pericolosa intorno al quarto d’ora con Guarin, l’ingresso di Cassano vivacizza la manovra nerazzurra. Al 70esimo Rocchi colpisce la traversa di sinistro. E nel finale Ranocchia deve uscire per l’ennesima volta (da elogiare il difensore azzurro che da un mese circa continua a giocare nonostante sia infortunato, anche questo è attaccamento alla maglia) lasciando il posto all’esordiente Spendlhofer. Le notizie positive che arrivano da Firenze addormentano la partita che si trascina passivamente fino al triplice fischio finale.
Finisce a reti bianche. Come detto risultato positivo per il Genoa, un po’ meno per noi. Ci sono comunque due buone notizie, l’aver interrotto la striscia di sconfitte e il fatto che, al momento, non ci sono infortunati. E’ praticamente nulla ma di questi tempi per noi è già abbastanza. In attesa di tempi migliori e, scusate se sono ripetitivo, nella speranza di non dover più rivivere questa tremenda esperienza. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Brother ha detto...

Dai, mancano solo 90 minuti. Poi Branca e Ausilio saranno liberi di fare danni...

Alla fine dunque hai optato per una lasagna con partita. Bene bene.

Entius ha detto...

Sì sì. E non mi è nemmeno andata di traverso :-)

Kuta Bali ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails