GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 14 settembre 2011

PSICODRAMMA TURCO A SAN SIRO. INTER DOVE SEI?

Champions League 2011-2012 – Girone B Prima Giornata

INTER - TRABZONSPOR 0 - 1
76’ Celutska


INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Jonathan, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Obi (Alvarez 10' s.t.); Sneijder; Pazzini (Milito 10' s.t.) Zarate (Coutinho 32' s.t.).
A disposizione: Orlandoni, Samuel, Faraoni, Bianchetti.
All. Gasperini.
TRABZONSPOR (4-2-3-1): Zengin Tolga; Celutska, Glowacki, Giray Kacar, Cech; Colman, Zokora; Balci Serkan, Altintop (Aykut Akgun 42' s.t.), Alanzinho (Sapara 19' s.t.); Paulo Henrique.
A disposizione: Sevim, Yumlu Mustafa, Brozek, Vittek, Oztorun Ferhat).
All. Senol Gunes.
ARBITRO: Johannensson (Svezia).

Invertendo i fattori, il prodotto non cambia. Gasperini vara la difesa a quattro ma l’Inter rimedia la terza sconfitta consecutiva in altrettante sfide ufficiali.
Il tecnico nerazzurro si adegua al volere del popolo nerazzurro e schiera un 4-3-3 con Jonathan e Nagatomo esterni di una difesa che prevede Lucio e Ranocchia centrali. Zanetti torna a centrocampo con Cambiasso e Obi, preferito a Stankovic. Davanti Sneijder e Zarate supportano la punta centrale Pazzini, anche se spesso l’olandese si sposta a fare il trequartista.
Ma la variazione del modulo non dà i frutti sperati. L’Inter è impacciata, incapace di rendersi pericolosa e di creare occasioni concrete. Ci prova Zarate ad impensierire il portiere turco ma quasi invano.
Stesso registro nella ripresa. Le occasioni nerazzurre si contano sulle dita (di una mano) e a poco servono gli ingressi di Milito e Alvarez al posto di Pazzini e di un deludente Obi. El Principe sfiora il gol in un paio di occasioni ma ad un quarto d’ora dalla fine arriva la doccia fredda. Celutska riprende il rimpallo dopo una traversa di un compagno in mischia, si porta a spasso in piena area due difensori nerazzurri e incrocia nell’angolino gelando il popolo nerazzurro.
Entra Coutinho per Zarate e il baby brasiliano sfiora nel finale il gol del pareggio.
Ma alla fine l’incubo diventa realtà. Il Trabsponzor esce da San Siro con i tre punti e fa giustamente festa.
Era dal 2001 che l’Inter non riusciva a vincere nelle prime tre gare ufficiali (era sempre dal 2001 che non perdeva alla prima di campionato) e non era mai successo che la squadra nerazzurra rimediasse tre sconfitte nelle prime tre gare ufficiali.
E’ presto per parlare di crisi ma come disse qualcuno “il paziente non è morto ma le condizioni sono molto gravi”.
Stasera non ha preso rischi in difesa (quello di Celutska è stata l’unica occasione da rete per i turchi) ma in fase offensiva è stata incapace di rendersi pericolosa, di pressare, di stringere d’assedio gli avversari, di creare gioco.
Troppo facile prendersela con Gasperini. Io ho la sensazione che siamo una barca in mezzo al mare dove tutti, a cominciare da presidente e dirigenti, hanno perso la bussola. Sembra di rivedere l’Inter confusionaria di qualche anno fa. Questa stagione non parte sotto i migliori auspici. Se il buongiorno si vede dal mattino, dubito che potremo aspettarci una bella giornata…


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Vincenzo ha detto...

Questo dimostra che i discorsi sulla difesa a tre sono tutte balle. Il problema non è quello.

Comunque stasera oltre a un non gioco abbiamo avuto molta sfortuna...

Nerazzurro ha detto...

Ok abbiamo sfortuna, l'arbitro è stato penoso, il gol forse era irregolare. Ma rimane il fatto che stavi affrontando il Trabzonspor. Che succederà quando ci capiterà (se ci capiterà...) di affrontare il Manchester City o il Chelsea o anche il Villareal?

Pigreco San Trader ha detto...

No no è proprio con Gasperini che ve la dovete prendere. Gasper è già un fantasma e le parole di rito di Moratti e di circostanza non significano nulla. Non può mica licenziarlo alla fine del primo tempo senza un sostituto. Vincerete molto prob con la Rometta e due squadrette e quando sembrerà di aver trovato il gioco il gasper fantasma sparirà. Non c'è gioco all'Inter e questo è causa dell'alenatore. Son cadaveri in campo e questo è causa dell'allenatore. Milito che sbaglia goal facili e questo è causa dell'allenatore che ha fatto un clima di tensione e poca sicurezza in se stesso cambiando il modulo gia tre volte.prima malato di protagonismo e poi accondiscendente per dimostrare che non è colpa del modulo. Le parole poi di ieri sera dopo un inguardabile partita ne sono la prova. Ma da buon Juventino spero che ve lo teniate stretto ancora per molto ahahhahaha.

Entius ha detto...

Pigreco, io invece ho l'impressione che tutti abbiano perso la bussola. Gasperini lo conoscevamo, chi l'ha scelto? Perchè l'hanno preso se non erano convinti?
E anche l'iniziale conferma di Leonardo era stata una scelta abbastanza illogica.

LeNny ha detto...

Da 90 anni non si perdevano le prime tre partite ufficiali, PUNTO!

yashal ha detto...

La causa della sconfitta contro un facile avversario? Giornalisti, tv ecc. ecc. devono smetterla di attaccare una squadra e il suo allenatore per una o due sconfitte, come se fosse la fine del mondo perdere una cavolo di partita. Basta! poi ci chiediamo perchè il Barca o il M. United giocano un calcio spettacolo. Semplicemente perchè non subiscono quello che subisce una squadra italiana, la pressione e tutta una settimana di polemiche.

http://mondobianoceleste.blogspot.com

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails