ARTICOLI RECENTI

domenica 17 febbraio 2019

IL GRAFFIO DEL NINJA VALE TRE PUNTI

Serie A 2018-2019 – 24^ Giornata
INTER - SAMPDORIA 2 - 1
73’ D’AMBROSIO – 75’ Gabbiadini – 78’ NAINGOLLAN

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini (14' st Joao Mario), Brozovic; Politano (24' st Candreva), Nainggolan (43' st Vecino), Perisic; Martinez.
A disp.: Padelli, Berni, Miranda, Ranocchia, Cedric, Asamoah, Borja Valero.
All.: Spalletti.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski (36' st Sala), Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal (36' st Vieira), Linetty; Saponara (29' st Gabbiadini); Defrel, Quagliarella.
A disp.: Rafael, Belec, Colley, Ferrari, Tavares, Bahlouli, Sau.
All.: Giampaolo.
Arbitro: Doveri

Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. E a segnare. A risolvere Inter-Sampdoria ci pensa il Ninja Naingollan che segna il gol vittoria per i nerazzurri dopo che Gabbiadini aveva pareggiato il momentaneo vantaggio (durato appena due minuti) di D’Ambrosio. Seconda vittoria consecutiva (terza considerando anche l’Europa League) per la formazione allenata da Spalletti, Milan rispedito a 4 punti di distanza e periodo di crisi che sembra definitivamente alle spalle.
Due le novità rispetto alla formazione ipotizzata alla vigilia. Dalbert preferito ad Asamoah sulla fascia sinistra difensiva e Gagliardini che affianca Brozovic in mezzo al campo. Tutto confermato per il resto con De Vrij-Skriniar coppia difensiva centrale e Politano, Naingollan e Perisic dietro l’unica punta Lautaro Martinez.
È proprio il giovane attaccante nerazzurro ad accendersi dopo soli 6 minuti involandosi verso la porta di Audero su lancio di Gagliardini: il suo tiro però è troppo centrale. Al 17esimo D'Ambrosio rischia grosso: stende Quagliarella lanciato a rete e si prende il giallo. Nainggolan prova a mettere la sua firma sul match alla mezzora ma la sua conclusione finisce al lato. Pochi minuti dopo Audero si fa sfuggire un pallone su tiro da fuori di Perisic, ma lo riprende prima che varchi la linea, facendo venire i brividi ai suoi compagni.
La ripresa inizia con la Samp che dopo pochi secondi ha una grossa chance per passare in vantaggio: Handanovic è bravo a opporsi a Defrel in contropiede. L'Inter è pericolosa al 55esimo con Lautaro Martinez che prova ad anticipare Audero in mischia. Dieci minuti dopo Handanovic fa una prodezza per alzare sulla traversa un colpo di testa velenoso di Quagliarella. La squadra di Spalletti alza la pressione e comincia a mettere in seria difficoltà la Samp. I nerazzurri costruiscono due ottime occasioni e i blucerchiati al 73esimo devono arrendersi sulla percussione di Perisic, che serve un cross basso a D'Ambrosio da spingere in rete. Giampaolo si gioca la carta Gabbiadini al posto di Saponara. Mossa azzeccatissima, perché l'attaccante lo ripaga segnando subito il gol del pareggio con un sinistro che batte Handanovic. Ma l’Inter è determinata a portare a casa la vittoria e torna subito in vantaggio con un tiro di Nainggolan dal limite che passa sotto un mucchio di gambe e beffa Audero. È il gol che regala i tre punti all’Inter.
Nonostante qualche brivido finale, finisce 2-1 per l’Inter. Tre punti pesantissimi per la corsa Champions e soprattutto i nerazzurri ritrovano tranquillità e uomini importanti come Perisic e Naingollan. Il belga è uscito nel finale tra gli applausi del pubblico dopo una prestazione superlativa. A onor del vero tutta la squadra ha giocato un’ottima partita, con un secondo tempo sempre più in crescendo. Se ci aspettavamo segnali positivi, siamo stati accontentati. L’Inter ha finalmente ritrovato la retta via. Ora manca solo di ritrovare il “figliol prodigo” Icardi e l’opera è completa. FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

5 commenti:

Matrix ha detto...

Vittoria che arriva dopo una prestazione abbastanza convincente. Abbiamo giocato un'ottima gara e la reazione dopo il pareggio di Gabbiadini è quella giusta. Speriamo ora di recuperare al più presto Icardi perché, vogliamo o no, è fondamentale in questa Inter.

Brother ha detto...

Dici bene: abbastanza convincente. Il primo tempo non abbiamo giocato una gara eccellente e nella ripresa abbiamo attaccato più con rabbia che con raziocinio. Per fortuna i campioni hanno fatto la differenza. Perisic sul primo gol e Naingollan sul secondo sono stati decisivi.

Winnie ha detto...

Come hai più volte sottolineato tu, era importante recuperare quei giocatori come Naingollan e Perisic che possono fare la differenza. Nel complesso abbiamo giocato bene, ma non tutti sono apparsi al meglio.

Entius ha detto...

Sì, su questo ti devo dare ragione. Gagliardini ha fatto un paio di buone giocate, ma per il resto non mi ha convinto, Politano troppo pasticcione (mi è piaciuto di più Candreva). Sorvoliamo su Skriniar e Martinez perché, per motivi differenti, possiamo chiudere un occhio, ma anche loro mi sono sembrati appannati.

Entius ha detto...

In compenso ho visto un ottimo Dalbert e un De Vrij in crescita.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails