GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 19 marzo 2011

NIENTE DISTRAZIONI, ORA SI FA SUL SERIO

Abbiamo vissuto una settimana emozionante e positiva per i colori nerazzurri. Il pareggio del Bari a Milano ha lasciato aperto il discorso scudetto che il mezzo passo falso fatto da noi in quel di Brescia sembrava avesse chiuso, abbiamo vissuto una serata trionfale di Champions League e, dulcis in fundo, il sorteggio dei quarti ci ha regalato un avversario alla nostra portata (che non vuol dire assolutamente che abbiamo superato il turno, anzi tutt’altro).
Adesso non bisogna sprecare tutto. Il mezzo passo falsi di Brescia poteva starci, un altro non sarebbe ammissibile.
Out Ranocchia (ha un dolore al ginocchio e quindi Leonardo ha preferito tenerlo a riposo), non ancora disponibile Milito, squalificato Cordoba, Leonardo probabilmente giocherà con Chivu al fianco di Lucio in mezzo alla difesa con Maicon e Nagatomo esterni, a centrocampo si dovrebbe rivede capitan Zanetti, che ha smaltito il problema influenzale, con Cambiasso e Stankovic mentre Sneijder agirà come al solito dietro le punte Eto’o e Pazzini. Solo panchina con ogni probabilità per l’eroe di Monaco Pandev.
I due bomber nerazzurri sono, con Lucio e Nagatomo, diffidati e pertanto a rischio squalifica se dovessero rimediare un’ammonizione. Dopo la squalifica di Ibrahimovic non vorrei che si cercasse di pareggiare i conti togliendo dai giochi anche uno tra Eto’o e Pazzini o magari tutti e due.
Comunque non voglio passare per quello diffidente. Pazzini è diffidato da due mesi e anche Eto’o lo è da un bel po’, magari passeranno indenni anche la sfida di domani.
Sfida che non deve trarre in inganno. Non sarà per niente facile battere i pugliesi che sono in piena zona retrocessione e sarebbero ben felici di strappare un punticino prezioso ai campioni d’Italia. Ma è la seconda in classifica che sfida la terz’ultima, non possiamo certo farci intimorire dal Lecce. Quello che predico io è concentrazione. Non dobbiamo farci distrarre dal derby (mancano ancora due settimane) né tanto meno dal quarto di finale di Champions League (mancano 17 giorni). Guai poi se, dopo la sbornia tedesca, ci accomodiamo sugli allori e pensiamo di avere già in tasca i tre punti. La sfida col Lecce deve essere giocata per essere vinta. E dovremo giocare una partita attenta, niente distrazioni, né errori imperdonabili come una settimana fa. Comunque vada a finire il match tra Palermo e Milan di questa sera a noi servono i tre punti. Se il Milan vince, dovremo conquistare i tre punti per tenere il passo, se pareggia o perde dovremo conquistarli per rosicchiare punti ai cugini e far sentire il nostro fiato sul loro collo proprio alla vigilia del derby.
Forza ragazzi. Niente distrazioni e nessun errore. Ora si fa sul serio. Ora servono i tre punti. FORZA INTER !!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Sulla carta non c'è partita, oltretutto in questo momento il Lecce mi sembra in fase calante, l'unico errore potrebbe essere prendere sotto gamba il match, ma un vostro passo falso specie se stasera il Milan non dovesse vincere lo vedo proprio difficile...ciao!

Winnie ha detto...

Dopo la sconfitta del Milan vincere è doveroso. E' un'occasione d'oro, non sprechiamola.

Nerazzurro ha detto...

La tua non è diffidenza ma realismo. Con Ibrahimovic squalificato, Pato infortunato (a rischio derby) e il Milan sconfitto ieri sera è molto probabile che si cercherà di togliere fuori dai giochi Eto'o e/o Pazzini. Vedremo. I nostri dovranno stare molto attivi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails