ARTICOLI RECENTI

domenica 15 settembre 2019

UN SABATO SERA TRA UNA "CALABRESE" E UN GOL DI SENSI

Visto che per la seconda volta in tre giornate l’Inter giocava su Dazn, ho deciso ieri sera di andare fuori a mangiare una pizza con la dolce consorte. Sinceramente non avevo nessuna intenzione di cercare disperatamente un sito che facesse vedere la partita in streaming (anche perché la pirateria uccide il calcio, la pirateria) e non avevo nessuna voglia di ascoltarla alla radio.

Così dopo accurata selezione abbiamo deciso (in realtà ho fatto scegliere mia moglie) di provare una pizzeria nuova. Con mia somma gioia appena arrivati non solo ho scoperto che stavano trasmettendo la partita, ma che addirittura ci avevano piazzati in mezzo alla sala proprio di fronte il televisore. Neanche il tempo di sederci e Godin ha pennellato un pallone per la testa di Sensi che ha infilato il gol che ha deciso il match (che gentili i nostri ragazzi, hanno aspettato che arrivassi io per segnare il gol… eheheh).

Non ho seguito attentamente il secondo tempo (uno dei motivi per cui in genere escludo l’opzione “pizzeria” per vedere la partita è proprio il fatto che non si riesce a seguirla in modo adeguato tra vociare confuso, bimbi che schiamazzano e camerieri che passano davanti in continuazione), preoccupato più di gustarmi la pizza con salame piccante (non a caso segnata nel menù come “calabrese”) che di vedere cosa combinassero i nostri ragazzi. Convinto anche del fatto che in superiorità numerica avremmo presto trovato il secondo gol e quindi ci saremmo tranquillizzati.
Purtroppo però il secondo gol non è arrivato e alla fine ho seguito gli ultimi 10 minuti col pathos d’animo, preoccupato che da un momento all’altro arrivasse il gol beffa (nel frattempo mi gustavo una discreta torta cheesecake ai frutti di bosco). Invece la beffa non è arrivata e l’Inter ha meritatamente portato a casa i tre punti che ci permettono di guardare tutti dall’alto in basso.
Non abbiamo giocato una grande partita, forse. Ma poi, riflettendoci, non abbiamo corso particolari rischi, Musso è stato il migliore in campo, siamo stati padroni del campo. Cosa chiedere di più? Non sono arrivati altri gol, ma per il resto non possiamo lamentarci assolutamente di nulla. L’espulsione ha condizionato la gara indirizzandola dalla nostra parte? E chi può dirlo. Magari in 11 contro 11 sarebbe finita 3-0. Tanto più che nella prima mezz’ora avevamo già sfiorato il gol in due occasioni. 
E comunque non è certo colpa nostra se De Paul ha commesso una grave ingenuità schiaffeggiando Candreva. Nel complesso si è vista un’Inter in continua crescita, un Sensi sbalorditivo (ormai stiamo finendo gli aggettivi per definire sto ragazzo), una difesa insuperabile e una squadra che potrebbe darci altre soddisfazioni (anzi, deve darci altri soddisfazioni).
Ma non c’è tempo per trastullarci sulle buone prestazioni. Fra due giorni c’è l’esordio in Champions League contro lo Slavia Praga e sabato sera ci aspetta il derby, primo vero esame importante della stagione. Sperando di essere qui fra una settimana a continuare ad elogiare la nostra Inter. FORZA INTER !!!





Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Winnie ha detto...

Ma la pizza almeno era buona? :-)
Sono d'accordo con te, le prossime settimane ci diranno molto su questa Inter.

Brother ha detto...

Una "calabrese" pensavo ti riferissi ad una donzella calabrese...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails