DE RERUM CALCIORUM - Blog Sportivo di un Tifoso Nerazzurro - Online dal 1 gennaio 2007

SEGUICI SU

Votaci su Net-Parade.it

venerdì 14 novembre 2008

ADRIANO E L'INTER: E' TEMPO DI LASCIARSI

Bel modo di vivere il primato in classifica, e pure quello nel girone di Champions League. Il menu quotidiano dell'Inter -da domenica a oggi- segnala la furia di Mourinho, che però ai microfoni di Mediaset Premium parla e parla, serenamente; la gioia e il disappunto di Cruz, segna e sogna il contratto e circolano voci...; la voglia del Manchester City di portare via Mou in tempi stretti; l'improvviso febbrone di Adriano, il solito noto, il solito caso, il solito problema.
Mai che si parli fino in fondo di gol, di prodezze, di primato, di scudetto. Mai che la corsa interista sappia specchiarsi solo e soltanto nel risultato. Che cosa dire, a tale proposito? Che si sta così, su questo filo delle certezze/incertezze, e questa è l'avventura nerazzurra nella quale oggi rileggere -e lo facciamo quasi con un moto di fastidio- le sciocchezze ripetute di Adriano, il suo modo di reagire a chi lo vuole risollevare, poi si arrabbia e lo punisce, e lui ribatte a modo suo, procurando dispetti e percorrendo strade sbagliate.
Oramai non ha più senso cercare il punto d'incontro con uno come lui, evidentemente in cerca della rottura col mondo Inter, con un piano alternativo che lo porti dove intende arrivare: in un'altra squadra, crediamo, non alla fine prematura della sua carriera calcistica. Ormai non ha più senso ricordare di com'era cattivo il Mancio, nei suoi confronti
, se persino Mourinho si è arreso all'evidenza dopo tre mesi di parole dolci, sue e del giocatore. E non ha più senso per Moratti, a questo punto, tentare l'ennesima riconciliazione con Adriano. Si decida a perderlo, a non contare su di lui, a chiarire meglio le posizioni di Ibra, Balotelli, Cruz e Crespo, a inseguire Aguero: ammesso che le possibilità per arrivare all'argentino siano reali.
Adriano e l'Inter, è un amore nato a settembre 2001, una notte al Bernabeu. E finito da un pezzo, non dal febbrone di questi giorni di novembre. (
SPORTMEDIASET)


Chi segue assiduamente questo blog sa quanto io sia legato ad Adriano. Quante volte l'ho difeso?quante volte sono andato controcorrente per giustificare determinati atteggiamenti?.
Mi sto però convincendo che la storia d'amore fra Adriano e l'Inter sia giunta al capolinea e forse entrambi dovrebbero cercare nuove soluzioni. Vi potrà sembrare stano ma sono concorde con Omini.
Certo vendere Adriano non è facile. L'Inter vorrebbe guadagnarci qualcosina ma il valore del brasiliano attualmente non è molto alto. Può valere 10-12 milioni di euro, non di più. Inoltre possono permetterselo in pochi perché il suo ingaggio è di circa 5,5 milioni di euro annui. Tra questi c'è sicuramente il Real Madrid, destinazione gradita anche a lui, che ha perso Van Nistelrooy. Ma c'è anche il Manchester City degli sceicchi, che cerca una punta a gennaio. Oppure potrebbe rientrare nell'affare Aguero.
Di sicuro è tempo che l'Inter cerchi un altro bomber e che Adriano vada altrove a fare i suoi capricci da bambino viziato.


VOTA QUESTO POST SU
OK NOTIZIE

2 commenti:

Andrea ha detto...

Ciao Entius,
volevo chiederti se ti va di scambiarci i link. Sul mio blog "CalcioMedia" parlo del calcio attraverso dei miei articoli. Tra l'altro ho visto che hai scritto un articolo su Del Piero, se ne hai voglia leggi il mio. Se ti va passa a trovarmi all'indirizzo http://www.calciomedia.blogspot.com/. Ricordati di giudicare i miei post! Un saluto da Andrea.

CALCIO MEDIA
DOVE IL CALCIO E' INTELLIGENZA

Entius ha detto...

Link aggiunto.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

Ricerca con Google

Ricerca personalizzata