GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 1 agosto 2012

SCOMMESSE, RANOCCHIA INDAGATO (o forse no...)

Qualche giorno fa nell’articolo su Conte qualcuno aveva posto il quesito. Perché Masiello e Bonucci sono indagati e Ranocchia, loro compagno di difesa ai tempi del Bari, no?
Ed ecco puntualmente arrivare anche il nome di Andrea Ranocchia. Il difensore nerazzurro sarà interrogato nei prossimi giorni dagli investigatori baresi nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse. Ranocchia, che non è partito per la trasferta di Spalato, ha ricevuto un invito a comparire dalla Procura di Bari con riferimento alla partita Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, conclusasi con il risultato di 3-2.
La partita sulla quale gli inquirenti hanno avviato accertamenti è stata tirata in ballo dalle nuove rivelazioni fatte dagli ex giocatori biancorossi Vittorio Micolucci e Andrea Masiello alla procura federale, insieme a Bari-Treviso dell'11 maggio 2008, finita 0-1 e Piacenza-Bari del 9 maggio 2009, finita 2-2. Si tratta dei due campionati di Antonio Conte al Bari.
sito internet
Non sono molto bravo con la terminologia legale ma mi pare di capire che Ranocchia sia stato invitato a comparire quindi almeno per il momento non risulterebbe indagato (se ho detto una cazzata, perdonatemi). Sebbene alcuni giornalisti e i tifosi juventini (giustamente) stanno cercando di convincerci del contrario.
In attesa di chiarire la sua posizione il giocatore non è partito per Spalato e questo potrebbe lasciare intendere che sia stato messo fuori squadra. Un gesto che non condivido (non è ancora indagato) ma tutto sommato approvo perché mette in chiaro la posizione della società nerazzurra.
Tutt’altra presa di posizione rispetto, per esempio, alla Juventus dove Bonucci è stato addirittura promosso con la fascia da capitano nell’amichevole disputata oggi contro il Benfica. E stiamo parlando di un giocatore indagato che rischia tre anni di squalifica.
Vabbé, ognuno è libero di fare quello che vuole a casa propria e se la Juventus vuole premiare i suoi giocatori indagati nessuno glielo vieta. Però forse non è questo l’atteggiamento più consono da adottare. E come se un genitore invece di mettere in riga il figlio indisciplinato lo giustificasse e lo difendesse.
Non proprio l’atteggiamento ideale da adottare. Non credete?

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Bisogna vedere se il figlio e' realmente indisciplinato........ Se io sono convinto o perlomeno se non sono sicuro al 100% che mio figlio sia idisciplinato lo difendo e lo proteggo.
Al contrario non lo eleggo a santo in un caso e invece scarico su di lui le responsabilita' in un altro.

Cmq a proposito di Ranocchia vedremo gli sviluppi...x ora mi sembra un'altra buffonata come altre gia viste.....un tizio se ne esce facendo affermazioni senza alcun riscontro......

Nicola ha detto...

A leggere giornali e siti web sembra che Ranocchia sia nella stessa situazione di Bonucci e invece per il momento é solo stato invitato a comparire.

Anonimo ha detto...

Bhe, premsso che come detto sopra mi sembra una buffonata.....Ranocchia oggi, a livello penale, sta messo PEGGIO di Bonucci, infatti Ranocchia ha ricevuto un avviso di garanzia, quindi si sta indagando su di lui per il reato di frode sportiva, mentre per Bonucci si e' gia' indagato e sono stati emessi i rinvii a giudizio e lui non c'e', quindi e' in attesa di prosciglimento (sorprese a parte)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails