GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 29 settembre 2010

STREPITOSAMENTE ETO'O. L'INTER TRAVOLGE IL WERDER


Champions League 2010-2011 – Girone A Seconda Giornata
INTER - WERDER BREMA 4 - 0
21' ETO’O - 27' ETO'O - 34' SNEIJDER – 81’ ETO'O


INTER: Julio Cesar (1' st Castellazzi); Maicon, Lucio (17' st Santon), Cordoba, Chivu; Cambiasso, Stankovic (35' st Obi); Biabiany, Sneijder, Coutinho; Eto’o.
A disposizione: Natalino, Mariga, Muntari, Mancini.
All. Benitez
WERDER BREMA: Wiese, Wesley, Prodl, Mertesacker, Silvestre; Bargfrede, Jensen; Arnautovic, Borowski (1' st Pasanen), Marin; Almeida (33' st Wagner).
A disposizione: Mielitz, Husejinovic, Hunt, Kross, Schmidt.
All. Schaaf.
ARBITRO: Undiano Mallenco (Spa)


L’Inter si presenta alla sfida contro il Werder Brema in emergenza. Sono indisponibili Zanetti, Samuel, Milito e Pandev oltre al solito Thiago Motta. Benitez lancia dal primo minuto Coutinho e Biabiany con Eto’o che fa l’attaccante centrale. I nerazzurri partono forte e nei primi dieci minuti si rendono pericolosi in due occasioni prima con Coutinho e poi con Sneijder. Dopo un brivido in area nerazzurra inizia lo show di Samuel Eto’o. Al 21esimo il camerunense va in gol e si ripete sei minuti dopo. Al 34esimo poi offre un passaggio invitante a Sneijder. L’olandese non spreca e insacca il terzo gol. L’Inter chiude il primo tempo in vantaggio 3-0 dopo aver praticamente gestito la partita per tutta la frazione.
La ripresa inizia con una brutta notizia. Julio Cesar ha qualche problema fisico e lascia il posto a Castellazzi. Ma non è l’unico infortunio perché intorno al quarto d’ora della ripresa si fa male anche Lucio sostituito da Santon che va a sinistra con Chivu spostato al centro. L’Inter gestisce il vantaggio senza correre particolari pericoli e nel finale c’è ancora gloria per Eto’o che infila il poker nerazzurro.
Per essere una squadra in crisi (o almeno così ci hanno descritto certi giornalisti) non ce la passiamo poi così male. Considerando anche che mancavano un po’ di titolari, possiamo ritenerci soddisfatti della prestazione dei ragazzi i quali hanno giocato una buona partita. Eto’o si riconferma in grandissima forma. Quest’anno è partito forte, deciso a recuperare il tempo perduto dal punto di vista realizzativo. In effetti il suo ruolo è quello di attaccante d’area, lo scorso anno Mourinho l’ha confinato sulla sinistra con risultati eccellenti ma il camerunese è nato bomber ed è quello che gli riesce meglio. Attorno a lui ho visto una buona squadra. Stankovic è in crescita, Sneijder sta bene, Cordoba e Lucio danno sicurezza al reparto arretrato. Sinceramente mi hanno ben impressionato anche i due baby Coutinho e Biabiany. In mancanza di alternative siamo costretti a dare fiducia a loro e i due ragazzi hanno ricambiato la fiducia con una prestazione decisamente positiva.
Ora riflettori puntati sulla Juventus. Ma prima cerchiamo di recuperare qualche titolare. Per battere i bianconeri c’è bisogno di Milito, di Pandev, di Julio Cesar e di almeno uno tra Samuel e Lucio. Se poi rientrasse pure capitan Zanetti…
FORZA INTER !!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Winnie ha detto...

Risultato a parte, ho visto una buona squadra che, pur priva di titolari importanti, ha giocato una partita spettacolare.
Coutinho e Biabiany sono stati eccezionali e questo è un'iniezione di fiducia anche per loro stessi.

Nerazzurro ha detto...

Ma capitan Zanetti non doveva rientrare sabato scorso? Ma resterà fuori ancora a lungo?
Comunque stasera i ragazzi hanno giocato una partita eccezionale. Forza Inter !!!!!

Matrix ha detto...

Una risposta forte e chiara a chi ci dava in crisi. Ecco l'Inter in crisi, in emergenza infortuni travolge il Werder e dà spettacolo.
Ora cosa diranno i pseudo-giornalisti domani? Inter vincente, travolgente ma sempre in crisi?

Vincenzo ha detto...

Grandissima gara ieri, abbiamo letteralmente dominato!

Eto'o è incredibile, avere sia lui che milito è un vantaggio infinito per noi, altro che problema.

Ciao.

LeNny ha detto...

Gran bella vittoria che dà serenità dopo la brutta ed ingiusta sconfitta di domenica scorsa.

Eto'o davvero ETOMICO, Sneijder il solito direttore d'orchestra ma la difesa mi lascia ancora molti dubbi. È la stessa della passata stagione ma gioca in maniera diversa per le idee del gordito che abbiamo in panca. I meccanismi non sono ancora per nulla rodati e se nei primi 8 minuti subiamo almeno una delle tre occasioni avute dai tedeschi, oggi - forse - raccontavamo un'altra partita. Fortunatamente è andata diversamente e dopo il folgorante inizio il Werder si è dimostrato davvero poca cosa.

Un saluto a tutti.

LeNny.

:)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails