GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 12 aprile 2011

PERCHE' NON CREDERCI?

Ci sarà anche Walter Samuel domani sera a Gelsenkirchen. Il difensore argentino è tra i convocati ma non scenderà in campo e non andrà in panchina. Ci sarà anche lui per dare fiducia e coraggio ai suoi compagni. La sua stagione sembrava finita e invece eccolo qua pronto fra qualche settimana a dare il suo contributo in questo finale di stagione. La sua presenza in Germania è l’emblema del fatto che niente è impossibile. Niente è impossibile, nemmeno battere lo Schalke con tre-quattro gol di scarto e superare il turno.
Che speranze abbiamo di qualificarci domani sera? Sembra banale ma non lo saprei dire. Rimontare un 2-5 casalingo è molti difficile ma il calcio è uno sport strano. E se segniamo subito? E se chiudiamo il primo tempo sul 3-0? Loro sono venuti a Milano e ci hanno rifilato 5 pappine, non può succedere che andiamo a Gelsenkirchen e rendiamo pan per focaccia?
Siamo nel campo delle ipotesi, forse del tifo fantascientifico. La realtà è che non sarà semplice andare in Germania e strappare questa qualificazione alle semifinali. Domani sera servirà un miracolo, un’impresa storica, una partita epica.
E noi tifosi che facciamo? Piangiamo il morto quando è ancora vivo? Ci fustighiamo in anticipo? Andiamo magari al cinema invece di sostenere i nostri ragazzi?
No, niente di tutto questo. Io credo che domani sera noi tifosi dobbiamo fare la cosa più naturale: crederci. Si, proprio così. Dobbiamo crederci, sostenere i nostri ragazzi, pensare che sarà una battaglia dura ma nulla è ancora perduto finché l’arbitro non fischierà la fine dell’incontro.
Capitan Zanetti ci crede, Cambiasso ci crede, Leonardo ci crede, loro ci credono tutti e se ci credono loro ci dobbiamo credere anche noi. Chi si sente già fuori dall’Europa vada in pizzeria, chi pensa che non ce la faremo guardi “L’Isola dei Famosi”, chi è sfiduciato si astenga dal tifo. Io, noi, voi e tutti gli altri seguiremo Schalke04-Inter col cuore in gola, con la rabbia di chi ci crede, con la determinata convinzione che nulla è perduto e niente è impossibile. Si, noi ci crediamo. Se succede quello che deve succedere potremo dire “io ci credevo”. E se non succede, pazienza. Sarà comunque stato bello crederci.
Non siete d’accordo? E allora perché non crederci? FORZA INTER !!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Winnie ha detto...

Si, io ci credo, noi ci crediamo, voi ci credete, tutti ci devono credere.
Nulla è impossibile. FORZA INTER !!!

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Bè ovviamente a parole tutti ci credono...
Che dire, sarebbe importante per l'Inter passare subito in vantaggio e andare al riposo sopra di almeno due reti, poi tutto davvero potrebbe accadere...ciao!

Antonio ha detto...

Sicuramente, se il Milan più forte degli ultimi 10 anni ha perso a La Coruna 4-0, tutto può essere nel calcio. Però ci vuole realismo, e pensare che al 99% la frittata è fatta..poi, se al 45' saremo avanti 2-0, magari gli scenari potrebbero cambiare..

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails