GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 13 giugno 2010

PAPERE DI GREEN E CHAOUCHI, STATI UNITI E SLOVENIA RINGRAZIANO


MONDIALI DI CALCIO 2010 – GIRONE C


INGHILTERRA-STATI UNITI 1-14’ Gerrard (I) - 40’ Dempsey (S)
Inizia male l’avventura mondiale di Capello. La sua Inghilterra viene fermata sull’ 1-1 dagli Stati Uniti che si confermano un avversario tosto. Partita condizionata dalla papera clamorosa del portiere inglese Green che si fa platealmente sfuggire di mano un tiro tutt’altro che insidioso di Dempsey.
Un errore clamoroso che fa passare in secondo piano il gol lampo di Gerrard, promosso capitano dalle scappatelle extra-coniugali di Terry e dall'infortunio di Ferdinand. Il centrocampista del Liverpool aveva colpito dopo solo 4 minuti, raccogliendo una sponda del colosso Heskey e tagliando alle spalle di Clark, prima di anticipare l'uscita di Howard con un bel tocco d'esterno. La formazione statunitense ha saputo reagire al vantaggio inglese con vigoria, organizzazione e un pizzico di fortuna, ma è stata la differenza tra i due portieri a permettere alla squadra di Bob Bradley di strappare un punto d’oro, confermando la tradizione positiva con gli inglesi.
Gli Stati Uniti, come dicevamo all’inizio, si confermano formazione rispettabile, concreta e perfettamente a proprio agio nella terra che la vide finalista di Confederations Cup nel 2009. Nazionale ben guidata da Bradley in panchina e dal figlio del c.t. in cabina di regia. Un avversario di ottimo livello, che ha negli esterni Donovan e Dempsey gli elementi più talentuosi. Da segnalare anche la prova positiva di Onyewu: è anche merito del difensore centrale rossonero se gli Stati Uniti restano imbattuti al Mondiale contro gli inglesi, dopo la vittoria per 1-0 che 60 anni fa stupì tutti, da una parte all'altra dell'Atlantico.
Per gli inglesi nulla è perduto: la qualificazione agli ottavi è ancora tutta da giocare e non è detto che una mezza partenza falsa debba far accantonare le ambizioni con cui questa squadra si è presentata in Sudafrica.
Anche perché il girone pone di fronte Algeria e Slovenia, due avversarie che non possono e non devono preoccupare una nazionale che punta a vincere il titolo mondiale.


ALGERIA-SLOVENIA: 0-1
80’ Koren
La Slovenia conquista la sua prima vittoria in una fase finale della Coppa del Mondo battendo 1-0 l'Algeria e si porta in testa al girone C dopo l'1-1 tra Inghilterra e Stati Uniti.
Partita brutta, giocata a ritmi molto bassi, e decisa da due episodi negativi, entrambi dei nordafricani. Al 27' della ripresa l'espulsione del "senese" Ghezzal, capace di beccarsi due gialli nei 15 minuti passati in campo nella ripresa e al 80’ il gol partita di Koren. Più che merito del tiro da fuori del giocatore in verde, però, la rete va a demerito del portiere dei nordafricani Chaouchi. Che, come il collega inglese Green ieri sera contro gli Usa, commette un incredibile errore facendosi passare il pallone sotto le braccia.
Una cosa è certa: Jabulani, il pallone di Sudafrica 2010, non c'entra. Dopo l'erroraccio dell'inglese Green contro gli Stati Uniti, l'algerino Chaouchi è riuscito a fare peggio. Il numero 16 dei nordafricani si tuffa alla sua sinistra come per respingerla coi pugni ma la manca clamorosamente, salvo poi raccoglierla in fondo alla rete.


VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI E QUI OK NOTIZIE




Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Ricky ha detto...

Sarebbe ingiusto dare la colpa al pallone. I portieri hanno fatto due papere clamorose.

Mattia ha detto...

In Inghilterra hanno messo in croce Green. Ok, Ha fatto un errore clamoroso però la squadra non è stata capace di segnare il gol del nuovo vantaggio. Siamo sicuri chetutte le colpe siano da attribuire al portiere?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails