GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 17 gennaio 2011

LA CRISI DEL MILAN RIACCENDE IL CAMPIONATO

CLASSE AAnalisi e commenti sul Campionato Italiano
Fino a un mese fa il campionato di calcio aveva un solo grande dominatore. Il Milan di Allegri era in testa alla classifica, sembrava fosse imbattibile e si candidava al ruolo di lepre come faceva negli anni scorsi l’Inter di Mancini prima e Mourinho dopo.
Ma proprio nell’ultimo turno del 2010 qualcosa inizia a scricchiolare. Come ricorderete mentre gli interisti erano impegnati a festeggiare la conquista
del Mondiale per Club, il Milan perdeva in casa contro la Roma. Niente di grave, un piccolo incidente di percorso può sempre capitare. Ma alla ripresa del campionato le cose non sono certo andate meglio. Vittoria strappata con i denti a Cagliari grazie ad un gol di Strasser in sospetta posizione di fuorigioco, pareggio casalingo con l’Udinese con i rossoneri costretti ad inseguire per tutta la partita e infine ieri sera pareggio a Lecce nonostante un gol eccezionale di Ibrahimovic.
Numeri alla mano il Milan nelle ultime 4 gare ha fatto 5 punti. Quattro punti persi nei confronti dell'Inter (nove punti in tre gare, tra l'altro, una in meno del Milan), quattro nei confronti della Roma, due da Napoli e Lazio. Soltanto la Juventus ha fatto peggio conquistando solo 4 punti. Dunque il Milan perde terreno nei confronti delle inseguitrici e la lotta scudetto all’improvviso si riaccende.
Credo che non ci sia nulla di strano in questa piccola flessione dei rossoneri. Tutte le squadre hanno prima o poi un calo nell’arco della stagione ed è normale che chi insegue accorci le distanze.
Probabilmente siamo stati abituati negli anni scorsi ad un’Inter che tra novembre e dicembre andava in fuga e che a gennaio amministrava il vantaggio e limitava ai danni.
Quest’anno ciò non è successo. L’attuale campionato è più equilibrato, anche se miseramente livellato verso il basso. Il Milan pur essendo una squadra forte non ha nulla a che vedere con l’Inter degli anni scorsi. Non a caso i rossoneri pur potendo contare su un buon organico e su un reparto offensivo di grande qualità, finora sono riusciti a issarsi lassù e a rimanerci quasi esclusivamente grazie alle magie di Ibrahimovic. E grazie ai demeriti di chi insegue. Napoli e Lazio sono attrezzate per fare un ottimo campionato ma non so fino a che punto potranno inserirsi nella lotta scudetto, la Juventus è in crisi nera, la Roma si trascina a fatica e l’Inter ha perso parecchi punti per strada a causa del “mal di Benitez”.
Alla fine ci ritroviamo con un bel campionato equilibrato e con una lotta scudetto incerta come non succedeva da un po’. E ciò, al di là del tifo, non può che far crescere l’interesse e il divertimento. Probabilmente ci aspetta una primavera piena di sorprese. Fra circa un mese riparte anche la Champions League che rappresenta una mina vagante e un’incognita per le tre squadre italiane in corsa.
Non ci rimane che metterci comodo e goderci lo spettacolo. Ci sarà da divertirsi.
VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Michele ha detto...

Un momento di appannaggio può starci. Vedrai che a primavera riprenderemo il volo e allora voglio proprio vedere se riuscirete a prenderci...

Pakos ha detto...

Michele, rimanete sicuramente i favoriti ma non puoi negare che il vostro è qualcosina in più di un semplice momento di appannaggio

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails