GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 25 agosto 2012

SERIE A, ECCO LA GRIGLIA ASPETTANDO IL SEMAFORO VERDE

Siete pronti? Bene, allora allacciate le cinture, accendete i motori e tenetevi forti perché il campionato 2012-2013 di Serie A sta per decollare.
Sarà Fiorentina-Udinese alle 18 ad aprire la nuova stagione mentre alle 20 e 45 entreranno in scena i campioni d’Italia in carica della Juventus che ospiteranno il Parma. Il resto del programma domani con un’interessante Milan-Sampdoria alle 18 e il resto alle 20 e 45 dove si segnala un’interessante Palermo-Napoli.

La grande favorita per quando riguarda lo scudetto rimane la Juventus che anche senza il top player tanto sbandierato ma non ancora acquistato è la squadra da battere. Peserà sui bianconeri il doppio impegno campionato-Champions League.
Quattro le candidate ad essere le antagoniste dei bianconeri. Ad iniziare dalle milanesi. L’Inter nell’ultima settimana ha rilanciato le proprie quotazioni grazie ad un mercato in entrata proficuo (Cassano, Gargano, Pereira). Non ha fatto lo stesso il Milan che non ha per il momento rimpiazzato adeguatamente i vari Thiago Silva, Ibrahimovic, Gattuso, Van Bommel, Zambrotta. E questo potrebbe rivelarsi un handicap per i rossoneri. Completano la rosa di candidate allo scudetto il Napoli di Mazzarri, atteso al definitivo salto di qualità e la seconda Roma targata Zeman. I giallorossi hanno fatto un mercato interessante ma bisognerà vedere se il tecnico boemo riuscirà a trovare la quadratura del cerchio.


In chiave Europa League occhio alla Fiorentina, all’Udinese e alla Lazio. I friulani anche quest’anno hanno perso elementi importanti (Handanovic, Asamoah, Isla) ma hanno già dimostrato di saper far fronte alla cessione dei suoi giocatori più forti. I viola invece guidati da Montella potrebbero rivelarsi una pericolosa mina vagante. Rimane un’incognita la Lazio che si affida al poco conosciuto Petkovic.

Da metà classifica sono il Palermo di Sannino (saprà l’ex tecnico del Siena tener testa al vulcanico Zamparini?), il Parma di Donadoni, privo della Formica atomica Giovinco e le due neopromosse Sampdoria e Torino capaci di fare un mercato di rafforzamento davvero soddisfacente che potrebbe garantire ad entrambi una stagione tranquilla.

L’altra neopromossa Pescara invece, persi i bomber Immobile e Insigne, ceduto il gioiello Verratti e senza la grande guida di Zeman, sarà costretta a lottare per la salvezza. Lotta che vede coinvolti anche Atalanta (che si affida ancora ai gol di Denis e alla corsa di Schelotto), Bologna (Diamanti e Ramirez sperano di non far rimpiangere la partenza di Di Vaio), Cagliari (che spera nei gol di Pinilla e Sau), Catania (a Maran il compito di far fruttare la colonia argentina), Chievo (non basta il solo Di Michele), Genoa (basteranno i gol di Immobile?) e Siena che parte dalla pesante penalizzazione di 6 punti.

Siete Pronti? Spegnete le luci, fate silenzio e su il sipario. Ancora poche ore e lo spettacolo avrà inizio. Emozioni, gol, gioie, derby, big match, urla liberatorie, nuovi bomber, delusioni, anticipi, posticipi, vittorie, pareggi, reti al 90esimo, E ovviamente polemiche. Quelli, ahinoi, non mancano mai.


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Stefano ha detto...

L'elemento favorevole dello scorso anno per la Juventus fu l'assenza dell'impegno europeo.
Quest'anno con campionato e Champions League non credo che avrà vita facile. E con le milanesi alla ricerca di un'identità non escluderei che lo scudetto possa prendere la via del Centro-Sud.

Mattia ha detto...

X Stefano. Anche la Roma ha cambiato molto.

Spero che possa essere un campionato equilibrato al vertice. E se per una volta a vincere non fosse una delle solite note...

Nerazzurro ha detto...

Ma il Milan è stato inserito tra le favorite per stima? Ma hai visto l'organico che ha? Ti sembra squadra da scudetto?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails