GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 12 giugno 2012

CHE PARTENZA CECA !!!

GIRONE A
GRECIA-REPUBBLICA CECA 1-2
3' Jiracek - 6' Pilar – 53’ Gekas

GRECIA (4-3-3): Chalkias (23' Sifakis); Torossidis, K. Papadopoulos, Katsouranis, Holebas; Fotakis (1'st Gekas), Maniatis, Karagounis; Fortounis (26'st Mitroglou), Samaras, Salpingidis. (Tzorvas, Tzavellas, Malezas, Makos, Ninis, Fetfatzidis, Liberopoulos. All. Fernando Santos.
REPUBBLICA CECA (4-2-3-1): Cech; Gebre Selassie, M. Kadlec, Sivok, Limbersky; Hübschman 6.5, Jiracek; Plasil, Rosicky (1'st Kolar, 45'st Rajtoral), Pilar; Baros (19'st Lafata). (Lastuvka, Drobny, Suchy, Hubnik, Rezek, Petrzela, Darida, Necid, Pekhart). All. Bilek.
ARBITRO: Lannoy (Francia).

Basta una partenza fulminante alla Repubblica Ceca per battere la Grecia e portare a casa te punti importanti.
Alla squadra di Bilek bastano 6 minuti per trovarsi in doppio vantaggio. Prima Hubschmann trova una bella profondità per il taglio di Jiracek, che brucia Cholebas e non sbaglia a tu per tu con Chalkias. Passano 3' e la difesa greca viene presa alle spalle: Gebre Selassie crossa dal fondo. Chalkias non riesce a respingere e Pilar si infila tra Katsouranis e Papdopoulos per il 2-0.
Doppio vantaggio e partita in pugno. Partita che si riapre in apertura di ripresa quando, complice una papera clamorosa di Cech, la Grecia accorcia le distanze. L'estremo del Chelsea chiama una palla innocua a Sivok, ma poi se la fa incredibilmente sfuggire. Gekas firma a porta vuota il 2-1.

La Grecia alza il baricentro e prova ad attaccare per raggiungere il pareggio ma l’attacco ellenico non riesce a rendersi pericoloso e così finisce 2-1 per la Repubblica Ceca.
I cechi riscattano la sconfitta subita contro la Russia e confermano le buone impressioni della prima partita. Molto positivo Rosicky, una volta uscito la sua squadra è andata in sofferenza.
La Grecia regala ancora una volta un tempo all’avversario ma stavolta non riesce a recuperare il risultato. Anzi, senza l’errore di Cech non avrebbe nemmeno riaperto la partita.
Per entrambe il discorso qualificazione è ancora aperto. Ma per entrambe la situazione non è semplice, Russia per i greci e Polonia per i cechi sono avversari abbastanza duri da superare. Ma nel calcio mai dire mai.


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Nicola ha detto...

A me sinceramente questa Repubblica Ceca non entusiasma. Senza i sei minuti iniziali non penso proprio che sarebbe riuscita a vincere.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails