ARTICOLI RECENTI

martedì 9 luglio 2019

EGEMONIA USA: IL MONDIALE FEMMINILE E' ANCORA AMERICANO

MONDIALI FEMMINILI 2019 – FINALE
USA-OLANDA 2-0
60’ Rapinoe (rig.) – 69’ Lavelle

USA (4-3-3): Naeher; O’Hara(1’st Krieger), Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Mewis, Ertz, Lavelle; Heath (43’st Lloyd), Morgan, Rapinoe(35’st Press).
A disposizione: Brian, Davidson, Franch, Harris, Horan, Long, McDonald, Pugh, Sonnett.
C.T. Ellis.
OLANDA (4-3-3): van Veenendaal; Bloodworth, van der Gragt, Dekker(25’st van de Sanden), van Lunteren; Spitse, van de Donk, Groenen; Martens(23’st Roord), Miedema, Beerenstey.
A disposizione: Geurts, Jansen, Kaagma, Kerkdijk, Kop, Pelova, van der Most, van Dongen, van Es.
C.T. Wiegman- Glotzbach

Sono sempre loro le regine del mondo del calcio femminile. Gli Stati Uniti si laureano campioni per la quarta volta. Per la seconda consecutiva, in otto Mondiali. Neppure l’Olanda, campione d’Europa in carica, è riuscita a sovvertire l’ordine prestabilito e i pronostici.
Primo tempo a reti bianche con gli Stati Uniti che provano in più di un’occasione a rendersi pericolosi e il portiere olandese Van Veenendaal chiamata a fare gli straordinari o a essere salvata dal palo (al 39esimo su tiro della Morgan).
Al 60esimo l'episodio che sblocca la partita: intervento scomposto della van der Gragt su Alex Morgan con l'arbitro francese Frappart che, aiutato dal VAR, concede il rigore agli USA. Dagli undici metri si presenta il capitano Megan Rapinoe che sigla l'1-0.
Al 69esimo arriva il raddoppio di Rose Lavelle che riceve palla nel cerchi di centrocampo e una volta entrata in area fulmina con il mancino il portiere Orange.
Quinta finale giocata e quarto successo mondiale per le americane, potenza assoluta nel mondo del calcio femminile, che arrivano a questo titolo dopo aver vinto tutte le partite giocate nel torneo.

Alcune considerazioni sulla Finale (e queste sono davvero le ultime per questo Mondiale).
- Partita decisa da un rigore molto molto farlocco. Il contatto c’è, ma la prende sullo slancio e con palla ormai lontana. Rigori così li danno solo alla Juventus in Italia. E ora abbiamo scoperto che li danno anche agli Stati Uniti in una finale del Mondiale femminile.
- Poche cose sono antipatiche e insopportabili come la nazionale di calcio femminile americana. Presuntuose e arroganti: è quasi impossibile tifare per loro.
- Spulciando su Internet ho scoperto che negli Stati Uniti il calcio femminile va tanto perché da loro è considerato uno sport sfigato, da ragazze appunto, perciò io farei piano a lodarli da questo punto di vista.
- Ma della Rapinoe che si è tinta i capelli di rosa ne vogliamo parlare? No, forse è meglio di no.
- Aldilà delle antipatie, bisogna ammettere che gli Stati Uniti hanno meritato di vincere. Sono la Nazionale più forte, hanno vinto tutte le partite e se non fosse stato per il portiere olandese sarebbe potuta finire in goleada.
- Non so se da domani torneremo a parlare solo e soltanto di calcio maschile. Io mi auguro di no. Spero che il calcio femminile continui ad appassionare e divertire tutti. Rubare la scena ai maschietti è impossibile, ma sarebbe bello se riuscissimo a ritagliarci il nostro piccolo spazio.
 Lady Marianne 

 Albo d'oro del campionato mondiale di calcio femminile 
1991: USA
1995: Norvegia
1999: USA
2003: Germania
2007: Germania
2011: Giappone
2015: USA
2019: USA
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti?
☀☀☀ ISCRIVITI AI FEED ☀☀☀

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Bene, brave, complimenti. Ma adesso tornate alle vostre cucine che il calcio è uno sport per uomini.

Lady Marianne ha detto...

Maschilista di m***a, non hai nemmeno le palle per firmarti. Fai solo pena...

Theseus ha detto...

@LadyMarianne. Lascialo perdere. Certa gente non merita considerazione. Magari è uno di quelli che a casa sono succubi delle moglie...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails