GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 4 giugno 2010

EUROPEO 2016, NOI NON LO MERITAVAMO

E ancora una volta torniamo a casa a testa bassa. Mi riferisco alla recente assegnazione degli Europei 2016 di calcio, dove ha vinto la Francia e dove, ahinoi, il calcio italiano ha rimediato l’ennesima magra figura. Italia nemmeno al ballottaggio, solo 23 punti nella prima votazione contro i 38 dei turchi e i 43 dei francesi, che nel ballottaggio finale l’hanno spuntata per 7-6. Una sonora bocciatura per un calcio che, diciamolo onestamente, ha perso tutta la sua credibilità. Si fatica a capire, da italiani figuriamoci da stranieri, perché mai avrebbero dovuto assegnarci l’Europeo. Per la tessera del tifoso? Ennesima farsa di una classe politica che cerca di mettere delle pezze al problema invece di cercare di risolverlo in modo radicale? Per un campionato sempre più brutto, litigioso e offuscato dal sospetto e dal dubbio? Per una classe arbitrale sempre sotto accusa? Per gli impianti vecchi e fatiscenti che dovrebbero ospitare le famiglie ma che le famiglie evitano accuratamente? Per certa stampa sempre più assoggettata a chi detiene il potere mediatico? E che dire di certi personaggi che ancora regnano nel nostro calcio?
Suvvia non scherziamo. Organizzare un Europeo è una cosa seria. Serve un progetto, strutture adeguate e una credibilità da spendere. Requisiti che in questo momento il nostro Paese non ha assolutamente. E probabilmente la classe politica e i dirigenti federali lo sapevano benissimo. Non a caso le altre candidate erano rappresentate dai rispettivi governi nelle massime cariche e per noi c’era il Sottosegretario alla Presidenza Del Consiglio, con delega allo sport, Rocco Crimi (chi???). Per la Francia si è scomodato addirittura Sarkozy mentre il nostro Presidente del Consiglio Berlusconi, che tra l’altro è anche presidente di una squadra di calcio da ventiquattro anni, non ha avuto tempo per andarci. E tutto questo, nell'anno del Centenario della Nazionale e di Sudafrica 2010 dove gli azzurri campioni del mondo difenderanno il titolo conquistato nel 2006.
E’ la seconda bocciatura consecutiva. Non dimentichiamoci che tre anni fa preferirono assegnare l’Europeo 2010 addirittura a Polonia e Ucraina piuttosto che darlo a noi.
Quella sconfitta doveva essere un monito e un insegnamento per non ripresentarsi impreparati alla candidatura del 2016. E’ servito a qualcosa? Se ha vinto la Francia che ha presentato la candidatura in extremis e se siamo stati battuti persino dalla Turchia, vuol dire che non siamo stati capaci di imparare dai nostri errori.
Niente scuse, non meritavamo l’Europeo 2016 e non meritiamo di organizzare nessun’altra competizione fino a quando non cambieremo mentalità sportiva e non inizieremo a costruire invece di distruggere.


VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI E QUI OK NOTIZIE




***************************************************************************



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! ***************************************************************************

3 commenti:

Matrix ha detto...

Analisi perfetta e condivisibile. Il nostro calcio non merita l'Europeo e fatico a capire per quale oscuro motivo avrebbero dovuto assegnarlo a noi.

Vincenzo ha detto...

D'accordissimo. L'Italia non è attrezzata per certi eventi...

PS: Entius se ti va passa a vedere il nuovo header che ho messo nel mio blog come tributo per i nostri ragazzi e la tripletta.

Un saluto, Vincenzo.

Juan y Fer ha detto...

Hello,
with Platini, it was clear, France.
By the way, I have found an excellent page with all the transfers, rumours of the all top European clubs. All in the same page. It is great to see together all the news –name, transfer fee and position of each player- about all the top teams
The page is:

http://www.factual.es/noticia/fichajes-a-todo-trapo/?noticia=166

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails