GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 18 gennaio 2011

BARCELLONA CAMPIONE D'INVERNO A SUON DI RECORD

Un Barcellona sempre più in versione Invincibile Armata colleziona record su record monopolizzando la Liga spagnola e l’attenzione di tutti gli appassionati di calcio.
I ragazzi di Pep Guardiola (che oggi compie 40 anni) n
ello scorso weekend si sono laureati campioni d’inverno con 52 punti conquistati su 57 disponibili. Il precedente record, 50 punti, era stato messo a segno sempre dal Barça, durante la prima stagione targata Guardiola, due anni fa. Cade anche il record dei gol segnati, 61, superando i 59 di due anni fa, sempre del Barcellona, e della migliore differenza reti (+50).
Ma i record del Barcellona non si fermano qui. Le gare senza ko sono 28 che porta a superare il precedente primato del club (27 del Barcellona 1973-74 targato Michels). Mentre il primato di successi di fila (17) è sottratto al Real della stagione 60-61 che si era fermato a quota 16. Il ruolino del Barça in trasferta non fa una piega: nove partite fuori casa e nove vittorie. I blaugrana hanno perso solo cinque punti, tutti al Camp Nou: tre contro l’Hercules di Trezeguet (0-2) e due contro il Maiorca (1-1).
Al Real Madrid di Mourinho non bastano i 48 punti conquistati (nuovo record per i merengue) e a questo punto i fatti potrebbero dare torto allo Special One che a inizio campionato dichiarò che per vincere la Liga sarebbero bastati 100 punti al suo Real. Questo Barcellona molto probabilmente riuscirà a battere anche il record di 99 punti conquistati lo scorso anno.
C’è poco da aggiungere per raccontare questo Barcellona. Basta leggere i numeri o vedere in azione la formazione blaugrana per capire che ci troviamo difronte ad una squadra forte, che gioca un calcio spettacolare e che ha in rosa giocatori di assoluto valore. Messi è solo la ciliegina sulla torta di una squadra che può contare sui vari Xavi, Iniesta, Villa, Pedro, Busquets, Pique e via discorrendo.
E davanti a cotanta esaltazione sublime del giuoco del calcio (cotanta esaltazione sublime del giuoco del calcio, a volte mi vengo fuori delle espressioni fantastiche) non possiamo fare altro che alzarci ed applaudire.

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Rudy ha detto...

Difronte a cotanti punti conquistati viene spontaneo farsi una domanda: Ma quant'è scarso il campionato spagnolo?

Entius ha detto...

Bella domanda. Sicuramente non è equilibrato come quello italiano. A mio parere dietro Barcellona e Real Madrid c'è il vuoto.
Siviglia, Valencia e Villareal sono buone squadre ma tra loro e le prime due c'è un abisso.

Mattia ha detto...

Ma naturalemnte. Se conquisti 52 punti su 57 e segni caterve di gol vuol dire che tu sei una grande squadra (nel caso del Barcellona grandissima squadra) ma che difronte hai trovato avversari abbastanza scarsi.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Davvero noioso questo campionato spagnolo, almeno fino a una decina d'anni fa c'erano delle outsider quali Valencia e Deportivo, ora è solo un testa a testa tra le due super potenze che macinano ogni avversario per poi giocarsi il titolo tra loro...mah,preferisco di gran lunga la mediocrità della nostra Serie A dove almeno in una partita può accadere davvero di tutto...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails