GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 26 ottobre 2010

PALLONE D'ORO, NON C’E’ MILITO NELLA “PAGLIACCIATA” DEI CANDIDATI

Negli ultimi anni sto seguendo con grande distacco il Pallone d’Oro. E’ un trofeo che dà molto prestigio, ma le candidature e le votazioni lasciano molte perplessità. Danno l’impressione di qualcosa di approssimativo, giusto un contorno per farvi vincere chi è già stato deciso da tempo (se ricordate io nel 2008 annunciai il vincitore del 2009 con un anno di anticipo).
Non fa eccezione l’edizione di quest’anno. Stamane sono stati annunciati i 23 candidati alla vittoria finale.
Xabi Alonso (Spagna), Daniel Alves (Brasile), Iker Casillas (Spagna), Cristiano Ronaldo (Portogallo), Didier Drogba (Costa d'Avorio), Samuel Eto'o (Camerun), Cesc Fabregas (Spagna), Diego Forlan (Uruguay), Asamoah Gyan (Ghana), Andres Iniesta (Spagna), Julio Cesar (Brasile), Miroslav Klose (Germania), Philipp Lahm (Germania), Maicon (Brasile), Lionel Messi (Argentina), Thomas Muller (Germania), Mesut Ozil (Germania), Carles Puyol (Spagna), Arjen Robben (Olanda), Bastian Schweinsteiger (Germania), Wesley Sneijder (Olanda), David Villa (Spagna) e Xavi (Spagna).
Notate qualcosa di strano? Inutile che rileggete, non c’è nessun errore: in questa lista manca Diego Milito. L’autore di una doppietta nella finale di Champions League, colui che ha trascinato l’Inter alla conquista del triplete non rientra tra i candidati. Gli organizzatori gli hanno preferito gente come Asamoah, Xabi Alonso, Klose, Daniel Alves. Tutti grandi campioni ma che in quest’anno solare hanno fatto molto meno di Milito.
Sinceramente vorrei capire il metro di giudizio perché fatico a comprenderlo. Qualcuno ha ipotizzato che abbiano considerato il mese del Mondiale. Può essere. Ma non mi pare che Xabi Alonso o Daniel Alves abbiano disputato un Mondiale memorabile.
Certe volte mi viene da pensare che dietro il premio individuale più prestigioso ci sia gente che capisce ben poco di calcio. Nella lista dei 23 candidati non ci sono più di 6-7 giocatori che in tutto il 2010 (ovvero da gennaio a ottobre non dall’11 giugno all’11 luglio) abbiano fatto meglio di Milito.
Vabbè, inutile discuterne. Tanto è tutto già scritto. Vincerà Iniesta, a cui è bastato segnare nella finale mondiale per aggiudicarsi il premio e completeranno il podio Xavi e uno tra Messi, Villa e Muller. Gli interisti speravano nella vittoria di Sneijder. Rimarranno delusi. Se Milito non è stato nemmeno inserito nei candidati, figuriamoci se vince l’olandese…

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Antonio ha detto...

E da quando Klose e Asamoah Gyan sono grandi campioni? :D

Bè, è il solito teatrino che ora, con l'inserimento della FIFA e quindi di Blatter accanto a France Football si è amplificato toccando livelli di indecenza assoluta.

Posso capire se Milito stecca il mondiale..ma non giocandolo, mi viene difficile anche giudicarlo, il suo mondiale. Certo è che questo per il principe è il secondo grande colpo alla sua autostima nel giro di pochi mesi..

Winnie ha detto...

Mondiale o no, nell'arco degli ultimi 10 mesi solo pochi giocatori hanno fatto meglio del Principe: Forlan, Iniesta, Muller, Ozil, Robben, Sneijder, Villa, Xavi. Tutti gli altri sono km e km al di sotto di Milito.

Pakos ha detto...

Può capitare che qualche volta sfugga un giocatore ma "perdersi" Milito è clamoroso, quasi vergognoso.
Gran parte dei 23 non sono nemmeno paragonabili all'attaccante nerazzurro.
In ogni caso, Sneijder e Iniesta si giocheranno la vittoria finale fino all'ultimo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails