ARTICOLI RECENTI

venerdì 1 marzo 2019

L'INCAZZATURA DIVENTI RABBIA AGONISTICA (e portiamo a casa i tre punti)

La rabbia (o forse dovremmo dire l’incazzatura) per il rigore assolutamente inventato da Abisso nella sfida di domenica sera non è del tutto smaltita. Quella (in)sana voglia di prendere l’arbitro palermitano e dargli tante ginocchiate nelle gengive fino a stancarsi non è ancora passata del tutto. Però purtroppo è tempo di guardare oltre, di pensare al prosieguo di campionato, di concentrarci su Cagliari-Inter, sfida che aprirà questa sera il weekend calcistico di Serie A. Milan e Roma si sono fatte prepotentemente sotto e purtroppo non possiamo più concederci passi falsi. Obbligatorio quindi tornare dalla Sardegna con in saccoccia il bottino pieno. Impresa tutt’altro che ardua se consideriamo che il Cagliari ha vinto solo una delle ultime sette partite di campionato (cinque sconfitte e un pareggio) e che non naviga in buone acque. Vincere a Cagliari (considerando anche i precedenti, di cui parleremo fra poco) è un obiettivo alla nostra portata. Soprattutto se ripeteremo la buona prestazione offerta cinque giorni fa in quel di Firenze.
Aspettando Cagliari-Inter... Vota Questo Sito Su NET PARADE !!!

Pochi dubbi per quanto riguarda la formazione. Spalletti deve fare ancora a meno di Icardi, Keita e Vrsaljko (il senegalese potrebbe rientrare a breve, per il terzino croato la stagione è praticamente finita, mentre l’attaccante argentino rimane un mistero tutto da svelare), quindi quasi certamente scenderanno in campo gli 11 titolari che hanno iniziato la sfida con la Fiorentina. Handanovic in porta, D’Ambrosio e Asamoah esterni difensivi, Skriniar e De Vrij muro centrale. A centrocampo Vecino e Brozovic, mentre in avanti Politano, Naingollan e Perisic a supporto dell’unica punta che sarà Lautaro Martinez. Gli unici dubbi potrebbero riguardare i terzini con Cedric Soares e Dalbert che contenderanno una maglia rispettivamente a D’Ambrosio e Asamoah, mentre difficilmente Gagliardini verrà preferito a Vecino in mezzo al campo.
Nonostante si giochi a Cagliari, i precedenti parlano nettamente nerazzurro. I padroni di casa infatti hanno vinto solo 6 dei 38 precedenti (l’ultima vittoria dei sardi risale all’aprile 2013, 2-0 con doppietta di Pinilla), con l’Inter che ha portato a casa 14 vittorie (compresi gli ultimi tre confronti), mentre in 18 occasioni la sfida è finita in parità (ultimo pareggio è del settembre 2013 quando Icardi e Naingollan firmarono l’1-1 finale). Tra le sfide che mi piace ricordare c’è quella del settembre 1990 quando il Cagliari di Ranieri, neopromosso in Serie A, venne travolto alla prima giornata da una tripletta di Jurgen Klinsmann. Tra le sfide più recenti c’è il 5-1 di due stagioni fa che rappresenta, insieme ad un 3-3 del novembre 2004, la sfida con più gol ed è l’unico precedente disputatosi a marzo. Un’altra piccola curiosità, nelle ultime quattro sfide Mauro Icardi era sempre andato a segno.
Gli elementi per fare bene non mancano. Ora si tratta semplicemente di rimboccarsi le maniche, scendere in campo con tanta rabbia agonistica e spiegare subito alla formazione sarda chi è il più forte. Dite che è troppo? Non credo proprio. Si può fare. Vero ragazzi? FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

9 commenti:

Matrix ha detto...

Entius, nemmeno un'accenno alla "letterina" di Mauro Icardi?

Entius ha detto...

Assolutamente no. Questa storia ci ha un po’ stancato tutti. Se veramente ci tiene alla maglia dovrebbe dimostrarlo con i fatti, giocando e dando il meglio di se e non nascondendosi dietro un ridicolo infortunio.

Winnie ha detto...

Sorvolo sulla questione Icardi perché sono per sommi capi d’accordo con Entius (il giocatore sta guardando solo i suoi interessi fregandosene del tanto sbandierato amore per l'Inter). Stasera l'impegno non è proibitivo, credo che si possa portare a casa il risultato senza troppi affanni. Poi in campo tutto può succedere...

Brother ha detto...

Su Icardi, portino un'offerta decente (almeno 100-120 milioni di euro) e se ne può andare tranquillamente a fanculo. Sulla sfida di stasera, se ripetiamo le ultime buone prestazioni i tre punti li portiamo a casa.

Winnie ha detto...

Brother, e chi te li dà 100 milioni per Icardi. Più il giocatore sta fermo e più viene svalutato. Allo stato attuale credo che l'Inter lo darebbe via anche per 80 milioni di euro.

Nerazzurro ha detto...

Io lo lascerei a marcire in tribuna fino alla fine del suo contratto. E' quello che si merita. Dopo due anni di inattività vorrei proprio vedere chi spenderebbe soldi per ingaggiarlo.

Michele ha detto...

Tic toc… Tic toc… Abbiamo acceso la freccia per il sorpasso. Ciao ciao cugini…

Nerazzurro ha detto...

Michele, prima portate a casa i tre punti e poi festeggiate. Mai cantare vittoria troppo presto…

Nicola ha detto...

Ma figurati, Nerazzurro. Il Milan stasera vincerà sicuramente. E se non ci riuscirà da solo provvederanno ad aiutarlo. Secondo te gli arbitraggi di Abisso e Banti sono stati casuali?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails