GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 28 maggio 2010

CHAMPIONS NERAZZURRA, I TRE MOMENTI CRUCIALI

Certe emozioni non le assimili facilmente, ci vogliono ore, giorni, settimane, mesi. La vicenda di Mourinho ha sminuito (e a dirla tutta anche rovinato) la nostra bellissima impresa. Ma volenti o nolenti ciò che abbiamo fatto resterà nei nostri cuori. Pertanto, almeno fino all’inizio della nuova stagione non è escluso che torni sull’argomento. Per rivivere quelle emozioni, per ricordarle insieme, per commentarle ancora una volta.
Ed è quello che voglio fare stasera. Per vincere bisogna essere forti, imbattibili ma ci vuole anche una buona dose di fortuna e di episodi che indirizzano la partita verso
certi binari. Ho isolato quelli che per me sono i tre momenti clou del nostro cammino europeo. I tre episodi che hanno cambiato il corso delle cose indirizzando l’armata nerazzurra verso il trionfo.
3) Il gol di Sneijder al 92esimo in Dinamo Kiev-Inter. Senza quel gol, senza quei tre punti probabilmente non avremmo superato il turno. Probabilmente senza quel tocco sotto porta dell’olandese avremmo vissuto un'altra storia. Come
i gobbi, ci saremmo dovuti accontentare dell’Europa League (orrore!!!) e invece Wesley l’ha buttata dentro riscrivendo un altro finale.
2) Il gol di Pedro in Inter-Barcellona. Contro il Barcellona eravamo entrati contratti, quasi intimoriti. Quel gol ci ha sbloccati, abbiamo iniziato a macinare gioco, a pareggiare e poi vincere quella che è stata senza dubbio la partita più bella della nostra strepitosa stagione. Essere passati in svantaggio ci ha liberato di un peso.
1) Il gol di Milito dopo tre minuti contro il Chelsea. L’Inter negli ultimi anni aveva una sorta di blocco psicologico che le impediva di giocare come sapeva, di affrontare alla pari le grandi d’Europa. Da Villareal a Barcellona passando
per Valencia, Liverpool e Manchester, i nerazzurri in Europa si sono persi nel momento cruciale.
Quel gol del Principe praticamente a freddo ha fato crollare quel blocco. Il momento della svolta è stato lì. Senza quel gol non avremmo vinto, non saremmo andati a Stamford Bridge a giocarcela a testa alta, a dare una lezione di calcio al Barcellona, a reggere per 60 minuti in 10 contro i campioni d’Europa. Nelle ultime settimane l’ho ripetuto fino allo sfinimento. Noi la Champions League l’abbiamo vinta lì, in quel momento.
E ora tocca a voi. Quali sono stati per voi i momenti cruciali del nostro cammino?


VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI E QUI OK NOTIZIE





***************************************************************************

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! ***************************************************************************

2 commenti:

Winnie ha detto...

Credo che il momento cruciale sia stata la vittoria contro il Barcellona. E' lì che ci siamo resi conto di essere davvero forti.

Anonimo ha detto...

La champions l'abbiamo vinta a londra,dove in molti ci davano per spacciati e dove l'inter è entrata in campo con una formazione offensiva che ha messo sotto il chelsea....

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails