ARTICOLI RECENTI

mercoledì 4 marzo 2020

ACCORDO RAGGIUNTO: LA SERIE A RIPARTE A PORTE CHIUSE


Si riparte. Ma a porte chiuse fino al 3 aprile. Questa la decisione presa stamattina nella sala dei Presidenti del Coni dove si era riunito il Consiglio di Lega che doveva decidere sul calendario del campionato sconvolto dall’emergenza coronavirus. E alla fine è stata confermata la decisione che già trapelava ieri, ovvero, questo weekend si recuperano le partite di settimana scorsa (compresa Juventus-Inter) e tutto il campionato slitta di un turno con un turno infrasettimanale il 13 maggio. L’Inter, che avrebbe voluto recuperare, come logico che fosse, prima Inter-Sampdoria (che ad oggi non ha una data, si aspetta e si spera che l’Inter venga eliminata dall’Europa League), alla fine si adeguata al volere della maggioranza.

Allo stesso modo è prevalso il buon senso riguardo il fatto di disputare le partite a porte chiuse (se lo stesso buon senso fosse stato usato settimana scorsa avremmo avuto meno problemi di calendario e soprattutto meno polemiche).
"Bisogna farlo, vista la situazione. Le porte chiuse sono l'unico strumento per portare avanti il campionato, siamo in attesa di un provvedimento del governo. Si è ritrovata unità di intenti all'interno della Lega per la regolarità del campionato" ha detto Giuseppe Marotta, ad dell'Inter.
E nel tardo pomeriggio è arrivata l’ufficialità delle disposizioni governative in merito all’emergenza sanitaria Sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all'allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto ovvero all'interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all'allegato 1, lettera d)". All'art 4, comma 1, si può leggere "Le disposizioni del presente decreto producono il loro effetto dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020".
Alla luce di tutto ciò, il programma del prossimo weekend sarà il seguente:

Sabato 7 Marzo
ore 20.45 Sampdoria-Verona

Domenica 8 Marzo
ORE 12.30 Milan-Genoa
ORE 15 Parma-Spal
ORE 15 Sassuolo-Brescia
ORE 18 Udinese-Fiorentina
ORE 20.45 Juventus-Inter

PS: Nel frattempo stasera e domani sera non si disputeranno le semifinali di ritorno di Coppa Italia tra Juventus e Milan e tra Napoli e Inter. Le sfide vengono rinviate a data da destinarsi.

Inserisci il tuo indirizzo mail:


Servizio offerto da FeedBurner

5 commenti:

Pakos ha detto...

Una settimana intera per confermare una decisione presa giovedì scorso. Come siamo bravi a complicarci la vita in Italia...

Nerazzurro ha detto...

Quindi una settimana fa giocare a porte chiuse avrebbe dato una immagine negativa del calcio italiano, ora invece è una scelta corretta e giusta.
Ridicoli.

Nicola ha detto...

@Nerazzurro. ...e burattini (altro che pagliacci...)

Entius ha detto...

Intanto vi informo che la Coppa Italia potrebbe slittare ad agosto (quindi non si giocherebbe alla fine di questa stagione, ma all'inizio della prossima), che le tre partite rinviate due settimane fa (ovvero Torino-Parma, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari) si recuperano mercoledì 18 marzo e che Inter-Sampdoria continua a non avere una data fissata (a sto punto mi sa che si gioca a Ferragosto).

Theseus ha detto...

Era così difficile? La soluzione porte chiuse è e stata adottata da tutti in Europa senza particolari problemi. Noi ci abbiamo messo una settimana per trovare un accordo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails