GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 5 ottobre 2011

L'UEFA CHIEDE CHIARIMENTI SULL'ESPOSTO JUVE. QUALI SCENARI?

“Signor presidente e signori della Federazione italiana giuoco calcio, trovate allegato alla presente una copia della corrispondenza che ci ha spedito il 2 settembre 2011 il presidente della Juventus. Come potete constatare, la Juventus si duole che il titolo di campione d’Italia per la stagione 2005-2006 le sia stato tolto, ritiene che l’Internazionale di Milano abbia commesso dei fatti dello stesso genere durante la stessa stagione, protesta perché quest’ultimo club non è stato sanzionato e domanda all’Uefa
1) di pronunciarsi sulle modalità con cui la Figc ha svolto l’inchiesta sui fatti che riguardano la Juventus e – soprattutto – l’Internazionale di Milano;
2) di sanzionare l’Internazionale Milano dichiarando che il club non ha il diritto di partecipare all’Uefa Champions League 2011.12;
3) di informare la Juventus sulle misure che prenderà contro l’Internazionale Milano e la Figc;
La Juventus domanda in sostanza all’Uefa di verificare che la Figc abbia svolto bene il suo lavoro. A priori, noi non abbiamo alcuna ragione di dubitarlo. Comunque, sarebbe probabilmente utile che voi ci facciate parte della vostra posizione su quanto la Juventus ha dichiarato, in maniera di dissipare tutti gli eventuali malintesi. Avremo bisogno di conoscere la vostra risposta entro il 19 ottobre. Poi vedremo cosa è opportuno fare. Vi ringraziamo in anticipo e restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore ragguaglio.”
Questo il testo della lettera che l’Uefa ha inviato alla Figc. Alla fine mi sembra di capire che è semplicemente una prassi. Non c’è niente di preoccupante (per gli interisti) e nessuna nuova speranza (per gli juventini). Basti ricordare cosa disse Michel Platini qualche settimana fa a proposito di questo esposto “Se mi ha mandato un esposto, avrebbe fatto meglio a risparmiare i soldi del francobollo. Mai Uefa e la Fifa diranno una parola sulle questioni interne: non c’è niente da dire né da fare“. Più chiaro di così…
E’ evidente che l’Uefa non vuole entrare nei meriti delle questioni interne. Difficilmente si pronuncerà sullo scudetto 2006, sulla non competenza della Corte di Giustizia Federale o sulla prescrizione citata da Palazzi nella relazione sull’indagine sulle telefonate non emerse nel 2006. Dunque, salvo clamorosi colpi di scena, il fascicolo, effettuati i dovuti controlli, è destinato ad essere archiviato.
Un altro punto a favore dei nerazzurri e un’ulteriore buco nell’acqua per il popolo juventino. Ma fino a quando hanno intenzione di andare avanti? Ma nei prossimi passi che intendono fare c’è anche la possibilità che si rivolgano alla giustizia divina?


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ classifica siti




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Pigreco San Trader ha detto...

Una volta agli Juventini veniva detto ladri..si scopre poi che la Juve di Moggi aveva solo la squadra più forte e imbattibile. Da ora invece se non altro gli interisti in tutti gli stadi d'Italia e forse anche d'Europa le tifoserie li tacceranno con l'appellativo di Ladri con la L maiuscola e non mi pare poco...
saluti

Anonimo ha detto...

ah si? Pensi che sarà un buco nell'acqua? Simpatico obnubilato interista tu stai vivendo nel solito mondo parallelo riservato a voi interisti. Siamo tutti in attesa di leggere cosa risponderà la federazione all'UEFA, dopodichè, e non potrà essere altrimenti, perchè tutti ormai sappiamo cosa è successo nel 2006, vedrai che buchi nell'acqua, ci sarà solo l'imbarazzo della scelta sulla via (o le vie) da seguire! Continua a fingere di non sapere ma poi la cruda realtà sarà molto più dura da assorbire. 96 tears

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails